What is the best sex you have ever had.. That's the question!


 Quanti siamo, noi… “quelli che la democrazia”, “quelli che l’informazione libera” etc etc? E’ presto detto: i video di informazione politica più gettonati in Italia non superano quasi mai le 200/300mila visualizzazioni. E parliamo di quelli più fortunati: gli altri possono ritenersi un successo se vengono lanciati 10mila volte. Un anno e mezzo fa ne realizzai uno dal titolo “Porta a porta – Berlusconi sta male” che è stato visto 661.991 volte, ma è un record insuperabile e, in ogni caso, ritrae una star indiscussa come il Presidente del Consiglio mentre infila una serie di gaffe una via l’altra.
 Poi ci sono gli altri, “quelli che il sesso” o “quelli che mi spacco dalle risate”.  E lo sappiamo che sono in netta maggioranza ma a volte il colpo d’occhio aiuta a comprendere meglio di cosa stiamo parlando. Così ho realizzato questo piccolo grafico qui sotto. Ho voluto essere buono. Non ho preso il video italiano più visto in assoluto, che conta ben 175.291.633 visualizzazioni e titola “Parto in un letto“. Ne ho preso uno che è stato visto solo 133 milioni di volte e che ritrae una biondina scosciata su un divano mentre si pone una emblematica domanda che sono sicuro avesse in mente anche Shakespeare mentre scriveva il suo “Essere o non essere? Questo è il problema!”. Già, perché la biondina chiede al popolo di Youtube: “Qual’è il miglior sesso che avete mai fatto?“. Ed aggiunge serafica: “Questo è il punto“.
 
Già: “questo è il punto”… Effettivamente ha ragione lei. Almeno a giudicare dai numeri. Se prendiamo come campione le 200/300mila visualizzazioni dei video di informazione politica più gettonati e li raffrontiamo a quelli che si pongono la fondamentale, eterna domanda: “Qual’è il miglior sesso che abbiate mai fatto?” (lasciate stare che è in inglese: come vi ho detto, se avessimo preso il video italiano più visto sarebbe stato anche peggio), abbiamo un valido indicatore circa le proporzioni tra “quelli che la democrazia” e “quelli che il sesso“.
Dalle nostre parti, ad essere molto generosi, siamo lo 0,2%.

Se riuscite a vedere la sottile strisciolina blu appiattita sul fondo del grafico, avete vinto.
No, così, sapete… A volte serve anche rendersene conto.

12 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • risultato scontato x un paese come l’italia che ha questa classe dirigente… se fosse stata più vista la politica non ci saremmo ridotti in questo stato…

    “Italiaaaaaaaaaaaaaniiiiiiiiiiiiiiiiiiii Ca**oooooooooooooooo”

  • se si parla dello 0,2 % non si puo’ piu parlare di “quelli che la democrazia” io personalmente non ci credo in questa forma di governo,

    e di sicuro non ci crede nessuno di quelli che vede la strisciolina blu in fondo….o meglio pensano che si tratti di democrazia la soluzione del quesito,  ma dentro al loro io sanno benissimo che non lo e’.

    ma per quanto dovremmo ancora ripeterlo???

    non deve poter prendere decisioni (votare) chi non ha una bencheminima idea di cosa sta facendo, e io mi rammarico perche’ con questa storia della democrazia ci tengono tutti in scacco,ma si e’ proposta come il santo graal della situazione, e poi mi sento dire ” ma dai Ale ormai non siamo piu’ in democrazia…”

    che assurdita’!!!

    io invece direi che ora siamo in democrazia al 100% anzi 99,8%

  • Ciao Claudio, questa volta non sono d’accordo con la tua analisi.

    In primo luogo perchè statisticamente stai confrontando campioni e insiemi errati: da un lato abbiamo gli aventi diritto al voto italiani, dall’altro lato.. IL MONDO! I video che hai preso fanno quei numeri perchè sono indicizzati a livello mondiale.

    In secondo luogo io nel 2007 postai su youtube questo video politico http://www.youtube.com/watch?v=CJJ9rzReXso

    che, come vedi, ha superato, e di parecchio, il milione di visite.

    In terzo luogo non stai considerando l’apprezzamento dei video: per quelli che hai preso a esempio negativo le votazioni sono a prevalenza negativa, mentre quelli politici sono a prevalenza nettamente positiva!

    Inoltre contare i click a poco senso: bisognerebbe contare solo le visite che arrivano fino in fondo al video. Spesso i video fanno tanti click perchè il thumb attira l’attenzione ma poi ti accorgi che stai guardando una schifezza e cambi subito video. Mentre, ma devi credermi sulla parola, da dietro le quinte del video che ho portato a esempio posso constatare che la maggior parte delle visite arriva sino in fondo.

    Io dico che lo scenario sta cambiando, questo pessimismo non è giustificato.

    Una stima migliore la si potrebbe fare come rapporto fra tutti gli aventi diritto al voto e tutti coloro che si informano su blog di controinformazione come il tuo, leggono il fatto quotidiano etc. Oppure contando in quanti hanno votato il m5s, globalmente a quanto siamo, al 7%? Facciamo per difetto 5%.

    Ebbene il 5% di 20 milioni di elettori (facciamo che circa la metà si astenga) è pari a BEN 1 MILIONE!

    e sticazzi!

    • a me piace la tua considerazione, sottolineo pero’ che lo scenario non sta cambiando… anche parlando del 5% mi riallaccio al mio discorso, insomma 1 % 5% 15% non sono i numeri a fare la ddifferenza ,ma e’ la coscenza che la democrazia , c’e e si sente.

      ci da fastidio che le notizie vengano censurate? ( e’ la maggioranza democratica a volerlo)

      ci da fastidio programmi di dubbia moralita'( e’ la maggioranza democratica a volerlo)

      ci da fastidio le mafie, le tasse, i rapporti di lavoro, le ingiustizie sociali, la poverta’

      e’ sempre la maggioranza DEMOCRATICA a volerlo.

      e che noi ci giariamo intorno la democrazia c’e e si sente, se invece per un attimo chiudessimo gli occhi, e provassimo a mettere in dubbio tutte le nostre certezze, nel momento stesso in cui li riapriremmo ,saremo consci che l’idea alternativa fondata sull’umilta’ c’e.

    • I tuoi ragionamenti sofisticati sono sicuramente validi, se applicati in un contesto meno estremo, ma quando parliamo di 175 milioni di visite (il video italiano) contro le 200 mila (in rari casi fortunati) dei video tipo quelli di Travaglio, francamente ci sono poche masturbazioni mentali che tengono.

      Con lo 0,2% non c’è statistica che tenga, perché i margini si possono tirare su quanto vuoi, ma resta sempre un abisso da colmare che neppure scoprendo tutta la materia oscura dell’universo riusciresti a compensare (per usare una metafora cara ai fisici che si chiedono come mai l’universo non si espande al ritmo con il quale dovrebbe).

  • I vostri ragionamenti sono tutti validi

    però è innegabile che vale ancora il vecchio proverbio, per cui

    tira più un pelo di f…  che un carro di cento buoi !!!

  • Ho la soluzione!

    I prossimi video realizzali con un film porno alle spalle, sullo sfondo.

    Oppure ti radi, una bella parrucca bionda, un po’ di trucco e narrando le tue analisi politiche ogni tanto ti lecchi sensualmente le labbra.

    Che amarezza.

    Andrea

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi