A scuola di sesso

In primavera, in Austria, si apriranno le iscrizioni ai corsi della scuola del sesso, l’AISOS – Austrian International School of Sex. Lo spot promozionale che potete vedere qui sopra è stato censurato dalle televisioni austriache. Qualcuno sostiene si tratti di una trovata pubblicitaria. Qualcun altro no. Di sicuro il video ufficiale su Youtube è stato bannato, pur non mostrando nessuna scena hard esplicita.
Sotto, il comunicato stampa dell’AISOS al riguardo. Ma al di là di tutto… fa così paura, ancora nel 2012, questo sesso?

LO SPOT CENSURATO

La morte violenta sì, l’amore no.


 Queste sono le immagini che al pubblico austriaco sono state proibite. Ogni giorno vediamo una media di 12 omicidi in televisione, per puro intrattenimento. I nostri salotti sono costantemente inondati da immagini di violenza. Eppure, mostrare belle immagini di una coppia innamorata sembra essere qualcosa cui gli austriaci non possono far fronte.

E’ difficile immaginare quale danno si infliggerebbe se, in prima serata, venisse mostrato loro amore invece di morte. Pensateci: quante uccisioni ha visto un bambino di 10 anni in televisione? Cento? Mille? Al contrario, quanti amanti ha visto quello stesso bambino? Cosa è più naturale, un assassionio o il sesso? A seconda del tipo di famiglia nel quale il bambino è cresciuto, la risposta può essere differente, ma io credo che la maggioranza delle persone comunque risponda che il sesso sia preferibile. Se solo potessimo ricominciare e incorporare nuovi valori nella nostra società… Attribuite all’amore più importanza della violenza!

44 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Le persone sessualmente libere, sono meno manipolabili delle persone sessualmente frustrate. Una reale cultura sessuale, fa male al sistema gerarchico.

  • in Prims, complimnti al regista, è uno spot veramente bello ma nn volgare.

    Poi che dire del fatto sia stato censurato … se queste stesse perspne dovessero controllare la TV italiana la metà dei canali sarebbe oscurato almeno 20ore al gg.

    Forse noi Italiani siamo piu “scafati” da questo punto di vista, è dagliu anni ’80 ke vediamo tette e culi in TV notte e giorno……

    Federico

  • Sicuramente la violenza è peggio del sesso (più o meno nudo) ed andrebbe, eventulmente trasmessa in fascia protetta e/o con le dovute cautele.

    Premesso ciò, uno spot simile, come ce ne sono anche dalle nostre parti, potrebbe mettere in imbarazzo un geniore con le domande del figlioletto, le quali sarebbero più che giustificate da una scena che non presenta la nudità ma, inequivocabilmente, un rapporto sessuale.  …secondo me, dovrebbe, premessi i dovuti accompagnamento ed educazione genitoriale e delle scuole, arrivare tutto a suo tempo. Con questo non voglio, certo, dire che metterei un “V.M. 18” su questo video!   …ma per sparlare siamo maestri e le troviamo tutte.

    Riccardo

  • E’ possibile che tutto questo abbia a che fare col fatto che stiamo diventando troppi e quindi vogliono “manovrarci” anche in questo senso per non farci riprodurre più di tanto?

  • La Censura non vuole prendersi responsabilità
    di violenze, istigazioni o Plagi di nessun tipo.
    E fino a qui…

    Ma allora perché lascia la porta aperta quando
    c’è il Lupo affamato sul Luscio.
    La Guerra, le Decapitazioni e Violenze
    le autorizza forse qualcuno più in alto?!

  • I 2 ragazzi del video sono innamorati? Li conosci x dirlo? Mmmm.. vabbè, vada x la prima parte del post che ci sta tutta, tutta tutta ehhhh!! Solo non capisco una cosa, ma l’amore con la scuola di sesso, che cosa c’entra?

  • Se la scuola del sesso funzionasse a dovere, se il sesso fosse insegnato senza limitazioni e non in maniera puritana, questo potrebbe risultare un potente collante sociale. Penso che gli istinti sessuali, se lasciati pienamente sfogare, abbiano la capacità di stravolgere la società, poi toccherebbe all’amore rimetterla insieme.

  • Detesto la violenza in tv (ipocrita) e sono d’accordo con le parole di Claudio.

    Piccolo esempio: Sembra una stupidaggine, ma se non sai indossare un profilattico, semplicemente perchè sei un giovanotto alle prime armi un po’ sprovveduto e nessuno ti ha mai spiegato che devi fare uscire l’aria… puoi avere grossi problemi.

    Non tutti leggono le istruzioni perchè credono che non ci sia modo di sbagliare, ed invece bisogna anche saper indossare un condom.

  • Ma perché adesso per scopare c’è bisogno di una scuola?

    L’occidente tecnocratico tratta sempre di più i suoi cittadini come dei coglioni. Bambini da educare su come si respira, come si mastica, come si pensa e come si scopa.

     

     

    • Un sistema di potere che per non farci riflettere sul fatto che non possiamo nemmeno più decidere quali guerre fare e quali non fare, si butta sotto le lenzuola, invade il Bios, per incularci bene bene.

       

    • si Guit!

      ci sarebbe bisogno di scuole per un sacco di tematiche in cui il popolino de “l’occidente tecnocratico” (come lo chiami tu) dovrebbe cimentarsi.

      lo studio e l’apprendimento su diversi campi sesso compreso genera informazione.

      la persona informata è libera di scegliere, quella disinformata è schiava.

      e visto che il sesso è tabù, risulta difficile specialmente per persone sessualmente represse reperire informazioni sul sesso dall’esperienza diretta.

    • Si Guit Bisogna avere una scuola per evitare di far del male sessualmente le prime volte al proprio partners. Evitandogli così un trama, che compromette sicuramente i rapporti futuri. Una volta esistevano le madri che insegnavano….la comunità, la tribù. Ora solo istinto. “Scopare” come dici te, non e facile come pensi, perché a meno che non sia come infilare un sedano in una bambola gonfiabile, bisogna interagire con il proprio compagno/a, nelle maniere giuste, facendo Pettig, carezze baci effusioni, e poi anche nell’atto bisogna sapersi muovere bene, ma sopratutto avere fantasia ed amore enon ultimo “lasciarsi andare alle emozioni”. Cose che molto spesso i nostri giovani non sanno, perché pochissimi lo insegnano, ed i genitori molto spesso non ne parlano. Film e giornaletti porno, molto spesso fanno vedere solo l’atto conclusivo del rapporto, che inizia mooolto prima di quanto pensiamo.  E comunque, , sappi che si tratta di un atto d’amore il sesso, perché per farlo ci vuole per entrambi una attrazione almeno fisica in cui l’uno trova qualcosa di attrente nell’altro e perché no anche di erotico. Una parola questa oramai sconosciuta e confusa spesso con il nudo. Un vestito, dei bei capelli, gli occhi, le movenze ed atteggiamenti, oppure l’intelligenza, la profondità d’essere, il modo di parlare…sono infinite le cause d’attrazione che abbiamo per l’altro, che posssono anche essere chiamato Amore. La “scopata” come dici te e per chi non coglie tutte le sfumature di un rapporto, che va ben oltre, come ho detto prima nel semplice svuotare i testicoli.

    • …aggiungo. Le masse  nella storia, sono sempre state più o meno controllate. Se pe controllo significa anche trovare un ideale giusto comune….oppure totalmente inventato, qualcuno a sempre trascinato molti altri in qualcosa. Tu da solo..sei in grado di decidere a chi muovere guerrà sapendo che le informazioni che ti vengono date, molto probabilmente sono false o non del tutto veritiere? Tu sei  in grado di capire se veramente una causa e giusta o no……se sapessi che non ti viene detto tutta la verità su essa? Per questo bisogna usare i razziocinio…ed imparare ad immedesimarsi con il prossimo…tu nemico o di idee diverse. Capire perché la pensa diversamente da me…quali sono le condizzioni per cui succede una guerra.  Ed il perché le politiche si comportano così. Ragionare immedesimandosi sull’altro, e una cosa che manca quasi a tutti…e dovrebbe essere insegnata. Eviterebbe condizionamenti governativi, e ti porterebbe a fare delle domande……..domande che uno della massa non dovrebbe farsi. Tu sei libero, o sei una pedina?

  • La morte violenta sì, l’amore no.”

    Innazitutto facciamo una differenza tra amore e sesso. Il sesso complementa l’amore ma non tutto l’amore è sesso.

    quante uccisioni ha visto un bambino di 10 anni in televisione? Cento? Mille? Al contrario, quanti amanti ha visto quello stesso bambino? Cosa è più naturale, un assassionio o il sesso?”

    Fare vedere scene di nudismo e di sesso a un bambino, per me è una certa violenza nel confronto del bambino.

    Beh più naturale mostrare a un BAMBINO una scena di affetto, rispetto, aiuto…tra nonno e nipote, tra mamma e bambino, tra Europeo e un africano, tra esseri umani a animali, tra ricchi e poveri……..Queste sono scene NATURALI, EDUCATIVE E COSTRUTTIVE da fare mostrare a un bambino.

    si parla tanto di violenza, bisogna definirla questa violenza. Esempio : se vi dico ci sono delle scene dove uno ha affettato l’altro con una ascia? uno ha sparato in faccia a un altro ? Uno tortura un altro con la corrente elettrica?…tutti mi dite è violenza e una cosa inaccettabile va censurata e se vi dico sono scene che mostriamo tutti ai nostri bambini e ci ridiamo sopra?…..Indovinate? TOM & Jerry.

    I film sono pieni di violenza i play station sono pieni di violenza e non ditemi che non è realtà è finzione sono solo dei film o sono solo dei giocchi, perchè sono cose che fermentano nel subconscio dei nostri bambini, sono cose serie da non sottovalutare !

    Mi ricordo quando è uscito il film di Mel Gibson “Apocalypto”, sentivo per radio nei giornali gente che si lamenta, giornalisti che hanno scolato tanto di quel inchiostro criticando le scene violente del film. E io dico ma in tutti quei film di mafia, di gangs, di avventura di action…dove la violenza non manca mai, perchè nessuno si lamenta? sapete perchè? perchè prima di quel film ha fatto “La passione di Cristo” un film che non ha piaciuto alla comunità ebraica. ed ecco che la violenza è relativa. se la violenza ci fa ridere, se la violenza la pratica l’eroi del film che sia un Americano che ammazza dei Vietnamiti o degli afghani o Irakeni…quella non è violenza. Se la violenza la pratica chi difende la sua casa il suo territorio, il suo paese…dall’intruso………..E’ violenza inaccetabile?

  • beh che dire, io sono dell’opinione che un bambino che vive in questa società verrebbe traumatizzato dal sesso/amore tipo quello del video, ma anche da quello di ladygaga!

    ma ad essere sbagliato non è il sesso o la sua rappresentazione (anche se ci sarebbero modi migliori di rappresentarlo rispetto agli stereotipi)

    ma ad essere sbagliato è la cultura o clima culturale in cui quel bambino è cresciuto e che gli fa percepire quelle scene come traumatiche.

    la violenza invece nella nostra MERDOSA cultura (e scusate il francesismo), viene vista come normale, e c’è un livello di ASSUEFAZIONE tale che i bambini non si rendono neppure più conto di subire una violenza aberrante!

    se poi qualche genitore si trovasse nell’imbarazzante situazione di dover spiegare queste scene, CHE LO FACCIA! anche se il bambino ha 3 anni NON È UN IDIOTA È UN BAMBINO!

    questo schifo di cultura deve finire, i bambini vanno cresciuti e protetti con l’amore e TUTTE le spiegazioni su come funziona il mondo, sesso compreso.

    a tutti quelli che chiamano in causa i bambini come SCUSA per giustificare la sessuofobia imperante dico….

    smettete di tirarli in ballo che questo è un miserabile tentativo di nascondere la vostra (e della cultura che sostenete) incapacità e fallimento educativo.

    • Scusa caro, ma come spieghi a un bambino di 3 anni che il sesso è una bella cosa ma un pedofilo no?

      Parli di “merdosa cultura”, ma cosa c’entra la cultura con le tendenze e le perversioni dei maschi? ogni ragazzina sa quanti “approcci” ha avuto quando era ancora troppo piccola…

      Il video non l’ho visto perchè non ho un account google, e non posso commentarlo, ma non c’è dubbio che nella pornografia che gira c’è molta violenza e nessun amore.

      E’ la violenza che dovrebbe diventare un tabù, invece, ma si tratta di riscrivere la storia, la religione e anche le giustificazioni culturali adottate, per esempio, nei confronti della violenza su animali (a scanso delle solite banali osservazioni, io sono vegetariana, anzi, in transizione verso il veganesimo). In fondo, se ci pensate, la schiavitù dei neri fu resa possibile dal concetto che erano equiparabili a bestie.

      Tutto sarà riscritto, si tratta solo di capire quanto tempo ci vorrà.

       

       

  • Guit ha scritto :
    Ma perché adesso per scopare c’è bisogno di una scuola?

     

    A occhio direi di no, ma dai tuoi commenti trolleschi mi viene da pensare che come esiste chi scrive a caso c’è anche chi “per scopare” ha bisogno di una qualche educazione.

    Male non farà, anche se noi ovviamente ce l’abbiamo più grosso, lo facciamo meglio, siamo i mejo etc etc…

  • Anas E. ha scritto :
    Visto come è evoluta la specie umana in questo paese, direi che ci vogliono altre scuole non solo quella del sesso. ci vuole una scuola del post patente a insegnare di nuovo alla gente come guidare dopo aver preso la patente e come rispettare i pedonali, come parcheggiare….Ci vuole una scuola per insegnare alla gente come fare la fila . Ci vuole e questa è una urgenza nazionale, una scuola per insegnare alla gente solo l’educazione civica. ” Su questo ti quoto in pieno!!!!! Abbiamo urgentemente bisogno, di educazione civica alle scuole, negli adulti dappertutto..insomma. Si conoscono a menadito i propri Diritti (non sempre), o almeno a pretenderli, visto i tanti avvocati che cisono in Italia…ma si ignorano quasi totalmete i Doveri, che ognuno di noi dovrebbe avere in una società!!!

  • blackjack ha scritto :
    Guit ha scritto : ” Ma perché adesso per scopare c’è bisogno di una scuola?”   A occhio direi di no, ma dai tuoi commenti trolleschi mi viene da pensare che come esiste chi scrive a caso c’è anche chi “per scopare” ha bisogno di una qualche educazione. Male non farà, anche se noi ovviamente ce l’abbiamo più grosso, lo facciamo meglio, siamo i mejo etc etc…

     

    L’accusa di troll la rimando al mittente, che si permette di darmi anche tra le righe del machista, senza alcuna cognizione di causa.

    Allora vediamo un po’, il troll ti pone una domanda alla quale spero mi vorrai rispondere.

    Chi saranno i docenti dei corsi di sesso? Puttane e porno divi, preti, comitati femministi per il rispetto della donna?

    Sono proprio curioso. Il troll è curioso di sapere.

     

    • Forse ho capito chi saranno: dei tecnici … Ma guarda un po’ che meraviglia, un gruppo di persone che si scaglia contro il governo tecnico, senza avere nemmeno capito i presupposti culturali tecnocratici del “colpo di Stato”. E ma io sono un troll e scrivo a caso.

       

       

  • gabriella ha scritto :
    …, ma cosa c’entra la cultura con le tendenze e le perversioni dei maschi? … In fondo, se ci pensate, la schiavitù dei neri fu resa possibile dal concetto che erano equiparabili a bestie. Tutto sarà riscritto, si tratta solo di capire quanto tempo ci vorrà.    

    E tu mentre dici queste cose che fai? Dici ai “maschi” che sono bestie. Hai ragione, tutto sarà riscritto, anche il fatto che esiste, è cospicua ed è insabbiata anche la pedofilia femminile, e che esiste la pornografia femdomista che tratta il maschio come oggetto, con una violenza simbolica praticamente inesistente nella pornografia tradizionale.

     

     

     

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi