La penisola dei penosi

La Stampa ci informa con entusiasmo che forse, se non piove e se la famosa farfalla di Pechino non sbatte le fatidiche ali, entro primavera si libereranno 7,9 miliardi di fondi strutturali UE che potremo utilizzare per lavoro e sviluppo. Lo chiamano il Jolly Europeo. Io lo chiamo il gioco delle tre carte. Ti fanno vedere 8 miliardi, ma devi puntarne 90, che alla fine della prestidigitazione regolarmente perdi.
I 90 miliardi sono la nostra quota parte (17,9%) nel nuovo fondo salva-stati permanente, il cosiddetto MES (in inglese ESM), che partirà con una dotazione di 500 miliardi. Il MES sarà firmato entro luglio e i suoi 17 governatori supremi (tra cui Mario Monti) potranno chiedere aumenti di capitale in qualsiasi momento e a loro insindacabile discrezione (godendo di immunità totale e di inviolabilità giudiziaria delle loro sedi e dei documenti personali), che dovranno essere corrisposti dagli stati membri con le modalità e con i tempi che loro riterranno opportuni. Tanto che stanno già discutendo di portare la dotazione iniziale a 700 miliardi. Il che, per l’Italia, significa sganciare pressoché sull’unghia circa 125 miliardi di euro.

 Questo, però, sui giornali è un dato che non esce mai. Parlano di MES (ESM) come se si trattasse di una partita a tombola con i fagioli. Se dicessero che ci costerà subito 125 miliardi, che potranno diventare 150, 200 o anche di più senza che l’Italia, una volta firmato il trattato, possa minimamente opporsi, questo “fondo salva stati” suonerebbe in maniera altrettanto neutrale? Probabilmente no. Per questo il giornalista servo tace. Ti spiegano solo quello che la tua struttura psicologica può sopportare senza farsi tante domande. Il resto non si dice, ma si fa.
Anche se ce ne danno 8 siamo sempre e comunque in credito di 117 miliardi. Quindi dovete spiegarmi cosa c’è da saltellare di gioia. Con 117 miliardi ci ristrutturavamo casa tanto che la bella Svizzera al confronto sarebbe sembrata una via periferica di Nairobi.
Sempre in tema di referendum, invece, l’Irlanda sta pensando di indirne uno sul Fiscal Compact, la disciplina che obbliga alla costituzionalizzazione del pareggio di bilancio, imponendo pesanti sanzioni ai trasgressori, che secondo molti economisti sarà un suicidio collettivo. Ci sono paesi dove i cittadini sono affetti dal letale morbo della democrazia, una malattia spesso letale che costringe a ficcare il naso continuamente nella cosa pubblica. Ma non vi preoccupate, noi siamo immuni: ratifichiamo qualsiasi cosa e senza scocciare il popolo, dal Trattato di Lisbona al Mes al Fiscal Compact. Siamo ratificatori di professione.
Ma forse, in fondo, facciamo bene. La Grecia voleva fare un referendum ma la Merkel non gliel’ha permesso: fregata! Francia e Olanda hanno fatto un referendum contro la Costituzione Europea, che hanno orgogliosamente bocciato, ma la UE gliel’ha reintrodotta tale e quale nel Trattato di Lisbona: fregate! L’Irlanda ha bocciato con il primo referendum il Trattato di Lisbona, ma gliel’hanno fatto rifare indi ratificare, secondo alcuni non senza qualche broglietto: fregata! I croati sono appena andati al referendum per entrare in Europa, hanno detto sì ma con l’affluenza storicamente più bassa di tutte le tornate elettorali, il 43,5%. Il che secondo i croati pone seri dubbi sulla legittimità della consultazione al punto che molti vorrebbero farla ripetere. Ma entro luglio 2013, ormai, saranno dei nostri: fregati?
Dunque ecco svelato il motivo per cui il nostro Parlamento ratifica senza neppure scomodarsi a dircelo, non c’è nessun complotto: è solo che gli italiani, che saranno anche un popolo di pasticcioni confusionari ma sanno benissimo come impegnare le loro energie solo su ciò che può garantirgli un reale tornaconto. Non perdono neppure tempo in cose che tanto non servono a niente. E un qualsiasi referendum sull’Europa sarebbe una di queste: una inutile formalità da ripetere fino a quando l’esito non è quello voluto.
Abbiamo di meglio da fare. Per esempio, ora è ricominciata L’Isola dei Famosi! Anzi, la Penisola dei penosi.

24 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Chi dovrebbe titolare i diritti del popolo, appoggia in pieno il governo Monti. spero che se ne rendano conto del danno che stanno facendo. Ma questa gente ha una coscenza? secondo me no, La Lega che fa “l’opposizione”  fino a 3 mesi fa non ha fatto nulla per salvare quel che si poteva salvare ed evitare questa sciagura Democratica, ha fatto “le voyeur” dal buco della serratura mentre Berlusca faceva i suoi caprici perversi e mentre lui cercava di interrare i suoi processi la Lega cercava di salvare i suoi militanti “Camicie verdi” e imporrere altre tasse agli immigrati.

    siamo al punto del non ritorno? dieri di sì a meno che il popolo non renda conto che non è più tutelato e che prenda l’iniziativa!

  • Aumentare il fondo salva stati comporta il pagamento immediato dell somma o obbliga solo a dare la disponibilità a pagare al momento opportuno? Mi pare strano che un qualsiasi paese europeo possa sganciare sull’unghia simili cifre(oggi in Italia c’è stata un’asta per 7,5 miliardi e non è stata brillantissima). Mi preoccupa, piuttosto, la questione dell’immunità totale dei tecnici. Se non sbaglio non vengono eletti, ma dovrebbero essere i ministri del tesoro dell’eurozona(per questo ci dovrebbe essere anche Monti). 

    Sugli irlandesi vorrei dire una cosetta: hanno una grandissima faccia tosta!! Avevano bocciato il trattato di Lisbona quando stavano ancora bene, poi, appena arriva la crisi(quella della Lehman, se non sbaglio), cambiano idea come se nulla fosse. Quelli, più che altro, sono furbi. Una piroetta referendaria strepitosa. Anche l’Islanda, durante la fase acuta della sua crisi, si avvicinò all’Ue perchè gli faceva comodo in quel dato momento. 

    Per quanto riguarda Francia e Olanda, loro hanno scelto liberamente e, infatti, il trattato di Lisbona è un documento molto(molto!) meno incisivo del primo. Sostanzialmente è un trattato fatto per essere approvato da tutti e, proprio per questo è inefficace come si può vedere di questi tempi!

    Io, non so perchè, ma, invece di un piano diabolico, vedo molta cialtroneria!!

  • Caro Claudio, ti sbagli

    le norme europee contro la “corruzione” non l’abbiamo ratificata, visto,  quì li abbiamo……. “fregati noi”, volevano prenderci la “mafia e i criminali” e invece  i nostri politici hanno detto no! quella è “cosa nostra” e ce la teniamo, quella resta quì democraticamente ben piazzata nel nostro parlamento e non  ratifichiamo niente che possa togliercela.

     

  • il tutto è politicamente coerente con la teoria chiaramente ammessa da donadi-idv:

    ci sono cose che il popolo non può capire.

  • Salve,

     

    ma veramente nessuno di voi ha fatto caso che Bigalfry interviene praticamente sempre in rotta di collisione con il post in cui scrive? Direi che siamo davanti alla nuova generazione di troll, il NEWtroll! Emm..non il gruppo musicale degli anni che furono è.. 🙂

    Sta sempre li in attesa e poi spara il commento che innesca la discussione. Non si litiga badate bene, si crea la situazione in cui c’è da mettere il link che spieghi questo, c’è da far rileggere il vecchio post che spieghi altro, etc. Ha 18,5 anni e ha vissuto gia due o tre vite, il padre ha fatto questo, l’amico del cugino ha fatto l’altro..

    Divertente per chi gli occhi ormai li ha già un pò aperti ma 5 minuti fa m’è venuto da sottolinearlo, chi vorrà rileggere la sua storia attraverso i post dei giorni scorsi potrà farlo.

    Per non uscire troppo fuori dal tema del post vorrei far notare che i 125 miliardi del MES se li prenderanno ma quando sarà il momento di usarli con qualche stato in difficoltà come verranno distribuiti? Lo chiedo anche a Claudio perchè ho idea che verranno elargiti con “SOLO” pochi interessi a carico.. Serve altro per capire che è una porcata? Regalo 125 miliardi e poi me ne tornano indietro (forse) un pò, gravati da interessi. Sono banchieri!! Lo volete capire o no?! Se danno ci devono guadagnare, il concetto è semplice ed è sempre lo stesso da decine di anni, cosa c’è di oscuro? OGNI prestito, ogni aiuto, ogni finanziamento che parte DEVE fare profitto, punto. Serve ancora discutere sul FMI? Sui fondi salva stati? Sui prestiti agevolati? La Grecia è il futuro di ogni stato che non ce la farà e sappiamo tutti che alla fine nn ce la farà quasi nessuno..

    Auguri, ma tanti tanti auguri a tutti noi..

     

    • anche ho notato quella cosa e poi non è mica lo stile da scrivere di un 18 enne  anche le asperrioni che usa e sopratutto parla di tutti gli argomenti…Insomma sonda ….Mah non abbiamo niente a nascondere  

    • Ehi! Io non sono un troll!!

      All’inizio non commentavo mai, ma poi, viste le accuse al sistema, ho ritenuto giusto fare delle critiche e delle osservazioni. Per un sacco di tempo non mi ha filato nessuno, poi, da quando ricevo i post per posta e, quindi, commento prima, sono stato scoperto ed è iniziato un putiferio! Tutto qui. 🙂

      Questa storia delle tre vite è da sbellicarsi. Effettivamente ho una famiglia particolare dove si sommano molte storie diverse: manager internazionali, destra, sinistra, antifascismo, sindacati, imprenditori falliti, scienza e invenzioni. Data la varietà della mia famiglia ho molte fonti d’informazione sul “sistema” e vengo a sapere molte cose interessanti(ma voi lo sapete chi controlla la qualità dei prodotti e le condizioni dei lavoratori? Io sì!). E poi a me piacciono moltissimo gli esempi concreti, presi dalla società e rendo a vedere pregi e difetti in tutti, anche nella mia famiglia(detesto quando mi raccomandano per una visita medica, per me è un’umiliazione!). Gli esempi concreti secondo me  sono molto utili per far vedere le caratteristiche degli italiani.

      Insomma, io non sono un troll, ma detesto il pensiero unico(in buona fede) e adoro i dibattiti costruttivi.

      Saluti, Bigalfry

    • Perfetto, se non lo sei allora hai un bel pò di materiale da leggere.

      Quel che forse dovresti capire è che ci sono argomenti su cui c’è poco da dibattere. Se claudio scrive della trilaterale ad esempio non c’è niente da approfondire, sono il male, punto. Capisco che sono argomenti forti, comprendo chi fa fatica ad accettare un certo tipo d’informazioni come vere ma così è. Non c’è bisogno d’imparare a memoria com’è nata, basta leggere un paio di righi di cosa vuol fare del mondo.

      Chi è sveglio certe volte fatica a capire come l’altro 99% della popolazione non si accorga delle vaccate che ci propinano in TV, sui giornali e pure su internet. Chi è monti si capisce leggendo da dove viene, che scuola ha fatto e per chi ha lavorato negli anni passati. L’abbraccio della bonino il giorno in cui è entrato in parlamento per il 99% era un saluto, a me e all’altro 1% ha fatto sorridere; sapendo la storia di entrambi. Esempi come questo ce ne sono moltissimi e direi che l’essere in grado, giorno dopo giorno, di notarli penso sia la vera croce che l’1% porta con se. Collegarsi a questo blog e ad altri è solo un modo per condividerla. Se cerchi soluzioni ne troverai poche realizzabili in quattro gatti, credo che l’unico contributo che possiamo dare è spargere il più possibile la voce, stare informati e sperare di aver fatto nascere qualche dubbio a chi abbiamo intorno.

      Direi che è il momento del solito buon vecchio “buona fortuna a tutti noi..”

  • Il trattato di Lisbona è stato promulgato poco più di due anni fa e quindi è stato scritto parecchi anni fa.

    Questo trattato reintroduce anche l’omicidio di Stato durante disordini e sommosse popolari.

    Ma perchè mai un legislatore nel 2000 avrebbe dovuto scrivere una norma del genere?…

    …ma è semplice, era tutto programmato.

    Fra tutti quello che mi fa più schifo è Napolitano…

  • silviononquello :

    ” ciao Anas E.,

    quale tipo di “iniziativa popolare” ti auspichi? “

    Che il popolo scenda in piazza PACIFICAMENTE, e che faccia una raccolta delle firme dove chiede a Monti & Co. tutte queste manovre e i tagli celi imponete per avere i doldi? eccoli i soldi che vi possiamo dare, se non li accettate sappiate che non ci rappresentate voi e chi vi appoggia e fate le valige tornatevene a casa. perchè noi il popolo chiederemo le elezioni anticipate ( tutte le forze politiche che hanno appoggiato Monti che sappiano che non verranno rielette!)

    98  Milliardi dalle Slot Machine, 30 milliardi di spese militari, 43 miliardi di risparmio all’amministrazione pubblica investendo sulla banda larga , 16 miliardi di euro dalle aste per la concessione delle radiofrequenze televisive, 120 Milliardi/anno di EVASIONE FISCALE , 60 Milliardi/anno di CORRUZIONE, 350 Milliardi/anno di ECONOMIA ILLEGALE…)

    Che il popolo si compri i titoli di stato, l’Italia e gli Italiani hanno abbastanza denaro e non hanno bisognio di investitori esterni o stranieri, in questo modo il BAU BAU Spread non avrà effetto ( secondo me ).

    Qualcun altro ha altre idee? Prego che si faccia avanti, abbiamo capito quale il problema, Byoblu celo fa spiegare da mesi….Cerchiamo pure qualche soluzione,  no?

  • Caro Claudio, scusami se scrivo “fuori tema”, ma vorrei chiederti:

    Quando giungerà il momento di parlare di un’ altra “casta”: quella dei sindacati?

    E’ vero che, come mi ha detto un finanziere, quelli versati dai sindacalisti sono contributi fittizzi? E, se da fastidio che la Chiesa non paghi l’ ICI, perchè non fa notizia che da questo balzello siano esclusi anche gli immobili di proprietà delle sigle sindacali?

    http://parliamone.prospettivapersona.it/2011/08/29/i-sindacati-vantano-un-patrimonio-immobiliare-immenso-ma-non-pagano-un-solo-euro-di-ici/

    Saluti e buon lavoro

  • buongiorno Claudio, vorrei fare  una riflessione sulla questione “pareggio di bilancio” perchè a me sembra una cosa con implicazioni “interessanti” e spiego perchè.. io penso che dal dopoguerra a oggi in Italia (e forse in tutto l’occidente) la classe dominante non ha fatto altro che garantire una democrazia di facciata e soprattutto garantirsi una minima pace sociale attraverso il Debito..caricando cioè i costi dello Stato sociale non sulle classi agiate (con le tasse) ma sulle spalle di chi doveva usufruire dei servizi sociali e sul loro futuro (figli e nipoti); di più..invece di finannziare i servizi con le tasse dei “ricchi” si è semplicemente chiesto loro i soldi in prestito facendoli anche guadagnare sempre a spese dei soliti e del loro futuro… ora cosa cambia con l’obbligo del pareggio di bilancio (ammesso che non sia truccato)?..che le classi dominanti saranno costrette a scegliere tra trovare i soldi (dove ci sono..cioè nelle loro tasche) oppure tagliare selvaggiamente lo Stato sociale e dire addio alla pace che gli ha permesso di fare i loro porci comodi (con i soldi degli altri) fino adesso.. un saluto  (marco)

    • Salve,

       

      il pareggio di bilancio in costituzione è una cosa gravissima e si basa sul solito teorema dell’economia moderna, la crescita costante. Si da per scontato che la crescità ci sarà sempre e compenserà i debiti futuri. In natura non credo esista niente che cresce in automatico e all’infinito. Come si può basare il futuro di miliardi di persone su questo concetto? Non si può rallentare o si entra in crisi (vedi situazione mondiale attuale), si deve crescere, SI DEVE.. A causa delle loro porcate oggi si cresce sempre meno e siamo già in spirale recessiva da un bel pò. A breve ogni stato sarà costretto a crescere costantemente per costituzione, pena pesanti multe dai soliti ignoti privati dell’UE. I soldi dovranno essere trovati PER FORZA, si prevedono manovre a catena per recuperare i miliardi che servono. È sbagliato, punto. Non c’è giustificazione che tenga, è un suicidio collettivo. Ma chi se ne frega, gli italiani hanno altro a cui pensare, roba tipo la campagna acquisti della serie A, mica bazzecole..

      Auguri, ma tanti..a tutti noi..

  • sognatorenostop : 

     “Credo che la raccolta firme potrebbe essere un punto di partenza… io ci sto!


     

    Dov’è che si firma???”

    L’iniziativa può partire da questo Blog, perchè no? Sentiamo cosa ne pensano gli altri

     

     

  • La notizia dell’inizio del MES è passata di nascosto, come i necrologi, alle 23:00 del giorno 30-01-2012 su rai2, data dalla grandissima testata giornalistica TG2 che ha trattato la notizia come un caso di gossip per meno di 1 minuto. Grazie ITALIA!

  • Ieri sera a Ballarò mi sono quasi spaventato, hanno messo un cartello con scritto cosa prevede il patto fiscale europeo firmato in questi giorni. In un paese normale oggi ci sarebbe stata la rivoluzione.. Hanno candidamente ammesso che dovremo quasi sicuramente fare una manovra da 40-45 miliardi ogni anno per i prossimi 20 anni pena sanzioni da parte dell’UE. Il ministro ha prontamente precisato che ne riparleremo a dicembre quindi per 11 mesi siamo in una botte de ferro.. 40-45 miliardi all’anno e nessuno si alza e spacca una sedia in testa a questa gente? Floris che ogni tanto sottolinea che sono tantini, visti i sacrifici gia fatti ma il discorso cade “in prescrizione” continuamente nel corso della puntata. La fantascienza in prima serata TV e tutti felici e contenti? Ormai non si prendono più nemmeno la briga di nascondere i loro piani, li dicono e poi si passa ad altro, nell’indifferenza dei presunti “ospiti da contraddittorio”. Prima dell’ennesima pausa plubblicitaria c’è giusto il tempo di far vedere un servizio di 2 minuti sulla decrescita, non sia mai che qualcuno comprenda di cosa stiamo parlando. Non che mi aspettassi il miracolo, ormai mi fanno pure tenerezza quando li sento.

    Bè, che dire? Il solito buon vecchio..buona fortuna a tutti noi.

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi