Italiani in USA: niente voto. Mai successo prima.

ItalianiUsaNienteVoto

Ricevo e pubblico


Caro Claudio,

sono Raimondo D’Ambrosio, Associate Professor University of Washington, Seattle. Sono qui dal 1995, sono emigrato per fare ricerca. Forse moltissimi italiani negli USA non potranno votare per le imminenti elezioni politiche.

 

Io sono iscritto all’AIRE, al consolato di San Francisco. Non avendo ancora ricevuto il plico elettorale, lunedi’ 11 ho chiamato il consolato. L’addetto mi ha spiegato che anche il Consolato non aveva ricevuto i plichi dall’Italia e non sono ancora riusciti a capire perche’. Mi ha detto che si scusa, che stanno ricevendo tantissime telefonate di protesta ma che il Consolato non puo’ fare niente, finche’ non riceve questi benedetti plichi dall’Italia.

Essendo gia’ il 15, c’e’ il concreto rischio che questi plichi vengano spediti ai cittadini troppo tardi per votare. Oggi il consolato pubblica questa nota informativa. Ora danno la colpa al servizio postale statunitense. Io sono negli USA dal 1995, ed una cosa cosi’ non era mai successa prima.

Con i tempi che corrono, non vorrei che il Viminale stesse giocando qualche brutto scherzo.

 

 

41 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Qui si scherza con il fuoco, ma hanno idea questi signori che sono ad un passo dal farsi cacciare furoi dai palazzi a suon di zappa e forconi?! Sono talmente distanti dalla realtà o sono tanto spavaldi da non credere che gli Italiani siano capaci di una rivoluzione violenta? Se ne accorgeranno troppo tardi….

  • Dove vivo io (Laos) il consolato ha inviato le buste preaffrancate con dei francobolli… cambogiani!

    Voglio sperare nell’incapacita’ d’intendere e di volere di chi lo ha fatto.

    Io me ne sono accorto per caso e ho pagato di tasca mia i francobolli giusti, fosse mai che il mio voto, e quello di mia moglie, fosse andato perso nei meandri delle poste laotiane… non ho mai votato (quando ho votato) con cosi’ tanto entusiasmo.

    Comunque sicuramente molte buste andranno perse.

    Gia’ che ci siamo faccio anche outing: abbiamo votato a 5 stelle

     

  • Io sono a Pittsburgh, in Pennsylvania e tutte le persone che conosco hanno ricevuto le schede elettorali da almeno una settimana…

    Spero che tutto si concluda per il meglio per la west cost.

  • Ciao Claudio, sono D’Urso Davide cittadino italiano e vivo a Natal, nello stato del Rio Grande do Norte, in Brasile, ti comunico che quello che è accaduto al Sig. D’Ambrosio negli Stati Uniti, e successo anche a me e a molti amici che vivono quì a Natal. Ho chiamato il consolato d’Italia a Recife e non mi hanno dato nessuna spiegazione, mi hanno solo confermato che avevano inviato la busta x posta (l’impiagato con cui ho parlato era  brasiliano e non sapeva praticamente niente), oggi è il 15 febbraio, il nostro voto doveva arrivare il 21 (se non sbaglio)in Italia al ministero dell’interno, quindi non voglio fare il solito ragionamento all’italiana ma la storia puzza un po.Ti ringrazio per l’attenzione e per il fantastico lavoro che fai sul blog, Ciao alla prossima. 

     

  • le schede elettorali non vengono da Roma……sono stampate in loco > Quindi e’ una bugia quella detta dal funzionario del Consolato. 

    Denunciate subito quello che sta succedendo scrivendo al Ministero degli Esteri ed anche a qualche giornale 

    Piero

  • Buonasera,

      non per giustificare nessuno (anzi!) ma nel caso del governo Monti non credo che a dominare sia la malafede (pur, a mio personale parere, presente e diffusa) ma sana incapacitá e incompetenza. Cosiglio quindi di prepararci al peggio dato che inetti e pataccari ripuliti non credo saranno mai in grado di risolvere problemi che le loro menti completamente autoreferenziali non sono culturalmente capaci di recepire.

      Auguri, di cuore, a tutti.

     

      A.C.

  • A me lo stesso consolato di sf ha risposto, l’11 feb. che le schede sarebbero arrivate il giorno dopo. Sono arrivate il 13 e rispedite il 14. Speriamo bene!Dg

  • Io propongo una sorta di conta internos dei voti dati al M5* . ovviamente l’attendibilita’ non serebbe grandissima. ci darebbe solo un idea approssimata che non guasterebbe per eventuali brogli.

  • Ciao io abito in North Carolina, il plico l’ho ricevuto ma con due schede rosse e una blu… Ho chiamato il consolato di Filadelfia che mai detto che è un errore…. deve essercene solo una per colore. Tra errori di schede e plichi non arrivati sembra un buon sistema per gettare nella spazzatura voti dall’estero.

  • perche,perche solo in italia succedono queste cose….possibile che l’omerta di questi politicanti arroganti ci stia strappando palesemente ogni nostro piccolo e infinitesimo diritto…ma allora veramente qui bisogna…..mah lasciamo perdere va

    • Tutto il mondo è paese caro mio , non è vero che succede solo in Italia. Il potere non ha nazione e nazionalità , che succeda solo qui vogliono farlo credere loro … ma l’organizzazaione è molto molto grande.. 

  • Abbiamo “ricordato che ci sono ancora le consultazioni per il nuovo governo che io dovrò fare: c’è ancora questo pezzo di strada abbastanza in salita che mi toccherà fare”: così Giorgio Napolitano nella conferenza stampa dopo l’incontro con Obama.


    Proprio oggi si vede che Napolitano è molto distante dalla realtà , e in america non fanno votare

  • Io resto basito.

    Nell’era della comunicazione, nella quale siamo felici di poter disporre di conti correnti on line, nella quale esiste la PEC con la firma elettronica, dove i PIN e le PASSWORD sono una componente fissa della nostra giornata, siamo ancora a spedire le schede per posta?

    Questi non li vogliono i vostri voti perché non vi controllano. D’altro canto abbiamo anche visto la qualità dei rappresentanti eletti dagli italiani all’estero: un disastro!

  • Ciao Ragazzi, io vivo a Londra da più di 20 anni, questa è la prima volta che non ricevo il plico elettorale, al consolato mi han risposto che è stato spedito, la cosa è strana, non voglio credere che ci sia qualcosa sotto perchè  ho firmato per la presentazione  della lista M5 Stelle  alle elezioni, vedremo..

  • Sig. D’Ambrosio, non si lamenti, se non voterà lei direttamente ci penserà (come spesso è capitato) il patronato a votare per tutti voi.

  • Ciao, io vivo a Los Angeles ( USA ) le cartelle elettorali sono arrivate 4 giorni fa e penso che siano stampate negli USA quindi e’ una bufala che non siano ancora arrivate a S.F. , dall’ ITALIA ?

  • Ma che la smettano con tutte queste stronzate basta semplicemente che NON ci facciano VOTARE……Facciamo prima e risparmiamo soldi da mandare in Europa!!!!!!!!!!!!!

  • Claudio forse è una stupidaggine ma tu o qualcun’altro ,se possibile, spieghi la corretta compilazione della scheda elettorale giusto per evitare scazzi che costerebbero cari a tutti . Grazie!

  • QUA A EDIMBURGO SONO ARRIVATI PUNTUALI CON SVARIATE LETTERE DI SOLLECITAZIONE PER PD E PDL.

    TUTTO CESTINATO MA MI SONO TENUTO LA BUSTA PER LE LETTERE CHE PUO SEMPRE SERVIRE 🙂

    NON SI CAMBIA NULLA COL VOTO IN QUANTO NON SIAMO IN DEMOCRAZIA, QUANDO CI SI DECIDE PER UNA RIVOLUZIONE VIOLENTA FATEMI UNO SQUILLO

  • Leggendo i vari post ho come l’impressione che l’On. Sen. Prof. Dott. Mario Monti riceverà molto sostegno dai nostri connazionali all’estero,del resto ce lo chiede l’Europa.

    • non credo almeno gli italo che vivono qua lo odianoooooooooooooooooooo se i voti saranno a favore di lui imbroglio eltorale        al 100percento    e l italia deve scendere in piazza e impicarlo perche sara un imbroglio

  • in svizzera non si puo votare marra  ?  non e che vorrei votarlo ma perche  non e completa la lista ?

     

                          puzza di imbrogli eletorali

  • Bersani: “Mi vergogno per il comportamento dell’UE verso la Grecia”

    Indurre al rigore non significa uccidere un Paese: quì

    Noi invece ci vergogniamo di lui, del suo padrone Napolitano, del suo socio in affari Monti, e del suo interessato europeismo.

  • Visto che dobbiamo cedere Sovranità Popolare . perché “ce lo chiede l‘Europa “,E meglio che gli Italiani al‘estero non votino .. potrebbero essere dannosi per il Sacro Movimento per L‘Europa. e all Efficentissimo Governo Tecnico Monti.

  • idem con patate a New York… iscritto all’Aire da anni e niente plichi! Ci stanno prendendo per i fondelli! O forse é una scusa per poter annullare/contestare in caso vinca qualcuno “indesiderabile” allo status quo?

    Comunque sia é un’atto ignobile! Ecco una ragione in più per muovereci verso un sistema sicuro (per quanto possibile… alla fine il banking online esiste e non é che abbia molteplici “breach” al giorno) per vorare in Italia ed all’estero.

  • Io vivo in Brasile e al 16 febbraio non ho ricevuto niente tranne la pubblicità per conoscere e votare i candidati del PD …

  • Ho una figlia che vive a Seattle dal 2009, ed è iscritta alle liste AIRE del Consolato di San Francisco

    Ha ricevuto il plico con le schede, giovedi 15  e sabato mattina lo ha rispedito votato.

    Confesso che anche noi eravamo un pò arrabbiati per questo ritardo, dal momento che lei   non aveva ricevuto  nemmeno le schede dei referendum 2011.

    Qualche mese fa, Federico Rampini, il giornalista di Repubblica a New York, intervistato da Corrado Augias, a Rai 3, disse che il Consolato di San Francisco era in difficoltà per le tantissime richieste di iscrizione all’AIRE che stava ricevendo

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi