Tutto come prima. Anzi no: peggio.

Quinto Potere

L’annuncio dei nomi scelti da Enrico Letta per formare la squadra di Governo sancisce lo stadio finale della metamorfosi politica italiana. Dal bozzolo della stasi, quella fucina dell’inciucio che ha congelato per anni il Paese portandolo anche oltre il famigerato orlo del baratro, il Pd e il PD-L sono emersi come una sola creatura, un partito nuovo, che chiameremo d’ora in poi “Modello Unico”.  Avevamo chiesto, e ci erano state assicurate, competenze e un chiaro segnale di discontinuità con il passato. La risposta è stata ancora una volta, in massima parte, la vecchia nomenclatura, responsabile della situazione attuale, dove trovano ampia rappresentanza uomini della Banca Centrale Europea (Fabrizio Saccomanni), uomini che non hanno voluto o saputo portare a termine l’incarico di tagliare i costi della politica (Enrico Giovannini), frequentatori abituali di organizzazioni dove la stampa non è ammessa e dove la trasparenza è un concetto chimerico (Emma Bonino), uomini formati alla Bocconi e stretti collaboratori del Governo tecnico uscente, fautore di quel paradigma dell’austerità che ora è sotto processo dalle stesse forze europee che l’hanno voluto e imposto (Enzo Moavero Milanesi), uomini alter-ego di Berlusconi al Ministero degli Interni (Angelino Alfano), Perfino Giampiero D’Alia, quello che voleva censurare internet, alla Pubblica Amministrazione. Il tutto sotto la direzione di chi, il giorno dell’insediamento di Mario Monti, gli scriveva pizzini in cui si dichiarava a disposizione, sia ufficialmente che meno ufficialmente (Enrico Letta), definendo Monti un “miracolo”. L’unica nota positiva è che, finalmente, l’Italia avrà un’opposizione concreta e pervicace, che non farà sconti a nessuno, come si conviene a un qualsiasi Paese che possa definirsi democratico. Il bipolarismo perseguito per anni, senza successo, si realizzerà nel confronto costante, serio e costruttivo, che vedrà da una parte i partiti che hanno preso tutto, reclamando per sé anche le presidenze e le vicepresidenze che da sempre spettano all’opposizione (o regalandole a formazioni minori, specchietti per le allodole nonché loro alleate nell’ultima tornata elettorale), e dall’altra parte il Movimento 5 Stelle, con i suoi oltre 160 cittadini ad occupare altrettanti posti nei due rami del Parlamento: l’unico, vero, autentico segnale di discontinuità con il passato, a garanzia – finalmente – di trasparenza, verifica e controllo.

82 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    • basta con ste frasi fatte…cerchiamo tutti insieme invece di uscire da questa spirale di corruzione e infamità. Io sono un italiano ma non sono stato a guardare e non starò a guardare. Saluti

    • e no, scusa, gli italiani non si mertitano questo governo, gli italiani non sono un male, il male è la disinformazione e l’ignoranza che è stata coltivata proprio per tenere buone le masse..
      oltre alla sfiga dobbiamo pure sentirci in colpa perchè non siamo virtuosi? no, non ci sto

    • Da qualsiasi punto la si guardi, è così. L’Italia è un paese marcio-dentro e non si rende conto. Da quello che è successo dal 24 febbraio in poi lo ha confermato alla storia. Il resto rimane solo agenda da rispettare. E’ vero che 14 milioni non sono andati a votare e la metà del Friuli si è astenuta dal farlo, ma gli altri… Venite via finchè siete in tempo. Certo lasciare l’Europa magari a 40-50 anni è dura, ma ariverà il momento dei “barconi” al contrario e non potrete più neppure saltarci sopra.

    • oohhh..certo..quindi quei 13 milioni di elettori che fino a un secondo fa, hanno votato il berlusca per farsi condonare l evaso, le villette abusive e far bastonare gli immigrati, con borghezio che lavava i sedili dove si erano appena seduti i neri , con la promessa che pure l italia “gli avrebbe sparato in mare come fanno in spagna”, improvvisamente tutti buoni , onesti , altruisti, anzi direi gentili e umanitari.
      Questo rifiuto ostinato al fatto che gli eletti non sono altro che il riflesso degli elettori è ridicolo.

    • Ho molti amici profondamente onesti che odiano Grillo e votano PD.
      Non c’e’ possibilita’ di scalfire il loro credo con una normale discussione.
      Penso perche’ hanno una fede consolidata nell’arco della loro vita e perche’ continuano ad informarsi principalmente attraverso la tv, ma anche attraverso la stampa.

    • Ho molti amici profondamente onesti che odiano Grillo e votano PD.
      Non c’e’ possibilita’ di scalfire il loro credo con una normale discussione.
      Penso perche’ hanno una fede consolidata nell’arco della loro vita e perche’ continuano ad informarsi principalmente attraverso la tv, ma anche attraverso la stampa.
      L’informazione attraverso internet per loro e’ marginale e comunque non degna di affidabilita’. Ne sono profondamente convinti.
      Attenzione, parlo di MOLTI amici.
      Bisogna rendersi conto che ci sono ancora MOLTE persone che ritengono affidabili delle fonti di informazione che probabilmente (anzi sicuramente) non lo sono.

  • la vostra politica è stata solo per due mesi chi c’è l’ha più puro !! Ecco il risultato avete fatto morire i pochi che erano per il cambiamento dentro il pd, la Puppato, I Civati, Persino Bersani che era poco convinto gli va dato atto che c’ha provato, e l’aveva dimostrato nel cambiare il 70 % dei suoi uomini in parlamento. Spero che vi daranno la Vigilanza rai e Il Copasir. ma che tristezza avete proprio sbagliato tutto.!! Un abbraccio comunque e stupiteci se ne siete ancora capaci.

    • Il PD è uscito debole e ricattabile dalle elezioni e ai ricatti di Grillo che voleva il governo ha preferito i ricatti di Berlusconi, che di fatto ha ottenuto il governo piazzando i suoi in tutti i ministeri importanti tranne la Giustizia. Alla faccia del “Con Berlusconi mai”.

    • tu parli così perchè credi ancora nella favoletta che il pd e i suoi dirigenti siano altro dal pdl, ancora non ti basta? pensi davvero che mettere qualche faccia nuova corrisponda ad un cambiamento vero di un partito? mi dispiace proprio che ancora devi capire … secondo me il m5s ha fatto benissimo come si può appoggiare una classe politica che è sfacciatamente serva dei banchieri e contro gli interessi del popolo? tu daresti fiducia a un pedofilo dichiarato affidandogli tuo figlio per fargli da baby-sitter? neanche i 5 stelle darebbero fiducia a chi ha approvato tutte le leggi che hanno portato allo sfascio questo paese !

    • Giovanni Fadda…io ormai son stanco di ripetere le stesse cose, ma visto che sei nuovo :)..
      Avevate un occasione storica , due alternative e due strade da percorrere.
      1- entrare nei giochi dare la fiducia, formare un governo insieme al pd mediando riforme storiche per il paese ( che non significa votare solo sì ai testi integrali del m5s, ma a compromessi che sarebbero comunque una rivoluzione) , con il rischio di tradimento e inciucio e far precipitare il paese in mano a un governo pd-pdl
      2- scegliere di rimanere fuori , fregarsene e consegnare direttamente il paese a un governo pd-pdl con la certezza matematica che niente del vostro programma, nemmeno alla lontana venga approvato (anzi la direzione delle riforme sarà in direzione completamente opposta ai vostri propositi)
      Con tutte le forze avete scelto e spinto per la seconda. Probabilmente cosa inevitabile visto che il sistema di democrazia indiretta se applicata a una minoranza diventa più inutile che un calcio nelle palle, visto che non prevede alcun tipo de mediazione o compromesso con forze differenti (fondamenta della cività moderna ) e delegati che se ne facciano carico, ma solo la mera accettazione di un voto svolto in precedenza anche al costo di paralizzare il paese (come abbiamo visto ). Avete perso un occasione storica.
      Vi appellate solo e unicamente alla vostra ridicola sicurezza che (prima o poi) il paese vi darà il 51% dei voti , giusto per giustificare le vostre talebanerie incocludenti. Intanto il berlusca in formissima sta già spianando la strada (e le TV ) per il suo ritorno e la sua vittoria alle prossime elezioni (sono pessimista purtroppo).
      Tutto il resto è aria fritta e filosofie sui massimi sistemi e visioni mistiche alla Becchi che tanto vanno di moda in questo periodo sulla rete

    • Giovanna scusa se insisto..Alex dice
      ” Ecco il risultato avete fatto morire i pochi che erano per il cambiamento dentro il pd, la Puppato, I Civati, Persino Bersani che era poco convinto gli va dato atto che c’ha provato, e l’aveva dimostrato nel cambiare il 70 % dei suoi uomini in parlamento” ( che poi sono il 90% e sono stati scelti dalla base in modo analogo al M5S) ”
      la tua risposta
      ” tu parli così perchè credi ancora nella favoletta che il pd e i suoi dirigenti siano altro dal pdl, ancora non ti basta? pensi davvero che mettere qualche faccia nuova corrisponda ad un cambiamento vero di un partito? ”
      purtroppo non c entra una mazza con il commento di alex, visto che non ha parlato dei dirigenti, ( a parte il riconoscimento a bersani ) ma di quella parte buona che lo stesso grillo ne ha ammesso l esistenza (ovviamente dopo averli insultati per mesi )
      Comunque a prescindere, le colpe di questo stallo vergognoso sono da attribuirsi in misura uguale a pd e m5s.

      • Eravamo lì per lì per cambiare davvero per la prima volta forse nella storia Italiana. Il pd è una strana creatura è l’unione fra due mondi opposti ma che in teoria hanno anche una parte in comune che è la parte diciamo della solidarietà, del bene comune che si svolge soprattutto nelle associazioni cattoliche e di sinistra. Noi quelli di sinistra spesso quando parliamo del pd ci dimentichiamo la parte cattolica per l’appunto che però esiste. A mio parere oggi bisogna fare uno sforzo pazzesco con doppio salto carpiato avvitato in due, per poter leggere la nostra storia e non solo, ad esempio io non leggo mai da nessuna parte del mondo che sta sviluppandosi a ritmi di sette ottavi (Battiato)come la Cina e l’India e che per la prima volta l’occidente dopo quasi 300 anni non è più la potenza unica del mondo, anzi ormai la Cina, l’India e il Brasile sono davanti a noi. Questo fatto sta trasformando le nazioni dell’Europa in paesi insignificanti, solo che queste nazioni pretendono di avere degli stipendi ancora altissimi quando però sono a crescita zero o quasi e soprattuto hanno consumato e sprecando come 5/6 volte gli altri. L Ms5 è l’unico insieme a tutti i grandi movimenti che possiamo segnare con il movimento di Porto Allegre che sta dicendo di cambiare rotta, il problema e che tutto questo è perorato da tesi che gli stessi autori non sanno se funzionano. In realtà all’interno dei movimenti della sinistra sia del pd che di Sel e anche di Rifondazione questi argomenti vengono dibattuti. ma dopo questa lunga premessa voglio arrivare al punto. per me il movimento la parte originaria del movimento è di sinistra non parlo dei suoi elettori le sue istanze sono di sinistra e spesso si rifanno ad un idea marxista, Marx parlava di comunismo che poteva avvenire soltanto in un sistema post capitalistico ergo il nostro. Non poteva avvenire nella Russia medievale degli zar che aveva appena conosciuto da poco la rivoluzione industriale e solo per una minima parte della popolazione.
        la mia grande paura e che l’exploit dei ms5 sia difficilissimo da ripetere perchè è venuta fuori la sua culla di sinistra, questo è avvenuto soprattutto dopo i nomi dei presidenti che erano tutti di sinistra e credo che molte parti della destra e della lega non voterà più i ms5. In seconda in un articolo di un famoso blogger parla dello zoccolo duro del paese e che in qualche modo le istanze che il movimento 5 stelle rappresenta non può superare il 25/26 %. Per questo bisogna agire subito in due modi uno dovreste chiedere a Grillo di cedere ai primi iscritti la proprietà del marchio, due dovreste eleggere un gruppo di persone che vi rappresenti nel movimento, le vostre idee migliori dovrebbero essere condivise fra di voi ed anche con la parte migliore dei partiti di sinistra tipo sel. I parlamentari oltre fare opposizione dovrebbero creare un alleanza segreta con una parte del pd e al momento buono far cadere questo gentile obbrobrio chiedendo poi insieme di governare.

  • Adesso si sono palesati per quello che sono. Chi ha dormito fino ad ora adesso non ha più nessun diritto di farlo se non vuole essere complice di disgrazie avvenute e che verranno. E’ peggio di prima se si guarda al governo schifoso che sono riusciti a mettere su… ma se si guarda invece al contesto generale…il M5S gli ha tolto la maschera(sopratutto al farlocco partito PD-L, che giocava a fare gli interessi di una sinistra ormai sparita da un ventennio circa) e adesso quindi si “gioca” finalmente ad armi pari. Questo governo deve cadere. Saluti

  • ma che sbagliato, Grillo & C li hanno ingaggiati apposta per far scomparire ogni opposizione, 8 milioni di voti buttati al vento. Ma neanche la secessione dell’Aventino fu cosi funzionale al sistema.

    • Che abnorme cretinata! Cosa doveva fare il M5S? Bersani ha detto sempre no alle proposte di Grillo…voleva solo i voti per la fiducia,ma non aveva nessuna intenzione di rinunciare a tutti i benefit della politica,in primis il diniego al rimborso elettorale,il voto di chi la pensa come te che non ha capito il principio del movimento,sono effettivamente inutili…

  • Ti sei dimenticato il nuovo che avanza… Lorenzin alla sanità. Priva financo di una laurea albanese in un paese dove la laurea serve anche per fare l’infermiere e messa a dirigere uno dei settori più delicati e disastrati d’Italia.

    • e il sommelier del m5s che voleva “occuparsi dell’agricoltura”? quello andava bene,vero?certo è un grillino onesto che odia berlusconi quindi lui va bene! non piace nemmeno a me la lorenzin,io sono laureata in medicina con tanto di specializzazione chirurgica e mi faccio un mazzo così portando uno stipendio misero a casa, ma il discorso della laurea è assurdo, tra le persone più “ignoranti” che io conosco ci sono dei laureati doc attualmente professionisti di spicco della mia città,ma ti assicuro che non sanno vivere,non capiscono un cazzo e sono intellettualmente e culturalmente capre!la laurea te la puoi anche comprare,ricorda!

  • Sono incazzato nero e tutto questo non lo accetterò più…
    https://www.youtube.com/watch?v=XYYgibIFtes
    Tutti i nodi verranno al pettine in questa Italia di calvi.
    Saccomanni significa Napolitano,Draghi,BCE,FMI,Troika,banche e ancora banke.Se non fosse per quei 160 parlamentari sembrerebbe manco d’aver votato.
    La fusione è avvenuta a dispetto delle speranze della maggioranza degli italiani.L’inciucio,questa parola,che non esiste nel vocabolario,era largamente predicibile.
    Spero duri poco nonostante la garanzia di trasparenza,la verifica e il controllo del M5S.

  • sta accadendo tutto secondoo copione, bene ha fatto il movimento a non cedere alle richiesta di Bersani,il PD voleva la fiducia per fare quello che si era già proposto, quello di continuiare nell’alleanza con Monti,
    la mancata riforma elettorale è servita per creare confusione, e nella confusione continiuare indisturbati nell’opera di saccheggio dell’italia.
    Il direttore di bankitalia all’economia, proprio quello che ci vuole per difendere le faliglie e le piccole imprese dalla crisi economica che è nata proprio dal sistema bancario malato
    possono giocare a carte scoperte tanto regneranno indosturbati fino alle prossime elezioni che, ci scommetto, saranno molto molto lontane

  • Alle prossime elezioni se non vorrete il 25% ma solo il 7-8% giusto per rompere un po’ i coglioni senza contribuire a nessun tipo di cambiamento ditecelo prima,basta saperlo…ah voi puntate al 100% dimenticavo….grazie comunque per aver contribuito al 50 % almeno a riconsegnarci a berlusconi vitanaturaldurante,complimenti.

    • Invece secondo me ha fatto bene a non partecipare al governo, con il PD non si poteve fare nessun cambiamento, non c’è alcuna differenza tra PD e PDL, lo dimostra quello che è stato fatto e come è stato apppoggiato senza remore il precedente governo Monti, lo scambio tra destra e sinistra era soltanto una illusione coltivata per noi poveri elettori, ma il partito era uno solo

    • il tipico atteggiamento di chi fa finta di non aver capito nulla… la colpa di tutto è del PD-L fattene e fatevene una ragione. PDL e PD-L sono lo stesso partito da moltissimi anni ormai. Non esiste niente a parte il movimento cittadino a 5 stelle a difendere i diritti dei cittadini in questo paese. Saluti

    • Ma ce ne fosse uno,che con un piccolo sforzo,impegnando pochi pochi neuroni,avesse capito il discorso di Beppe Grillo sul 100%,lui si riferiva,alla presa di coscienza dell’opinione pubblica,un cambio di rotta definitivo,lontano dal modo partitocratico e arrogante di intendere il sistema politico…tutto chiaro e trasparente e nelle mani dei cittadini.Beata ignoranza!

  • Mi stupisco di alcuni commenti, cosa doveva fare il M5S? dare la fiducia a Bersani? ma se chi l’ha votato voleva un cambiamento quale cambiamento poteva esserci “mescolandosi” con il marcio che ha governato l’Italia negli ultimi 20 anni?? su dai, fatemi il favore di ragionare un pò di più prima di aprir bocca! Berlusconi ancora c’è perchè tanti italiani (non so con quale coscienza) lo hanno votato! e non so nemmeno come ha fatto il PD ha prendere ancora voti dopo aver fatto NON opposizioni x tutti questi anni e lo scandalo Monte dei Paschi… ma gli italiani sono stupidi e intellettualmente pigri…. spegnete un pò la TV perdio!

  • Il COPASIR, quella dei servizi segreti andrà alla Lega nella persona di Giancarlo Giorgetti, uno dei saggi indicati da Giorgio Napolitano e la vigilanza RAI al SEL.

  • Finalmente le carte ora sono del tutto scoperte….la maggioranza dei ministri sono ex dc provenienti sia da sinistra che da destra….mi sembra una mossa che indica totalmente la strada che hanno intrapreso…hanno ricostruito la vecchia DC….complimenti grazie PD di aver preso per il culo tanti dei tuoi….meno male che però non sei riuscito a mettercelo nel culo a noi! Avanti M5S….siamo la novità e la soluzione a questo schifo!!!

  • … PD+L e contorni vari. Alla fine si prova di tutto: la Bonino che con il suo partito è praticamente sparita inghiottita nel nulla eccola riapparire.. come mai? Cos’è un tecnico? Ha esperienza? Se pensate che sia quello il motivo allora stiamo veramente “a posto”… radioradicale prende soldi dallo Stato per le dirette dal parlamento quando le dirette già ci sono… Danilo quinto ex tesoriere del partito viene buttato fuori dal partito ed insultato all’ennesima potenza con tanto di denuncia perché si è permesso di convertirsi al cattolicesimo… Se lei è l’emblematika donna della libertà politica e sociale non voglio pensare cosa sono gli altri… Ma lei è solo un esempietto abbastanza chiaro che i VERI POTERI NON RISIEDONO IN S-PARLAMENTO… magari lo fosse… cari amici, zaino in spalla e palle raccolte la vita si fa difficile… chiudo per sempre e NON CREDERO’ più nè alla polika e nè ai politici…. finsce così la mia esperienza da elettore.

  • l’unico problema dell’italia sono i terroni massa di ignoranti raccomandati .introdotti in tutti i settori dalla politica al più misero lavoro hanno buttato in culo il paese con il loro sistema ladro legalizzato e di negare sempre anche davanti all’evidenza.

    • Ecco un altro intelligentone!! Nessuno ti ha spiegato che tu sei il terrone dei Tedeschi, che di te pensano esattamente quello che tu stai pensando dei terroni italici.

  • i cittadini italiani, se hanno votato i vecchi partiti che hanno rovinato , massacrato, svenduto questo paese alle potenze extranazionali, togliendo il futuro alla futura generazione, vuol dire che i cittadini, sono piu delinquenti dei loro rappresentandi, spero che alle prossime votazioni, vinca il movimento 5 stelle per salvare questo paese, dalla fine. .

  • Caro Francesco, il vero problema sono i terroni… o i terroni raccomandati (dai polentoni) all’interno delle istituzioni?
    Prima di scrivere idiozie la prossima volta controlla che il cervello sia alimentato.
    Un terrone.

  • Il li chiamerei il “Cartello” dei politicanti che comunque non conta un cazzo perché le decisioni vere le prendono gli altri cartelli (vedi banche – fondi – petrolieri ecc.) e la politica nazionale é una farsa per buttarci fumo negli occhi e oltretutto ci tocca pagarla cara, in ogni caso il governo di Gian/Enrico Letta é il massimo della presa per il culo perché porta a guidare la nazione un branco di incapaci privi di qualsiasi prospettiva che sia diversa dal grattare il fondo del barile, non so se dopo questo passaggio ci sarà ancora qualcosa da contendere.

  • l’unico problema (si inizia a scrivere maiuscolo) dell’italia sono i terroni ( una virgola ci starebbe decisamente bene) massa di ignoranti raccomandati .introdotti (minuscolo dopo il punto) in tutti i settori dalla politica al più misero lavoro hanno buttato in culo il paese con il loro sistema ladro legalizzato e di negare sempre anche davanti all’evidenza.(la forma della frase e’ deprimente… se sai cosa vuol dire forma).
    Complimenti Francesco, da come scrivi si vede proprio che non sei un maledetto terrone ignorante.

  • opposizione? quelli che questuano una nota del quirinale per le mail hackerate e che, sulle presidenze di commissioni che spettano loro di diritto, manifestano l’ineffabile strategia politica del ‘scommettiamo che non ce le danno?’

  • Sinceramente non so più dove stà il fondo del paese .Termini come Ignominia,ladrocinio,occultamento;depistaggio,avidità,arroganza,spavalderia,massoneria,mafia è via via con i peggiori termini,hanno messo una croce quasi tombale sulle cose buone ed oneste di questo paese.Più di ottantamila persone messe da parte ,escluse da una repubblica che ha nel suo dna una dittatura bancariofinaziaria! Indotti e indottrinati come carne da macello con tv e giornali di parte per il loro tornaconto personale,avvinghiati a una vita fatta di ingordigia, immagini , rilassatezza , consumi sfrenati, sport , moda e gossip .Intanto tutto rotolava a monte.Il lavoro indotto al peggior consumismo.Ora posso solo dire a quanti si sono nutriti di questo ;ingozzatevi, presto si cambierà registro è con tutto me stesso dico basta!Mi sento orgoglioso di non aver ceduto contro le ingiustizzie;continuerò a lottare contro l’apoteosi della sfacciataggine sul debole.Non ho paura! Avanti il prossimo! Sono qui anche contro tutti quelli che dicono che siamo solo dei duri è puri.Non mi fate un graffio perchè la ragione e dalla parte di chi sa d’averla.Voglio con tutte le forze che la gente sappia che abbiamo dalla nostra una cosa ;la speranza del cambiare l’impossibile! Non m’interessa se qualcuno pensa sia solo una sviolinata o una patetica rappresentazione di un perdente;non me ne frega nulla io voglio vedere la gente col sorriso e la pace nel cuore. e affanculo tutto il resto. Che il movimento continui a fare quello che di umano sa fare il resto verrà da se anche contro i cani rabbiosi scatenatici contro in tutti questi anni.Grazie M5S/Grillo è grazie anche a te Messora.

  • ma come non sei contento? Un governo con le donne, di cui perfino una di colore che fa tanto politically correct, sarà sicuramente un governo dei giusti. Confindustria e sindacati sono contentissimi, nonché il gruppo PD delle donne “se non ora quando”.vedi i commenti qui
    http://www.repubblica.it/politica/2013/04/27/news/grillo_e_tornato_barabba-57577680/?ref=HRER1-1
    Basta che sia donna va tutto bene. Come la Fornero.
    Quando il maquillage è tutto…

  • Alcune riflessioni personali.
    Purtroppo le dinamiche corrotte (endogene) e deviate (esogene) della politica hanno pervaso qualsiasi livello istituzionale, monopolizzando qualsiasi ambito anche periferico di quello che era uno stato Repubblicano.
    Il controllo degli organi di stampa e televisivo da parte di alcuni soggetti vincolati politicamente al vecchio sistema bipolare esercita un controllo dell’opinione di massa di un elevata quota di popolazione, la cui maggioranza è costituita per lo più da soggetti nati nelle decadi 30-40-50-primi 60.
    La cosiddetta generazione televisiva, cresciuta con la prima evoluzione dell’interazione e multimedialità: la TV; abituandosi ed assuefacendosi, recependo lì le informazioni ed il modo di vivere, quindi in parte confidando in tale strumento, ciò in associazione al precedente strumento di controllo già in atto prima del 1900 la stampa.
    Ovviamente negli anni il potere di proselitismo è aumentato, è stato dapprima osservato e poi utilizzato come strumento di disinformazione e manipolazione delle masse da parte delle élite che si sono succedute, incrementando sempre di più il livello di coinvolgimento umano-emotivo e persuasivo, e ciò nonostante negli ultimi anni sia in atto una repressione democratica ed economica delle classi sociali più deboli mai vista, e tutto questo non avviene per caso, o per colpa dello fattori inanimati.
    Potrebbero essere ricordati momenti peggiori di crisi (primi anni del 900, dopo 2a guerra), ma il contesto tecnologico e le potenzialità di reazione di allora era notevolmente diverse e ridotte, rispetto a quelle di un 2013…
    Il periodo che stiamo vivendo in Italia, ma penso anche a livello globale è assimilabile ad uno scontro generazionale tra “Generazione TV-Stampa” (oramai strumentalizzata) e “Generazione Informatica o della rete”, non è semplicemente un distinguo anagrafico perché le eccezioni sono presenti dall’una e dall’altra parte.
    Come ovvio il vecchio sistema non accetta il nuovo sistema, e per evitare l’avvicendamento utilizza tutti gli strumenti in suo possesso, meccanismi di autodifesa migliorati ed affinati da più di 50 anni di gestione.
    Il problema per il vecchio sistema oggi è diverso, non si è di fronte al solito ciclo sociale politico ed economico endogeno per il quale è possibile fingere una mutazione, assorbendo così del tutto il nuovo, e di fatto rigenerandosi, il vecchio sistema non è del tutto chiuso e sovrano su se stesso, ma risponde ad un macro-sistema superiore con il quale non è ancora coordinato nel controllo delle masse.
    Quindi se vengono introdotti coercitivamente nel micro-sistema dei provvedimenti peggiorativi dall’esterno che per tempistica, volume e modalità sono impropri ed “evidenti” rispetto alla caratterizzazione culturale, sociale, tecnica, del micro-sistema, risulterà così difficile per il micro-sistema produrre adeguate difese o coperture per la tradizionale via endogena.
    E di fatto l’improprio utilizzo e continuo abuso di strumenti di auto-difesa endogeni su aree di dissenso nate anche da variabili esogene, non fanno altro che amplificare tale reazione creando di fatto un effetto resistenza sempre più forte e facile a diffondersi, rischiando paradossalmente e a proprio danno di aumentarne di fatto l’aggressività.
    Paradossalmente quindi per ora l’elemento di rottura che può favorire proselitismo al cambiamento e una presa di coscienza, mettendo ancor più in paralisi il vecchio micro-sistema, sono purtroppo provvedimenti peggiorativi, e quindi un ulteriore ed effettivo peggioramento della situazione sociale ed economica, imposto però dall’esterno, frutto della sudditanza non coordinata dello stesso micro-sistema al macro-sistema superiore che spinge per dei cambiamenti peggiorativi (mi ripeto) che per tempistica, volume e modalità sono impropri ed “evidenti” rispetto alla caratterizzazione culturale, sociale, tecnica, del micro-sistema.
    Il fattore tempo ha una valenza fondamentale, se il vecchio micro-sistema riuscirà a coordinarsi con il vecchio macro-sistema, limitando/censurando o regolamentando gli strumenti del nuovo sistema allora avrà di fatto assorbito il cambiamento, creando nuovi strumenti di manipolazione con anticorpi extra-microsistema, rigenerando nuovamente una élite dirigenziale all’insaputa delle classi sociali succubi e più deboli.
    Scusate se mi sono protratto

  • Beppe grillo è stato ancora una volta lungimirante ,inciucio doveva essere e inciucio è stato.Come è stato chiaro quando, postando sul suo blog , un articolo dal titolo ‘ Gli italiani non votano mai a caso ‘,analizzava, centrando perfettamente, il voto fatto alle elezioni.Secondo me il vero problema è che abbiamo paura del cambiamento, specialmente chi ha delle posizioni da difendere, non pensando che ,facendo così, le generazioni future sono condannate fin d’ora ad un destino peggiore del nostro.

  • “Tutto come prima”…..Non per molto, non per molto
    Aspetto con ansia che diventi operativa la piattaforma di rete che consenta ai cittadini di partecipare direttamente alla politica insieme ai…nostri “portavoce”

  • Quando si dice,che siamo in guerra,è vero.
    Occorre solo ricordare che è una guerra globale.
    La nostra è una battaglia locale da vincere,solo una battaglia in una guerra globale.
    Siamo tristemente solo all’inizio,tante battaglie ancora dovremo fare.
    L’arma vincente è l’informazione,il sapere,l’istruzione,evolvere il nostro modo di ragionare per il bene comune,la solidarietà.
    La forza del m5s è tutte queste cose,e dove non arriva internet deve arrivare il passaparola.

  • Scacco matto in 4 mosse:
    Considero questo momento politico una necessaria fase interlocutoria. Non era pensabile che un nuovo modo di fare politica trasformasse il nostro governo ed i suoi ingranaggi in così poco tempo. Trovo saggio da parte del M5S aver mantenuto la coerenza delle scelte e di non essere sceso a compromessi con gli uomini respondabili della nostra precarietà, pur mantenendosi disponibili, comunque, ad assumere sia responsabilità nelle scelte che ruoli di governo. Non avevano scelta, quindi, gli uomini della vecchia politica se non quella di rendere evidente il profondo legame che da 30 anni hanno mascherato, unendosi in un ultimo disperato tentativo di mantenere i loro privilegi. Dovrebbe essere perciò sempre più evidente, agli italiani, che non c’è altra scelta se non votare M5S alle prossime, imminenti, elezioni se vogliamo vedere i vampiri escire dalle remunerative poltrone istituzionali con il capo chino ed una lunga lista di capi d’accusa. Aggiungo, con timore e dispiacere, che altri pochi passi verso il degrado socio economico potrebbero far perdere a più di qualche civile italiano la dignità che contiene la voglia di andare a prendere per la giacca i soliti noti, alzarli dalle loro poltrone e defenestrarli.

  • Il M5S ha avuto la sua occasione e l’ha buttata nel cesso.
    Occhio che adesso il rischio è che diventi un pacchetto di coriandoli da usarsi per carnevale.

  • Basta, non c’e’ piu’ speranza. L’unica soluzione e’ che l’Italia venga invasa e amministrata per due generazioni da qualcun altro. Tedeschi, amerciani, austriaci, olandesi, svedesi, inglesi.. non importa, hanno tutti un sistema politico meno corrotto e piu’ funzionante del nostro.
    Caro Messora che fai le lodi dei 163 come se fossero gli spartani alle
    termopili.. ma per favore. Forse ci daranno la trasparenza su tante decisioni del parlamento, o forse rimarranno imbambolati per 5 anni prima di orizzontarsi nei bizantinismi del nostro sistema, ingessati, imbavagliati, radiocomandati… raccolti in un aventino virtiuale.. ma pensi davvero che faranno la differenza !! Ma dai… io non credo piu’ a Babbo Natale, e te ?
    Ma vi rendete conto che qualcuno spera, se non addirittura augura, una cirsi ancora peggiore con fame nera cosi’ che la gente si incazzi e solo allora finalmente ci sara’ la rivoluzione ?? Ma mica siamo in un film !
    Ma non c’e’ problema, presto i cordoni della borsa euro si apriranno, panem et circenses per tutti e festa finita. Adio…
    P.S. per gli esagitati M5S.. ma se avete avuto quello che volevate, perche’ ora vi lamentate tanto del governo, dell’accordo e cosi’ via ? Siate felici e fate dei bei sogni. Alzare la voce e’ segno di debolezza.

  • Tranquilli si sono scavati la fossa con le proprie mani, il problema è che nel frattempo tanti italiani finiranno nella fossa per colpa di questa gente. Ovviamente spero di sbagliarmi e che le cose migliorino, ma visti i presupposti può solo andar peggio. Il movimento 5 stelle è stato messo in un angolo è questo è un messaggio ben preciso e che fa capire che erano tutte manfrine quelle del PD che voleva il cambiamento.

  • Poche storie. Questa “Arca di Noé” di un governo dei garzoni é una soluzione di facciata per far continuare a Monti e Draghi. Napolitanoé solo un servo della finanza e della cricca europea. Cercheranno di ultimare il progetto di questa EURSS fascista. Pensate alla EUROGENDFOR.
    Il problema é un altro. Grillo continua a fare delle dichiarazioni discutibili e poco chiare. Se non si decide di prendere una posizione chiara e decisa riguardo all’economia e all’Euro, perderà il treno per sempre.
    A parte i catastrofismi sull’uscita dall’Euro che continua a dispensare la Napoleoni, la gente oramai esausta sarebbe in grado di comrendere una posizione decisa e ben articolata. Se Grillo non farà tutto ciò, la cricca dei Partiti-servi della finanza modificherà la Costituzione e potremo solo abituarci a vivere sotto una vera dittatura.

    • D’altra parte Letta ha avuto la benedizione di Monti, che ha detto “largo ai giovani”. Tanto, il telecomando ce l’hanno sempre loro, non illudiamoci.

  • Ore 02.37
    Non riesco a prendere sonno.
    Negli ultimi due mesi ho visto e sentito cose che, quando non mi hanno lasciata sbigottita, in preda alle vertigini quasi non avessi più una radice alla quale trattenermi, mi hanno indignata profondamente.
    Il Presidente Napolitano ha appena rovinato il mio futuro.
    Non riesco nemmeno ad augurargli una serena decrepitezza.
    Ci rivedremo al limitare delle transenne.
    Prenderemo la ‘nuova’ squadra di governo a colpi di disperazione.

  • Salve ..
    ehm… ehm,,mi presento : sono Nunzia …avvocato ..e …moglie di Francesco .
    Mi piacciono la politica, l’arte, la poesia, la scrittura, il teatro, il cinema , i viaggi, le immersioni subacquee ( ci ho il patentino)
    Per contribuire a salvare questa nostra terra di contadini e lontre volanti, mi occuperò di: …agricoltura!..

  • si ma se il M5S vuole sopravvivere,deve lasciar perdere il reddito di cittadinanza,le battaglie no tav,internet nelle scuole al posto dei libri ,l’ecosostenibilita’etc….poiche’ questi “sogni” sono applicabili solo in una societa’ civile matura e democratica con solide basi istituzionali(forse in Svezia?),e non in un paese problematico e sull’orlo della bancarotta come il nostro.Perche’ grillo non propone un serio programma ANTIEUROPEISTA chiaro e convinto?Perche’ grillo non cerca di intercettare il futuro imminente,visto che il governo Letta aggravera’ la situazione,e si fortifichera’ il sentimento antieuropeista in Italia?

  • Qualcuno può pensare senza essere spolpato vivo che il M5S forse poteva tentare di cambiare le cose costringendo il Pd ad avviare un programma di riforme che potevano aiutare il paese e allo stesso tempo eliminare dalla scena politica quel personaggio indefinibile chiamato Berlusconi? E’ legittimo pensare che stiamo sbagliando strategia? E’ sbagliato pensare che anni di opposizione possano logorare il Movimento? E’ concesso pensare che un accordo avrebbe dato al paese un Presidente della Repubblica diverso che avrebbe potuto dare un impulso straordinario al cambiamento radicale di questa politica marcia evitando di assitere passivamente a questa spartizione di poltrone tra destra e sinistra che non porterà a nulla di buono. Siccome non ho da difendere il posto e nemmeno da compiacere il capo mi sento in dovere di cominciare a sollevare qualche critica che da che mondo è mondo fa bene alla crescita.

  • Il cosidetto ” governo Letta ” è prigioniero di Berlusconi, l’Italia ostaggio del ” cavaliere “, e Silvio, come già penso da anni, un moderno Mussolini

  • Sono cambiati gli attori ma la tragedia, ormai diventata farsa, è sempre la stessa, almeno per ora. Vedremo, perché bisogna giudicare dalle opere.
    Vorrei segnalare che a settembre ci saranno le elezioni in Germania e a maggio dell’anno prossimo le elezioni europee.
    L’uscita dall’euro e dalla UE è una condizione necessaria ma non sufficiente.
    La posizione del M5S non mi sembra del tutto chiara. Un eventuale referendum sarebbe inutile perché vincerebbero o la paura o l’astensione.

  • Sinceramente, non so di cosa ci stiamo meravigliando, le elezioni non le ha vinte il M5S, è ovvio che il suo posto sia l’opposizione.
    Un’alleanza col PD, sarebbe stato un suicidio assistito sia per l’uno che per l’altro partito, troppe differenze, troppi attriti e troppe rinunce da parte del pd, tipo No ai Finanziamenti pubblici, No alla Tav, No agli F35, Conflitto di interessi serio che avrebbe coinvolto anche il pd su Unipol Mps Serravalle ecc..
    Quindi??
    Nulla, tutto era chiaro fin dall’inizio, il PD si è suicidato comunque andando col PDL.
    Adesso però, è ORA che persone preparate e comunicative, vadano in TV a diffondere le idee del M5S, i media continuano a sparare merda… è ora di dire BASTA…

  • M5S, è l’ora della conta, cioè bisogna ricontarci e compattarci sullo stesso programma, ancora più definito e preciso. bisogna CHIEDERE AIUTO a delle persone esterne che credono nel m5s e ripartire con loro come garanti di un futuro esecutivo. faccio alcuni esempi, beppe e voi tutti aggiungete e migliorate. S.RODOTA’,G.STRADA,M.GABANELLI,M.TRAVAGLIO,
    A.SCANZI,L.NAPOLEONI,L.UNDIEMI,ZAGREBELSKY,
    C.MESSORA,P.BECCHI,A.BAGNAI,M.PALLANTE,C.PETRINI, E ALTRI, PROF. RICERCATORI,SOCIOLOGI,FILOSOFI, CON TEORIE, IDEE, SOCIO CULTURALI AMBIENTALISTE, VICINO AL M5S. è IMPORTANTE CHE IL NOSTRO PROGRAMMA SIA AVALLATO DA PERSONE COME QUELLE SOPRA CITATE PER DARE UNA CREDIBILITA’ PIU’ FORTE.
    dovremmo anche riprenderci i fondi e gli stipendi a cui il m5s rinuncia per gestirli solo tra la nostra gente bisognosa, persone e piccole imprese artigianato e agricoltura. dovremmo fare degli accordi commerciali privati con aziende dei paesi in difficoltà come noi, tipo grecia,portogallo, spagna,islanda, più paesi del centro sud america. noi dobbiamo creare un -governo- parallelo e dimostrare che
    “SI PUO’ FARE!!!”
    lucio-vitali

  • E ora anche gli agguati (sembra da parte di un folle) mentre giurano ‘sti ministri… (e i telegiornali parlano di gesto terroristico)! Sempre più difficile tenere la rotta!

  • Concordo sicuramente,ma comunque in ogni caso e’ un governo con tantissime incognite in merito ai programmi vuoti di entrambi ed il necessario taglio diritti acquisiti del cittadino che spariranno ancora vuotando e tassando perche’ dalla parte del potere economico e delle banche non pagheranno il conto del debito pubblico e questo governo spremera’ ancora piu’ del precedente le vene vitali e gli italiani che oltre a non potercela fare ogni giorno saranno abbandonati a loro stessi senza occupazione ed in mezzo alla strada.
    Faranno di tutto per raccontarci cose diverse da quelle reali del nostro stato con la controoinformazione della stampa e dei mefia italiani come nelle vecchie oligarchie partitiche degki anni 60 della vecchia DC di Tambroni e Fanfani….
    Vedrete che questi ministri sono effettivamente le mascherine Bersaniane di cui alcuni stridentemente non capivano chi fissero in realta….Di Girolamo.. Bray…Lorenzin…etc…loro di chi sono…le mascherine
    Sara’ un baratro….

  • Gianni Letta a detto a Crimi ed alla Lombardi Mescolatevi Scongelatevi credo che volesse dire datemi la fiducia ma quale fiducia quando con il governo Prodi prima ed il governo Berlusconi dopo avete portato il paese al declino e per finire come la ciliegina sulla torta avete appoggiato e voluto il governo Monti il quale insieme alla sua squadra a dato il colpo di grazia alla Nazione ed oggi chiedete la fiducia sulla parola bisognerebbe essere ottusi per accettare tale richiesta per il bene Dell’Italia come se la colpa di tutto ciò sia del m5stelle e non vostra. avete fatto il governo alleandovi con Berlusconi bene andate avanti per la vostra strada. Egregio signor Presidente del consiglio Letta una cosa l’à già fatta bene gli interessi di Berlusconi e non credo che lei possa attuare tutte quelle riforme che a detto di fare per gli interessi degli Italiani il suo governo è destinato a durare come si suol dire da Natale a Santo Stefano. Un Italiano che vuole vedere tutta la vecchia rappresentanza politica fuori dalle istituzioni in quanto inaffidabile e non credibile svegliamoci che ci stanno per l’ennesima volta prendendo per i fondelli. GIANCO

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi