Cosa è successo oggi dentro alla Rai. Il video esclusivo

Cosa è successo oggi dentro alla Rai

Secondo Reporter senza Frontiere siamo 57° nella classifica mondiale della libertà di stampa. Altri organismi danno posizioni anche peggiori, ma sostanzialmente la situazione non è lusinghiera. Abbiamo “problemi sensibili”, come si evince da questa mappa. Certo, non quelli del Brasile, dell’Egitto, della Siria, della Russia, del Messico, della Somalia, dell’Honduras, dell’India, del Pakistan e del Paraguay, dove dall’inizio dell’anno sono stati uccisi 38 giornalisti e 20 blogger, mentre in 343 sono stati messi sotto chiave. Però fa sempre molta impressione finire come al solito sotto l’Ungheria, il Burkina Fasu, il Sudafrica, la Costarica, l’Estonia e tanti altri posti che nell’immaginario comune certamente non brillano. Qui la classifica completa.

Bisogna partire da questa constatazione, che oggi viene data tristemente per scontata, per comprendere l’improvvisata che oggi Grillo e i parlamentari M5S hanno fatto negli uffici di viale Mazzini, in Rai, sotto una pioggia tropicale, arrivando fino all’ufficio di Gubitosi. Questo è il documento video che mostra quello che è successo dentro.

Libertà di stampa classifica 2013 reporter senza frontiere

25 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Scusate l’OT, ma era per il post precedente.
    Per Shardan, ma non solo.
    Se sei contrario ai comportamenti di Grillo o Casaleggio, perché vomiti qui le tue sentenze e non sul blog di Grillo ?
    Comunque … nel merito, come tu auspichi.
    Tutti noi abbiamo ben presente gli sfracelli combinati dalla moneta unica, in particolar modo chi frequenta questo blog.
    Ma schierarsi oggi proEuro o noEuro, quando tutta la classe politica e finanziaria è decisamente per l’Europa, vuol dire lacerare ancora di più un Paese diviso su tutto, perfino sul colore del cancello condominiale.
    Vuol dire scatenare contro il M5S una guerra a tutto campo dai media asserviti al potere, che avrebbe l’unico obbiettivo di confondere ulteriormente un popolo già magistralmente confuso da miriadi di menzogne.
    Col risultato di dividere gli Italiani, ancora una volta tra guelfi e ghibellini, dopo che per tanti anni sono stati divisi tra fascisti e antifascisti, comunisti e democristi, Don Camillo e Peppone, Coppi e Bartali, etc, etc.
    La conseguenza ultima sarebbe dividere, forse in maniera definitiva, il M5S, l’ultimo baluardo contro una dittatura ormai non più solo finanziaria.
    Lo comprendi questo, o deve ritenere che la tua intelligenza non è così acuta quanto la tua logorrea ? Oppure, in cuor tuo, è proprio questo che desideri ?
    Con stima.

    • Ciao Roberto….se risposta ci sarà….la darò nell’altra pagina. Hai fatto delle considerazioni…secondo il mio punto di vista..interessanti.

      Ciao.

      Ps: guarda che questo blog..lo seguo da qualche annetto…ma non ho mai letto ne scritto nel forum….qui posto da 2 mesi (ho recuperato il tempo perso…). Il forum di Grillo? non mi ispira…non so perché ma mi sembra dispersivo…..semmai..è meglio non scrivere più anche qui …anche perché sinceramente ho “vomitato” abbastanza. Consumato gli argomenti e scaricato le batterie …non ho più nulla da dire …sinceramente. Meglio ritornare a “leggere” e basta….;-)) i sassolini…a modo mio…gli ho tirati tutti…anche la scorta;-)

      ciao

      2ps: il proposito era quello di far post solo durante il periodo feriale…agosto…poi lo ho esteso a settembre….sto argomento euro/Ue…mi infoga di brutto. ;-))

    • La conseguenza ultima sarebbe dividere, forse in maniera definitiva, il M5S, l’ultimo baluardo contro una dittatura ormai non più solo finanziaria.
      Lo comprendi questo, o deve ritenere che la tua intelligenza non è così acuta quanto la tua logorrea ? Oppure, in cuor tuo, è proprio questo che desideri ?

      Cit.

      Se non cambia impostazione…l’M5s non è baluardo di nulla: un finto baluardo.

      Se non cambia impostazione sull’UE /euro….tanti di noi non lo voteranno più…….per me per noi…”popolo antieuro” il..M5s è “prezioso” nella misura in cui…radicalizza questa lotta. Diversamente non ci interessa.E’ una questione di “visione delle cose”. Ed è ovvio che in questo caso auspichiamo…che il più possibile del movimento…approdino in altre formazioni politiche..favorevoli ad una lotta radicale in senso antieuro. E ti posso garantire che siamo in tanti a pensarla in questo modo. Ci vuole solo “coraggio” ai vertici e alla base. Io quel coraggio ce l’ho…che si concretizza nello spendersi anima e corpo nel territorio….nella misura in cui mi è possibile. Non sono attivista nel M5s…anche se ho votato e simpatizzato. Ma in un certo contesto…sono impegnato…nel concreto.

      Su alcuni punti fondamentali non è tempo di fare “tatticismi” strategici se la posizione è—>> “l’euro non è più un problema”… e quindi escludere in partenza una certa impostazione…”perché altrimenti si scatenerebbero.le forze proeuro dell’ establishment..etc etc “—>>> in questo caso ben venga la fuga dal M5s.

      Non credo che chi assume una posizione cosi “codarda”…possa avere la capacità di poter cambiare le cose. Se questo è il coraggio….il M5s NON E’ BALUARDO DI NULLA.(certe formazioni politiche in Europa….non ragionano cosi …per fortuna : LePen , Farrage etc etc)

      ciao

      eurobond???!!!ma che eurobond ….eurobond d’ Egitto ???? ma che farnetica il Grillo ???

      Ps- OTTIMO CIO CHE HA FATTO IERI IN RAI…SPERO CHE SI CONTINUI …(queste e quella sull’art. 138 son le lotte da fare con vigore…..non certe altre recenti ….bacio/show incluso 😉

      lo ho linkato un casino di altre volte: questo è un “vero” programma….non dico che Grillo debba sposare quello di Barnard (tra parentesi…la MMT…mi lascia perplesso in alcuni suoi aspetti )…ma un programma del genere…è un programma “congruo” per la contingenza attuale. Non si tratta di intelligenza o meno…è una questione di “visione delle cose ”

      http://paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=721

      ciao Roberto

      shardan

    • Salvo non lo faccia un altro “signorino” neo pregiudicato….chiamato Berlusconi (è capace di far tutto e il contrario di tutto…pur di “incassare” )…..incassando magari una valanga di voti. Beffa delle beffe …per il grillo….;-))

    • per Roberto:

      grazie delle considerazioni. Fa piacere relazionarsi..con uno che non condivide la mia o l’opinione di altri…ed esprime il tutto in modo costruttivo…senza stupidaggini del tipo Troll…infiltrato da eliminare….e dabbenaggini del genere. Cio che hai detto per quel che mi riguarda…non mi lascia indifferente:-)))

      ciaooo

      Idem per Virus….che quando si stufa…magari ti da del Troll…consiglia ironicamente farmaci rilassanti…nei casi estremi pure il famoso TSO…poi però da delle risposte , dialoga…indica link interessantissimi…(condivido molti dei suoi ragionamenti almeno per quanto riguarda l’argomento euro/EU),,,oppure il caro Clesippo….non condivido una cippa di quello che dice…però dialoga (o meglio molte cose le condivido ma poi le metto in un altro ordine e priorità )

      ottimo l’Antonio Pacobello…che ha linkato cose interessantissime (devo visionarle tutte con calma..perché è tutto un argomento particolare…che va visto bene )

      ri ciaoo

    • Roberto
      Ma schierarsi oggi proEuro o noEuro, quando tutta la classe politica e finanziaria è decisamente per l’Europa, vuol dire lacerare ancora di più un Paese diviso su tutto, perfino sul colore del cancello condominiale.
      Vuol dire scatenare contro il M5S una guerra a tutto campo dai media asserviti al potere, che avrebbe l’unico obbiettivo di confondere ulteriormente un popolo già magistralmente confuso da miriadi di menzogne.

      Cit

      Ma non stanno cosi le cose…..

      Le Pen

      http://www.tempi.it/francia-front-national-le-pen-sondaggio-primo-partito-europee#.Ukrm5_Nd7MM

      Nigel Farage
      https://www.byoblu.com/post/2013/05/04/nigel-farage-sbanca-in-gran-bretagna.aspx

      Islanda
      http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/04/29/islanda-vince-partito-anti-euro-pirati-entrano-in-parlamento/578311/

      Germania: il partito antieuro…è il “semino” che esplodera più in la…soprattutto quando anche la Germania sarà in difficoltà (non cresce più )…questo è il primo passo.

      http://www.libreidee.org/2013/09/la-germania-fa-i-conti-senza-loste-il-partito-anti-euro/?utm_source=feedburner&utm_medium=feed&utm_campaign=feed+(LIBRE+-+associazione+di+idee)

      In tutta Europa…piano piano sta montando il fronte anti Europa ed anti euro….

      Le Pen e Farage…si son sempre presentati con una certa linea e non la hanno mai cambiata.

      Farage…era il leader di un partitino insignificante…lo prendevano per matto…lui non ha mai cambiato linea…ed è stato sempre chiaro….adesso è la terza forza politica in Inghilterra.

      Man mano che si accentuerà la crisi in tutta Europa..il fronte antie euro/Ue….si allargherà a macchia d’olio.

    • Conclusione: se Grillo…non farà “radicalmente” suoi certi argomenti….nella linea politica del Movimento….

      di tali argomenti se ne fara bandiera la destra e l’estrema destra…(cosa che sta succedendo in tutta Europa).

      Veda un po il Grillo……..

      ps- Il M5s…ha una vocazione naturale anche come impostazione e preparazione della base…a far sua questa battaglia: ma lo faccia pero…..con chiarezza.

      ciao

      ps.–>> La paura è l’origine di tutti i nostri mali (Carl William Brown )

    • Certo Antonio..e come la fate la corretta informazione, rimandando il berlusca , ovvero il monopolista dell informazione mainstream, a governare ? aspettando di avere il 51% dei consensi ?

    • Mr Age..il punto è un altro, punto che potresti comprendere se riuscissi a liberti del tipico assolutismo grillino ..non si tratta di riabilitare il PD o giustificarlo, si tratta che non hai altra scelta se non trattarci, se consideri l informazione il punto nevralgico del tracollo italiano, quindi di conseguenza si voglia risolvere il problema dell informazione main stream monopolizzata da un soggetto politico e quindi di conseguenza si voglia eliminare il berlusca dalla politica come primo passo necessario alla rinascita.

  • nel libero mercato meglio definito liberticida esiste una regola aurea per alcuni imprenditori, quando non si è in grado di realizzare un prodotto di qualità ad un prezzo concorrenziale, per trarne profitti si cerca in tutti i modi leciti ed illeciti di eliminare la concorrenza, la RAI con l’avvento dei network privati ha subito una lenta e graduale involuzione indotta scientemente dalla politica di riferimento, appiattendo la qualità dei programmi in funzione dell’audience in rapporto con gli inserti pubblicitari distribuiti prevalentemente da un unica azienda.
    Stessa sorte per l’informazione giornalistica strumentalizzata sempre da quella politica di riferimento collocando uomini e donne prezzolate affinché parificassero l’informazione al basso standard qualitativo dei network privati, anche in questo caso imprenditori consci che l’informazione forma le opinioni e le coscienze della massa.
    Tutto ciò è avvenuto in conflitti d’interessi tra pubblico e privato, commistioni d’affari economici e finanziari ed in rapporti incestuosi tra politica istituzionale e giornalismo.

  • Ma dai…solo adesso Grillo si rende conto che l’informazione via TV è importante?!?

    Mi propongo, a titolo gratuito, come consulente esterno per la futura strategia politica del M5S, hai visto mai…

    Primo consiglio: tirar fuori SUBITO i nomi di queste 10/15 personalità di indubbio valore morale; almeno 4/5 dovranno giocoforza essere ECONOMISTI contrari alla Finanza globalista affamapopoli perchè è stata lei a condurci alla fame (con la collusione di PD, PDL e giornalisti).

  • Grillo non si è accorto oggi di tutta questa partitocrazia all’interno della RAI, infatti, anche in campagna elettorale, decise di non esporsi in televisione, sapendo di scontrarsi contro un sistema consolidato gestito dai soliti partiti.
    Proprio lui fu allontanato per ben 2 volte dalla RAI proprio perchè andava contro i padri padroni della nostra tv pubblica.
    Oggi, però, conseguentemente alle dichiarazioni di Letta a ” Che tempo che fa ” serviva una reazione forte, mi sarei stupito del contrario!

    Avanti cosi!

  • Bene! queste sono le cose che deve fare Grillo e il movimento, per la rivoluzione culturale ci vogliono i mezzi di informazione!
    Quando potremo entrare con i parlamentari e le telecamere all’interno della Banca d’Italia per vedere che cosa hanno fatto dell’Oro degli italiani? (ahimè, senza risorse non c’è nessuna rivoluzione)

  • qui di seguito una parte del discorso di Napolitano sull dibattito per l’entrata dell’Italia nello SME (predecessore dell’euro) il 13 Dic. 1978. E’ un discorso incredibilmente attuale. Napolitano dimostra di sapere gia dal 1978 come sarebbero andate le cose nel 2013. Incredibile, ma è tutto vero!

    • Napolitano (1978):

      …E’ così venuto alla luce un equivoco di fondo, di cui le enunciazioni del consiglio di Brema sembravano promettere lo scioglimento in senso positivo e di cui, invece, l’accordo di Bruxelles ha ribadito la gravità: se cioè il nuovo sistema monetario debba contribuire a garantire un più intenso sviluppo dei paesi più deboli della Comunità, delle economie europee e dell’economia mondiale, o debba servire a garantire il paese a moneta più forte, ferma restando la politica non espansiva della Germania federale e spingendosi un paese come l’Italia alla deflazione.
      E ben strano, mi si consenta, che di questo rischio, così presente nelle dichiarazioni del rappresentante del Governo il 10 ottobre alla Camera e il 26 ottobre al Senato, non si parli più nel momento in cui si propone l’adesione immediata, alle attuali condizioni, dell’Italia al sistema monetario europeo.
      Non voglio ripetere le considerazioni già svolte puntualmente dal collega Spaventa sui motivi che giustificano e impongono un particolare sforzo del nostro paese per conseguire un più alto tasso di crescita, e sul rischio che invece i vincoli del sistema monetario, quale è stato congegnato, producano effetti opposti. Ma desidero sottolineare che nulla ci è stato detto per confutare analisi come quella citata dal collega Spaventa secondo cui, di fronte ad una tendenza alla rapida svalutazione della lira rispetto al marco, che discende dallo scarto attualmente così forte tra tasso di inflazione italiano e tedesco, le regole dello SME ci possano portare ad intaccare le nostre riserve e a perdere di competitività, ovvero a richiedere di frequente una modifica del cambio, una svalutazione ufficiale e brusca della lira fino a trovarci nella necessità di adottare drastiche politiche restrittive.
      Il rischio è comunque quello di dissipare i risultati conseguiti negli ultimi due anni in materia di attivo della bilancia dei pagamenti e delle riserve, quei risultati di cui anche il cancelliere Schmidt, con un giudizio politicamente significativo, ha nei giorni scorsi messo in luce il valore. Il rischio è quello di veder ristagnare la produzione, gli investimenti e l’occupazione invece di conseguire un più alto tasso di crescita; di vedere allontanarsi, invece di avvicinarsi, la soluzione dei problemi del Mezzogiorno…

  • Le Pen..non si è messa problemi…del tipo…che la classe politica e finanziaria ..le lobby…tutto l’establishment pro euro….potesse farle la guerra…..

  • LA LIBERTA’ DI ESPRESSIONE IN QUESTA TECNOCRAZIA BANCARIA NON ESISTE.
    http://www.agoravox.it/Liberta-di-stampa-un-arma.html
    I MAINSTREAM SONO SOLO PROPAGANDA E LAVAGGIO DEL CERVELLO.
    http://it.wikipedia.org/wiki/Modello_di_propaganda

    QUELLI CHE USURPANO IL NOME DI GIORNALISTI NON SONO CHE DIPENDENTI.
    I LORO DIRETTORI E I LORO EDITORI SONO DEI VERI E PROPRI TERRORISTI, CHE INVECE DI USARE ESPLOSIVO USANO LE BEN PIU’ MICIDIALI ARMI IDEOLOGICHE DELLA RETORICA DEMOCRATICA, DEI “MERCATI”, DEL “CE LO CHIEDE L’EUROPA”, DELLO “SPREAD”.
    NON SONO GIORNALISTI, CERCHIAMO DI CAPIRLO, SONO TERRORISTI, DELINQUENTI. SONO DEI BUGIARDI PREZZOLATI, CHE FANNO PASSARE GOEBBLES PER UN CAMPIONE DI OBIETTIVITA’.
    ANDREBBERO PROCESSATI PER CRIMINI CONTRO L’UMANITA’, PERCHE CON LE LORO MENZOGNE SCATENANO GUERRE, PERPETUANO LA POVERTA’, FANNO DA STAMPELLA AL MODERNO COLONIALISMO FINANZIARIO.
    CARO CLAUDIO, CARO GRILLO, ALTRO CHE OCCUPARE LA RAI. BISOGNA BOICOTTARLA, ABBATTERLA E RICOSTRUIRLA, LIBERA DAL GIOGO PARTITOCRATICO. ORA LA RAI E’ IL VELENO.

  • Quando Grillaccio…dice cose “sante” …tanto di cappello…qui in questo video..NON C’E’ UNA PAROLA FUORI POSTO….tanto di clap clap clap..di cuore.

    Quando il Grillaccio…spara minchiate del tipo: ” l’euro non è più un problema”.(anche se dovesse dirlo..per strategia…bisogna essere chiari e decisi e determinati su questo tema …perché l’alternativa è la sicura fine ….)..essere troll..è il minimo.

    Dica che da questo euro/ue…bisogna andarsene costi quel che costi..lo urli nella prossima campagna elettorale…lo metta nei punti fondamentali del programma…faccia scatenare un dibattito nel mondo politico..in modo che la gente prenda coscienza …si circondi di economisti che rendano valida questa linea.(non mancano di certo.ormai ce ne son sempre di più ..e son sicuro che son pronti a collaborare )….e io lo proporrei per la santificazione in terra. Io la penso cosi…..
    Ci son milioni di persone …del M5s e non…che da lui ASPETTANO QUESTO.

    https://www.youtube.com/watch?v=H6FDaS_eU2Y

    • Lo deve fare per il suo onore di Leader..per l’Italia..per gli italiani…per le nostre famiglie…per i nostri figli…..per il nostro futuro.

      Potremo anche non farcela…ma la battaglia va fatta….perché arrivati a questo punto non abbiamo mica tanto da perdere….il precipizio è sicuro.

      Altre alternative percorribili non ce ne sono.

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi