E fanno la morale a noi! Ecco gli stipendi degli euroburocrati.

Salari_Leader_UE_480Graph source: http://sargasso.nl/what-do-the-leaders-of-the-eu-get-paid/

Quanto guadagnano i leader europei? Basta andarsi a guardare gli stipendi dei membri del Consiglio Europeo, dove tutti gli uomini al comando degli stati membri si ritrovano per decidere, ad esempio, i destini della Grecia, ma anche i nostri.C’è molto variabilità, che dipende dai costi della politica applicati da ogni stato, dal suo peso nello scacchiere dell’economia eccetera. Ma se pensate di trovare Renzi in cima all’elenco dei leader più costosi vi sbagliate. Con i suoi 115.000 € all’anno si colloca circa a metà, in una classifica che va dal più economico Laimdota Straujuma, il lettone che costa alla sua collettività solo 25.285€, al lussemburghese Xavier Bettel, che invece ogni 12 mesi si porta a casa almeno 288.000 €, passando per i 250.000 € della Merkel.

Eppure, per quanto i capi di governo vengano ricompensati con cifre più che consistenti, i salari dei burocrati europei (che parlano di austerity e predicano agli altri di stringere i cordoni delle borse) sono ancora più alti. Donald Tusk, il presidente del Consiglio Europeo, si becca 298.495 € all’anno, mentre Jean-Claude Juncker, il presidente della Commissione Europea, arriva a 317.496€! Ma vogliamo parlare dell’icona dell’euroburocrate non eletto, il simbolo dell’Europa antidemocratica ed elitaria? Bene, Hermann Van Rompuy prende 321.238 € l’anno (26.770 euro al mese), un poveraccio rispetto ai 370.000 € di Mario Draghi, presidente della BCE. E anche Martin Schulz, il presidente del Parlamento Europeo, con i suoi 24.000 € netti al mese, tra stipendi base, indennità e rimborsi, direi che non può lamentarsi (e li usa anche per farsi campagna elettorale).

Non male, per essere gente che fa la morale sugli sprechi. Ma ce n’è per tutti. Gli stipendi del Parlamento Europeo, ad esempio, ammontano da soli a circa 617 milioni di euro, spalmati sui circa 6.000 funzionari. Un budget, quello delle istituzioni europee, che nel 2013 ci è costato in media 283€ a testa.

UE budget 2015

Tra tutte le istituzioni nel loro complesso, la Commissione Europea è sola al comando, con 3,275 miliardi di €, seguita a ruota dal miliardo e quasi ottocento milioni del Parlamento Europeo, dai 602,8 milioni di € della struttura guidata dalla Mogherini (European External Action Service) e dai 541,79 milioni di € del Consiglio Europeo, quelli che organizzano gli “Eurogruppi” in cui cazziano la Grecia.

E una parte di questi soldi spariscono nel buco nero delle truffe (qui qualche esempio di creatività di alcuni europarlamentari), il cui impatto secondo la Commissione Europea non dovrebbe superare lo 0,2% del budget complessivo.

Forse bisognerebbe iniziare a pretendere un po’ di austerity anche a Bruxelles. Guadagnare di più, in relazione alle responsabilità che un incarico porta con sé, va bene, ma giustificare 300.000€ quando mezza Europa muore di fame diventa complicato.


Supporta adesso il progetto Europaleaks. Abbiamo raggiunto il 15,7% del finanziamento. Aiuta Europaleaks a completare la raccolta e diffondi a tutti i tuoi conoscenti l’iniziativa.
Clicca sull’immagine qui sotto per saperne di più.

EUROPALEAKS - DONA ORA

6 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • apparte quelli in classifica alta,ladri sono e ladri rimangono, io intravedo “grecia 83000” quindi 6000 euro al mese,come un paese messo cosi male,e c’e un amministratore che prende 6000 euro?? mi dispiace e mi tirero’ adosso l’ira di tanti che leggeranno:
    ma non è che se rubi un motorino o una bicicletta non sei ladro e se rubi una macchina si; ladro sei e ladro rimani

    io la vedo cosi:
    prendere l’erario medio del paese, moltiplicarlo per gli abitanti effettivi tra i 20 e i 60 anni, togliere i disoccupati( quelli che percepiscono 0), ridividere tutto per gli abitanti effettivi tra i 20 e 60 anni, in italia viene qualcosa come 800-900 euro, ogni e dico ogni politico-sindaco-amministatore che percepisce una cifra superiore a questa, per mè è ladro.

    • GIA’ DAL TUO COMMENTO SI INASPRISCE IL CONFLITTO, DI PERSONALISMO, INTELLETTUALE, CHE TU VORRESTI ESSERE; L’ITALIANO “DOVEROSO” NON LO E MAI STATO, E MAI CI SARA’. E COME DIRE DA UN PADRE LADRO, E DELINQUE,CON UNA MADRE PROSTITUTA, CHE FIGLI POSSONO CONCEPIRE? DATTI TU STESSO LA RISPOSTA ; BOLLERO ELISEO.

  • LE STORIE DELLA POLITICA VANNO PRESE BEN OLTRE, INCOMINCIANDO DA C/A 2500 ANNI FA, DAI GRANDI FILOSOFI; PER ES: PLATONE IN CAMPO POLITICO,PROPOSE TRE CLASSI,SOCIALI: I LAVORATORI (PER IL QUALE NON ERA NECESSARIA UNA PARTICOLARE EDUCAZIONE); 2° I CUSTODI O SOLDATI,( PER IL QUALE ERA PREVISTA L’ABOLIZIONE DI OGNI POSSESSO INDIVIDUALE, E IL QUALE ERA VIETATA PER LORO, LA FREQUENTAZIONE DELLA POESIA, CONSIDERATA DISEDUCATIVA PER LORO) E 3° ULTIMA ED ULTIMA ERANO I REGNANTI,(QUEST’ULTIMI SI IDENTIFICAVANO CON I FILOSOFI,CULTORI,DELLA CONOSCENZA) PER DOMINARE I POPOLI AVVENIRE; E CHE A TUTT’ORA OGGI NE SIAMO SCHIAVI; SOTTO FORMA; (CHIAMATA DEMOCRAZIA) NEGLI SECOLI SUCCESSIVI, SONO ARRIVATI ALTRI FILOSOFI DELA POILITICA DELL’UMANITA’,DA (HEGEL,MARX,ENGELS,LENIN,BORDIGA,GRAMSCI,TOGLIATTI,BERLINGUER,ETCC…. ED OGNUNO DI LORO, RENDEVANO UN LORO PENSIERO,SIA PERSONALE, E OPPORSI ALL’ALTRO: PER LA QUALE OGGI 2015, IL MONDO POLITICO, E ANCORA ALLO SBARAGLIO, MA SEMPLICEMENTE PER L’INGORDIGIA DI POCHI UOMINI CHE VOGLIONO IL POTERE DI DECIDERE SU L’INTERA UMANITA; NON MI MERAVIGLIO SE ACCADESSE UNA TERZA ED ULTIMA GUERRA MONDIALE.

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi