Peste suina: il lager dei maiali. Messi al muro e uccisi a centinaia.

Peste suina: maiali abbattuti, senza analisi e messi al muro e buttati nelle fosse comuni.

E dopo gli ulivi in Puglia, i maiali in Sardegna. 500 maiali già abbattuti da una quarantina di uomini del corpo forestale e della vigilanza ambientale in Sardegna. E uomini con i fucili spianati. È l’Iraq? No, è la Sardegna! Sfondano i recinti, contro la volontà degli allevatori, prendono maiali, scrofe e maialini e li mettono al muro, li abbattono e poi li interrano. Una modalità operativa degna delle SS. Dicono di voler limitare la diffusione della peste suina. E abbattono animali allo stato brado. È necessario? Ed è necessario farlo proprio in questo modo? Non ce ne ne sono di più civili? I suini erano tutti malati? Gli allevatori vanno trattati come criminali? “Non risulta che siano stati fatti prelievi agli animali abbattuti“, denunciano gli allevatori. Ma ieri, a Desulo, il plotone della morte in cerca di nuove vittime ha dovuto fare i conti con la cittadinanza. Centinaia di persone arrivate di buon mattino che si sono opposte con il proprio corpo ai nuovi abbattimenti. E il sindaco denuncia di essere lasciato solo dalla politica e della Regione.

Peste suina - 500 maiali abbattuti in Sardegna

Guardate come sanno essere affettuosi i maiali:
Animali divertenti - Ricetta per maiale: amore e coccole (ma non al forno)

1 commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi