Smettiamo di bombardarli – Messora a La Gabbia

Messora a La Gabbia – Smettiamo di bombardarli

2 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Intanto i miei complimenti per tutto il lavoro che stai facendo. Ti seguo con enorme piacere.

    Guardando questo video però non ho potuto che storcere il naso di fronte alla cruda ed interessante analisi che hai esposto. Pur essendo in totale accordo con te circa le cause del disastro umanitario che si sta verificando sotto i nostri occhi, non sono d’accordo sull’identificazione dei responsabili che hai proposto. Trovo che sia un errore estendere a tutti i paesi (popoli) cosiddetti occidentali le colpe di tale fenomeno migratorio.
    Si potrebbe scrivere un libro sull’occidentalismo e su tutto ciò che esso implica.
    Questo termine del resto ha finito per inglobare tutti i paesi e popoli europei solo dopo la fine della seconda guerra mondiale, e questo dovrebbe indurre una profonda riflessione.
    Italiani, tedeschi, francesi, inglesi (e via dicendo) prima della seconda guerra mondiale non si sentivano, come del resto dovrebbe essere giusto attendersi, di certo occidentali (quantomeno non nella accezione che intendiamo noi oggi). Credo che ciò sia estremamente importante.
    Il concetto di occidentalismo, che ammetto alle mie orecchie ha un suono cupo quasi quanto il termine globalizzazione, è stato a mio avviso imposto con successo dalle potenze vincitrici ai popoli sconfitti.
    Indurre tutti i popoli europei ad identificarsi come occidentali ha lo scopo semplice di responsabilizzare/colpevolizzare tutti su delle scelte e delle azioni commesse da pochi.
    Sono d’accordo con te quando affermi che quei popoli o quegli stati sovrani non debbono essere bombardati per evitare la migrazione di interi popoli, ma allo stesso tempo credo che ci sia la necessità di identificare chiaramente i veri responsabili di quei bombardamenti.
    La cosa del resto non è complessa. E’ sufficiente andare a vedere le bandierine stampate sui caccia-bombardieri.

    • Ah beh… siamo d’accordo. Ma non è forse neanche un problema di bandierine. Ormai sopra agli stati c’è una struttura sovranazionale trasversale. E quella no, non ha nessuna bandiera.

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi