Decreto Vaccini: il commento che sui giornali non leggerete mai.

Vaccini Obbligatori per Paese 480

C’era un tempo in cui qualcuno mandava affanculo tutti, per qualunque cosa. Era la rivoluzione. Mandava affanculo i corrotti, mandava affanculo i ladri. Mandava affanculo chi viveva attaccato alle poltrone, i giornalisti servi, i ministri, i banchieri senza scrupoli, mandava affanculo le case farmaceutiche e i loro business.

Oggi, proprio le case farmaceutiche e i loro business hanno messo a segno un colpaccio mica male. Con un decreto legge scritto dal Ministro della Salute Beatrice Lorenzin, con il probabile aiuto dal consulente ministeriale Roberto Burioni,  il Governo ha emanato un decreto in base al quale i vaccini obbligatori passano da 4 (di cui uno conseguente a una tangente da 600 milioni pagata da GlaxoSmithKline al Ministro della Salute De Lorenzo, con sentenza confermata in cassazione), a 12. Dodici vaccini obbligatori. Non solo: impossibilità di frequentare le scuole da zero a sei anni per i non vaccinati, mentre per le scuole dell’obbligo pesanti sanzioni a carico dei genitori che non vaccinano, in tutto o in parte: fino a 7500 euro. E la segnalazione al Tribunale dei Minori per la sospensione della patria potestà.

Mica male eh? Dai, diciamocelo: un provvedimento che al confronto Mussolini era Gandhi. Ma non solo. Voi direte: cos’hai contro i vaccini? “Fanno bene, sono supersicuri“, dice Burioni. E poi sono necessari: tutte quelle malattie terribili come il morbillo. E se scoppia un’epidemia? Vacciniamoci tutti! Vacciniamoci contro qualunque cosa. Ma un vaccino contro l’idiozia esiste? Immagino di no: è controproducente.

La questione non è se i vaccini facciano bene o male, o – più probabilmente – bene e male contemporaneamente, perché come tutti i farmaci (ebbene sì, hanno dei bugiardini con delle controindicazioni, che vi fanno firmare, e voi firmate come se li capiste) si dovrebbero prendere quando servono, e non a tappeto. La questione non è neppure se per discutere di vaccini sia necessario avere una laurea o meno. Innanzitutto perché se – come ci dicono – noi genitori dovessimo avere la laurea in medicina per decidere in merito ai vaccini, allora tantomeno a decidere per tutto un Paese dovrebbe essere una signora (il ministro Lorenzin) che ha la maturità classica, eppure non solo fa sfoggio di convincimenti che neanche un premio Nobel, ma legifera in conto terzi con spocchia e alterigia senza pari. Ma poi anche perché – e qui un vaccino contro l’idiozia sarebbe utile – se i genitori non possono “capire” perché non hanno la laurea in medicina, allora tantomeno possono firmare astruse liberatorie prima della fatidica inoculazione al loro piccolo. Come possono infatti non essere in grado di mettere in discussione i vaccini perché non competenti, e contemporaneamente essere in grado di dare un consenso informato? Allora, se pretendi che io sia informato, sei obbligato a spiegare e a convincermi, e io posso decidere. Altrimenti, visto che adesso i vaccini sono obbligatori, voi non dovete firmare più niente, anzi: devono firmare la Lorenzin e Gentiloni, e assumersi tutta la responsabilità del caso, insieme allo Stato, responsabile in solido di tutte le eventuali reazioni avverse, già scoperte o ancora da scoprirsi.

Ma noi possiamo andare oltre alla questione della mera competenza, e fare un ragionamento che anche un uzbeko con la prima elementare potrebbe fare (con tutto il rispetto degli uzbeki, a cui chiedo scusa per l’incauto paragone). Anzi, possiamo fare molto più di un solo ragionamento. Mi limiterò a fare i primi tre che mi vengono in mente, se no mi viene fuori la Treccani.

Primo ragionamento: il decreto d’urgenza

Lo sapete cos’è un decreto legge? Facciamo finta di no: ve lo dico io: è una legge del Governo che entra immediatamente in vigore e che supera la discussione parlamentare. In una democrazia, infatti, l’iniziativa legislativa (il potere di fare le leggi) spetta al Parlamento, dove siedono i rappresentanti del Popolo (sì, con la p maiuscola). Ma allora, se le leggi le deve fare il popolo, perché il Governo può fare un decreto legge? Ricordiamo en passant che il Governo è scelto da un signore nominato dal Presidente della Repubblica, e non scaturisce direttamente come conseguenza dell’esito del voto: infatti dopo le dimissioni di Renzi, nominato a sua volta, non siamo andati mica al voto, ma Mattarella ha messo un avatar di Renzi a Palazzo Chigi. Risposta: il Governo può fare una legge, superando il Parlamento, solo se esistono i presupposti della straordinaria necessità e dell’urgenza. Ora, voi che non siete vaccinati contro l’idiozia, rispondetemi: quando esistono i presupposti di straordinaria necessità e di urgenza per un decreto legge sui vaccini? Ma quando esiste un’epidemia, naturalmente! A meno che non vogliate sconfessare quei quattro neuroni che ancora vi restano in testa. La domanda successiva è: esiste un’epidemia in Italia al momento –  o esiste il rischio di una qualunque epidemia – tale per cui non si poteva aspettare una discussione parlamentare, dove a decidere sarebbero perlomeno stati i rappresentanti del popolo? Come dite? La meningite? No… quella era una fake news dei media per svuotare le scorte di magazzino delle farmacie, sconfessata dallo stesso Ministero della Salute (dopo che i magazzini si erano però svuotati) e dai media che l’avevano lanciata. Allora la polio? La parotite? Il prurito agli alluci dei piedi? Oppure… no, non ditelo… l’avete detto: il morbillo?

Se pensate che ci sia un’epidemia di morbillo in atto, fatevi vedere da uno bravo. Tanto per stendere un velo pietoso sull’ennesima fake-news dei servi della carta stampata, stipendiati da qualcuno, l’Istituto Superiore di Sanità ha appena certificato un calo dell’84% dei casi di morbillo per maggio rispetto ad aprile, e dell’87% rispetto a marzo. E guardare i casi di morbillo dal 1970 vi farà capire che anche quelli del 2017 non sono niente di speciale. Ce n’erano più del doppio nel 2008, in piena copertura vaccinale. Allora, in proporzione ad oggi, cos’avremmo dovuto fare? Organizzare dei lager per i genitori e i bimbi non vaccinati? Evidentemente, visto che non è stato fatto, non rappresentava un problema. Ma forse la GlaxoSmithKline (quella della tangente da 600 milioni a De Lorenzo, che rese obbligatorio il loro vaccino dell’Epatite B) non aveva ancora scommesso 1 miliardo di euro nei prossimi 4 anni sui vaccini in Italia, partendo da un bel 60% (ancora con ‘sti 600 milioni, che numero fortunato!) dedicato al vaccino per la meningite (anche qui, lo sapete, vero, che la meningite ha tantissime cause, e che il vaccino ne copre solo una piccola parte? Certo, come no: questo la Lorenzin ve lo dice tutti i giorni).

Quindi non c’era nessuna condizione di straordinaria necessità ed urgenza per fare questo decreto legge. E dulcis in fundo, reo confesso è proprio Paolo Gentiloni, che va dicendo candidamente in conferenza stampa che non c’era nessuna emergenza. Ma allora perché è stato fatto? E soprattutto, visto che è stato fatto in maniera incostituzionale, è valido? Scommetto che la Corte Costituzionale non se ne occuperà. Ma anche laddove lo facesse, visto che in passato ci ha messo anche otto anni a prendere una decisione, nel frattempo qualcuno potrà fregarsi le mani per bene, nel suo retrobottega.

Secondo ragionamento: sicuri che sia un’evidenza medica che tutti questi vaccini debbano essere obbligatori?

No, neanche qui dovete essere laureati in medicina per capirlo, non preoccupatevi. Certo, non essere idioti aiuta, ma potete farcela. Seguite il labiale. Vi condurrò nel magico mondo della logica.

Quello che vi dicono è che bisogna assolutamente vaccinarsi (anche se Gentiloni stesso dice che non c’è nessuna emergenza), al punto da fare addirittura un decreto legge per la straordinaria necessità bla bla bla. Ma allora, se fosse necessario farsi tutti questi vaccini perché altrimenti Burioni si incupisce, uno si aspetterebbe che anche negli altri civilissimi paesi dell’Unione Europea ci siano tutte queste vaccinazioni obbligatorie e anche di più. Perché, signori, se non ve ne siete resi conto c’è Schengen, quindi non solo merci e persone possono circolare liberamente, ma anche i loro ospiti: virus, batteri e altre terribili amenità.

Allora prendiamo i dati ufficiali del 2010 (non è il secolo scorso, eh?) sui vaccini obbligatori (ovvero che si devono fare in conseguenza di una reale necessità sanitaria) o soltanto raccomandati (cioè, se li farete o no ai vostri bambini è una vostra scelta, ma anche se non li farete non rappresenterete di certo un pericolo per la società, altrimenti sarebbero obbligatori, no?). Li prendiamo da Eurosurveillance.org, un'”European peer-reviewed scientific journal devoted to the epidemiology, surveillance, prevention and control of communicable diseases“, così Burioni è contento che non è il blog di Montanari.

Bene. Allora cosa dite? Anche le economie trainanti dell’Unione Europea sono così vessatorie e fascitoidi nei confronti dei loro cittadini? Anche loro hanno tanti piccoli Burioni e tante mini Lorenzin a dare multe da 7.500 euro e a sottrarre i bambini ai genitori?

Sorpresa (per voi, non per me). Facciamo la classifica dei paesi per numero di vaccini obbligatori. Volete sapere Austria, Cipro, Danimarca, Estonia, Finlandia, Germania, Islanda, Irlanda, Lituania, Lussemburgo, Olanda, Norvegia, Portogallo, Spagna, Svezia, Regno Unito quanti vaccini obbligatori hanno? Tre? Quattro? Due? Uno No… Zero! Avete capito bene: Z-E-R-O! Nessuno! Null! ноль! Ma come? Nessun genitore in galera? E i bambini che muoiono per il temibile morbillo? E immunodepressi non ne hanno? E l’immunità di gregge? Sarà mica forse che gli altri popoli d’Europa sono molto meno gregge di noi? No, perché in Svezia hanno appena votato contro tutte le 7 proposte di legge che proponevano i vaccini obbligatori (eh sì, sai… lì c’è ancora un Parlamento che funziona, mica come da noi), e la Svezia è un paese che supera gli Stati Uniti nei fondamentali sulla salute come il tasso di mortalità infantile, la salute e il benessere materno, e la speranza di vita. Ditelo a Burioni e alla Lorenzin! Sempre che abbiate possibilità di esprimervi.

E va bene: non saremo come i francesi, come i tedeschi, come gli inglesi, come gli olandesi, gli austriaci, gli spagnoli… Non saremo perfino manco come gli estoni e i ciprioti, ma gli altri paesi? Quanti vaccini obbligatori hanno? Qui ho fatto la classifica, a manina.

Il Belgio ne ha solo uno (la polio); la Francia e Malta ne hanno tre; la Grecia ne ha solo quattro (come quattro ne avevamo noi fino a ieri, prima che la Lorenzin – dall’alto del suo diploma al classico – decidesse di fare il trattamento sanitario obbligatorio a tutti); la Repubblica Ceca e la Slovenia sette; l’Ungheria, la Polonia e la Romania ne hanno otto; la Bulgaria e la Slovacchia nove. And the winner is… ladies and gentleman… con un distacco di ben tre punti sui secondi classificati (squillo di trombe e di tromboni): l’ITALIA! (a pari merito con la Lettonia, che prestigio): dodici vaccini!

Da oggi siamo i primi in tutta Europa (compresi Islanda e Norvegia) per numero di vaccinazioni ai nostri bimbi. Tutti gli altri, sentiamo, stanno morendo di morbillo? E guardatevi un po’ la mappa dei paesi che ne hanno dai quattro in su. Uuups… saranno mica tanti paesi dell’Est europeo dove si suppone che la corruzione sia un fenomeno molto più importante della salute delle persone e delle verità scientifiche? Ma allora… allora l’Italia cos’è? Ai posteri (se li avremo) l’ardua sentenza.

Registrazione del live sull’attacco al blog subito dopo la pubblicazione di questo post

Terzo ragionamento: l’ipocrisia politico-sanitaria

I giornali scrivono che l’accesso alle scuole sarà vietato solo ai bambini fino ai sei anni, non in regola con il calendario vaccinale “Burioni-Lerenzin“. E gli altri?  Nessun problema: potranno tranquillamente iscriversi alle scuole dell’obbligo (primarie, secondarie, liceo etc)! Già… perché per questi ultimi Valeria Fedeli (il ministro dell’Istruzione, ndr) ha espressamente chiesto ed ottenuto (grandissima vittoria di Pirro) che l’istruzione (diritto costituzionale) fosse garantita. Eh sì! perché così lo sarà di certo! Infatti, i bambini non in regola con il calendario delle vaccinazioni potranno frequentare tranquillamente le elementari, le medie e le superiori! …a parte il piccolo particolare che i loro genitori verranno deferiti alle ASL, che in caso di ulteriore rifiuto alla vaccinazione dei pargoli (non importa se motivato o no) commineranno loro ogni anno multe fino a 7.500 euro (sì, ogni anno) e li denunceranno al Tribunale dei minori per fare loro sospendere la patria potestà (e quindi, plausibilmente, una volta sospesa, procedere alla vaccinazione coatta). Questo, cara Fedeli, significherebbe che il diritto all’istruzione è salvaguardato dal punto di vista costituzionale? Cioè i bambini possono andare a scuola, ma poi vengono di fatto “espropriati” dallo Stato? Come si chiama uno Stato che fa una cosa del genere? Stato di polizia? Stato orwelliano? Stato nazi-fascista? Prigione? Lager? Come si chiama?

Nel 2018 ci saranno le elezioni (almeno ce lo si augura, perché francamente oggi come oggi non si sa più). Qualcuno andrà al potere. Ricordatevi di votare chiunque vi metta per iscritto che butterà nel cesso questo abominio di legge e metterà sotto inchiesta i responsabili da parte di una specifica commissione parlamentare.

Nel frattempo… iniziate a imparare lo svedese.

 

addendum


Il 27 ottobre 2015 la posizione del Movimento 5 Stelle in Europa era questa: ” Una vaccinazione di massa obbligatoria è un regalo alle multinazionali farmaceutiche ed è quanto di più lontano ci possa essere da un approccio appropriato. L’appropriatezza in medicina vuol dire “fare esattamente ciò che serve”, evitando di fare ciò che è superfluo. Tra vaccinare tutti e non vaccinare nessuno, c’è una via di mezzo molto più appropriata, e cioè vaccinare di meno e vaccinare meglio!”.

148 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Oddio!! Pensavo la stessa cosa oggi Claudio. Un vaccino per l’idiozia non l’hanno ancora inventato! Neanche uno per debellare la corruzione.

    • Perché grazie ai “genitori informati (sui siti di fuffa)” la copertura è scesa al di sotto della soglia che assicura la copertura globale.
      Ora che l’hai capito (dici “il punto che non capisco”) dovresti cambiare posizione, ma qualcosa mi dice che non lo farai.

      • la copertura diminuita (che poi siamo alla risate se guardiamo veramente i dati) mette a rischio chi?
        – chi non può vaccinarsi (ma di solito ha ben altri problemi e non credo abbia molta voglia di essere sempre tirato in ballo dai vaccinisti e immagino che di vaccinare mio figlio me lo chieda perfavore visto che cmq il culo lo rischia lui e da persona malata sa cosa vuol dire malattia)
        – chi è nn responder (ammesso lo sappia, dato che non ti fanno mai i titoli anticorpali dopo la vaccinazione nemmeno per le malattie più serie e ancora presenti tipo epatite o tetano)
        – chi per sua scelta non è vaccinato (e non è un problema dato che si è assunto il rischio)
        Ora il primo se ha giusto mezza briciola di cuore non credo pur auspicando vaccinazioni di massa che obbligherebbe nessuno pistola puntata alla tempia di vaccinarsi
        Il secondo spesso non sa di esserlo e questa è un’altra delle aberrazioni delle campagne vaccinali .. che ti abbandonano appena vaccinato e da adulto nei richiami ..
        Il terzo non si vaccina e sono cavoli suoi se viene contagiato .. lo sapeva che correva sto rischio, esattamente come chi ha scelto di vaccinarsi sapeva di correre il rischio di reazioni avverse.

        ps mio figlio è vaccinato quasi a tutto, ma ci sono vaccinazioni a cui non volevo sottoporlo (pertosse ma è impossibile trovare una somministrazione senza da comune mortale; varicella per motivi fondati, per il momento meningite b rinviandolo a tra qualche anno) ..

  • Siamo a maggio, tra poco è settembre. Mio figlio ha compiuto 6 anni e non ha un vaccino in corpo. Mi auguro che questo decreto non venga convertito in legge altrimenti cambio paese. Sono senza parole di fronte ad una tale dittatura o forse è tornato Erode perché nessun bambino rimanga sano?

  • Scordati che impari lo svedese, il Paese con le sharia zones, il più alto numero di stupri del mondo e le ministre che si inginocchiano ai sauditi.
    Piuttosto, imparo il russo.

    • Ah, la Russia… il paese dove zio Vladimir governa con benevolenza ascoltando con attenzione e profonda empatia i pareri dei dissidenti.

  • Se vado per mio figlio di 4 mesi dal pediatra lui mi da la cura,una cura il meno invasiva possibile,”no signora il cortisone solo in caso d’emergenza è piccolo”e son d’accordo,poi mi ritrovo ad esser obbligata a far 12 vaccini a mio figlio,vaccini che hanno innumerevoli effetti collaterali anche molto pesanti(basta leggere il bugiardino),vaccini che non vengono trattati come farmaci(anche se hanno forse più effetti collaterali dei farmaci)e sui quali non vi sono quindi ricerche approfondite,per esempio non vi è una comparazione di effetti fra vaccinati e non vaccinati cosa che si fa invece per i farmaci proprio per capirne il rischio reale,di cosa stiamo parlando?cosa stanno farneticando?credono che siamo tutti una massa di idioti,che non sappiamo che il dio denaro li sta manovrando,che venderebbero la salute di tutti i bambini del mondo per un conto in banca copioso??

    • Tu sei una “mamma informata” e sai senz’altro che la direttiva sulla Farmacovigilanza (che non è italiana) obbliga i produttori a riportare qualsiasi evento sia stato segnalato, anche se non è stato provato il nesso di casualità.
      Ma immagino che mi tirerai fuori il documento della Glaxo del 2002. Quello che tra le sue 1200 pagine elenca anche le fratture e i divorzi come casi riportati.
      E dire che per adottare un figlio occorre dimostrare di essere più santo del Papa. Una vera ingiustizia.

      • Caro soggetto dalle dubbie attitudini intellettuali. Un giorno capirai che la farmacovigilanza in Italia non si fa!!! Ancora ti mando i miei migliori auguri di buona salute … no anzi no ….

  • Per la verità il decreto deve essere convertito in legge dal Parlamento entro 60 giorni altrimenti decade. E non è affatto detto che questo avverrà, soprattutto se il Popolo si decidesse a protestare seriamente

  • Il gregge che vota ancora PD merita di finire nel burrone, ma è pur sempre un gregge minoritario. Non può e non deve poter imporre l’inculabilità di gregge al resto della popolazione!

    • Allo stato attuale è il M5S ad essere minoritario, eppure questo non gli impedisce di voler imporre la sua posizione.
      Questa, signori, non è Democrazia. È una strisciante deriva verso l’Oclocrazia. Poi ve la tenete, anche quando sarete, probabilmente, al potere.

  • Ma veramente pensano che le multe da 7500 euro verranno pagate? Ma veramente pensano di intasare di ricorsi i tribunali dei minori?
    Si sono suicidati politicamente…il problema è chi ci mettiamo al loro posto quando ci permetteranno si tornare a votare?

  • È come una trattativa si chiede 12 per arrivare a 6/7 ?? Mah?? Che gran tristezza, un paesuccio come l’Italia suddito di “bancari, benzinai e farmacisti”, multare genitori premurosi, toglierci i figli?? Siamo arrivati a tanto?? Le vostre inutili campagne terroristiche su morbillo e meningite hanno mosso pochi interessi forse e ora siamo all obbligo in stile bestiame?? Vaccinati preoccupati dei nn vaccinati ( ma se siete vaccinati che paura avete???????? )
    Ps attenzione vegetariani e vegani perchè magari a breve arriverà pure una legge che vi obbligherà a mangiare carne!

    • A parte il fatto che i più integralisti sono i vegani, prova a transitare a 100 km/h in centro abitato e magari intristisciti anche per la legge che te lo vieta.
      È grazie a voi “genitori premurosi” che l’indice di copertura è sceso sotto la soglia che assicura protezione collettiva. Se voi “genitori premurosi” non foste stati così pronti a dare retta ai guru alternativi, sputando sulla “scienza ufficiale” (da voi pronunciato come insulto), non saremmo arrivati a questo punto.
      Da che esiste la civiltà, le leggi sono fatte per correggere le storture. Non esistono leggi che regolano cose che funzionano già da sole.

      • guarda che la scienza ufficiale ha qualche dubbio sull’utilità di alcuni vaccini tra quelli proposti .. anzi no IMPOSTI .. MAGARI DOCUMENTATI .. su siti ovviamente UFFICIALI (però se sai l’inglese, altrimenti è un casino .. )
        ps in toscana il vaccino antivaricella era gratis su richiesta già dieci anni fa .. me lo proposero .. e nella asl, dove fanno i vaccini, non nel covo degli antivaccinisti, chiesi se valeva la pena .. vidi espressioni diverse . una solerte insistette un attimo e mi fece firmare un documento in cui dichiaravo che non volevo avvalermene . siccome era facoltativo pieno la cosa non l’ho manco approfondita .. ora che sono stata costretta ad approfondire ho capito come mai quelle facce .. non è improbabile che operatori del settore avessero già letto alcuni studi sulla validità della vaccinazione antivaricella (usciti i primi 2005 2007) che poi funziona, eh .. ha persino poco o niente effetti collaterali riconosciuti .. solo che .. è come certi farmaci . ti fa bene da una parte, ti fa peggio da un’altra .. anche e soprattutto a livello collettivo

  • Ma poi la corte costituzionale non aveva detto che questo parlamento, essendo stato eletto con una legge incostituzionale (il premio di maggioranza), doveva occuparsi di amministrazione ordinaria e prepararsi al voto? Decidere della salute pubblica con un provvedimento cosi’ invasivo e che non ha molto sostegno popolare non mi sembra amministrazione ordinaria…

    PS: e il M5S, che dice di volere andare al voto, non potrebbe far dimettere in massa i suoi parlamentari e cosi’ costringere al voto, anche fosse con una legge elettorale corretta sulla base di quello che ha detto la consulta? E’ una domanda genuina, perche’ non capisco a che gioco stanno giocando

    • e chi ti ha detto che le dimissioni di un centinaio di parlamentari, ammesso che siano accettate dalle camere, facciano cadere il governo?

      ma ti rendi conto della stupidaggine che hai affermato?

      I parlamentari sono quasi mille, casomai non lo sapessi.

      • Voi ortotteri mostrate sempre una gran educazione – che per me e’ anche sinonimo di intelligenza e cultura :-). Pregasi notare che io non ho offeso nessuno.

        La domanda era genuina: cosa succederebbe se 100 parlamentari si dimettessero in blocco?

      • mamma mia, l’educazione al primo posto è? Attenti che perdete l’occasione a far vedere che sapete “le cose” “-.-

  • Io credo che abbiano paura che si divulghino studi autorevoli sul fatto che i bambini non vaccinati sono molto più sani di quelli vaccinati, e di conseguenza necessitino di molti meno farmaci

  • Ma la Lorenzin fa fare ai suoi gemellini i 12 vaccini? O paga la multa?

    Mi chiedo,
    visto che si tratta di un obbligo, i genitori preoccupati e non in grado di prendersi le responsabilità. possono chiedere a Lorenzin& CO di firmare e farsi carico loro delle possibili conseguenze e danni delle vaccinazioni imposte?

    A Roma per ora
    Vaccini, no all’obbligatorietà nelle scuole: M5s boccia proposta Pd
    „Vaccini, no all’obbligatorietà nelle scuole: M5s boccia proposta Pd. E’ polemica“ http://www.romatoday.it/politica/vaccini-raggi-mozione-bocciata-.html

  • Voglio ringraziare Claudio per il post, chiaro, semplice e chiarificatore su svariati punti. L’ho condiviso e spero siano in molti a leggerlo.
    Il mio punto di vista sulla questione vaccini l’ho espresso in maniera approfondita in questo articolo: https://goo.gl/dZ4mVA
    Sono ancora convinto delle stesse cose e contemporaneamente continuo a nutrire dubbi a riguardo e a mettere in discussione le mie convinzioni.
    Io non sono pro-vaccini o contro-vaccini, e penso che nessuno dovrebbe esserlo: gli schieramenti sono totalmente inutili e dannosi, specie in questioni complesse e delicate come questa. Io sono per riflettere sul loro uso, perchè il loro abuso ritengo sia pericoloso.
    So solo che chi ha scritto il nuovo decreto legge che prevede 12 vaccini obbligatori, è un ministro totalmente incompetente ancora convinto, giusto per fare un esempio, che la “cannabis bruci il cervello”. Idea medievale smontata da tempo da una miriade di studi scientifici.
    So che non convincerai MAI dei genitori a vaccinare loro figlio con le cattive, con le minacce, con le sanzioni. E questo l’hanno capito da tempo tutti gli stati più avanzati d’Europa (come giustamente riportato qui) dove non ci sono vaccini obbligatori, bensì un’informazione SERIA sul tema.
    So che quando una legge è ingiusta (e molto probabilmente incostituzionale), giusto può essere violarla.
    So che esistono alternative che possono costituire soluzioni per aggirare un’imposizione oltraggiosa, come le scuole parentali, gli eco-villaggi, le comuni e infinite iniziative che nasceranno nell’eventualità che quel decreto diventi legge.
    E’ curioso vedere come improvvisamente molti si fidino ciecamente dei mass media e di quelle organizzazioni con zero credibilità, le stesse che periodicamente, in combutta coi primi, annunciano epidemie farlocche (H1N1 ed Ebola giusto per citarne un paio). Ed è curioso vedere come chi urla a gran voce che bisogna vaccinare i bambini assolutamente, non sia genitore (fateci caso, la percentuale è incredibile). Tutti esperti, tutti con la verità in tasca. E la case farmaceutiche che diventano tutto d’un colpo amiche dei cittadini e della loro salute. Angeli scesi in terra per salvarci.
    Ieri erano 4, oggi 12, domani magari ce ne proporranno 50 di vaccini obbligatori. E avanti così. E’ la strada giusta? Non lo so, ma se permettete qualche perplessità la coltivo. Sarebbe bello potersi CONFRONTARE in maniera civile, costruttiva e saggia. Forse un giorno. Oggi no, non qui: oggi qui si fa a gara a chi alza più la voce. Chi vivrà vedrà.

    • Dici che sei né pro né contro, poi tiri fuori la storiella della “big pharma”.
      Ecco, questo è lo stile di dibattito dei no-vax.

  • Lo stato che si preoccupa così tanto della nostra salute da piccoli tanto da arrivare a togliere la patria potestà, perché non si preoccupa quando crescono e non trovano lavoro o peggio finiscono in mano a delinquenti spacciatori? Lo stato linon centra? Importante che non prende il morbillo.

  • Manca un dato, negli altri paesi europei la popolazione quanto si vaccina. Magari sono tutti sani di mente e fanno vaccinare i loro figli senza fare storie. Senza questo dato il post non vale molto….!?

    • Ma chissenelfrega! Stai certificando la totale assenza di libertà di scelta, te ne rendi conto? “Sei libero finchè fai da solo quello che voglio io, altrimenti ti obbligo a farlo e rendo cosi manifesto che sei uno schiavo”. Peggio mi sento! Ma come ragioni?

  • Quando ho controllato i casi di morbillo e meningite degli ultimi mesi ho sempre trovato che i morti erano adulti o anziani… Perché si obbliga alla vaccinazione solo i bimbi?

  • È inutile dibattere il tema VACCINI SÌ, VACCINI NO, tanto si sa che la scelta è dettata nel 99% dalla corrente politica di appartenenza, quindi io con certa gente non perdo nemmeno un minuto a discutere.
    Ciò che mi manda in bestia di tutta questa ignoranza è questo: immaginate una famiglia normale: padre, madre incinta del secondo bimbo,e primogenito in età scolare.nessuno vaccinato.se il bimbo contrae una malattia infettiva e la trasmette alla madre (un fatto che può tranquillamente succedere), SAPETE COSA PUO’ SUCCEDERE AL FETO??? ovviamente no, altrimenti non scriveresti certe castronerie. Immaginate ancora gli anziani, i malati e tutti quei soggetti che già sono deboli.. cerchiamo di prevenire ciò che si può prevenire,e lasciamo una volta tanto le idee politiche al di fuori della salute.

    • immagina che tu vaccini tuo figlio per la varicella, la copertura dura cinque anni .. ti ricordi la seconda dose .. poi? poi magari ti si ammala da grande con conseguenze che mai avrebbe avuto .. nel frattempo tua moglie che ha avuto la varicella da piccola comincia a poco più di 35 anni a manifestare zoster (ma come non era da vecchi? eh, no …) e tua madre sta cosi male per lo zoster che deve farsi un vaccino antizoster .. (esiste esiste) .. e tutto questo perché? perché la vaccinazione di massa antivaricella laddove l’han fatta sul serio ovvero usa ha dimostra che aumentano i casi di zoster attiva anche in giovani adulti .. il virus varicella riesponeva gli ex malati riducendo il rischio di zoster attiva .. di varicella non si muore quasi mai potremmo dire mai, di zoster da anziani si può morire .. fantascienza? no, pubmed il portale più grande e serio al mondo di letteratura scientifica ..

  • Gentile Claudio, leggo spesso con molto interesse i tuoi post e le tue analisi.
    Condivido in buona parte molti ragionamenti (e molti timori) e propro per questo, cerco sempre più spesso di informarmi atraverso molteplici fonti ed in maniera circostanziata ed obiettiva riguardo a notizie ed avvenimenti.
    Nello specifico di questo articolo, lo condividerei pienamente se la fonte di alcuni dati da te citati fosse più specifica e diretta.
    Mi spiego meglio: l’interessante grafico da te composto in apertura si riferisce alla semplificazione giustamente da te resa di più facile lettura , tratta dalla tabella che hai poi linkato e che a sua volta è stata tratta da questo articolo: http://www.eurosurveillance.org/ViewArticle.aspx?ArticleId=20183:
    Quando poi citi che: ” l’Istituto Superiore di Sanità ha appena certificato un calo del 600% dei casi di morbillo per maggio rispetto ad aprile, e dell’800% rispetto a marzo.” magari anche qui ed al successivo link che rimanda all’altro interessantissimo grafico che fa la cronistoria dei casi di morbillo dal 1970 ad oggi, sarebbe interessante poter fruire dei link diretti dai quali sono state estrapolate le informazioni.
    Dato poi l’argomento in questione, sinceramente trovo molto paradossali i banner che linkano a fantomatici e miracolosi additivi per perdere peso. Lessi e condivisi totalmente il tuo video del 27 gennaio sull’attacco all’informazione libera e indipendente.
    Mi (e ti) chiedo dunque che tipo di bisogno ci sia e quanto possa mai derivare dall’implementare questo tipo di pubblicità, che sinceramente credo possa giovare ben poco alla credibilità ed all’autorevolezza del sito.
    Cordialmente
    Marco

  • 1) che i vaccini servono è un dato di fatto e 2) che i vaccini rappresentano un business è un dato di fatto. Non c’è da schierarsi, c’è da mediare. Nel merito della legge, è ovviamente una buffonata, ma ho il sospetto che rientrerà. Pretendere 7.500 di multa per l’iscrizione alla scuola dell’obbligo è un salto carpiato logico e costituzionale.

  • Inutile commentare questa ulteriore barbaria dei mafiosi PD, il doppio e il triplo dei vaccini se li devono fare quei coglioni che votano ancora queste merde…

    • Se da quasi 800 casi scendi a 100, essendo 800 l’800% di 100, possiamo dire che si è trattato di una inversione matematicamente sfortunata, ma linguisticamente idonea a rappresentare il crollo vertiginoso (dovremmo parlare di un crollo di del 90% circa). Mettiamola così: abbiamo vanificato un incremento dell’800% (in borsa ti direbbero che “hanno bruciato” qualche miliardo) 🙂

    • Partendo dal presupposto che in medicina lo zero è un astrazione, e si considera sempre come riferimento il valore 1, un calo dell’800% sull’unità ti porta al valore di 0,125((1/800)*100), che moltiplicato la popolazione, da la probabilità di contagio.
      Ma questo calo è un calo su una probabilità precedentemente stilata, a sua volta su una probabilità precedentemente stilata e una probabilità precedentemente stilata ancora.
      Mettiamoci anche che ogni misurazione sia affetta da un certo grado di incertezza, che si ripercuote sulla probabilità della probabilità della…
      Ora puoi capire perché sono degli utili idioti, in pratica sono come una scimmia che maneggia una pistola, può essere anche che ti spara, ma può anche essere che le parta un colpo in testa… non si sa mai…

  • Ciao mi chiamo Carlo e lo svedese lo ho giá imparato e cosí sono andato a studiarmi come funzionano le vaccinazioni in Svezia.
    E´vero quello che dici che quelli obbligatori sono ZERO. Ma é anche vero che il governo ha un protocollo di vaccinazioni rigido che prevede NOVE vaccini (che diventano DIECI per le bambine) da somministrare nei primi cinque anni di vita.
    Il risultato é che il 97/98% della popolazione é vaccinato contro queste nove/dieci malattie.
    Il motivo? Qui (in Svezia) ci si fida del Governo e se ti consiglia una cosa, anche se non obbligatoria, vuol dire che é meglio per te e non per qualche lobby.
    Se hai bisogno di altre informazioni sulla Svezia, contattami pure.

    • Ottimo. È quello che vorremmo avere anche dal Governo italiano: decisioni condivise e spiegate senza coercizioni o allarmismi costruiti ad arte, ma con la fiducia che tali decisioni non siano prese su pressione delle lobby, cosa cui purtroppo in Italia siamo tristemente abituati.
      Insegnaci lo svedese.

      • Le spiegazioni ci sono, sant’iddio, ma chissà perché gli antivax preferiscono credere ai siti di fuffa.
        Ah, beh, il perché lo so: tutti convinti che ci sia dietro una macchinazione di “big pharma”.
        Ovvio che la tendenza a credere ai complotti non la eradichi.

  • Ma sti cazzo di grillini, che adesso cominciano a starimi sullo stomaco un poco anche loro…Vi hanno drogati, oppure avete preso qualche leccata pure voi, avate paura e di cosa? Solo una cosa dovete temere, (ai noi) che se non parlate e dite veramente come stanno le cose, e che siete contro le vaccinazioni a tappeto, perderete molti ma molti voti a cominciare dal mio.

  • Bell’articolo, condivido. Tuttavia, per maggior trasparenza, sarebbe oppurtuno citare che nei paesi citati è vero che i vaccini sono facoltatiti, ma è anche vero che moltissimi istituti scolastici non ti lasciano entrare se non sei vaccinato (es: Germania. Lo so perchè ci vivo).
    Inoltre, su base spontanea, la copertera dei vaccini di base è comunque altissima (in Germania 90-95%). Per questo il problema dell’obbligatorietà è relativo.

  • Che molti paesi non abbiano vaccini abbligatori, non significa che nessuno vaccini i propri figli, ma più probabilmente che sono paesi responsabili che veccinano senza esserne obbligati.

    • A questo tipo di commenti non rispondo più, avendo risposto molte volte. Denotano l’istinto prevaricatorio di chi li fa, e la loro ipocrisia. Una cosa è facoltativa non solo se tanto si sa che viene fatta lo stesso, ma quando c’è la libera scelta se farla o meno. Se dici che una cosa è facoltativa ma se non la fai allora ti obbligo, sei solo un poco di buono (e voglio essere gentile).

  • Scusate ,ma riuscite a poter immaginare cosa può succedere se nessuno si vaccina più ..tutte quelle malattie tornerebbero con conseguenze x tutti x me è bene che ci sia l obbligo visto che non siamo una società di persone civili che pensano al bene di tutti ma solo al proprio individuale .

    • Chi ha detto che nessuno deve vaccinarsi più? Il punto sono le vaccinazioni a tappeto e indiscriminate, senza anamnesi precise e senza valutazioni caso per caso e sulla base della reale incidenza della malattia.

      • Ma scusa, che senso ha ciò che dici? E’ essenziale comprendere le basi di partenza, per parlare. In Germania hanno coperture vaccinali altissime, si parla l’anno scorso del 98%. E’ evidente (sarò un poco di buono), che se avessimo noi quelle coperture l’obbligatorietà non servirebbe.

  • a tutti i donatori di sangue che leggono: voi regalate sacche di sangue che costano un fottìo ad un sistema sanitario pronto a segnalarvi per farvi togliere la patria potestà perché scegliete di non far vaccinare i vostri figli come fossero polli. Io mi cancello dal gruppo donatori con rammarico (dopo 48 donazioni fatte), rendendo ben evidente la motivazione OBBLIGO VACCINI; voi fate le vostre scelte

  • Volevo complimentarmi con l’autore in quanto ha espresso esattamente gli stessi identici pensieri che giravano nella mia mente. Sono una ragazza del est che vive da 15 anni in Italia perché mi sono innamorata del paese dei suoi luoghi e della sua gente e se posso dire anche del cibo.Avevo pensato di aver trovato il luogo perfetto in cui vivere e crescere figli. Non sapevo nulla sui vaccini e quando nasce mio figlio che ora a 21 mesi ,all’eta di neanche tre mesi mi e arrivata la lettera dalla ASL con l’invito di fare la prima dose dei 7 vaccini,li e scattato qualcosa in me un istinto materno credo ,vedevo mio figlio piccolissimo e indifeso ,allora ho deciso di aprofondire e di capire se esiste veramente una reale necessità di far vaccinare bimbi cosi piccoli con tutti quei vaccini ,ho cominciato a leggere tutto sulle malattie e sui vaccini e mi si e aperto un mondo diverso e nascosto,dopo mesi e mesi di studi aprofondite anche in inglese ho fatto l’obiezone attiva e mio figlio non ha ricevuto neanche un solo vaccino ,e mi offende molto quando ci chiamano genitori “irresponsabili” o addirittura “quelli che si dimenticano di vaccinare” mi sento ferita dal profondo del cuore perche per me mio figlio e tutto. Con questo nuovo decreto hanno tolto il diritto a mio figlio di frequentare l’asilo ,avevo l’intenzione di iscriverlo dall’età di tre anni .Ma questo di sicuro non fara cambiare la mia idea di fronte alle conoscenze acquisite sul tema .Combattero con ogni mezzo a disposizione contro questo assurdo decreto e non mi faro intimidire da loro ricatto. Attuale governo sta adottando una serie di ricatti ,non paghi la Rai e io ti tolgo la luce,non paghi il bollo e io ti tolgo la revisione ,non fai vaccini e io ti tolgo la scuola ,altri ricatti in arrivo? Una vergogna perché sulla pelle dei figli non si scherza ,spero solo che si potra presto a votare nella speranza che faranno sparire questo schifo di legge e che devono garantire ai genitori la scelta se vaccinare o meno i propri figli e genitori hanno il dovere di informarsi al meglio per poter decidere la cosa migliore per i propri figli.

  • Idea sensata: col vaccino obbligatorio i genitori non devono più firmare niente, e gli unici responsabili devono essere considerati Lorenzin e Gentiloni; è la cosa più giusta: se le cose vanno bene si prendono il merito, se vanno male pagano di tasca loro.

  • A me sta storia del triplicare da un giorno all’altro il numero di vaccini obbligatori sa tanto di fiction a scopo politico.
    Troppo plateale e troppo spudorata; i loro esperti di comunicazione sanno benissimo che sarebbe meglio la tecnica della rana bollita, magari aggiungendo un solo vaccino a ferragosto, quando sono tutti in vacanza e può passare inosservato.
    Anche il N.Y.T. che apre le danze inventando una campagna anti vaccini del M5S i quali, dice, avrebbero anche una piattaforma anti vaccini, è troppo spudorata per non far pensare ad un piano a monte.

    Forse tra un mese questa fiction sara stoppata proprio da Renzi, ovviamente appoggiato da tutta la stampa che non lo etichetterà come “stregone antivaccinista” (come per i 5stelle), ma come uomo della provvidenza che espone legittimi dubbi su solide basi scientifiche, attirando su di se i voti di milioni di persone che probabilmente prima votavano i 5stelle.

    In sintesi: hanno creato il mostro (12 vax) e così il paladino potrà abbatterlo e prendersi il merito. 100 parlamentari all’opposizione invece non possono abbattere nulla, ma solo essere sputtanati, qualsiasi cosa dicano e facciano, agli occhi delle due fazioni di elettori che la pensano diversamente sui vaccini.

  • Scusate ma parliamo di cose concrete…
    – obbligo di vaccino epatite all’asilo? Che i nostri bimbi abbiano dimestichezza con sesso e trasfusioni?
    – obbligo di antitetanica per asilo? Hanno forse scoperto che si trasmette da uomo a uomo?
    – epidemia del morbillo? Incrociate i dati della copertura in età pediatrica con l’epidemia (per altro già terminata) e scoprirete che le regioni con bassa copertura pediatrica sono fra quelle che hanno avuto meno malati! Come mai… si ammalano di più gli adulti… il 73% dei malati ha più di 14 anni. Questo perché il vaccino dura circa 10 anni e poi bisogna rifarlo (è scritto sia sul piano nazionale che sul bugiardino)… volete L’immunità di gregge davvero? Obbligate tutti gli adulti ogni 10 anni a fare un richiamo… lasciate perdere i bambini che se si ammalano di morbillo è molto più facile statisticamente che l’abbiano preso da voi adulti…. per non parlare dele complicazioni? Le avete lette su epicentro (sito dal quale si verificano i dati che ho riportato sopra)? La prima è la diarrea… certo se capita ad un bambino poverino….ma un adulto…. cari adulti…. vaccinatevi per evitare figure di m….!

    • La trasmissione tra adulti è sessuale o medica,. Io vedo i bimbi giocare insieme e come è normale si stanno addosso e metotno in bocca di tutto. Doe? All’asilo soprattitto. Per questo è il primo e sensato punto di intervento.

      PS: moderazone a parte, questo sito unziona malissimo per commentare, su Chrome balla tutto

    • L’HBV può essere trasmesso per via parenterale cioè attraverso il sangue e i suoi derivati oppure per trasmissione sessuale o perinatale ed ha quindi le stesse vie di trasmissione dell’HIV.
      Trasmissione parenterale: inoculazione di sangue e derivati del sangue infetto, uso di aghi, siringhe, strumenti chirurgici contaminati, trapianto di organi infetti.
      Trasmissione parenterale inapparente: penetrazione del virus proveniente da materiali biologici infetti attraverso lesioni della cute o delle mucose. Si realizza attraverso lesioni della mucosa oro-faringea, l’uso di articoli da toilette come i rasoi, gli spazzolini da denti, le forbici per unghie di persone con l’infezione.
      Trasmissione sessuale: nelle aree del mondo dove la diffusione del virus è bassa, la trasmissione sessuale probabilmente rappresenta la maggior via di trasmissione. Dal 1980 al 1985 gli omosessuali avevano un rischio particolarmente alto e rappresentavano il 20% dei casi. I fattori associati al rischio elevato erano i partner multipli e i rapporti anali. Il rischio è calato notevolmente probabilmente in concomitanza con il modificarsi dei rapporti sessuali in risposta all’epidemia di AIDS e al maggior uso del preservativo dovuto alla campagna di sensibilizzazione. Adesso la maggior parte dei casi di infezione nei paesi industrializzati sono soprattutto i rapporti eterosessuali, nei quali i fattori associati all’aumento del rischio di infezione sono la durata dell’attività sessuale, il numero di partner, una storia di malattie sessualmente trasmesse e l’eventuale presenza di sifilide. L’uso del preservativo chiaramente, anche in questo caso, come per l’HIV impedisce il trasmettersi dell’infezione.
      Trasmissione verticale: i figli di madri infette con elevati livelli di replicazione virale (caratterizzati da elevati livelli di HBV-DNA e da HbeAg positività), hanno un rischio del 70-90% di infezione perinatale (alla nascita) in assenza di prevenzione. Al contrario il rischio di trasmissione madre-figlio da madri HbeAg negative è inferiore (10-40%) I neonati che non si infettano alla nascita hanno comunque un rischio di infettarsi entro i primi 5 anni del 60%. Il meccanismo di questa infezione non è ancora del tutto chiaro.
      Altre vie di trasmissione: il lavoro in strutture sanitarie, le trasfusioni, la dialisi, l’agopuntura, i tatuaggi, i viaggi all’estero con comportamenti a rischio, pratiche odontostomatologiche in condizioni di scarso controllo e igiene sono tutti fattori di rischio.

      • perché si piglia anche con una scazzottata .. cosucce da ragazzi non rissa da delinquenti .. ecco perché .. cmq è una copertura che ha più senso in età più avanzata .. solo che nei bambini è gravissima .. insomma il vaccino contro l’epatiteb è uno dei pochi seri .. malattia seria, con gravissime conseguenze (molto peggio che da adulti al contrario delle altre) se presa da piccoli, più frequente negli adulti per ovvie ragioni .. e poi l’estero è da noi .. la cina è mi pare il paese con più persone contagiate dal virus . .

  • Mettiamo che una donna incinta del secondo figlio vada ad una festa di bambini e ce ne sia uno appena vaccinato… E la donna prende il morbillo, cosa succede? Deve andare a prendere i genitori e picchiarli se succede qualcosa al feto?

      • da un neovaccinato varicella potrebbe .. remoto ma potrebbe . per gli altri non ti so dire .. vedi il neovaccinato varicella in alcuni casi sviluppa la malattia in forma lieve .. potremmo anche dire che la prossima mamma rischia la varicella anche dal nonno con zoster attiva (un po’ meno ma la rischia) .. per maggiori dettagli su cosa sia negli usa la vaccinazione varicella c’è pubmed . non medinat!!!! cercare ma bisogna sapere un po’ di inglese . usa Google shingles e chickepox

      • Errore. E come al solito un commento che non cita fonti di sorta.
        Udite udite: i vaccinati possono trasmettere il morbillo (sono fonti ufficiali così nessuno può avere nulla da obiettare): http://www.sciencemag.org/news/2014/04/measles-outbreak-traced-fully-vaccinated-patient-first-time
        https://academic.oup.com/cid/article/58/9/1205/2895266/Outbreak-of-Measles-Among-Persons-With-Prior
        (per chi non dovesse comprendere l’inglese c’è un articolo in italiano che rimanda a tutti gli articoli originali e pubblicati su PubMed oppure su Clinical Infectious Deseases

        Magari prima di scrivere stupidaggini la prossima volta sarebbe meglio informarsi.

      • I soggetti, bambini, ragazzi, adulti, vaccinati con il vaccino per la Pertosse, Varicella o con il Morbillo, ecc., possono facilmente “infettare” gli altri,… purtroppo questa possibilita’ e’ valida anche per tutti gli altri soggetti vaccinati di QUALSIASI VACCINO !

        Nel 2014, un innovativo studio pubblicato sulla rivista Clinical Infectious Diseases:
        (vedi anche per altro: https://academic.oup.com/cid/pages/vaccines_virtual_collection ), tra gli autori del quale ci sono scienziati che lavorano per Bureau of Immunization, New York City Department of Health and Mental Hygiene e National Center for Immunization and Respiratory Diseases, Centers for Disease Control and Prevention (CDC), ha preso in esame le prove che, nel focolaio di morbillo scoppiato a New York nel 2011, sia gli individui precedentemente vaccinati che quelli con “immunità” da vaccino, erano in grado di essere infettati con il morbillo e di infettare altri (trasmissione secondaria).
        Questa scoperta ha suscitato anche l’attenzione dei media, come l’articolo apparso su Sciencemag.org nell’aprile 2014 intitolato:
        “Per la prima volta una epidemia di morbillo è stata ricondotta ad un individuo completamente vaccinato“.
        Questo studio rivoluzionario intitolato “Epidemia di morbillo tra persone “immunizzate” (vaccinate) in precedenza, New York City, 2011”, ha riconosciuto che, “il morbillo può manifestarsi anche in individui vaccinati, ma non è stata documentata la trasmissione secondaria da tali individui”.
        Al fine di scoprire se individui completamente vaccinati per il morbillo siano capaci di essere infettati e di trasmettere l’infezione ad altri, gli studiosi hanno preso in esame i casi sospetti ed i contatti esposti durante l‘epidemia di morbillo del 2011 a New York. Si concentrarono su un paziente che aveva ricevuto due dosi di vaccino per il morbillo e fu scoperto che,
        ”su 88 contatti, quattro casi secondari avevano ricevuto due dosi di vaccino anti- morbillo o avevano una precedente positività di anticorpi IgG per il morbillo . Tutti i casi sono stati confermati in laboratorio, i sintomi clinici erano coerenti con il morbillo e presentavano un’alta presenza di anticorpi IgG caratteristica di una risposta immunitaria secondaria.”

        La loro importante conclusione fu la seguente:
        ”Questa è la prima segnalazione di trasmissione del morbillo da un individuo vaccinato due volte. La manifestazione clinica e i dati di laboratorio erano tipici del morbillo in un individuo mai esposto al virus.
        Casi secondari avevano risposte anticorpali anamnestiche robuste. Nessun caso terziario si è verificato nonostante i numerosi contatti. Questo focolaio sottolinea la necessità di una approfondita indagine epidemiologica e di laboratorio dei casi sospetti di morbillo a prescindere dallo status vaccinale“.
        Ovviamente questo fenomeno: individuo completamente vaccinato che infetta altri individui completamente vaccinati, è stato ignorato dalle agenzie sanitarie e dai media.
        Questi dati confermano la possibilità che, durante il focolaio di morbillo verificatosi a Disney, soggetti precedentemente vaccinati (chiunque facente parte del 18% che si sa essersi infettato-ammalato) possono essere stati infettati o anche aver contratto il morbillo dal vaccino e aver trasmesso il morbillo sia ai vaccinati che ai non vaccinati.

        tratto da: http://www.mednat.org/vaccini/morbillo.htm

      • non un vaccinato, ma un neo vaccinato con virus vivo .. vede alcuni dei vaccinati sviluppano una forma lieve della malattia ergo sono infettivi .. mica per sempre .. per poco, come se l’avessero presa nature

  • Ho tre figli, i primi due di 13 e 10 anni non in regola con i vaccini e la terza di tre anni non vaccinata che evidentemente non andrà all’asilo. Non ho i soldi per pagare le multe per i primi due e non so come farò, ma una cosa la so: se i figli me li vaccineranno a forza me li dovranno strappare dalle braccia. Urlerò con tutto il fiato e l’anima e farò filmare e se tra i danni certi ne compariranno di evidenti vorrò solo vendetta e l’avrò.

  • Noi aspettiamo dal tribunale dei minori il recepimento del decreto di adozione da 7 mesi!!!!! Avrebbero dovuto farlo entro 1 mese!
    Dopo 4 mesi ho telefonato e mi hanno risposto di mandare una raccomandata se abbiamo urgenza, 3 settimane fa ho inviato una PEC, alla quale non ho ancora ricevuto risposta.
    Questo per dire che davvero, quelli che ci comandano non sanno niente della vita del popolo e dello stato di totale inefficienza delle istituzioni. Mi viene da ridere al pensiero delle ASL, delle scuole dei tribunali che si dovrebbero attivare !!!! Davvero una vergogna su tutti i fronti.

  • Sosteniamo Comilva, che si batte contro l’obbligatorietà vaccinale, facciamo intervenire i Codacons, scriviamo una petizione alla Corte Costituzionale, uniamoci per fare un esposto alla magistratura per un’indagine che blocchi l’attuazione del decreto. Dove sono i giuristi che possono aiutarci in questo?

  • Caro Claudio ti seguo da sempre e anche questa volta leggo ( diversamente da molti altri giornalisti) la tua idea libera su questo argomento. Io ho diversi amici medici che purtroppo continuano a sostenere che questa manovra sui vaccini fosse inevitabile a causa del fatto che i livelli di copertura in Italia è sono sotto il livello critico. Ora ho difficoltà a reperire i dati on line sui livelli vaccinali degli altri Paesi europei. La loro tesi è quella che in Germania,Svezia, Danimarca etc anche se non ci sono vaccini obbligatori, TUTTI si fanno vaccinare ( direi su TUTTO a questo punto). Ora se fosse così vuol dire che sui 12 resi obbligatori in Italia, gli altri Paesi avranno tassi di vaccinati oltre il 95%. Si può reperire questo dato? grazie.

  • Con questo decreto hanno davvero superato il limite. Ormai è ufficiale: non viviamo in una democrazia! Non dobbiamo farci prendere dal panico ma agire tutti, anche quelli che non hanno figli in quella fascia di età, protestare civilmente ed agire legalmente attraverso comitati di cittadini assistiti da schiere di avvocati come spiega l’avv.Gianfranco Pecoraro in questo link : https://ununiverso.it/2017/05/22/rivolta-legale-12-vaccini-imposti-da-un-ministro-in-vendita/.

  • Vaccini a tappeto,cannabis demonizzata,per una ciste vado al pronto soccorso e me ne esco con un infezione…inizio a pensare che moltissimi medici la laurea se la siano comprata…guarda caso quei dottori che si informano e aggiornano la pensano sempre diversamente dagli altri medici che invece sottostanno ai politici che a loro volta vengono sottomessi dai grandi marchi…

    • Anche mia madre. Cisti al braccio a 70 anni. È uscita dall’Humanitas martoriata. L’hanno devastata. Ha una cicatrice lunga non so quanto, con la carne del braccio affossata. L’hanno messa nelle mani di un medico che doveva fare pratica. Criminali farabutti!!!!

  • L’obbligatorietà delle vaccinazioni dipende dai Paesi.
    Le vaccinazioni raccomandate sono poi, diciamolo pure, un po’ tutte quelle che sono in commercio.

    Riguardo certe carte di vaccinazioni fatte a febbraio 2015 e leggo che (per lo meno ad allora nella Regione Lazio) le vaccinazioni obbligatorie sono: antidifterica, antitetanica, antipolio, antiepatite b.
    Mentre le raccomandate sono: antimorbillo-rosolia-parotite, antiemofilo b, antipertosse, antimeningococcica, antipneumococcica, antivaricella.

    Guardo meglio le carte e mi domando perché esistano vaccini con combinate insieme vaccinazioni obbligatorie e vaccinazioni raccomandate di modo che se vuoi fare solo le obbligatorie ti ritrovi ad aver fatto anche le raccomandate…ad esempio la tetravelente TETRAVAC copre da difterite (obbligatoria), tetano (obbligatoria), poliomelite (obbligatoria) e pertosse (non obbligatoria) e non copre dall’epatite b, che viceversa è obbligatoria.

    Sarebbe interessante scoprire come è accaduto che le case farmaceutiche abbiamo dismesso la produzione dei vaccini monovalenti….ecco in proposito, un po’ forse troppo accorciata, per annoiare solo il giusto, la storia del caso Wakefield:

    Nel 1998 il Dr Andrew Wakefield e i professori Simon Murch e Johm Walker-Smit pubblicarono sulla prestigiosa rivista “The Lancet” il loro studio scrivendo: “Abbiamo identificato una enterocolite cronica nei bambini che potrebbe essere correlata ad una disfunzione neuropsichiatrica. Nella maggior parte dei casi l’insorgenza è avvenuta dopo la vaccinazione da MMR. Sono necessarie ulteriori ricerche per esaminare questa sindrome e la sua possibile relazione con questo vaccino.”

    Il loro lavoro, che per la prima volta collegava alcune forme di autismo alla somministrazione del vaccino MMR (anti morbillo-parotite-rosolia) non fu mai screditato da nessuna voce scientifica, fu anzi appoggiato dal premio Nobel Montagner.

    Poi, in una conferenza stampa tenutasi presso l’Università di Londra , nel febbraio del 1998, subito dopo la pubblicazione dello studio su “ The Lancet”, Wakefiled consigliò che i genitori scegliessero i vaccini monovalenti per il morbillo, la parotite e la rosolia finchè non si fosse fatta ulteriore ricerca.

    Il risultato fu che il governo britannico abolì imediatamente l’importazione delle licenze dei singoli vaccini e negli Stati Uniti la Merk smise la produzione dei vaccini monovalenti lasciando i genitori senza alcuna opzione.

    Quando Wakefield chiese ai funzionari della Salute Pubblica perché, volendo proteggere seriamente i bambini da queste malattie si toglie ai genitori l’opzione per poterlo fare, la loro risposta fu che se si lascia ai genitori la scelta per ogni singolo vaccino ciò potrebbe distruggere il programma del vaccino trivalente MMR.

    La storia è molto lunga complessa e travagliata e non è stata certo piacevole per il caro dottor Wakefield, ma questo stralcio che ho riportato mi sembrava interessante…

  • Chi viene vacinato, diventa un portatore sano delle malattie, le case farmaceutiche lo sanno e ci giocano per trarre profitti.

  • Buongiorno a tutti: tutto nasce da un accordo internazionale, cui noi come Italia si era in ritardo e a rischio “inadempimento” senza un Decreto Legge d’urgenza.
    Nel 09.2014 si è svolta a Washington, alla Casa Bianca e alla presenza di Barack Obama, la prima riunione della “Global Health Security Agenda” in cui l’Italia è stata “designata per il quinquennio 2014-2019 quale capofila delle strategie e campagne vaccinali nel mondo” (cfr. http://www.aifa.gov.it/content/litalia-capofila-le-strategie-vaccinali-livello-mondiale).
    Che cos’è la “Global Health Security Agenda”? Si tratta di un insieme di 50 paesi e altre associazioni lanciata nel 02.2014 (https://www.ghsagenda.org/about): nella riunione di 09.2014, la prima svoltasi, hanno definito “11 pacchetti di obiettivi” e assegnato questi “pacchetti” ad alcuni Stati affinché li mettessero in atto con il fattivo supporto della politica al fine di ritrovarsi al termine del quinquennio per tirare le conclusioni circa l’efficacia di quanto realizzato (https://www.ghsagenda.org/packages).
    All’Italia è stato affidato il pacchetto “Prevent 4: Immunization” (https://www.ghsagenda.org/packages/p4-immunization).
    Sono passati 2 anni e mezzo e nulla era stato ancora fatto.
    Inoltre per oggi (22.05.2017) è previsto un convegno a Ginevra (Svizzera) in cui si farà un punto della situazione intermedio circa lo “stato avanzamento lavori” (https://www.ghsagenda.org/events) e l’Italia ci sarebbe arrivata senza aver fatto nulla fino a questo momento.

    • E cosa cambierebbe il fatto che abbiamo 12 vaccini obbligatori, come in nessun altro paese d’Europa, a causa di una decisione presa qui o altrove? Cambia qualcosa il luogo in cui questa decisione è stata presa? Se è stata presa in ambito esterno ai nostri confini nazionali peggio mi sento. Perchè l’OMS ha questa attenzione speciale per l’italia al punto da costringerla a fare quello che non fa nessun altro paese? Questo dovrebbe spiegare tutto?
      “Ah beh.. è una decisione presa al di fuori dei confini internazionali il fatto che i ***nostri*** figli debbano fare 12 vaccini in più rispetto a quelli che è costretto a fare un inglese, in tedesco, un austriaco, un norvegese, uno svedese, un danese etc… quindi tutto ok ragazzi: falso allarme” 🙂

  • Ma il giornalista l’ha letto davvero l’articolo dell’Eurosurveillance? Perchè la storia pare diversa, anche se rifà i grafici con le sue manine (cito).

    Qui il testo completo che descrive, (peraltro fonte del 2010) la situazione dei vaccini obbligatori, o meno, in Europa.
    [1] http://www.eurosurveillance.org/ViewArticle.aspx?ArticleId=20183

    La discrepanza tra la scelta dei governi riguardo a rendere obbligatori i vaccini esiste perchè in alcune nazioni non è necessario renderli obbligatori, visto che il suggerimento dei medici è sufficiente per raggiungere un numero di immunizzati sufficiente a mantenere l’immunità di gregge.[1] Nessuna magia dunque.

    Le differenze di scelta dei governi riguardo al rendere le vaccinazioni obbligatorie o meno dipende da differenze storiche o culturali delle varie nazioni [1].

    E a ragione, vorrei aggiungere io. Perchè se davvero il M5S si assesta sul 32% di votanti sul suolo nazionale, e solo 1 su 2 (siamo positivi) è daccordo con la politica sui vaccini, resteremmo ben al di sotto della soglia minima di immunizzazione consigliata (85% contro la soglia minima del 95%, sempre citando [1]). Quindi ben venga, a mio avviso, l’obbligo. Poichè a quanto pare storia e cultura del nostro Paese questa volta ci preserverebbero da una catastrofe.

    • pregasi leggere i commenti prima di postare. Alla storia della somministrazione “facoltativa” solo in quanto “tutti la accettano” non si può rispondere che con una smorfia di disgusto per lo sprezzo della logica e degli elementi principali dei diritti dell’uomo, nonché del concetto stesso di libertà. Una cosa è facoltativa quando esiste il diritto di scegliere. Dire che lo è solo in quanto la scelta è obbligata è certificare una schiavitù cammuffata da generosa elargizione. E’ come dire: “sei libero di fare quello che vuoi. Certo, se poi quello che fai non coincide con quello che voglio io, allora ti obbligo, ma non sono io che ti obbligo: è colpa tua perché non hai fatto quello che volevo io”.
      Ma seriamente: perché disprezzate così tanto voi stessi e la vostra dignità da accettare anche di formulare pensieri simili?

    • si rende conto che numeri alla mano considerato numero di votanti cinquestelle e numero di vaccinati la sua percentuale di metà non vaccinati è una cagata pazzesca per dirla alla Fantozzi? si rende conto che ridurre la questione a vaccino sì/vaccino no è altrettanto un’offesa all’intelletto? magari la questione è: quale vaccino a chi? secondo quale calendario? in che formulazione? Ma si rende conto che mentre si obbligano gli infanti .. ci sono milioni di adulti scoperti e sono loro ad ammalarsi specie se giovani ? che notoriamente non frequentano bambini ?

  • Sono madre di un bambino nato sano danneggiato dalla terza dose di esavalente:autistico ,invalido al 100%..in tutto il mondo tanti genitori hanno avuto esperienze simili alla mia,il riconoscimento del danno è un percorso ad ostacoli lungo e costoso….l’autismo è aumentato in modo spaventoso e la gente si preoccupa del morbillo che fa grossi danni solo nei paesi poveri . Prima di vaccinare ,per superficialità ,anche se consapevole dei rischi riportati sulle brutte fotocopie che davano da leggere 12 anni fa , mi sono fidata. Per fortuna adesso c’è molta più informazione anche se, la maggior parte dei media ,canta all’unisono che i vaccini sono sicuri …i danneggiati da vaccino sono degli invisibili, dei paria che sono stati sacrificati sull’altare di questo nuovo terribile dogma dei vaccini che hanno salvato tante vite…genitori informatevi seriamente prima di vaccinare perchè poi i danni non li paga certo quel genio della Lorenzin!!!! Grazie Claudio per come hai affrontato questo spinoso argomento con lucidità ed efficacia comunicativa!
    Anna

  • Claudio, sto leggendo l’articolo, sto guardando il video e godo… hai fatto 2 interventi a dir poco ECCELLENTI!
    Meraviglioso, congratulazioni!
    Logica a prova di dementi… ora cerco altri tuoi articoli sul tema… GRAZIE di CUORE di esistere!!!

  • Non secondo lui, ma secondo gli studi che ha citato. Tu sai come è fatto un vaccino? Sai che chi è stato appena vaccinato può sciluppare una forma lieve della malatria?

  • Ma se la maggior parte della popolazione è composta da adulti e anziani che molto probabilmente non hanno effettuato tutti i 12 vaccini previsti né li effettueranno visto che il decreto non riguarda le persone al di sopra dei 16 anni, dov’è l’effetto gregge?

    • L’effetto gregge é una cagata pazzesca….
      Se tu chiedi : di chi é la teoria della relativitá? Tutti ti sanno rispondere.
      Prova a chiedere di chi é la teoria del gregge… Silenzio assoluto.

      • La seconda domanda sorge spontanea: se allora col decreto si afferma l’importanza dei vaccini contro diverse malattie addirittura mortali, perché sono previsti solo per i bambini? Noi adulti allora perché non veniamo obbligati a vaccinarci per il meningoccocco c ad esempio?

  • Dire che in europa non si vaccina con un grafico del 2010 da un sito che monitorizza l’evoluzione (in positivo) dell’uso dei vaccini e che serviva a capire che alcuni paesi non avevano una politica di vaccinazione è veramente deprimente. In europa c’è dal 2015 in atto un piano per supplire a questo problema.
    http://www.euro.who.int/en/health-topics/disease-prevention/vaccines-and-immunization/publications/2015/information-sheet-european-vaccine-action-plan-20152020

  • Claudio, non so se hai letto il post di Burioni.
    La sua spiegazione scientifica del perché in Italia i vaccini devono essere obbligatori è la seguente: in Europa non sono stupidi come gli italiani, loro le vaccinazioni le fanno, gli italiani vanno costretti.
    Dio ci dato il libero arbitro, secondo Burioni ha sbagliato e va radiato. Il nuovo Dio Onnipotente è Roberto.

  • Il mio nipotino è stato vaccinato contro il morbillo, ha sviluppato la malattia in forma molto aggressiva, non è stato protetto e ha subito la malattia, senza vaccino magari non l’avrebbe mai preso. Con il vaccino dell’epatite B un ragazzino ha sviluppato la malattia ed ora è malato cronico, il vaccino lo ha rovinato per tutta la vita. Io, super vaccinata, sono finita in ospedale per una settimana a causa di un vaccino, il vice primario disse: attenzione ai vaccini! Obbligare il popolo alla vaccinazione obbligatoria con minacce è l’atto più misero e abominevole che lo stato possa fare nei confronti dei cittadini. Devono andare a casa tutte queste donne ministro che hanno combinato solo guai con la loro arroganza, prepotenza, incompetenza, rozze ed incolte. Mi ero illusa che le donne in politica potessero cambiare le cose ed invece sono state una gran delusione: la scuola, le pensioni, la sanità, ora la dittatura dei vaccini, dei figli che lo stato potrebbe addirittura togliere a chi li ha messi al mondo per poterli vaccinare di forza violentandoli e traumatizzandoli. Un governo non votato dal popolo, abusivo, nazista…

  • L’Italia, battistrada di un mondo globalizzato, sperimenterà il grado di reazione e di indignazione popolare a queste imposizioni. E se i cittadini non insorgeranno all’ennesimo atto di forza dittatoriale, altri Stati adotteranno le medesimi liste vaccinali obbligatorie per la gioia delle case farmaceutiche finanziatrici di ultima istanza della nostra indegna classe politica. Viva la globalizzazione del malaffare.

  • Condivido in pieno l’articolo, ma c’è un errore, in Italia prima del decreto nessun vaccino era obbligatorio, solo raccomandato, fatta eccezione per alcune leggi regionali

  • 8 luglio Pesaro. Per la libertà vaccinale, per difendere tutti i nostri diritti e per riprenderci tutti i diritti che ci hanno tolto.

  • Ma l’Unione Europea dove cazzo è?
    Qua radiano medici, impongono trattamenti sanitari obbligatori senza che vi sia nessuna epidemia e quelli pensano a rompere il cazzo alla gente con la loro burocrazia di merda.

  • Scusate sono ignorante non ho figli ma vorrei sapere se possiamo fare una petizione, una causa anche tramite avvocati per sospendere e prevenire la prossima epidemia. Vi ricordate la Spagnola del dopoguerra? Vaccinarono un sacco di gente ed ebbero piu morti di quelli provocati dalla guerra stessa.

  • Mussolini che c’entra? Quando c’era lui non c’era questa gentaccia anzi fece una bella ripulita; ripetete la storia scritta proprio da questa gentaccia facendo in modo che si stabilizzassero al potere X sempre. Povera Italia.

  • “…un sanitario su dieci non è immunizzato”
    “Il 40% (degli operatori sanitari) ha saltato il richiamo dell’antitetanica, annullando così gli effetti del primo vaccino”
    “L’antinfluenzale poi lo snobbano due operatori su tre”

    “Gli effetti di questo scetticismo che non trova nessuna giustificazione
    scientifica si vedono poi con l’epidemia di morbillo, dove la parte
    dell’untore la fa proprio chi le malattie dovrebbe aiutare a debellarle
    anziché diffonderle.”

    “…la Simpios, Società scientifica per la prevenzione delle infezioni nelle
    organizzazioni sanitarie, che ha interpellato un campione dei
    professionisti della nostra sanità pubblica. Tra i quali uno su tre «non
    ritiene certi i benefici dei vaccini e teme la possibilità di effetti
    avversi gravi dopo la vaccinazione».

    Tenete bene a mente: 1 sanitario su 3 NON ritiene certi i benefici dei vaccini e teme gli effetti avversi!
    Lorenzin cosa facciamo adesso? Questi non li radiamo?!?
    Buffoni!

    Vedremo poi se tutti gli operatori sanitari accetteranno di sottoporsi a profilassi obbligatoria oppure avranno qualcosa da dire: http://www.lastampa.it/2017/05/25/italia/cronache/e-ora-anche-i-camici-bianchi-dovranno-immunizzarsi-nILSPbdtD5eGuTx3rHH1hO/pagina.html

  • Caro Claudio l’unica vera epidemia esistente in Italia e quella dell’epatite c quasi un milione di contagi e diecimila morti l’anno, il bello è che per questa malattia esiste una cura, ma il nostro governo preferisce far morire le persone, infatti la cura non è per tutti ma per pochi fortunati.
    i malati sono costretti a curarsi spendendo migliaia di euro di tasca propr
    ia o naturalmente a soccombere se non si hanno i soldi. è deprimente vedere la Lorenzin destinare milioni di euro per vaccini inutili quando sarebbe possibile destinarli per la cura dell’epatite c

  • Per chi conosce l’inglese e vuole ” informazioni sui vaccini” suggerisco di aprire YouTube ed impostare il nome della dottoressa
    ” Dr. Suzanne Humphries ” decine di video conferenze, interviste e relazioni sul argomento “vaccini”.
    Molto, molto, molto interessanti un pacchetto di dati che fa passare la voglia di correre a far vaccinare il propri figli ad ogni costo e a pochi mesi di vita..

  • GRANDISSIMO CLAUDIO questi ci massacrano, come individui e come popolo, e pochi hanno il coraggio di esporsi come ti esponi tu, grandeeeeee. La merda di stato che vogliono infilare a forza nelle vene dei nostri figli è un crimine peggio del nazismo, almeno lì avevano degli scopi deliranti ma li avevano, qui si tratta solo di soldi, SVEGLIA! E’ sotto gli occhi di tutti quel che stanno facendo, e la maggioranza di CAPRONI ital-idioti cosa fa?? Si fa passare anche questo, un cucchiaino di merda dopo l’altro, e poi non mi si venga a dire del genio italico! popolo di santi, navigatori e caproni vaccina-neonati, altrochè! Ma questo è solo l’ULTIMA delle manipolazioni nazionali e globali che ci sottopongono, la lista parte da lontanissimo, dalla sbobba insulsa che in modo subdolo infilano nei libri di scuola… So che non è il tema adesso, però anche fare un’inchiesta sulle CA**ATE che di nascosto (ma neanche tanto) mettono nei libri di medie e superiori, e generazioni di italiani e italiane senza sapere si indottrinano… Questo non è il tema di adesso, ma lo dovrà diventare! Ho molto da raccontare su questo, ma non voglio rubare troppo spazio. Però ancora e sempre, OCCHI APERTI ragazzi, e grazi ancora di cuore CLAUDIO.

  • Veramente in Germania per iscriversi a scuola occorre presentare il certificato di vaccinazione. Questo avviene a partire dal 2015, ovvero dall’entrata in vigore della “legge sulla prevenzione”, approvata dopo l’epidemia di morbillo che ha colpito il paese nel 2014.

    Dopo la Präventionsgesetz, ossia la “legge sulla prevenzione”, emanata nel 2015, devono essere verificati tutti gli esami di routine per bambini, adolescenti e adulti, e gli asili nido hanno il diritto legale di chiedere il parere di un medico prima di accettare un bambino. Infatti i bambini non vaccinati che abbiano contratto il morbillo possono essere esclusi dalla scuola temporaneamente. Inoltre, le autorità sanitarie possono emettere pareri inerenti l’assunzione di dipendenti, in base alle vaccinazioni richieste.

    • “nfatti i bambini non vaccinati che abbiano contratto il morbillo possono essere esclusi dalla scuola temporaneamente”. Il che mi sembra anche ragionevole. Ma è molto diverso dal dire che devi obbligatoriamente vaccinarti contro il morbillo, insieme ad altre 11 malattie o infezioni.

  • Il servizio che fai con questi contributi Claudio è una
    impagabile azione informatoria contro la continua generazione di
    disinformazione di merda e ignoranza via blog e stampa che
    arriva dai POTERI FORTI che lentamente vogliono dominarci e
    in nemmeno diec’anni di corretta informazione si potrebbe sanare.
    I paraocchi di stato e di governo ammazzano la gente!
    Ovviamente basterebbe un minimo di senso critico per distinguere le
    manipolazioni contiune che derivano dalle
    troiate della politica e il metodo scientifico comunemente detto.
    Che un bel giorno tutto il cosiddetto popolo libero veda da se
    A quale abisso di pericoloso regresso mentale e scientifico
    costoro ci stanno facendo finire! Bilderberg club e troika, ma fino a dove
    vogliamo arrivare?
    Ve lo dico io dove dovreste cercare di arrivare coi vostri vaccini:
    Affanculo!
    Gab

  • Claudio mi accodo anch’io alla richiesta fatta da Maurizio Franchini: premetto che puoi anche rispondermi che non è un dato in tuo possesso, ci mancherebbe altro; però credo che per completezza di informazione sarebbe interessante sapere se nei paesi dove le vaccinazioni non sono obbligatorie, la percentuale di vaccinati è comunque nel famoso range di “immunità di gregge”, ed eventualmente quali differenze (se ce ne sono) tra un vaccino e l’altro.

    • Questa informazione (che è lecito conoscere) non è necessaria per controbattere alle critiche che ho svolto nel post, che si mantengono su un piano istituzionale/politico. Per quanto riguarda il fatto che in alcuni paesi le vaccinazioni potrebbero o non potrebbero essere ugualmente alte, e quindi il loro essere facoltativo potrebbe derivare da questo, come ho risposto veramente tante volte (consiglio di leggere tutti i commenti prima di porre questioni simili) giustificare l’obbligo di (ben) dodici vaccini col fatto che altrove sono facoltativi perché tanto la gente si vaccina, è come scrivere sulla Costituzione che il popolo è libero, perché tanto non si avvale della sua libertà, ma non appena chiede di farlo allora togliergliela per una supposta ragione di Stato. Una cosa facoltativa non può diventare obbligatoria se qualcuno sceglie di avvalersi della libertà di scelta, perché allora si tratterebbe di una presa in giro, ne convieni?
      In ogni caso, forse altrove la gente ha più fiducia nelle istituzioni perché il tasso di corruzione negli ambienti scientifici-farmaceutico-istituzionali è molto più basso che il nostro, dove un vaccino è addirittura frutto di una tangente da 600 milioni pagata al Ministro della Salute De Lorenzo, e dove “tutti i ministri della salute sono sempre stati espressione delle case farmaceutiche”, come ebbe a dire Poggiolini negli anni ’90 davanti ai giudici (Poggiolini era il loro più alto rappresentante nelle istituzioni), e dove ancora adesso si scoprono medici (quelli che “la scienza non è democratica”, secondo un noto medico italiano) che falsificano studi scientifici per renderli confacenti ai vantaggi delle case farmaceutiche affinché le istituzioni poi basino su di essi le proprie decisioni.
      Io non ho nulla contro la medicina e contro la scienza (e ci mancherebbe altro, già essere costretti a dirlo è un segno dei tempi), ma contro la corruzione che dalle nostre parti la fa da padrone sì, e prima di accettare un qualunque trattamento medico obbligatorio preferisco accertarmi che non sia il frutto dell’ennesimo atto di sottomissione alle logiche del profitto e dei big money.

  • In merito ai modi (decreto legge) sono assolutamente d’accordo con il post.

    Tuttavia mi sono posto una domanda: “Quanti vaccinati ci sono negli altri paesi europei ?”
    e ho trovato questo https://twitter.com/RobertoBurioni/status/866939720667996161/photo/1

    Quindi mi chiedo:
    Non è che negli altri paesi la vaccinazione non è obbligatoria perchè la popolazione si vaccina già spontaneamente SENZA OBBLIGO ? In Svezia risulta vaccinata tra il 95% e il 100% della popolazione.
    Così come Portogallo, Grecia, Finlandia…..

    Noi siamo tra l’85% e il 90%…

    Sarebbe interessante indagare per capire se i dati siano attendibili…

    Cosa ne pensate ?

    • come ho già spiegato moltissime altre volte tra i commenti (cercare, per avere risposte più articolate), le cose possono essere obbligatorie o facoltative. Se sono facoltative, lo sono perché esiste la libertà di scelta. Se una cosa è facoltativa soltanto perché tanto la fanno tutti lo stesso, ma nel momento in cui si esercita tale libertà allora viene resa obbligatoria, si sta certificando un paradosso della logica, prima ancora che una ipocrisia democratica.

  • Scusate ma c’è un modo per opporsi a questo decreto e/o quantomeno farli il piu tardi possibile e un vaccino alla volta ? non vorrei non averlo letto o essermi perso il pezzo che ne parlava sul video ( anche se sono la stessa cosa ). giusto per sapere se posso fare qualcosa rivolgendomi a un avvocato.

  • Ricciardi non sembra aver imparato la lezione:
    1) allarme epidemia MENINGITE: falso
    2) allarme epidemia di MORBILLO: falso

    Adesso lancia altri 2 allarmi: poliomielite e difterite!
    http://roma.corriere.it/notizie/cronaca/17_giugno_01/dodici-vaccini-quante-iniezioni-servono-52e07ef6-463c-11e7-9b23-80b3b0be0a6c.shtml

    Cito:
    Ci sono prove sempre più evidenti che
    la sottovalutazione dei vaccini sta mettendo a rischio i Paesi del
    vecchio continente, Romania e Italia in testa. Si stanno riaffacciando
    malattie infettive debellate, a cominciare da difterite e poliomelite.
    Il morbillo ha ripreso vigore, c’è allarme per rosolia e pertosse. È
    urgente alzare il livello delle coperture vaccinali, cioè le percentuali
    di bambini protetti dai germi.

    RICCIARDI ma ci stai prendendo per il culo?!?
    Credi che la gente sia scema?!?
    A casa mia dire “riaffacciarsi” significa che si sono registrati casi di….

    ora spiegami quanti contagiati da difterite e polio ci sono i europa in queste settimane!!!

    E la paura della rosolia?!? Ma stiamo scherzando!

    Non c’è niente da fare: siamo governati da cialtroni e il sistema sanitario è in mano a mentecatti!

  • Hanno fatto di meglio: il decreto legge non è mai uscito in gazzetta ufficiale. Il motivo non si sa.
    Farei un paio di ipotesi:
    – è stata solo una battaglia mediatica fine a sé stessa
    – il presidente della repubblica ha fatto sapere che non lo avrebbe firmato per evidenti aspetti di incostituzionalità per cui, zitti zitti, hanno rinunciato alla pubblicazione per evitare la figuraccia.

  • Il video si vede sul tuo sito, se invece lo reidirizzo su youtube inizia la pubblicita e subito il video arriva alla fine

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi