Ecco il primo governo del Movimento Cinque Stelle.

Nell’aprile del 2012 (5 anni fa) io partecipavo come ospite fisso a L’Ultima Parola di Gianluigi Paragone, su Rai Due. Una sera si fece uno strano esperimento…   Allora il Movimento era ancora molto lontano dai 9 milioni di voti che avrebbe preso solo un anno dopo. A malapena aveva qualche consigliere comunale. Paragone decise di invertire i ruoli: fece accomodare i politici blasonati al posto del pubblico, e i “grillini” (come i giornali li definivano sarcasticamete) nel parterre. La provocazione era: “e se governasse il Movimento Cinque Stelle?“. Così, quelli che non erano ancora diventati parlamentari né forse neppure osavano sognare di diventarlo, sedettero a rispondere al fuoco di fila incrociato del pubblico che li metteva sulla graticola (le ricordate, le graticole?).

A difenderli, alla fine, c’era anche un giovane Messora, molto sanguigno e appassionato. Questo è ciò che scrissi subito dopo: se osservi il Movimento Cinque Stelle, lo cambi.

Paragone, sul palco di Rimini, oggi ha tirato fuori quell’episodio. Io ve l’ho recuperato. Un amarcord. Un Come Eravamo che pare uscito dai libri di storia. E invece erano solo, appunto, cinque anni fa. Ve lo immaginate cosa può ancora succedere nei prossimi cinque anni?

4 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi