Una passeggiata nel Giardino di Boboli, il museo a cielo aperto di Firenze.

Il Giardino di Boboli a Firenze

Il Giardino di Boboli è il cuore verde di Firenze. Questo parco storico e monumentale, voluto dai Medici ma integrato in epoche successive dai Lorena e dai Savoia, è oggi uno dei principali punti di interesse del capoluogo toscano, capace di accogliere ogni anno quasi un milione di visitatori. La particolarità del luogo, tra i più fulgidi esempi di giardino all’italiana, sta soprattutto nella collezione di statue e nell’impostazione architettonica che, unite, riescono a ergerlo senza timore di smentite allo status di museo a cielo aperto. Se state progettando una vacanza a Firenze dovete assolutamente inserire questa tappa nel vostro itinerario!

In tal modo scoprirete un’area verde vasta oltre 45.000 metri quadrati, che si dispiegano a partire da Palazzo Pitti (del cui cortile fu, in origine, una sorta di prolungamento). La forma attuale è scaturita dalle molte aggiunte intercorse nel proseguimento dei secoli, oltre che dal lavoro di fenomenali architetti e paesaggisti, tra cui possiamo citare Niccolò Pericoli e Bernardo Buontalenti – cui si deve una delle attrazioni principali, la Grotta Grande, riconosciuto capolavoro del manierismo. Sono comunque molti i tesori custoditi nel giardino, dall’Anfiteatro con obelisco egiziano alla statua dell’Abbondanza, passando per la Kaffeehaus, un padiglione voluto dall’allora Granduca di Toscana Pietro Leopoldo, e per la celebre fontana del Nettuno, che risale al lontano 1571. Le meraviglie, comunque, sono ovunque: ve ne accorgerete percorrendo i viali di quello che, visto dall’alto, può somigliare vagamente a un triangolo allungato, con due assi perpendicolari che si incrociano proprio in corrispondenza di quest’ultimo monumento.

Insomma: tra terrazze, vialetti, sentieri, prati, sculture, giardini, costruzioni e roseti, passeggiare nel Giardino di Boboli di Firenze vi sembrerà un’esperienza quasi irreale. Il parco possiede quattro ingressi – cortile dell’Ammannati di Palazzo Pitti, via Romana, piazzale di Porta Romana e Forte di Belvedere – ed è inserito in un circuito che comprende il Museo degli argenti, quello delle porcellane, la Galleria del Costume e il Giardino Bardini. Trovate info su biglietti e orari di apertura a questo link. Viceversa, se ancora siete sprovvisti di un hotel per la vostra vacanza in Toscana, potete rintracciare su Expedia.it alberghi o B&B in linea con le vostre esigenze.

Buona Firenze a tutti!

 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi