IN MORTE DELLE BCC -Valerio Malvezzi

Da oggi le Banche di Credito Cooperativo, le BCC, che avevano nello statuto l’obbligo di investire per oltre il 50% sul territorio e che nascevano su basi mutualistiche, senza la religione del profitto, e che rappresentano la maggioranza delle banche italiane, dovranno confluire in una holding che si potrà finanziare fino al 49% sul mercato dei grandi capitali esteri. Se pensate che questo sia un bene, Valerio Malvezzi vi spiega due cose che vi faranno cambiare idea.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi