IL “WHATEVER IT TAKES” ITALIANO (Cose da fare per sistemare il Paese) – Alberto Micalizzi

Il nuovo Governo ha ambizioni di espansione della spesa pubblica. Il Documento di Programmazione Economico Finanziaria appena approvato, però, a cui ha lavorato il Governo Gentiloni, è intriso di misure opposte, coerenti con la filosofia dell’austerity e del “Ce lo chiede l’Europa“. Come conciliare Flat Tax e Reddito di Cittadinanza con il DEF?

Alberto Micalizzi ha una visione chiara delle cose da fare immediatamente perché la “pacchia” finisca per tutti, a cominciare da chi ha ristretto oltre ragionevole misura la circolazione monetaria, passando per le grandi banche d’affari che hanno costruito rapporti privilegiati con lo Stato e non hanno mai pagato il prezzo delle loro speculazioni, fino all’istituzione di una nuova autorità di controllo e garanzia sulla negoziazione dei tassi di interesse. Perché l’Italia sta provando a rialzare la testa e i mercati, in fondo, cercano solo qualcuno che, con la schiena dritta e con i giusti fondamentali alle spalle, sappia declamare solennemente il suo irrevocabile “Whatever it takes“, questa volta siglato a protezione degli interessi del Paese, magari – perché no – anziché da Mario Draghi, da Giuseppe Conte.

3 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Interessantissimo. Bisognerà stare molto attenti, quando si metterà mano a questo repulisti. Gli interessi in gioco sono enormi. Tutti, ma proprio tutti i nostri politici e funzionari che se ne occuperanno, dovranno vivere blindati. Le controparti sono pericolose e non esiteranno ad utilizzare ogni mezzo per impedire che qualcuno si metta di traverso al perpetuarsi dei loro arricchimenti più o meno leciti.

  • Grandissimo e preparatissimo Alberto Micalizzi! Grazie per il prezioso contributo che dai per rendere migliore il ns. Paese.
    Un grazie di cuore al nostro Claudio Messora che ci illumina nella tortuosa corsa che ci conduce nella ricerca della verità.

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi