È VERO CHE MARIO MONTI HA SALVATO L’ITALIA? – Alessandro Greco

Uno dei miti del giornalismo radio-televisivo è che Mario Monti ci abbia salvato dal baratro. Elsa Fornero imperversa da Floris raccontando che senza la sua riforma dal mese successivo non ci sarebbero stati più soldi. Ma è davvero così?

Alessandro Greco, blogger ed esperto di comunicazione e marketing, ha messo insieme una serie di evidenze che nessuno può negare. Ed è venuto a raccontarle a tutti voi, qui su Byoblu.

9 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • il cambio di casacca di Napolitano non è una novità, per chi lo conosce. Ancor più clamoroso il cambio di casacca negli anni giovanili: da acceso ed entusiasta sostenitore di Hitler a comunista altrettanto acceso. Stendiamo un velo pietoso.
    Allora, ecco il nazista Napolitano «L’Operazione Barbarossa civilizza i popoli slavi “: dato che il nostro sicuro Alleato [è] lanciato alla conquista della Russia” vi è la necessità assoluta di “un corpo di spedizione italiano per affiancare il titanico sforzo bellico tedesco”, allo scopo di “far prevalere i valori della Civiltà e dei popoli d’Occidente sulla barbarie dei territori orientali.» (Giorgio Napolitano – “BO’ “, Luglio 1941, giorn. univ. del GUF di Padova).
    E ora il comunista Napolitano:
    «l’intervento sovietico in Ungheria, evitando che nel cuore d’Europa si creasse un focolaio di provocazioni e permettendo all’Urss di intervenire con decisione e con forza per fermare la aggressione imperialista nel Medio Oriente [operazione anglo-egiziana in Egitto, a Suez, con l’intervento israeliano, n.d.s.] abbia contribuito, oltre che ad impedire che l’Ungheria cadesse nel caos e nella controrivoluzione, in misura decisiva, non già a difendere solo gli interessi militari e strategici dell’Urss ma a salvare la pace nel mondo.» (Giorgio Napolitano, novembre 1956, giovane dirigente del P.C.I.)

  • Goebbels non disse che ripetendo una bugia le persone si convinceranno che sia la verità; questa è una falsa citazione e la convinzione che l’abbia detto, divenuta una certezza per la maggior parte delle persone, è ironicamente la prova che, in effetti, ripetere qualcosa di falso lo fa sembrare vero!
    Goebbels ed Hitler osservarono e fecero osservare a lettori ed ascoltatori che questa era la tattica utilizzata da altri, cioè la loro era una denuncia, non una tattica.

  • Dopo aver ascoltato il video di Alessandro Greco “Monti ha salvato l’italia? ” sono certo che in Italia occorre la rivoluzione.

  • Si è sempre parlato di pubblicità di regime di Mussoliniana memoria, ma credo che alla risultanza dei fatti, il sistema sia ormai collaudato ed attualizzato. C’è solo una grande differenza fra allora ed oggi, mentre la destra, la sinistra, e la DC, avevano testate giornalistiche che foraggiavano direttamente, e quindi, erano gioco forza costrette a scrivere ciò che il padrone desiderasse leggere sul proprio giornale propagandistico. Quindi c’era una varianza di opinioni sui quotidiani, che poi il lettore, poteva analizzare e quindi poi, con dati di fatto, poter farsi una opinione personale circostanziata.
    Oggi, la cosa che spaventa non poco, è la totale opinione unitaria giornalistica di tutte le testate a scrivere per il fine del lavaggio cerebrale dei cittadini e provocare un terrorismo mediatico artatamente studiato. Ora mi spiego perché, nonostante tutte le testate giornalistiche siano state sull’orlo del fallimento, siano state acquistate dai personaggi politici nello stesso tempo legati e collegati alle lobbyes politiche e dei correlati carrozzoni.
    Il giornalismo in Italia, inteso come informazione reale, ormai, non esiste più, è una clac, una cassa di risonanza per far aumentare l’autostima del personaggio ed indirizzare il cittadino comune verso tendenze politiche, od acquistare determinati prodotti sia economici od alimentari che pubblicizzare posti da visitare, ma solo perché, in quel determinato posto, il grande imprenditore collegato a questa frastagliata corte dei miracoli, ha investito.
    Non c’è bisogno di essere esperti economisti od addetto ai lavori per sentirsi considerato, il cittadino, come un ebete cretino da poter trasportare ovunque si voglia, vista anche le contrastanti affermazioni n epoche diverse, di uomini che hanno fatto dell’Italia, con la loro ideologia, una vera mensa su cui tutti hanno mangiato e che poi, giusta abbondante libagione, hanno coperto di merda.

      • Dopo di ciò io poi mi consolo pensando che sono vecchia e a tutto sto casino non posso porre rimedio
        Mi auguro solo una enorme e drastica riduzione della popolazione mondiale
        Forse con un nuovo inizio avremmo più successo e certo daremmo tregua a questo martoriato pianeta

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi