Per Repubblica, 8 italiani su 10 non sanno riconoscere una bufala. Ma è vero? O è …una bufala?

In questi giorni è stata diffusa l’ennesima fake news sulle fake news: una bufala sulle bufale. Repubblica ha titolato che addirittura l’82% degli italiani non sanno riconoscere una pagina Facebook di bufale, quando ci si imbattono.

Da dove arriva questo dato? Ho trovato e approfondito la fonte per voi. Si tratta del rapporto “Infosfera 2018”, pubblicato dall’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa.

Era quello il dato più rilevante della ricerca? E come è stato ricavato? Domande a cui i grandi giornali non rispondono mai. Così l’ho fatto io. Nel video. Ventiquattro minuti. Sorry, mi piace chiacchierare. https://www.youtube.com/watch?v=w3CXs7TnC0E

6 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Claudio ma perchè ci si ostina a voler far funzionare democraticamente Facebook? Sarà sempre nelle mani del controllo USA/UE/NATO/CIA etc. Come anche Google, Twitter etc. Hanno il monopolio a stelle e strisce. L’unica soluzione è pubblicizzare piattaforme alternative non-USA come VKontakte o altri che l’occidente non potrà mai controllare se non con l’oscuramento dei server.

    • l’ importante è far credere di avere voce, di essere importante di essere vivo, di poter comunicare ciò che si vuole…facebook da questa possibilità… e quindi piace… a volte ci fa sentire osservati, importanti…no? Mentre Facebook o google ci conosce molto meglio di nostra madre, ma non ce ne rendiamo conto…assurdo pensare che abbiamo un dialogo con un motore di ricerca e non con un nostro familiare che ci vuole bene

  • temo che sia vero…osservando in giro ed ascoltando le voci di gente normale…, e chi disinforma non sono solo le TV ed I media…I preti e la Chiesa di Bergoglio fanno davvero tanto per disinformare la gente !

  • Man mano sta venendo fuori tutto, e credo che questo sarà il secolo della vera conoscenza per tutti, l ‘abbandono del sistema mediatico tradizionale, e l acquisizione della consapevolezza, che viviamo quasi come in una MATRIX in un mondo di menzogne dove la verità non esiste o viene a galla solo dopo molti anni, quando ogni possibilità di giudizio è stata già soppressa, quando il fatto non riguarda più il presente, per cui tutti se ne fottono, ma non capiscono che questo sistema sarà perpetrato all’infinito, e riguarda anche il presente…la memoria è sempre troppo corta, ma se imparassimo dalla storia capiremmo che è sempre la stessa, cambiano i modi, gli stili di vita, ma la storia si ripete ciclicamente, perché dimentichiamo, perché, consideriamo la storia acqua passata e irrilevante….ma se conoscessimo la storia fino in fondo ci renderemo conto che corriamo sulla ruota come un criceto, senza arrivare mai a nessuna destinazione, perché la conoscenza, la cultura, ha sempre dato fastidio a tutti i governanti….potrei citare molte frasi storiche antiche ed ancora attuali dopo 1000 anni, a conferma della falsa evoluzione dell uomo, che ad oggi vive in completo condizionamento del sistema…l antico sistema quello di 3000 anni fa, ma che per il solo fatto di non costruire piramidi per il proprio faraone…crede di essere libero e padrone della propria vita, mentre non si rende conto che cresce già condizionato da una massiva comunicazione di massa che condizionerà tutta la sua vita, senza rendersi conto che le proprie scelte non sono le sue, ma gli vengono dettate da un condizionamento costante, a partire dai propri genitori che già condizionati dal sistema per essere un consumista, una persona superficiale, una persona che ha perso il contatto con il proprio io, una persona molto occupata, che non avrà il tempo di pensare al significato della propria vita… quale è il significato della tua vita? ti sei mai chiesto perché sei nato? perché abiti questo mondo? credo sia molto importante iniziare a farci anche queste domande, per instaurare anche un dialogo interiore con noi stessi ed iniziare a conoscerci veramente.
    Al di la di questo Claudio ti reputo un grande, una persona che ha già il suo dialogo con se stesso, la propria realtà ed ha una voglia matta di comunicarlo agli altri, e ti vedo come un portatore di verità…o almeno di stimoli per riflettere sulla realtà che ci hanno sempre raccontato, che non si è mai rivelata verità…GRAZIE ancora Claudio per ciò che stai facendo e per l’ impegno che ci metti…è bello seguire le tue scoperte!!!

  • Qualcosa mi sfugge, se è stata mostrata una foto in cui appaiono personaggi pubblici molto noti, e solo in base a questo l’82% del campione ha affermato che il sito è credibile, ne dedurrei che è sufficiente pubblicare foto di personaggi famosi per poi poter scrivere qualsiasi balla ed avere la certezza che un gran numero dei lettori ci crederà. Se pur vogliamo considerare questa come una procedura scorretta, non pensi ciò possa evidenziare la facilità con cui si può ingannare il lettore?

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi