Stanno arrivando i Minibot: eccoli! – Fabio Dragoni

I minibot sono titoli di stato non fruttiferi, simili ad una banconota, con i quali si potranno pagare le imposte, e quindi si potranno accettare come forma di pagamento per gli acquisti.

Fabio Dragoni, imprenditore e giornalista, vi presenta la nuova “banconota” che da settembre il Governo dovrebbe affiancare all’Euro. 70 miliardi di crediti di imposta che potranno iniziare a circolare esattamente come l’Euro, finendo diritti nell’economia reale e contribuendo ad aggirare le regole dell’austerity con le quali l’Europa chiude i rubinetti dell’Euro ai popoli sovrani.

Il debito pubblico, peraltro, è uno strumento dello Stato, non un problema come i fedeli adepti della religione di Bruxelles tentano di farvi credere da anni, perché “debito pubblico” significa in realtà strade, autostrade, ferrovie, infrastrutture che i nonni lasciano ai nipoti. C’è un limite alla spesa che è possibile soddisfare in questo modo? Certamente: il limite sarà raggiunto quando tutti i 2,7 milioni di disoccupati avranno finalmente un lavoro, mentre l’Europa viceversa costringe l’Italia ad avere una disoccupazione strutturale (da non sforare) fissata al 9,1%, in nome del contenimento dell’inflazione. È l’apoteosi della follia tecnoburocratica della finanza speculativa elitaria e globalista.

E tutto mentre l’Italia è il terzo paese al mondo, dopo Usa e Germania, per riserve auree, con le sue 2.158 tonnellate di oro. Si tratta dell’oro che abbiamo acquistato con il sudore della nostra fronte, ma il modo migliore per cancellare un diritto è farvi pensare che sia un privilegio. Così come dobbiamo combattere per strappare ad un oscuro signore quello che in realtà è un diritto: la facoltà cioè di fare un misero deficit del 2,04%. Gli Stati Uniti, che non avevano nessun carceriere a decidere quanto dovesse essere lunga la misura della loro catena, durante l’ultima crisi hanno fatto senza problemi un deficit del 13%.

Di questo e di altro vi parla Fabio Dragoni, in questo video tratto dalle riprese integrali esclusive di Byoblu, al convegno “La moneta che ci serve”, tenutosi a Vicenza pochi giorni fa, insieme a Valerio Malvezzi (a proposito: hai firmato il suo Manifesto per una nuova Economia Umanistica?) e Antonio Maria Rinaldi.

I Minbot erano stati presentati, in esclusiva, sempre su Byoblu, nel dicembre 2017 dal responsabile economico della Lega, Claudio Borghi, in questa intervista, dal minuto 53.28.

Se invece vuoi essere messo di fronte a tutta l’insensatezza della retorica di cui è circondato il debito pubblico, su Byoblu non puoi perderti il video di Marco Bersani, “Perché non ti fanno ripagare il debito“, e quello di Guido Grossi, “Il furto del debito pubblico spiegato bene“.

 

La libertà è gratis, ma costa sempre cara

€10.891 di €10.000 raccolto

La libertà è di tutti, perché tutti nascono liberi. Ma crescendo impariamo che perderla è facile: continuare ad essere liberi costa caro, in termini di fatica, perdite, volontà… Ognuno deve sacrificare qualcosa. Io sacrifico il mio tempo, la mia famiglia, una carriera, rinunciando a servire ideologie e partiti, perché tutti abbiano la possibilità di avere un media completamente libero su cui fare affidamento. Potersi fidare dell’onestà di chi vi racconta le cose significa avere la libertà di prendere le decisioni migliori.

Se anche tu sei disposto a sacrificare qualcosa, qui di seguito troverai un modo. È uno dei tanti, ma, se te lo puoi permettere, è certamente tra i più efficaci.

Grazie, dunque, per la volontà che saprai dimostrare nella difesa della libertà di tutti.

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €10,00

Ecco l’albo d’oro dei cavalieri di Byoblu, che stanno combattendo la battaglia della libertà di informazione: https://www.byoblu.com/il-grande-libro-dei-cavalieri-di-byoblu/

2 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi