Le cose che non sai della tua assicurazione – Massimo Quezel Francesco Avallone

Lo sapevate che in Francia le assicurazioni funzionano con il sistema “no-fault”? Nessuno ha ragione, nessuno ha torto: si firma una polizza e tutti vengono indennizzati. E le Assicurazioni costano meno! Perché in Italia costano di più rispetto al resto d’Europa? È davvero un problema di frodi? E se i sinistri diminuiscono costantemente, perché le polizze non costano meno? Quali sono i trucchi a cui ricorrono per non indennizzare i poveri danneggiati? È vero che siamo obbligati a riparare l’auto dal carrozziere indicato dalla società assicurativa? A cosa bisogna porre attenzione prima di firmare un contratto con una società assicurativa?

Di questo e di molto altro hanno parlato in diretta su Byoblu Massimo Quezel, consulente infortunista e autore di “Assicurazione a delinquere” (clicca qui per leggerlo), Francesco Avallone, ex segretario nazionale del sindacato assicuratori e bancari ed ex vicepresidente di Federconsumatori, oggi vicenpresidente del centro ricerche Indagini3, con i contributi di Luca Gasperoni, presidente del Consorzio Gruppo Carrozzieri della provincia di Rimini e San Marino.

Scaldate i moduli di constatazione amichevole!

Byoblu ha bisogno del tuo aiuto. Adesso. Domani potrebbe essere tardi.

La libertà è gratis, ma costa sempre cara

€10.901 di €10.000 raccolto

La libertà è di tutti, perché tutti nascono liberi. Ma crescendo impariamo che perderla è facile: continuare ad essere liberi costa caro, in termini di fatica, perdite, volontà… Ognuno deve sacrificare qualcosa. Io sacrifico il mio tempo, la mia famiglia, una carriera, rinunciando a servire ideologie e partiti, perché tutti abbiano la possibilità di avere un media completamente libero su cui fare affidamento. Potersi fidare dell’onestà di chi vi racconta le cose significa avere la libertà di prendere le decisioni migliori.

Se anche tu sei disposto a sacrificare qualcosa, qui di seguito troverai un modo. È uno dei tanti, ma, se te lo puoi permettere, è certamente tra i più efficaci.

Grazie, dunque, per la volontà che saprai dimostrare nella difesa della libertà di tutti.

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €10,00

Anonymous User

Anonimo

€10,00 29 July 2019
FB

FRANCESCO BACCARI

€20,00 28 June 2019
DM

DAVIDE MAZZOLA

€10,00 5 June 2019

Piccolo contributo per una giusta causa.
Ps:continuate a parlare di vaccini e se possibile di ambiente, energie rinnovabili, risparmio… Leggi tutto...

Piccolo contributo per una giusta causa.
Ps:continuate a parlare di vaccini e se possibile di ambiente, energie rinnovabili, risparmio energetico.
A proposito di ambiente potreste fare una ricerca sulle motivazioni che hanno portato alla scomparsa delle coltivazioni di canapa a partire dal xix secolo ad oggi e della continua demonizzazione e proibizione dei suoi derivati.
Grazie.

GM

Giorgio Misuri

€5,00 26 May 2019

Ogni comunità umana si divide sempre in due filoni:
(a) Onesti, altruisti, desiderosi del benessere di tutti...
(b) altri che si… Leggi tutto...

Ogni comunità umana si divide sempre in due filoni:
(a) Onesti, altruisti, desiderosi del benessere di tutti...
(b) altri che si riempiono di questi bei propositi a fini di potere
C'è dunque un comunismo di tipo (a) e uno di tipo (b)
un fascismo di tipo (a) e uno di tipo (b)
una democrazia di tipo (a) e uno di tipo (b)
Fai un esame di coscienza, sei di tipo (a) o uno di tipo (b)?

gm

germana mamone

€10,00 6 May 2019

Grande Claudio

Anonymous User

Anonimo

€10,00 30 April 2019
C

Chiara

€5,00 16 April 2019

Grazie!

MC

Michele Crudo

€10,00 2 April 2019

Grazie per il vostri lavoro!

Anonymous User

Anonimo

€10,00 25 March 2019
Anonymous User

Anonimo

€10,00 25 March 2019
Anonymous User

Anonimo

€5,00 25 March 2019
Anonymous User

Anonimo

€10,00 22 March 2019

2 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Mi spiegate perchè una prima classe con decreto Bersani costa da 2 a 3 volte la tariffa di una prima classe tradizionale ?
    Questi applicano 2 tariffari: uno normale e uno per la legge bersani

    • In realtà la tariffa è sempre la stessa, al massimo giocano con lo sconto.

      Per quello che ho memoria io prima le tariffe erano soggette al controllo statale, che le doveva approvare periodicamente, infatti la polizza è obbligatoria, c’è una funzione pubblica, e si è sentita l’esigenza di evitare che qualcuno ne approfittasse. Poi un giorno le hanno liberalizzate… e via con gli aumenti e cartelli in barba alla libera concorrenza.

      Poi si toccò il fondo in campania, troppi sinistri falsi e poca voglia di contrarre polizze, tanto che alcune compagnie anche blasonate chiedevano 8mila euro annuo per un neopatentato.

      La cosa destò scalpore e venne osteggiata in quanto configura una maniera indiretta di sottrarsi all’obbligo assicurativo (le compagnie non possono rifiutare di sottoscrivere certe polizze come la RCA).

      Venne inserito pertanto l’obbligo di rendere note le tariffe prima, per evitare prezzi ad personam.

      Le compagnie, che evidentemente non gradiscono che si comandi a casa loro, oggi individuano una tariffa di partenza alta, poi con la scusa che devono soddisfare il loro fabbisogno tariffario praticano sconti pazzi, che in certi casi arrivano anche al 65%.

      Ecco che allora è stato messo in piedi uno strumento diverso, in linea con la normativa, per selezionare quali automobilisti assicurare e quali no.

      Un giorno l’Ivass si renderà conto che qualcosa non funziona, ma risolvere la questione resta poco semplice.

      Per rispondere in maniera più diretta alla domanda, probabilmente da un punto di vista statistico una polizza bersani è più sinistrosa di una normale, a parità di classe, e quindi vi applicano uno sconto minore.

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi