Cosa faresti con cento milioni di euro? Guido Grossi

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €10,00

Se all’improvviso tu avessi a disposizione cento milioni di euro, quale desiderio vorresti esaudire? Quali sono i tuoi sogni, le tue fantasie, le tue aspirazioni? Qualcuno si comprerebbe un aereo per girare il mondo, o magari si costruirebbe una mega villa con piscina. Qualcun altro potrebbe perfino pensare di ammucchiare monetine per farci il bagno come Zio Paperone.

Ma se invece la tua ambizione fosse aprire un negozio di frutta, una fabbrica di pannelli solari, un esercizio per fisioterapisti? E se non avendo vinto al Superenalotto, tu ti presentassi in banca col tuo progetto, con il tuo business plan e tante slide, cosa ti risponderebbe l’impiegato di fronte a te? Ti risponderebbe questo: “se io ti finanzio, dovrai guadagnare abbastanza denaro da potermene restituire di più di quelli che ti ho prestato“. Ma anche cosi non basterebbe, perché se poi il tuo progetto non dovesse funzionare, l’impiegato vorrebbe a garanzia tutti i tuoi beni, cioè tutta la tua vita.

Finché le banche erano pubbliche il loro compito era tutelare il risparmio e selezionare i progetti che avrebbero permesso alle persone di realizzare i loro sogni: una casa, una ricerca innovativa, un’impresa che produca fatturato e che permetta alle persone che la conducono di sostenere se stesse e le loro famiglie.

Ma oggi… Oggi le banche sono diventate tutte private. E questo cambiamento nel sistema economico non è stato frutto del caso.
Capire che intere nazioni sono state impoverite con un piccolo ma insidioso stratagemma, senza che i popoli se ne accorgessero, è solo il primo passo: il secondo è ribellarsi. Ribellarsi a un sistema che non abbiamo scelto, allo scopo di cambiarlo.

L’associazione Facilitascolto è nata con il proposito di far comprendere che economia e finanza sono materie accessibili a tutti, se osservate dalla giusta prospettiva, e che non solo è materialmente possibile, ma che è anche liberatorio organizzare le cose in maniera diametralmente opposta, finalmente in linea con nostri bisogni più profondi.

Byoblu vi propone la prima lezione di un percorso appena iniziato, una “Macroeconomia dell’anima“, e ad aprire questo nuovo capitolo non poteva essere che Guido Grossi, l’uomo che ha denunciato “il furto del debito pubblico” e che ha cercato di spiegarti “perché sei povero“, video che hanno totalizzato già milioni di visualizzazioni. Ma soprattutto, l’uomo che proprio su questo blog ha scritto il manifesto per un tempo delle responsabilità diffuse e condivise.

Presto, su Byoblu, sarà disponibile il corso intero, tenuto da Guido Grossi, Francesco Neri, Letizia Mancini, Carmen Romor e Marco Ubaldini. Tre moduli per diciotto incontri in tutto, che giungeranno a compimento nell’arco di tre mesi.

Combatti con noi, a maggio!

€12.330 di €15.000 raccolto

La libertà è di tutti, perché tutti nascono liberi. Ma crescendo impariamo che perderla è facile: continuare ad essere liberi costa caro, in termini di fatica, perdite, volontà. A Byoblu ogni mese servono tante risorse per organizzare contenuti in grado di competere con i mezzi dei grandi media mainstream, sostenuti dai grandi magnate della finanza. Ognuno deve sacrificare qualcosa. Io sacrifico il mio tempo, la mia famiglia, una carriera, rinunciando a servire ideologie e partiti, perché tutti abbiano la possibilità di avere un media completamente libero su cui fare affidamento. Potersi fidare dell’onestà di chi vi racconta le cose significa avere la libertà di prendere le decisioni migliori.

Preservare la libertà significa combattere. Se anche tu sei disposto a sacrificare qualcosa, qui di seguito troverai un modo per combattere insieme a noi. Scegli il tuo grado. Per ora è simbolico, ma presto potresti essere chiamato a prestare la tua opera sul campo.

Grazie, dunque, per essere un volontario per la difesa della libertà di tutti, e non un mercenario per la tutela degli interessi di pochi.

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €10,00

Anonymous User

Anonimo

€20,00 20 July 2019
CC

Canio Calisti

€10,00 20 July 2019

Anch'io sostengo l'informazione indipendente... È questo, per me, il punto di partenza per la svolta... La gente DEVE sapere e poter decidere liberamente, senza manipolazioni di alcun genere

SF

SALVATORE FRANCAVILLA

€10,00 20 July 2019

continuate cosi.

Anonymous User

Anonimo

€20,00 20 July 2019
RT

Rocco Trigiante

€10,00 20 July 2019
nV

nicola Valente

€5,00 20 July 2019

Ciao Claudio e buon lavoro, mi piacerebbe un'intervista con un esperto di telefonia e conseguenze negative su bambini e ragazzi a livello neurologico e sociale.
Grazie

Anonymous User

Anonimo

€5,00 20 July 2019
AM

Alberto Medici

€50,00 19 July 2019
GC

Gianfranco Caragnano

€20,00 19 July 2019

Apprezzo molto il vostro lavoro
Ciao Claudio e a tutti i collaboratori
CG

ap

alessandro prosperi

€5,00 19 July 2019

Grazie per il lavoro che fai! Video fantastici

DD

Domenico De Maria

€10,00 19 July 2019
AM

Augusto Massaro

€5,00 19 July 2019

Auguri e continuate a dare contenuti di qualità!


P.S. ho letto il libro di Ratto su i Rothschild, senza togliere nulla all'autore e alla verità dell'informazione contenuta, ma è una vera cagata!

RR

Roberto Recordare

€100,00 19 July 2019
SS

Stefania Sgnaolin

€10,00 19 July 2019
ev

emiliana vantini

€10,00 19 July 2019
TB

Teo Berardinelli

€20,00 19 July 2019

Ciao

AT

Andrea Tripiciano

€5,00 19 July 2019

Un servizio da incentivare

PP

Paulo Paganelli

€20,00 19 July 2019
fc

francesco cavalli

€10,00 19 July 2019

complimenti

SM

Stefano Moi

€10,00 19 July 2019

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi