Il “Piano Solo”: il piano per ripulire lo stato dalle personalità scomode – Gianfranco Peroncini

Cosa lega il Memoriale Moro alla caduta del Governo Berlusconi, all’Unione Europea e al “Piano Solo“, il capolavoro della quintessenza del “colpo di stato democratico” senza elmetti e carri armati nelle strade? Cosa c’entrava il Presidente della Repubblica? Cos’era la Missione Marjolin? L’Italia è sempre stata sotto lo schiaffo di un “podestà forestiero”, ovvero colui che arriva dall’esterno a ricoprire la più alta carica dell’amministrazione pubblica, in nome ma non per conto dei controllati. L’ultimo, conclamato, è stato Mario Monti, ma sempre più spesso sono gli insospettabili, per nulla forestieri, a ricoprire lo stesso ruolo, sotto il ricatto e la pressione delle potenze straniere.

Il Podestà Forestiero“, di Gianfranco Peroncini (scaricabile qui: “Il Podestà Forestiero – La scelta sovranista – edizione speciale“), è il primo volume di una trilogia che comprenderà un viaggio nell’economia che controlla la politica e “la sinistra sul caviale del tramonto”. Una ricerca sui fatti e i misfatti della moneta unica europea, tra geopolitica e crisi di legittimità”, e altro ancora.

Una trattazione sistematica e scientifica del sovranismo e delle sue premesse, per capire che i populismi nascono quando la democrazia fallisce, preda di una serie di deformazioni e storpiamenti che dalla Goldman Sachs, a ritroso, arrivano fino al codice di Hammurabi.

Claudio Messora intervista Gianfranco Peroncini, e quello che sentirete non vi piacerà.


La nuova televisione è quasi pronta. Aiutaci a fare l’ultimo miglio!

€44.044 of €40.000 raised

Byoblu è pronto per fare il salto. Stiamo costruendo la nuova informazione: l’alternativa al mainstream. Avrà un palinsesto, andrà tutta in diretta, si potranno rivedere i programmi, andrà anche sul digitale terrestre. Sarà di tutti e per tutti. E cambierà definitivamente le regole del gioco.

Per continuare ad essere libera dovrà essere sostenuta da te, e solo da te. Sei pronto a fare la tua parte? In cambio, sarai protagonista dell’informazione che verrà.

Dobbiamo raggiungere il nostro obiettivo entro l’autunno. Sappiamo che non è facile, ma siamo centinaia di migliaia di persone a guardare ogni giorno Byoblu. È venuto il tempo di dimostrare che il desiderio di cambiamento non è soltanto una parola, ma una volontà di ferro.

Grazie!
Claudio Messora

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €15,00 One Time

AS

Alessandro Sergio

€9,99 25 February 2020
GA

Gianpietro Altinier

€25,00 24 February 2020

Grazie Grazie Grazie

BC

BYOBLU CONGUAGLIO

€9.831,00 24 February 2020
Anonymous User

Anonimo

€5,00 24 February 2020
FC

Franco Casini

€15,00 24 February 2020

Grazie per mantenere vivo il senso critico e per l'impegno a contrastare il pensiero unico. Attenzione che il mainstream vuole insinuarsi nell'informazione ragionata con canali apparentemente antisistema come Mappamundi (Limes-Repubblica)

mr

massimo rosso

€5,00 24 February 2020

Forza che cè la fate!!

Anonymous User

Anonimo

€15,00 24 February 2020
Anonymous User

Anonimo

€15,00 23 February 2020
FT

Fabio Tres

€50,00 23 February 2020

Grazie per il vostro lavoro

Anonymous User

Anonimo

€100,00 23 February 2020
Anonymous User

Anonimo

€35,00 23 February 2020
ar

andrea raffellini

€20,00 23 February 2020
EA

Ernesto Aiello

€15,00 23 February 2020
AZ

Agnieszka Zygmunt

€10,00 23 February 2020
Anonymous User

Anonimo

€15,00 22 February 2020
GS

Giacomo Savio

€15,00 22 February 2020

Grazie

RF

Raffaele Frasson

€15,00 22 February 2020

Un piccolo contributo per un grande progetto. Spero in futuro in una puntata sul dialogo interreligioso...

EM

EDUARDO MASCI

€50,00 22 February 2020
GP

GIORGIO PIOVESAN

€30,00 22 February 2020

In bocca al lupo. Vi ascolto sempre

Anonymous User

Anonimo

€10,00 22 February 2020

4 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • In attesa di poter leggere il testo, forte di un percorso di studio e consapevolezza, mi sento di poter dire che i tempi sono maturi perché i Cittadini Italiani -non più popolo succube, gregge ignorante etc etc- si riscuotano dal torpore intellettuale e alzino la voce UNITI di fronte a coloro che si credono i padroni del mondo. Scardiniamo il divide et impera, ritroviamo coesione, inclusione per recuperare la nostra libertà. Ogni giorno si aggiunge un tassello al mosaico e il quadro si fa più chiaro: grazie a coloro -e sono in tanti- che con la ricerca aiutano tutti noi a capire sempre meglio. Grazie Claudio, sei come un faro nella notte della pseudo informazione di un regime che ormai ha il tempo contato.

    • Ciao,
      se per testo intendi la trascrizione dell’intervista, non ci sarà: c’è solo il video. Se invece intendi il volume “Il Podestà Forestiero” di Peroncini, puoi acquistarlo qui (ma l’avrai già fatto, immagino): https://amzn.to/2l84E3v

  • Caro @byoblu complimenti: siete il sito web italiano che diffonde maggiormente Cultura con la C maiuscola! 👏
    Riteniamo sarebbe molto utile portare a conoscenza del tuo pubblico che COSA è successo 18 anni fa al WTC di New York.
    A ben vedere, COSA e COME è accaduto l’11 settembre 2001 ci è stato completamente offuscato “grazie” ad abili gatekeeper.
    Confidiamo nella vostre abilità divulgative! 🤙

    Dr. Wood non vuole puntare il dito contro nessuno. L’obbiettivo del suo libro non è stabilire chi sono i responsabili ma stabilire COSA sia accaduto l’11 settembre. La dottoressa non crede sia opera del governo americano ne crede che non sia opera del governo americano. Non è questione di credo o fede. Piuttosto è un crimine che va risolto attraverso lo studio forense delle evidenze. Prima di poter determinare chi è stato occorre determinare cosa sia successo e come sia successo.
    L’ordine logico per risolvere qualunque crimine risulta il seguente:
    COSA è successo
    COME è successo (per esempio, con quale arma), poi
    CHI è stato. E solo dopo si può pensare a
    PERCHÉ (il movente)
    Non si può condannare nessuno basandosi sul credo o sulla convinzione. Soprattutto, non si può condannare nessuno se non si è stabilito quale sia il crimine commesso. Se si vuole accusare qualcuno di omicidio con arma da fuoco bisogna essere sicuri che il corpo abbia dei fori compatibili con proiettili.
    Nonostante ciò, prima di mezzogiorno dell’11 settembre, ci hanno detto chi è stato e come l’hanno fatto, prima che qualunque indagine avesse avuto luogo.

Top