Mini #TgByoblu, dal lunedì al venerdì – La puntata test (pilota)

Vi presentiamo in anteprima la puntata test del nuovo miniTG che potrebbe andare in onda da lunedì 13 in poi, in aggiunta al già blasonato #tgTalk. Ci sono tante cose da cambiare e da aggiungere, a partire dalla sigla, dagli stacchi e così via. Si tratta solo di un test per verificare la capacità di produrre contenuti giornalisticamente apprezzabili, seri e di qualità. Vi piace?

Aiutaci a sostenere le spese di gennaio

€3.780 of €30.000 raised

Grazie a voi abbiamo costruito il primo studio, a Milano. Ci vorrà un po’ di rodaggio, ma già da subito siamo operativi e iniziamo a trasmettere. Vogliamo costruire la nuova informazione: l’alternativa al mainstream, ma soprattutto una tv che sia dei cittadini. Avrà un palinsesto, andrà tutta in diretta, si potranno rivedere i programmi, andrà anche sul digitale terrestre. Sarà di tutti e per tutti. E cambierà definitivamente le regole del gioco.

Adesso bisogna raccogliere la prossima sfida: dimostrare che siamo in grado di sostenere le spese vive, ogni mese. Ci sono 5 persone a Milano, 4 a Roma e alcune altre in telelavoro. Poi ci sono gli affitti, i servizi, le utenze, i materiali che si consumano, quelli ancora da comprare e tanti conduttori liberi e intelligenti da coinvolgere nel progetto. In televisione, per fare una sola puntata alla settimana ci vogliono decine di giornalisti e decine tra tecnici e registi. Ogni mese, per una sola trasmissione spendono centinaia di migliaia, se non milioni di euro. Byoblu costa solo 30 mila euro al mese. Come ci riusciamo? Lavoriamo con passione, dalla mattina alla sera, e non sprechiamo nulla.

Per continuare ad essere liberi e crescere, la nuova televisione dei cittadini essere sostenuta da te, e solo da te. Sei pronto a fare la tua parte? Sappiamo che non è facile, ma siamo centinaia di migliaia di persone a guardare ogni giorno Byoblu. È venuto il tempo di dimostrare che il desiderio di cambiamento non è soltanto una parola, ma una volontà di ferro.

Abbiamo già fatto tanto. È un’impresa storica. Trecentomila iscritti su Youtube, centinaia di migliaia sugli altri social network. Nessuno ne parla. Questa è la dimostrazione che siamo veramente liberi.

Che altro ti serve? Aiuta la nuova televisione dei cittadini a trasmettere anche questo novembre. Questa volta, la tua generosità sarà ricompensata.

Grazie!
Claudio Messora

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €15,00 One Time

AN

Andrea Nacci

€25,00 17 January 2020

Bravi! Continuate così!

L

Luciano

€20,00 17 January 2020
JT

Juri Ternati

€10,00 17 January 2020
MC

Massimiliano Capriotti

€200,00 17 January 2020
L

Livio

€100,00 17 January 2020
SP

Stefano Petroncini

€30,00 17 January 2020
GD

Gennaro De Mattia

€5,00 17 January 2020

Il mio piccolo contributo da Londra.

Anonymous User

Anonimo

€35,00 17 January 2020
vq

valerio quintarelli

€10,00 17 January 2020
Anonymous User

Anonimo

€50,00 17 January 2020
Anonymous User

Anonimo

€5,00 16 January 2020
FF

Fabio Fini

€10,00 16 January 2020

Grazie, continuate così

Anonymous User

Anonimo

€20,00 16 January 2020
Anonymous User

Anonimo

€15,00 16 January 2020
AL

Antonio La Fortezza

€15,00 16 January 2020

Grazie per il vostro appassionato lavoro.

MG

Massimo Giribaldi

€15,00 16 January 2020
Anonymous User

Anonimo

€100,00 16 January 2020
Anonymous User

Anonimo

€9,99 16 January 2020
G

Giovanni

€5,00 16 January 2020
AR

ALBERTO RASILE

€20,00 16 January 2020

Buon lavoro Claudio!
Saluti da Dublino,
Alberto

5 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Bravi sempre ma..personalmente cambierei “la voce” narrante..
    Poi si dovrà vedere come si riuscirà a cucire il tutto nel contesto di ogni serata..
    In ogni caso avrete il mio sostegno
    Maria grazia C.

  • Parere positivo al “MiniTG”, che va a recuperare lo spazio lasciato ‘in sospensione di vuoto’ dalla efficacissima “Controrassegna di Byoblu”, alla quale ero personalmente affezionato.
    In tema a ciò spezzerei uno stuzzicadente in favore della ‘voce femminile’ che conduceva la su citata Controrassegna; non è pura questione estetica o di suono, ma di ampiezza di contrasto sonoro che ben porta all’orecchio umano e desta, o suscita, interesse ed attenzione. Non se ne abbia il nostro Francesco Toscano al quale va riconosciuto il lodevole impegno professionale, la brillante chiarezza espressiva ed il tono pacato e riflessivo che richiama alla riflessione e ad “entrare più in profondità” nell’argomento esposto.
    Tecnicamente mi piace il tempo e il ritmo espositivo e la costruzione esaustivamente “aperta” del tema (notizia) proposto.
    Lo trovo adatto a un format del tipo “in lavorazione progressiva” ovvero a più edizioni giornaliere… che sarebbe un valutabile bell’obbiettivo, … ma servirebbero un centinaio di migliaia di iscritti “donanti” … cinquantamila +, cinquantamila – .
    Son comunque certo che la mente di Claudio e le menti che lo coadiuvano sono già molto più in là della mia limitata “fantasia”.
    Buon lavoro! …e… Grazie.

    • Grazie Sergio,
      sì… quando (e se) raggiungeneremo l’obiettivo di avere qualche decina di migliaia di utenti che donano (o di abbonamenti) il problema delle diverse edizioni giornaliere sarà decisamente risolto (adesso siamo in 7 in tutto in studio, e capirai che fare il TG e il TGTALK tutti i giorni è già un miracolo che non sappiamo se riusciremo a compiere: considera che una qualunque trasmissione radiofonica, senza immagini, ha bisogno di una squadra simile alla nostra e composta da soli redattori. Figurati quanta gente lavora a un solo programma Tv e per farlo uscire magari una sola volta alla settimana. Ecco: noi dovremmo farne due al giorno con una squadra adatta a malapena a un programma radiofonico).

      Servono abbonamenti e donatori.

Top