ABBONATI SOSTIENI

#TgByoblu 17 – UK SHOCK: IN GALERA CHI NON È PRO-VAX SUI SOCIAL

#TgByoblu 17 – Oggi parliamo dei rischi che minano la libertà di pensiero ed espressione sui social, della pericolosa nuova droga sintetica già arrivata anche in Italia, degli ostacoli al raggiungimento della verità sull’omicidio di Giulio Regeni e della pittoresca campagna elettorale già iniziata da Donald Trump.

GRAN BRETAGNA SHOCK: IN GALERA CHI NON È PRO-VAX SUI SOCIAL

Censura sempre più stringente sulla libertà di espressione

Pubblicare notizie, video sui social media su argomentazioni, tesi anti – vaccino potrebbe presto diventare reato. Ad affermarlo è la nuova commissaria per il diritto penale del Regno Unito, Penny Lewis, che sta valutando la possibilità di apporre delle modifiche alle leggi inglesi con l’obiettivo di “abbassare la soglia” della criminalità per la pubblicazione di informazioni false online che mettono in pericolo la vita delle persone.

La notizia arriva proprio dal Regno Unito, la culla dei diritti civili, ponendo non pochi dubbi sulla questione delle libertà fondamentali, come quella di espressione. E anche i social network sembrano muoversi verso questa direzione, attivando gli strumenti più svariati per il controllo dei contenuti. Ad esempio, tutte le informazioni relative al Coronavirus saranno reindirizzate a fonti esclusivamente mainstream. Le altre verranno penalizzate o oscurate.

Uno scenario che era stato previsto già qualche mese fa dal centro per la sicurezza sanitaria dell’Università americana Johns Hopkins che aveva simulato quello che sarebbe accaduto con l’arrivo di una pandemia. La prima azione delle istituzioni sarebbe stata proprio la censura social.

di Virginia Camerieri

PERICOLO NUOVE DROGHE

La Camera dichiara guerra al traffico illegale del Fentanyl

Un nuovo tipo di stupefacente è in circolazione. Si tratta del Fentanyl, un farmaco oppioide, simile alla morfina, usato in medicina per alleviare il dolore o per anestetizzare. Questa sostanza prodotta già negli anni ’60 è letale se non si rispettano le giuste dosi e tempistiche.

Negli Stati Uniti l’uso di oppioidi è stato legalizzato negli anni ’90 rendendo migliaia di americani consumatori abituali. Nel 2017 negli USA si calcolano 30 mila decessi per overdose, di cui il 60% causato proprio dal Fentalyn, tanto da essere definita da Trump “un’emergenza sanitaria nazionale”.

In Italia invece, non esiste una liberalizzazione delle vendite di oppioidi, e così farmaci come il Fentalyn vengono venduti da spacciatori o sul dark web. E dal 2017 il numero degli arresti e dei decessi è in forte aumento. Anche la crescita, negli ultimi anni, di morti per overdose potrebbe essere correlata alla comparsa sul mercato illegale di questa nuova sostanza a volte mischiata con l’eroina. La prima morte da Fentalyn era stata infatti confusa con quella per eroina e solo dopo più di un anno si scoprì la vera causa.

Il ritardo nell’identificazione di questo oppioide non ha permesso quindi una repentina prevenzione e informazione sui rischi per i consumatori. L’approvazione all’unanimità da parte della Camera sull’uso dell’oppioide è sicuramente un passo in avanti per evitare che il fenomeno diventi un vero e proprio allarme sociale.

di Mariachiara Stella

OMICIDIO GIULIO REGENI

La verità ancora lontana, ma la famiglia non molla

La verità sull’omicidio di Giulio Regeni sembra essere ancora molto lontana: i suoi genitori rinnovano la richiesta di ritiro dell’ambasciatore italiano Cantini al Cairo, accusandolo di occuparsi solo di commercio e turismo e parlano di “zone grigie” sia da parte del governo italiano che di quello egiziano, decisamente non collaborativo, aggiungendo inoltre che “La professoressa di Giulio Maha Abdelrahman dovrebbe avere il coraggio di rispondere con onestà e chiarezza elle domande” chiedendosi “se dorme tranquilla”.

Anche l’avvocato Ballerini legale della famiglia, dichiara che “l’Italia dovrebbe inserire l’Egitto nella lista dei Paesi non sicuri” e che “lì tre/quattro persone ogni giorno fanno la fine di Giulio”. In aggiunta a tutto ciò, le allusioni riguardo ai presunti contatti di Giulio con i Servizi Segreti italiani di certo non facilitano le cose alla parte lesa che, malgrado tutto, appare comunque fermamente protesa ad ottenere giustizia.

di Caterina Rappoccio

DONALD TRUMP SHOW

Il presidente Usa già nel pieno della sua pittoresca campagna elettorale

Che Trump ci abbia abituato a colpi di spettacolo non è una novità, infatti proprio al discorso sullo Stato dell’Unione il Presidente statunitense ha dapprima evitato di stringere la mano alla senatrice Nancy Pelosi, poi ha cercato di convincere il Congresso a farlo rimanere al potere, evitando l’impeachment.

La senatrice, Presidente della Camera dei rappresentanti, in risposta ha prontamente strappato i fogli del discorso di Trump. Trump ha spiegato come, durante il suo mandato, l’economia americana è tornata a crescere, la disoccupazione è calata, l’immigrazione illegale si è ridotta sensibilmente e ha detto: “Abbiamo salvato gli Stati Uniti dal declino e non torneremo più indietro”. Il Presidente ha tenuto a precisare che Gli Stati Uniti non sono mai stati così bene come oggi.

Ora non resta che attendere il verdetto degli americani, ci sarà un Trump 2? Lo sapremo a novembre.

di Edoardo Gagliardi


Sostieni il miracolo di Byoblu a febbraio

€22.402 of €40.000 raised

Grazie a voi stiamo producendo tante trasmissioni ogni giorno. Abbiamo un Tg, un TgTalk, facciamo tante interviste e riusciamo anche a riprendere i convegni che dovreste proprio vedere. Stiamo lavorando a una tv che sia dei cittadini. Avrà un palinsesto, andrà tutta in diretta, si potranno rivedere i programmi, andrà anche sul digitale terrestre. Sarà di tutti e per tutti.

Adesso bisogna raccogliere questa sfida: dimostrare che la Tv dei Cittadini sta in piedi da sola, ogni mese, senza l’aiuto di gruppi di potere organizzato, di interessi di parte o della politica. In televisione, per fare una sola puntata alla settimana ci vogliono decine di giornalisti e decine tra tecnici e registi. Ogni mese, per una sola trasmissione spendono centinaia di migliaia, se non milioni di euro. Noi invece siamo in undici, poi ci sono gli affitti, i servizi, le utenze, i materiali che si consumano, quelli ancora da comprare… ma Byoblu costa solo 40 mila euro al mese. Come ci riusciamo? Lavoriamo con passione, dalla mattina alla sera, e non sprechiamo nulla.

Siamo in centinaia di migliaia di persone a guardare ogni giorno Byoblu. Già così è un’impresa storica: trecentomila iscritti su Youtube, centinaia di migliaia sugli altri social network, centodieci milioni di video visti, ma nessuno ne parla: questa è la dimostrazione che siamo veramente liberi. E adesso stiamo costruendo le App: potrai vedere Byoblu (e non solo) sul tuo smartphone, sui computer, sui tablet e sulle smartTv. Manca poco ormai!

Non ti basta per deciderti ad essere dei nostri? Aiuta la nuova televisione dei cittadini a trasmettere anche questo mese. La tua generosità sarà ricompensata.

Grazie!
Claudio Messora

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €15,00 One Time

ES

Emanuele Studer

€15,00 15 Luglio 2020

Grazie Byoblu per il vs. impegno e il vs. lavoro. Sono un Italiano residente all.estero. Ho abbandonato l'Italia perche' non tolleravo piu' le angherie dei politici nei ns. confronti(italiani lavoratori e contribuenti).
Spero che un giorno… Leggi tutto

Grazie Byoblu per il vs. impegno e il vs. lavoro. Sono un Italiano residente all.estero. Ho abbandonato l'Italia perche' non tolleravo piu' le angherie dei politici nei ns. confronti(italiani lavoratori e contribuenti).
Spero che un giorno riusciremo tutti insieme a riprenderci il nostro bellisimo Paese e i nostri diritti. Viva l' Italia!!!

AB

Alessandro Bortolotti

€10,00 15 Luglio 2020

Non lasciateci soli

GC

Giulio Capruzzi

€15,00 15 Luglio 2020

Bravi !! Avanti così.

Utente anonimo

Anonimo

€5,00 15 Luglio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€15,00 15 Luglio 2020
md

monica donda

€5,00 15 Luglio 2020

Siete la forza delle notizie vere e leali... Tutti i giornalisti dovrebbero prendere esempio da voi!!! Grazie per le informazioni che mi avete dato la possibilità di ascoltare in questi mesi...
Monica D.

AL

Alessia La Marra

€10,00 15 Luglio 2020
lr

luca remotti

€10,00 15 Luglio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 15 Luglio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 15 Luglio 2020
ER

Elisa Ravera

€15,00 14 Luglio 2020

Grazie per dare una informazione seria e indipendente

Utente anonimo

Anonimo

€15,00 14 Luglio 2020
AP

Aldo Procida

€10,00 14 Luglio 2020

Grazie per il vostro lavoro! Il mio piccolo contributo periodico..

D

Davide

€15,00 14 Luglio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 14 Luglio 2020
am

achille maggio

€5,00 14 Luglio 2020

Siete una delle poche speranze concrete per questo povero paese chiamato Italia, grazie per tutto quello che fate

Utente anonimo

Anonimo

€25,00 14 Luglio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€15,00 14 Luglio 2020
CP

Christine Plaickner

€15,00 14 Luglio 2020
AC

Antonio Canella

€25,00 14 Luglio 2020

Doveroso se vogliamo sopravvivere.

1 commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share via
Top