L’AZIENDA CHE SPIAVA IL MONDO – #MetaTg 7

#MetaTg 7 – Le notizie in cerca di un notiziario, a cura di Edoardo Gagliardi.

In Svizzera la Crypto AG avrebbe spiato per decenni i Paesi occidentali e non solo. La Crypto Ag, con sede nel canton di Zugo, leader mondiale nella produzione di sistemi e macchine per decifrare messaggi crittografati, sarebbe stata acquistata dalla CIA e dalla BND (servizio segreto tedesco). Sotto il loro controllo l’azienda avrebbe condotto operazioni di spionaggio in tutto il mondo. La Crypto AG inoltre lavorava con governi di 120 Paesi, tra cui il Vaticano.

Fonte:
https://www.rsi.ch/news/svizzera/Una-ditta-di-Zugo-spiava-il-mondo-12726423.html
https://www.startmag.it/innovazione/cia-e-crypto-che-cosa-ce-di-nuovo/


Sostieni il miracolo di Byoblu a febbraio

€21.447 of €40.000 raised

Grazie a voi stiamo producendo tante trasmissioni ogni giorno. Abbiamo un Tg, un TgTalk, facciamo tante interviste e riusciamo anche a riprendere i convegni che dovreste proprio vedere. Stiamo lavorando a una tv che sia dei cittadini. Avrà un palinsesto, andrà tutta in diretta, si potranno rivedere i programmi, andrà anche sul digitale terrestre. Sarà di tutti e per tutti.

Adesso bisogna raccogliere questa sfida: dimostrare che la Tv dei Cittadini sta in piedi da sola, ogni mese, senza l’aiuto di gruppi di potere organizzato, di interessi di parte o della politica. In televisione, per fare una sola puntata alla settimana ci vogliono decine di giornalisti e decine tra tecnici e registi. Ogni mese, per una sola trasmissione spendono centinaia di migliaia, se non milioni di euro. Noi invece siamo in undici, poi ci sono gli affitti, i servizi, le utenze, i materiali che si consumano, quelli ancora da comprare… ma Byoblu costa solo 40 mila euro al mese. Come ci riusciamo? Lavoriamo con passione, dalla mattina alla sera, e non sprechiamo nulla.

Siamo in centinaia di migliaia di persone a guardare ogni giorno Byoblu. Già così è un’impresa storica: trecentomila iscritti su Youtube, centinaia di migliaia sugli altri social network, centodieci milioni di video visti, ma nessuno ne parla: questa è la dimostrazione che siamo veramente liberi. E adesso stiamo costruendo le App: potrai vedere Byoblu (e non solo) sul tuo smartphone, sui computer, sui tablet e sulle smartTv. Manca poco ormai!

Non ti basta per deciderti ad essere dei nostri? Aiuta la nuova televisione dei cittadini a trasmettere anche questo mese. La tua generosità sarà ricompensata.

Grazie!
Claudio Messora

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €15,00 One Time

FG

FERRARI GIANLUCA

€50,00 30 March 2020

Ti sono molto grato per il lavoro che fai. Mi hai fatto incontrare persone che mi hanno aperto nuovi orizzonti.

TB

Thomas Bertuccioli

€15,00 30 March 2020

Continuate così! ..date molta speranza e vi ringrazio dal profondo del cuore

SS

Sandro Scalercio

€10,00 30 March 2020
AA

Alessandro Angei

€15,00 30 March 2020
DR

Davide Rinaldi

€15,00 30 March 2020
R

Roberta

€25,00 30 March 2020
AM

Anonimous Mazzo

€15,00 30 March 2020

Stima profonda per il lavoro che state facendo. Grazie

Anonymous User

Anonimo

€25,00 30 March 2020
M

Maria Chiara

€15,00 30 March 2020

Grazie!!!!!

PM

Paolo Melis

€50,00 30 March 2020

Grazie!

VS

Vittorio Schiavone

€15,00 30 March 2020
CV

Claudio Viero

€10,00 30 March 2020
FD

Francesca Delli Turri

€10,00 30 March 2020

Credo nell'articolo 21, odio giornali e TV generaliste (non possiedo nemmeno il televisore e non guardo la TV da 21 anni), voglio un'informazione affidabile alternativa. Grazie per tutto quanto state facendo.

Anonymous User

Anonimo

€15,00 30 March 2020
DM

Davide Matesic

€25,00 30 March 2020

Siamo con voi

Anonymous User

Anonimo

€20,00 30 March 2020
Anonymous User

Anonimo

€15,00 30 March 2020
Anonymous User

Anonimo

€25,00 30 March 2020
SD

Sandra Diazzi

€15,00 30 March 2020
rm

roberto manino

€15,00 30 March 2020

1 commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Quindi, da quel che è stato detto nel Meta-TG, Dresda fu scientemente bombardata “a tappeto” perché era in sostanza, scusandomi per il termine alla Agata Christie, una perfetta “trappola per topi”, ovvero il luogo ideale per massacrare un elevatissimo numero di persone, bambini, donne, uomini, malati, anziani, … , a colpo sicuro, senza possibilità di scampo, e rendere ben visibile l’urlo e l’orrore della distruzione in funzione di monito verso quei pochi fanatici al sicuro nelle viscere di Berlino, sperando magari che un popolo ormai “incosciente” si levasse a sovvertire un regime militare a controllo capillare. 200.000 morti … come a Hiroshima e Nagasaki insieme. Simile modalità tattica a servizio di un’unica strategia. Diversa la tecnica, ovvio che in centro Europa nessuno (…?) voleva “Il gran sole di Dresda” (o Berlino…), ovvio. Rimane la disarmante inutilità di tanta morte, in tutti i casi, anche se in Giappone è ancor più evidente proprio per questioni di “calendario”: stupide bombe inutili fuori tempo massimo, se mai esista un tempo utile per le bombe…
    Allora rimane sicuramente la boria dominante che porta a continuare schiacciare con forza sproporzionata le formichine solo perché continuano a muoversi, ma soprattutto l’assurda necessità di sperimentare e dimostrare, con cinismo disumano la propria forza e la propria tecnica distruttiva indifferente al tipo di cavie da usare, ma meglio se di tipo umano.

    Purtroppo quel processo è una malattia, non curata, o non curabile, è evidente.

Top