SUDAFRICA: ESPROPRI E RIVOLTE – #MetaTg 8

#MetaTg 8 – Le notizie in cerca di un notiziario, a cura di Edoardo Gagliardi.

Il Sudafrica è un Paese di contrasti. Dopo 25 anni dalla fine dell’apartheid, le tensioni sociali e politiche sono ancora molto forti. Oggi si discute di una riforma agraria che dovrebbe espropriare terreni ai bianchi per redistribuirle ai sudafricani di colore, ma la cosa non è semplice…

Fonti:

https://www.iol.co.za/news/politics/land-expropriations-in-sa-would-be-disastrous-says-us-mike-pompeo-42977221

http://www.rfi.fr/en/africa/20190730-south-africa-land-reform-apartheid-injustice-expropriation-compensation-ramaphosa

https://www.foxnews.com/world/how-a-survivor-of-a-south-african-white-farm-murder-is-fighting-back


Sostieni il miracolo di Byoblu a febbraio

€21.547 of €40.000 raised

Grazie a voi stiamo producendo tante trasmissioni ogni giorno. Abbiamo un Tg, un TgTalk, facciamo tante interviste e riusciamo anche a riprendere i convegni che dovreste proprio vedere. Stiamo lavorando a una tv che sia dei cittadini. Avrà un palinsesto, andrà tutta in diretta, si potranno rivedere i programmi, andrà anche sul digitale terrestre. Sarà di tutti e per tutti.

Adesso bisogna raccogliere questa sfida: dimostrare che la Tv dei Cittadini sta in piedi da sola, ogni mese, senza l’aiuto di gruppi di potere organizzato, di interessi di parte o della politica. In televisione, per fare una sola puntata alla settimana ci vogliono decine di giornalisti e decine tra tecnici e registi. Ogni mese, per una sola trasmissione spendono centinaia di migliaia, se non milioni di euro. Noi invece siamo in undici, poi ci sono gli affitti, i servizi, le utenze, i materiali che si consumano, quelli ancora da comprare… ma Byoblu costa solo 40 mila euro al mese. Come ci riusciamo? Lavoriamo con passione, dalla mattina alla sera, e non sprechiamo nulla.

Siamo in centinaia di migliaia di persone a guardare ogni giorno Byoblu. Già così è un’impresa storica: trecentomila iscritti su Youtube, centinaia di migliaia sugli altri social network, centodieci milioni di video visti, ma nessuno ne parla: questa è la dimostrazione che siamo veramente liberi. E adesso stiamo costruendo le App: potrai vedere Byoblu (e non solo) sul tuo smartphone, sui computer, sui tablet e sulle smartTv. Manca poco ormai!

Non ti basta per deciderti ad essere dei nostri? Aiuta la nuova televisione dei cittadini a trasmettere anche questo mese. La tua generosità sarà ricompensata.

Grazie!
Claudio Messora

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €15,00 One Time

Anonymous User

Anonimo

€10,00 9 April 2020
GC

Giuliano Coatto

€10,00 8 April 2020
AS

Aurora Senia

€15,00 8 April 2020

Grazie per portarci la Voce di testimonianze di alto "spessore"

Anonymous User

Anonimo

€15,00 8 April 2020
sm

simone messini

€40,00 8 April 2020

L'informazione leale ha una caratteristica fondamentale: non lascia all'interno sospesi, finisce con un'"ok, ho compreso!" e non con tanti "mah!"...
Grazie a voi ho potuto ascoltatare contributi di assoluto valore introvabili su media, pur… Leggi tutto

L'informazione leale ha una caratteristica fondamentale: non lascia all'interno sospesi, finisce con un'"ok, ho compreso!" e non con tanti "mah!"...
Grazie a voi ho potuto ascoltatare contributi di assoluto valore introvabili su media, pur obbligatoriamente sostenuti da tutti e che mi lasciano con dei sospesi enormi.
Vi sono riconoscente per questa, ritrovata informazione.

EL

Enrica Loi

€50,00 8 April 2020
CV

Cesare Veneziani

€10,00 8 April 2020

Cesare Veneziani e’ felice di sostenervi e si augura presto un dibattito con Mazzucco sull’attualita’

sm

stefano marcon

€50,00 8 April 2020

Questa pausa forzata di emergenza ci sta dando l occasione di informarci meglio, di riflettere di più e portare a coscienza, personale e collettiva, che troppe cose cosi come sono (meglio come le vorrebbero) non le desideriamo più.
Vi osservano… Leggi tutto

Questa pausa forzata di emergenza ci sta dando l occasione di informarci meglio, di riflettere di più e portare a coscienza, personale e collettiva, che troppe cose cosi come sono (meglio come le vorrebbero) non le desideriamo più.
Vi osservano, vi guardano e hanno paura perchè sanno che la ragione non si può imbavagliare con una mascherina, nemmeno nel nome della scienza.
Non basta il denaro per ripagarvi delle preziose considerazioni e del servizio che rendete a noi cittadini.
Non mollate, non vi molleremo!

Anonymous User

Anonimo

€25,00 8 April 2020
rq

raffaella quartarolo

€15,00 8 April 2020

Forza ragazzi...spalle larghe e si va avanti

SD

Sebastiano Di Marco

€25,00 8 April 2020
R

Ruggero

€15,00 8 April 2020

Bravi, continuate così!

Anonymous User

Anonimo

€25,00 8 April 2020
G

Gennaro

€15,00 8 April 2020

Bravi. Non mollate.

VB

Veronica Bechi

€10,00 8 April 2020
Anonymous User

Anonimo

€50,00 8 April 2020
FP

Francesco Pepe

€10,00 8 April 2020

Lottiamo insieme per il Buon Combattimento

IM

Ilenia Moschini

€10,00 8 April 2020
Anonymous User

Anonimo

€35,00 8 April 2020
Anonymous User

Anonimo

€15,00 8 April 2020

1 commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Solo una precisazione per quanto riguarda la Brexit. Mi permetto perché vivo in UK, a Londra, ormai da venti anni. Bene, le norme date come per certe fanno al memento parte di un pacchetto di proposte formulate dal Governo Conservatore e che sono già state modificate (per esempio la soglia minima salariale era di £30000 in prima scrittura e poi è stata abbassata alle attuali £25600) ed è lecito quindi aspettarsi numerose altre modifiche. Intanto la soglia delle £25600 non vale per settori dove più alta sarà la penuria di personale. Questo non riguarda solo il settore sanitario ma, ad esempio, l’assistenza a domicilio, le costruzioni, il catering. Quindi se una particolare categoria ne farà richiesta il Governo potrà rivedere al ribasso questo limite. Inoltre altre eccezioni saranno previste per i ricongiungimenti familiari ad esempio e per quanto riguarda rifugiati ed esiliati per motivi politici l’accoglienza non è in discussione. Insomma, tra il dire e il fare come si suol dire, è troppo presto per dare per acquisite queste proposte, che in meglio o in peggio non è dato stabilire al momento. Certamente la gra parte dei cittadini ne ha avuto abbastanza della UE, soprattutto dopo il trattamento riservato ad Irlanda, Cipro e Grecia che ha fatto da detonatore ad una disaffezione sempre latente. Basti ricordare che il Regno Unito ha sempre goduto del cosiddetto “opt out” col quale veniva consentito al Governo di Londra di chiamarsi fuori da qualsiasi provvedimento sgradito. Infine l’immigrazione ha assetato il colpo finale. Le ultime elezioni il Labour di Corbyn le ha perse proprio sulla Brexit in quanto le circoscrizioni rosse, già sentitesi abbandonate dal New Labour di Tony Blair, hanno votato in massa per Johnson proprio temendo un ulterior influsso di migranti. Ci sono state circoscrizioni andate ai conservatori e che avevano sempre votato Labour, il cosiddetto Red wall (muro rosso) ha voluto punire sonoramente il Partito da cui si sono sentiti traditi ed a qualunque costo. Questo Johnson lo sa molto bene e lo ha subito riconosciuto, immediatamente dopo il risultato elettorale e, siccome non è uno stupido, cercherà di accontentare qualche rivendicazione popolare magari spingendosi oltre nel solco del suo ultra-liberismo radicale per quanto riguarda le agevolazioni alle grandi imprese e corporazioni finanziarie, nonché con gli accordi di libero scambio. Per finire, essendo ora fuori dalla UE non potranno più addossare colpe sulle politiche provenienti da Bruxelles e dovranno regolare i conti in casa, il che è certamente un bene ma i cui risultati andranno valutati sul medio-lungo termine. Grazie

Top