ABBONATI SOSTIENI

I VAMPIRI DELL’EUROGRUPPO – #TgByoblu 29

#TgByoblu 29 – Oggi parliamo delle scottanti registrazioni che l’ex ministro delle Finanze greco vuole pubblicare, del ritorno all’accoglienza diffusa dei migranti in Italia, della richiesta di Soros di rimuovere Zuckerberg da Facebook e delle politiche anti-razzismo dell’ospedale di Bristol.

I VAMPIRI DELL’EUROGRUPPO

L’ex ministro delle Finanze greco Varoufakis fa tremare Bruxelles: vuole pubblicare le registrazioni delle riunioni a porte chiuse dell’Eurogruppo

L’Eurogruppo è un organo informale che riunisce i ministri delle Finanze dell’Eurozona e nonostante i verbali delle sue riunioni siano riservati, tale organo prende decisioni geopolitiche ed economiche fondamentali per i cittadini europei, come ad esempio i cosiddetti “piani di salvataggio” previsti per la Grecia, poi rivelatisi totalmente fallimentari.

Oggi Varoufakis, ex ministro delle Finanze greco, alla luce delle nuove misure di austerity previste per i suoi concittadini, ha dichiarato di voler rendere pubbliche le registrazioni delle riunioni a porte chiuse dell’Eurogruppo, a cui partecipò poco prima della crisi che avrebbe travolto il suo paese e che rivelerebbero apertamente la spietatezza dei burattinai di Bruxelles. Tale dichiarazione agita non poco gli alti vertici dell’Unione, a cominciare da Klaus Regling, direttore del Mes, che si dice testualmente: “Rammaricato per questa violazione della confidenzialità”. Per tutta risposta Varoufakis ha dichiarato che: “I cittadini europei hanno il diritto di accedere direttamente alle decisioni che decidono il loro futuro”.

Parleremo senz’altro di queste registrazioni, che dovrebbero essere rese pubbliche intorno al 10 marzo prossimo.

di Caterina Rappoccio

POLITICA IMMIGRAZIONE

Il ministro dell’Interno Lamorgese riapre all’accoglienza diffusa dei migranti

Mentre la maggioranza dibatte su come smantellare i decreti sicurezza del precedente governo, i numeri dell’immigrazione, dal 1 gennaio 2020, aumentano. Siamo già a più di 2000 sbarchi in Italia. E con l’avvicinarsi della bella stagione il fenomeno non rallenterà di certo: così si discute su come distribuire i nuovi “ospiti”. Il capogruppo dem della Camera, Graziano Delrio, insiste perché si torni a quel sistema di “accoglienza diffusa” che prevede la distribuzione su tutto il territorio del peso delle ondate migratorie. Un meccanismo con costi molto elevati e che aveva portato anche alla conversione di piccole-medie strutture alberghiere in centri di accoglienza per rifugiati.

In tal senso sembra dirigersi l’attuale esecutivo che con la ministra Lamorgese ha riportato la spesa media giornaliera per migrante a 22 euro, ma alle associazioni che operano nel settore sembrerebbe non bastare. Lo dimostra lo sciopero di Torino, dove alcuni giorni fa, il personale delle no-profit è sceso in piazza con le sardine per chiedere più soldi per continuare la loro attività di integrazione e assistenza.

di Virginia Camerieri

SOROS VS ZUCKERBERG

Soros chiede di rimuovere Zuckerberg da Facebook: “Ha aiutato Trump a farsi eleggere e lo farebbe anche nel 2020”

Soros contro Zuckerberg: è guerra. Il magnate di origine ungherese ha accusato il fondatore di Facebook di favorire la rielezione del presidente americano Donald Trump. Secondo il finanziere, il Ceo del social network starebbe aiutando The Donald nella riconquista della Casa Bianca. In che modo? attraverso la diffusione di contenuti falsi su internet senza nessun filtro né controllo. In cambio, Facebook si salverebbe da eccessive strette di regolamentazione, richieste, invece, a gran voce dai candidati democratici. A sostegno della sua tesi, Soros ricorda anche che nel 2016 Trump ebbe la possibilità di cooperare con Facebook per ottimizzare i suoi piani pubblicitari.

Da parte sua, Zuckerberg, in un incontro a Bruxelles con i vertici dell’Unione Europea, ha ribadito la necessità di regole più severe per quanto riguarda quattro macro tematiche : elezioni, contenuti potenzialmente pericolosi, privacy e portabilità dei dati. Lo scorso settembre il Presidente degli Stati Uniti e Zuckerberg si erano stretti la mano alla Casa Bianca, con tanto di foto e tweet: “un incontro simpatico”, aveva commentato Trump… chissà cosa ha pensato Soros!!?

di Mariachiara Stella

OSPEDALI ANTI-RAZZISTI

Nel Regno Unito nasce il cartellino rosso antirazzista: chi non si ravvede rischia l’espulsione dalla struttura sanitaria

Razzista o omofobo? Potresti non meritare cure mediche. Accade a Bristol, nel Regno Unito. Il Servizio sanitario locale di Bristol ha lanciato il “cartellino rosso” contro il razzismo e l’omofobia. Chiunque sarà colto in azioni o parole omofobe e razziste contro il personale del Southmead Hospital riceverà dapprima un cartellino giallo, un avvertimento, se non ci si ravvede, scatta il cartellino rosso. Questo comporta l’espulsione dall’ospedale.

Il personale del Southmead e altri ospedali di Bristol hanno riportato un incremento degli atti di razzismo e omofobia negli ultimi anni. In particolare i pazienti richiederebbero di essere assistiti da personale non di colore, cosa che avrebbe portato l’ospedale di Bristol ad adottare misure severe contro queste forme di razzismo e omofobia.

 

di Edoardo Gagliardi


Sostieni il miracolo di Byoblu a febbraio

€23.117 of €40.000 raised

Grazie a voi stiamo producendo tante trasmissioni ogni giorno. Abbiamo un Tg, un TgTalk, facciamo tante interviste e riusciamo anche a riprendere i convegni che dovreste proprio vedere. Stiamo lavorando a una tv che sia dei cittadini. Avrà un palinsesto, andrà tutta in diretta, si potranno rivedere i programmi, andrà anche sul digitale terrestre. Sarà di tutti e per tutti.

Adesso bisogna raccogliere questa sfida: dimostrare che la Tv dei Cittadini sta in piedi da sola, ogni mese, senza l’aiuto di gruppi di potere organizzato, di interessi di parte o della politica. In televisione, per fare una sola puntata alla settimana ci vogliono decine di giornalisti e decine tra tecnici e registi. Ogni mese, per una sola trasmissione spendono centinaia di migliaia, se non milioni di euro. Noi invece siamo in undici, poi ci sono gli affitti, i servizi, le utenze, i materiali che si consumano, quelli ancora da comprare… ma Byoblu costa solo 40 mila euro al mese. Come ci riusciamo? Lavoriamo con passione, dalla mattina alla sera, e non sprechiamo nulla.

Siamo in centinaia di migliaia di persone a guardare ogni giorno Byoblu. Già così è un’impresa storica: trecentomila iscritti su Youtube, centinaia di migliaia sugli altri social network, centodieci milioni di video visti, ma nessuno ne parla: questa è la dimostrazione che siamo veramente liberi. E adesso stiamo costruendo le App: potrai vedere Byoblu (e non solo) sul tuo smartphone, sui computer, sui tablet e sulle smartTv. Manca poco ormai!

Non ti basta per deciderti ad essere dei nostri? Aiuta la nuova televisione dei cittadini a trasmettere anche questo mese. La tua generosità sarà ricompensata.

Grazie!
Claudio Messora

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Informazioni IBAN
Questo è un pagamento sicuro SSL crittografato.
Fornendo il tuo IBAN e confermando questo pagamento, stai autorizzando BYOBLU, il blog di Claudio Messora, e Stripe, il fornitore di servizi di pagamento, ad inviare istruzioni alla tua banca per addebitare il tuo conto corrente in accordo con le istruzioni che hai fornito. Hai diritto ad un rimborso dalla tua banca in accordo con le condizioni contrattuali che hai stabilito con lei. Gli eventuali rimborsi devono essere richiesti entro otto settimane dalla data in cui l'importo è stato addebitato.
Termini

Totale Donazione: €15,00 One Time

SP

Stefania Pratelli

€10,00 27 Gennaio 2021

Grazie per il vostro lavoro.

Utente anonimo

Anonimo

€25,00 27 Gennaio 2021
A

Alberto

€10,00 27 Gennaio 2021

Per un paese migliore, per un'informazione libera, per una boccata d'ossigeno alle nostre piccole e medie imprese, fatte di tanti imprenditori e lavoratori onesti che tengono al bene dell'Italia! Evviva ByoBlu, evviva il made in Italy, evviva… Leggi tutto

Per un paese migliore, per un'informazione libera, per una boccata d'ossigeno alle nostre piccole e medie imprese, fatte di tanti imprenditori e lavoratori onesti che tengono al bene dell'Italia! Evviva ByoBlu, evviva il made in Italy, evviva l'Italia.

ByoBlu, il nostro punto di riferimento oggi, il nostro miracolo domani!

Utente anonimo

Anonimo

€20,00 27 Gennaio 2021
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 27 Gennaio 2021
GL

Gabriele Luchetti

€25,00 27 Gennaio 2021
GP

Giorgio Pesce

€30,00 27 Gennaio 2021
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 27 Gennaio 2021
GG

Giordano Giorgi

€10,00 27 Gennaio 2021

Grazie per la libera e VERA informazione. Spero presto nelle TV di tutte le Regioni.

Utente anonimo

Anonimo

€2,00 27 Gennaio 2021
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 27 Gennaio 2021
RF

Renzo Fagherazzi

€25,00 27 Gennaio 2021
Utente anonimo

Anonimo

€100,00 27 Gennaio 2021
GG

Graziana Giogoli

€25,00 27 Gennaio 2021

Avanti con coraggio, vi sosterrò sempre

Utente anonimo

Anonimo

€5,00 27 Gennaio 2021
GS

Giorgio Sessa

€10,00 27 Gennaio 2021

X una informazione Vera

BG

Bruno Giordano

€50,00 27 Gennaio 2021

Bravi proseguite con l'informazione indipendente e libera da pressioni e condizionamenti esterni.
Bisogna dare una svolta decisiva al destino del bel paese il nostro paese!

MV

MAURO VICARI

€25,00 27 Gennaio 2021

Un grazie infinito per quanto riuscite a colmare la mia "ignoranza"
su quanto accade oggi. Diversamente sarei il solito zombie.
Saluti.

Utente anonimo

Anonimo

€25,00 27 Gennaio 2021
Utente anonimo

Anonimo

€25,00 27 Gennaio 2021

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Marcia Della Liberazione

UNISCITI AI 10.600 ABBONATI CHE GIA’ ACCEDONO AI CONTENUTI RISERVATI DI BYOBLU

Sostieni l’Informazione Libera

Share via