CI TRATTANO COME APPESTATI – #TgByoblu 31

#TgByoblu 31 – Oggi parliamo del possibile isolamento dell’Italia dovuto al coronavirus, del diffondersi di fake news sulla pandemia a livello mondiale, del rinvio della visita di Conte ai terremotati di Norcia e dello sfogo di una imprenditrice del posto e infine del processo in America al produttore cinematografico Harvey Weinstein.

CI TRATTANO COME APPESTATI

Molte Nazioni consigliano ai propri cittadini di evitare i viaggi in Italia

Evitate i viaggi in Italia! Sono numerosi i Paesi del mondo che, in via precauzionale, sconsigliano ai propri cittadini di recarsi in Italia a causa del diffondersi del coronavirus. I governi di Israele, Irlanda, Bosnia-Erzegovina hanno invitato la popolazione ad evitare viaggi in Italia: non ci sarebbero le condizioni di sicurezza sanitaria necessarie.

Intanto preoccupa la situazione al confine con la Svizzera, dove ogni giorno si recano a lavoro migliaia di italiani. Le autorità elvetiche fanno sapere che, per ora, non c’è la necessità di chiudere il confine, tuttavia la situazione potrebbe evolversi rapidamente.

Dagli USA arriva la notizia di un possibile vaccino contro il coronavirus. Secondo il Wall Street Journal la casa farmaceutica Moderna ha inviato il vaccino ai ricercatori del governo degli Stati Uniti, che lanceranno i primi test umani per capire se possa contribuire a combattere l’epidemia.

di Edoardo Gagliardi

PANDEMIA? NO, INFODEMIA

Danza mondiale sfrenata di notizie senza fonti: le fake news si diffondono molto di più del coronavirus

Le prime teorie cosiddette complottiste ventilavano l’ipotesi che il coronavirus fosse “scappato” da un laboratorio di Wuhan, oggi invece su molti social cinesi e russi si vocifera che in realtà la pandemia sarebbe partita dagli Stati Uniti per colpire economicamente la Cina: lo stesso presidente cinese ha definito il virus un “demone”, rivelandosi non immune da certe suggestioni.

E a quanto pare il resto del mondo non è da meno, Italia compresa, dove sul web cominciano a circolare abbondantemente ricette miracolose in stile Lino Banfi a base di aglio, olio e prezzemolo, nonché ipotesi di sapore medievale sulla diffusione del virus da parte di cani e gatti…

A quanto pare le notizie senza fondamento si diffondono molto più velocemente del coronavirus e potrebbero essere molto più pericolose, a cominciare dalla lievitazione ingiustificata dei prezzi di prodotti come mascherine e disinfettanti, peraltro entrambi inefficaci nei confronti del virus. In buona sostanza molto più pericoloso del coronavirus sarebbe il diffondersi di un panico insensato e irrazionale a livello mondiale.

di Caterina Rappoccio

CONTE DISERTA NORCIA

Con il coronavirus i paesi terremotati sempre più soli

Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha rinviato la sua visita a Norcia in conseguenza dell’emergenza coronavirus che sta interessando l’Italia.

Norcia, ricordiamo, è la città del centro Italia, pesantemente colpita dalle scosse di terremoto le più forti quelle del 30 ottobre 2016, di magnitudo 6.5, che hanno distrutto abitazioni, negozi e anche parte della basilica, simbolo del Paese. E da quel giorno di 4 anni fa il tempo sembra essersi fermato. Le attività chiudono e la ricostruzione non parte davvero come dovrebbe. Ai microfoni di Byoblu ci parla della grave situazione di abbandono in cui verte il comune umbro, la titolare della cioccolateria Vetusta Nurzia, Arianna Verucci.

Arianna VerucciBuongiorno! Qui da Norcia la situazione dopo quattro anni è ridotta malissimo: siamo fermi, siamo fermi al palo… siamo dimenticati da una politica che non ci ascolta e adesso purtroppo ci mancava anche il coronavirus, che in questo momento sta creando un po’ di panico, infatti molti stanno levando le prenotazioni alle camere… gli alberghi si svuotano, non so che fine ci faranno fare… noi in maniera molto sottile continuiamo ad andare avanti cercando di riaccendere le luci sui nostri borghi e sui nostri posti, ma la situazione è veramente faticosa: le aziende sono ridotte purtroppo alla canna del gas, come si suol dire, ma tutto questo non ci riaccende le luci. Speriamo sinceramente che questa politica si renda conto dei danni che sta facendo: noi ironicamente abbiamo fatto un uovo di Pasqua che vedete qui alle mie spalle, nel quale abbiamo messo Norcia com’era prima del sisma e Norcia dopo… un mucchio di macerie con i vari politici e i vari governi che ci hanno gestito in questo momento, ma siamo molto delusi e dispiaciuti. Non c’è da dire altro…

di Virginia Camerieri

PROCESSO WEINSTEIN

Il produttore cinematografico accusato da più di 100 donne rischia dai 5 ai 25 anni di carcere

Rischia dai 5 ai 25 anni di carcere, Harvey Weinstein, condannato ieri per atto sessuale criminale di primo grado e per stupro di terzo grado. Dopo poco più di due anni dalle accuse di oltre 100 donne. Il caso si sta chiudendo confermando la colpevolezza del produttore cinematografico. La pena sarà defina in un’udienza fissata l’11 marzo prossimo, ma i suoi legali  sperano nell’appello.

Weinstein è stato assolto da tre capi di imputazione su cinque, quelli più gravi, evitando quindi l’ergastolo per l’accusa di “predatore sessuale”, ma il tribunale di Los Angeles sta valutando di aprire un altro processo per i reati commessi dall’uomo in California. Da ieri, Weinstein si trova nel penitenziario di New York.

di Mariachiara Stella

 


Sostieni il miracolo di Byoblu a febbraio

€21.532 of €40.000 raised

Grazie a voi stiamo producendo tante trasmissioni ogni giorno. Abbiamo un Tg, un TgTalk, facciamo tante interviste e riusciamo anche a riprendere i convegni che dovreste proprio vedere. Stiamo lavorando a una tv che sia dei cittadini. Avrà un palinsesto, andrà tutta in diretta, si potranno rivedere i programmi, andrà anche sul digitale terrestre. Sarà di tutti e per tutti.

Adesso bisogna raccogliere questa sfida: dimostrare che la Tv dei Cittadini sta in piedi da sola, ogni mese, senza l’aiuto di gruppi di potere organizzato, di interessi di parte o della politica. In televisione, per fare una sola puntata alla settimana ci vogliono decine di giornalisti e decine tra tecnici e registi. Ogni mese, per una sola trasmissione spendono centinaia di migliaia, se non milioni di euro. Noi invece siamo in undici, poi ci sono gli affitti, i servizi, le utenze, i materiali che si consumano, quelli ancora da comprare… ma Byoblu costa solo 40 mila euro al mese. Come ci riusciamo? Lavoriamo con passione, dalla mattina alla sera, e non sprechiamo nulla.

Siamo in centinaia di migliaia di persone a guardare ogni giorno Byoblu. Già così è un’impresa storica: trecentomila iscritti su Youtube, centinaia di migliaia sugli altri social network, centodieci milioni di video visti, ma nessuno ne parla: questa è la dimostrazione che siamo veramente liberi. E adesso stiamo costruendo le App: potrai vedere Byoblu (e non solo) sul tuo smartphone, sui computer, sui tablet e sulle smartTv. Manca poco ormai!

Non ti basta per deciderti ad essere dei nostri? Aiuta la nuova televisione dei cittadini a trasmettere anche questo mese. La tua generosità sarà ricompensata.

Grazie!
Claudio Messora

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €15,00 One Time

Anonymous User

Anonimo

€15,00 4 April 2020
Anonymous User

Anonimo

€20,00 4 April 2020
lf

lucia fanti

€10,00 4 April 2020
IP

Isabella Proietti

€15,00 4 April 2020

grazie

MB

Mario Bernardi

€10,00 4 April 2020
Anonymous User

Anonimo

€25,00 4 April 2020
Anonymous User

Anonimo

€15,00 4 April 2020
cR

carlo Roggiero

€15,00 4 April 2020

Grazie del vostro impegno , ottimo servizio.

Anonymous User

Anonimo

€35,00 4 April 2020
Anonymous User

Anonimo

€15,00 4 April 2020
MP

Mauro Poiatti

€10,00 4 April 2020

Continuate cosi, siete il nostro ossigeno
Grazie

Anonymous User

Anonimo

€15,00 4 April 2020
AG

Antonella Gallace

€25,00 4 April 2020

Grazie!

f

fred

€10,00 4 April 2020
LD

Lucia Deiana

€10,00 4 April 2020

Ringrazio i giornalisti di Byoblu per l'informazione libera e indipendente per il rispetto del pluralismo secondo i principi della nostra Carta Costituzionale.

GM

Giovanna Miserocchi

€35,00 4 April 2020
Anonymous User

Anonimo

€10,00 4 April 2020
Anonymous User

Anonimo

€15,00 4 April 2020
VP

Vincenzo Parla

€50,00 4 April 2020

avanti così. eroi.

Anonymous User

Anonimo

€15,00 4 April 2020

1 commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Buona sera. Dal mio punto di vista ci sono 2 e solo 2 considerazioni possibili.
    La prima: se questo coronavirus è una normale influenza allora i provvedimenti presi sono ….demenziali….e Conte deve andare ai lavori forzati per ripagare i danni.
    La seconda: il virus è veramente così pericoloso e allora il governo si è mosso tardi e male e quindi Conte deve togliere il disturbo.
    Ora 3 dati:
    Tasso di mortalità influenza spagnola: dal 10 al 20 PER CENTO;
    Ebola : dal 50 al 70 PER CENTO;
    Corona virus : dallo 02% a salire a seconda dell’età;
    Morti negli Usa per influenza nel periodo corrente 2,100……….
    Allora il tema è un altro.
    CHI STA MANIPOLANDO QUESTA SITUAZIONE?

Top