ABBONATI SOSTIENI

NON CHIAMATELA “BANALE INFUENZA” (MA IN LOMBARDIA QUALCOSA NON TORNA) – #Byoblu24

Stiamo tutti a casa…sì, ma con quali soldi mangeremo? Il messaggio al governo Conte di un padre di famiglia preoccupato per il futuro dei propri figli. Intanto negli USA Trump propone di ripartire con le attività entro Pasqua e dice: “It’s a beautiful time”. Per Trump il virus non è molto diverso da una semplice influenza. A tal proposito vi mostriamo anche il parere della virologa Ilaria Capua, che ci parla del tasso di mortalità del virus e dell’attendibilità dei tamponi, in una video intervista con Marco Montemagno. Provoca polemiche un tweet di Gunter Pauli, consulente del governo Conte, che mette in correlazione la diffusione del virus e la presenza del 5G. Infine in Polonia, dove il governo pensa alla costruzione di centrali nucleari. Di queste notizie ed altre abbiamo parlato nella rassegna di #Byoblu24.

Restiamo in contatto qualsiasi cosa succeda, iscriviti alla mailing list di Byoblu: https://go.byoblu.com/Newsletter

Segui tutti gli aggiornamenti di Byoblu24: https://go.byoblu.com/24


Teniamo aperto Byoblu anche a marzo!

€62.146 of €40.000 raised

Grazie a voi stiamo producendo tante trasmissioni ogni giorno. Abbiamo un Tg, un TgTalk, facciamo tante interviste e riusciamo anche a riprendere i convegni che dovreste proprio vedere. Stiamo lavorando a una tv che sia dei cittadini. Avrà un palinsesto, andrà tutta in diretta, si potranno rivedere i programmi, andrà anche sul digitale terrestre. Sarà di tutti e per tutti.

Adesso bisogna raccogliere questa sfida: dimostrare che la Tv dei Cittadini sta in piedi da sola, ogni mese, senza l’aiuto di gruppi di potere organizzato, di interessi di parte o della politica. In televisione, per fare una sola puntata alla settimana ci vogliono decine di giornalisti e decine tra tecnici e registi. Ogni mese, per una sola trasmissione spendono centinaia di migliaia, se non milioni di euro. Noi invece siamo in undici, poi ci sono gli affitti, i servizi, le utenze, i materiali che si consumano, quelli ancora da comprare… ma Byoblu costa solo 40 mila euro al mese. Come ci riusciamo? Lavoriamo con passione, dalla mattina alla sera, e non sprechiamo nulla.

Siamo in centinaia di migliaia di persone a guardare ogni giorno Byoblu. Già così è un’impresa storica: trecentomila iscritti su Youtube, centinaia di migliaia sugli altri social network, centodieci milioni di video visti, ma nessuno ne parla: questa è la dimostrazione che siamo veramente liberi. E adesso stiamo costruendo le App: potrai vedere Byoblu (e non solo) sul tuo smartphone, sui computer, sui tablet e sulle smartTv. Manca poco ormai!

Non ti basta per deciderti ad essere dei nostri? Aiuta la nuova televisione dei cittadini a trasmettere anche questo mese. La tua generosità sarà ricompensata.

Grazie!
Claudio Messora

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €15,00 One Time

Utente anonimo

Anonimo

€50,00 7 Agosto 2020
Utente anonimo

Anonimo

€15,00 6 Agosto 2020
EE

Emanuele Errigo

€5,00 6 Agosto 2020
Utente anonimo

Anonimo

€5,00 6 Agosto 2020
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 6 Agosto 2020
Utente anonimo

Anonimo

€15,00 6 Agosto 2020
MC

Maria Gabriella Crisci

€10,00 6 Agosto 2020
C

Clemente

€20,00 6 Agosto 2020
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 5 Agosto 2020
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 5 Agosto 2020
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 5 Agosto 2020
Utente anonimo

Anonimo

€50,00 5 Agosto 2020
TB

Toni Barbarello

€10,00 5 Agosto 2020
Utente anonimo

Anonimo

€25,00 5 Agosto 2020
vb

valeria tina bianchi

€50,00 5 Agosto 2020
bs

bruno sagoleo

€10,00 5 Agosto 2020
SS

Stefano Scialpi

€10,00 4 Agosto 2020

Faccio parte facendo la mia parte

AG

Alessio Gordini

€5,00 4 Agosto 2020

Grazie!
Grazie per la vostra volontà di verità.

Utente anonimo

Anonimo

€25,00 4 Agosto 2020
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 4 Agosto 2020

7 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • In maniera super-sintetica.
    Questo discorso che la gente muore perché ha patologie sue (cardiopatie, ipertensione, diabete, ecc.) e non per il coronavirus, non ha senso detta così. Non ha senso perché si devono valutare le differenze.
    Cioè, se in una determinata stagione, mediamente, muore una percentuale X di persone per anzianità e malattie e adesso muore una percentuale 10 volte X, è evidente che c’è un’altra causa.
    Non è il coronavirus? E’ il 5g? Avete le prove scientifiche? Siamo ai complotti di James Bond?

  • Ma non spiegano mai quale sia il fattore scatenante che porta alla morte.
    Esempio : se sono cardiopatico, mi morde il cane e poi ho un arresto cardiaco,
    muoio per arresto cardiaco, ma il fattore scatenate é stato morso del cane.
    Ora il Covid19 é sicuramente il fattore scatenante della morte di questi pazienti,
    altrimenti non avremmo visto tutte queste bare a Bergamo.
    Provate ad approfondire il ” fattore scatenante” di queste morti, e poi
    vedete di pubblicare statistiche delle categoria di persone positive al Corona Virus che muoiono (non solo genere o età) .
    Da quanto ho capito (semplificando) il Covid19 provoca una polmonite, che crea nei bronchi un eccesso di muco che impedisce all’ossigeno di trasferirsi nel sangue. Si muore per soffocamento ? Spiegatecelo meglio, per favore, chiedetelo agli specialisti. Grazie e bravi per il lavoro che state facendo.

  • Ma perché non indagate maggiormente su vaccinazione in Lombardia? Mi riferisco a vaccinazione da meningococco B con farmaco Bexsero di Novartis. Sappiamo che fra gennaio e febbraio 2020 è stata fatta una massiccia campagna vaccinale giustificata per la comparsa di alcuni casi di meningite nelle zone di Bergamo e dintorni. Sono stati vaccinate persone di tutte le età anziani, studenti nelle scuole, sanitari, forze di polizia, dipendenti di fabbriche, ecc. Potete fare una ricerca degli articoli dell’eco di bergamo… Sono stati fatti convegni per promuovere la vaccinazione per meningococco B, fino a veri e propri vaccino days, aperture domenicali delle strutture per la vaccinazione, zona Nembro, Val Seriana, Dalmine, per molti comuni la vaccinazione era gratuita, cercate e troverete ovunque in Lombardia articoli sulla campagna vaccinale.
    La cosa scoinvolgente é la lettura della scheda tecnica del vaccino Bexsero che al punto 4.4: Avvertenze speciali e precauzioni di impiego riporta:

    “Non sono disponibili dati sull’uso di Bexsero in soggetti di età superiore ai 50 anni o in pazienti affetti
    da condizioni mediche croniche.”

    Ma in zona Bergamo Brescia e più in generale non sono proprio i soggetti di età avanzata e con commorbilità croniche ad essere colpiti a morte dal virus?
    Ancora la protezione civile ha dato dati di mortalità bassissimi al di sotto dei 50 anni… Lo ha detto Borrelli.
    E’ stata fatta una selezione dei vaccinati in Lombardia? Oppure sono stati vaccinati tutti coloro che si presentavano ai punti di vaccinazione?
    Ma perché in Germania STIKO che é l’ente statale per le vaccinazioni sono anni che per il Bexsero non si sente di includerlo fra le vaccinazioni obbligatorie? Lasciando libera scelta in ambito pediatrico ai genitori? Ma lo sapete che STIKO non sostiene la vaccinazione a tappeto perché ritiene non dia vantaggi significativi? Forse é questo l’evento che ha fatto la differenza in Lombardia e che in un modo ancora sconosciuto puó essere ricondotto alla maggiore mortalità da Covid? Sicuramente merita un approfondimento?

  • Le valutazioni di Fr.Capua sono logiche e dovute. Se i metodi di misura e valutazione delle contaminazioni non sono standardizzati ed universalmente applicati, non e´ logicamente possibile derivare comparazioni, derivare misure attendibili opportune od esprimere valutazioni affidabili. Il decorso di una epidemia virale comunque definito dalla legge di “Periodo di decadimento” (In quanto tempo si dimezza il numero di “sani” ancora presenti?). Ed in Europa, con 400Mio di abitanti costanti, la legge di contaminazione matematica dice che a partire dalla presenta di “incontaminati” del 33%, ovvero 2/3 di affetti guariti (265Mio), la curva di contaminazione puó solo calare. Il problema sopportabile quindi, solo se i 265 Mio di ammalati siano sopportabili dal sistema sanitario disponibile. Ció appare possibile distribuendo la contaminazione nel tempo. Con normale letalità influenzale max.fin verso 3% si possono attendere integralmente in EU ca. 8 Mio di decessi integrali nel periodo totale di pandemia. Una suddivisione proporzionale alla densità di abitanti prevede: Italia ca. 1,2 /60 Mio, GB 1,4/70 Mio, e Germania ca. 1,6/80 Mio di decessi fino a pandemia. conclusa.
    Altre correlazioni sono considerabili solo dietro dimostrazione scientifica e non su supposizioni o fede politica.

Share via
Top