ABBONATI SOSTIENI

RIPRENDIAMOCI LA SOVRANITÀ MONETARIA – Alberto Bradanini – #Byoblu24

Per l’ex diplomatico e ambasciatore italiano in Cina, Alberto Bradanini, l’Italia starebbe rischiando di perdere un’occasione importante per il suo futuro. In piena emergenza, sostiene Bradanini a #Byoblu24, il Paese dovrebbe agire per suo conto riacquistando la sovranità monetaria, una possibilità prevista sia dalle leggi italiane che dai trattati europei. Una scelta inevitabile, spiega, se si vuole evitare di ipotecare il benessere delle generazioni future.

Restiamo in contatto qualsiasi cosa succeda, iscriviti alla mailing list di Byoblu: https://go.byoblu.com/Newsletter

Finanzia Byoblu24 per tutto aprile

€49.991 of €40.000 raised

Grazie a voi stiamo producendo tante trasmissioni ogni giorno. Abbiamo un Tg, un TgTalk, facciamo tante interviste e riusciamo anche a riprendere i convegni che dovreste proprio vedere. Stiamo lavorando a una tv che sia dei cittadini. Avrà un palinsesto, andrà tutta in diretta, si potranno rivedere i programmi, andrà anche sul digitale terrestre. Sarà di tutti e per tutti.

Adesso bisogna raccogliere questa sfida: dimostrare che la Tv dei Cittadini sta in piedi da sola, ogni mese, senza l’aiuto di gruppi di potere organizzato, di interessi di parte o della politica. In televisione, per fare una sola puntata alla settimana ci vogliono decine di giornalisti e decine tra tecnici e registi. Ogni mese, per una sola trasmissione spendono centinaia di migliaia, se non milioni di euro. Noi invece siamo in undici, poi ci sono gli affitti, i servizi, le utenze, i materiali che si consumano, quelli ancora da comprare… ma Byoblu costa solo 40 mila euro al mese. Come ci riusciamo? Lavoriamo con passione, dalla mattina alla sera, e non sprechiamo nulla.

Siamo in centinaia di migliaia di persone a guardare ogni giorno Byoblu. Già così è un’impresa storica: quattrocentomila iscritti su Youtube, quasi centomila in più ogni mese, centinaia di migliaia sugli altri social network, centotrenta milioni di video visti, ma nessuno ne parla: questa è la dimostrazione che siamo veramente liberi. E adesso stiamo costruendo le App: potrai vedere Byoblu (e non solo) sul tuo smartphone, sui computer, sui tablet e sulle smartTv. Manca poco ormai!

Non ti basta per deciderti ad essere dei nostri? Aiuta la nuova televisione dei cittadini a trasmettere anche questo mese. La tua generosità sarà ricompensata.

Grazie!
Claudio Messora

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €15,00 One Time

Utente anonimo

Anonimo

€10,00 26 Settembre 2020
AS

Andrea Straccia

€50,00 26 Settembre 2020
ds

denis sbrogiò

€10,00 26 Settembre 2020

COMPLIMENTI
LANGA PROSPERA VITA A BYOBLU
Denis

Utente anonimo

Anonimo

€10,00 26 Settembre 2020
SL

Salvatore La Bella

€5,00 25 Settembre 2020

Forza e coraggio!

Fd

Federica di Rienzo

€40,00 25 Settembre 2020
V

Vito

€10,00 25 Settembre 2020
GP

Grazia Palazzolo

€10,00 25 Settembre 2020
PB

Patrizia Balzani

€10,00 25 Settembre 2020

Bravi!! Avanti tutta!!

Utente anonimo

Anonimo

€10,00 25 Settembre 2020
AP

Antonella Panariello Weber

€10,00 25 Settembre 2020

forza byoblu😊

AP

Adriano Pratofiorito

€8,00 25 Settembre 2020
MC

Marco Cichellero

€10,00 25 Settembre 2020

Desidero che Parlate di più su come districarsi da chi impone il falso obbligo della mascherina. Mi interessa molto anche quando parlate di geopolitica.
Complimenti per la vostra iniziativa

GT

Giulio Truscelli

€3,00 25 Settembre 2020

Forza byoblu
Oramai vi sostengo da mesi
Grazie

AM

Alessandro Mikla

€25,00 25 Settembre 2020

Forza Claudio!!!

ED

Esmeralda DE BARROS

€30,00 25 Settembre 2020

Buonasera! Speriamo sia la volta buona per toccare il massimo di cittadini ed invogliarli ad aprire gli occhi su quanto ci circonda, nel bene e nel male. Cari saluti a tutti. Esmeralda

Utente anonimo

Anonimo

€10,00 25 Settembre 2020
MM

MEUCCI ROSSANA MARIA

€10,00 25 Settembre 2020

grazie per il vs.costante impegno

S

Stefano

€25,00 25 Settembre 2020
AM

Andrea Mariotti

€5,00 25 Settembre 2020

3 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Concordo con la lucida esposizione di Aberto Bradanini in merito alla necessità di riprenderci un minimo di sovranità monetaria ma, come economista, vorrei aggiungere una considerazione sulle prospettive economiche e finanziarie dello Stato italiano nel post-corona virus. Fermo restando il disastro umanitario causato dalla morte di centinaia di migliaia di persone nel mondo ed in Europa di cui nessuno può non dolersi intimamente, proviamo per un attimo ad immaginare due scenari in cui uno – ormai solamente teorico ed irrealizzabile, visto il numero enorme di contagi in Europa – fosse stata solo l’Italia ad essere colpita dal coronavirus ed un’altro di violenta espansione della pandemia in tutta Europa, come in realtà sta avvenendo. Nel primo scenario le enormi spese extra bilancio affrontate dallo stato Italiano per combattere l’epidemia avrebbero portato ad una enorme esplosione del rapporto debito/pil con la conseguenza che alla prima finanziaria d’autunno l’Europa, ci avrebbe imposto lacrime e sangue in salsa greca, facendo fallire il nostro paese per poterselo comprare per un tozzo di pane come è avvenuto per la Grecia. Nel secondo scenario, vale a dire quello in cui anche gli altri paesi, Germania e Francia in primis, vengono colpite pesantemente dalla pandemia, si verificherà una analoga esplosione dei conti di questi due Stati che, benché meno indebitati di noi in termini percentuali, avranno enormi difficoltà di bilancio. In un simile scenario l’Europa (vale a dire Germania e Francia che sono quelli che comandano, più la Germania che la Francia la quale in effetti scodinzola per accaparrasi una qualche improbabile credibilità, con il benestare dei tedeschi che non vogliono apparire i soli a comandare in Europa per non resuscitare nelle genti tristi memorie dominatrici) non potrà imporre all’Italia di fallire in salsa greca per “rientrare” dall’eccesso di debito, per la semplice ragione che non potranno obbligarci a sacrifici che tedeschi e francesi non sarebbero mai disposti a fare. Quindi pari e patta. Conclusione: più il virus si espande in questi due paesi e in tutta europa e meno, paradossalmente, rischia l’Italia. E triste e doloroso, ma così è. Mors tua vita mea. E così sarà.

    P.S. A conferma di quanto detto sopra la sospensione del Patto di Stabilità è stata fatta solamente quando l’Europa si è accorta che l’epidemia toccava pesantemente Germania e Francia con i relativi conti, perché altrimenti la prospettiva di fare fallire l’Italia (senza peraltro farla uscire dall’Euro per non aumentarne la capacità concorrenziale sui mercati) era troppo ghiotta questi due paesi.

Share via
Top