ABBONATI SOSTIENI

UN CONTINUO MARE DI FROTTOLE A RETI UNIFICATE – Francesco Toscano #Byoblu24

di Francesco Toscano
Trascrizione del contenuto del video

Cari amici di Byoblu, che piacere vedersi! Che piacere stare insieme! Anche se parleremo oggi di una questione che di piacevole ha veramente ben poco. Come tutti sapete stiamo vivendo dei tempi molto particolari, dei tempi molto difficili. Si sono avverate situazioni che pensavamo impossibili. Il Paese è caduto dentro una spirale di ansia, di angoscia: non si sa quando usciremo da questo clima che ormai si è impossessato della nostra quotidianità, si è impossessato perfino delle nostre menti.

In questo periodo storico, però, c’è chi non solo ha continuato a fare egregiamente quello che faceva, ma ha perfino rinforzato il servizio. Claudio Messora e i suoi collaboratori, e Byoblu, nel mese di marzo, mentre tutti cercavano di capire cosa stava succedendo e limitavano le loro apparizioni pubblico, e in tanti non hanno potuto continuare a lavorare, Byoblu ha non solo continuato ad offrire una informazione di qualità, ma ha infuso degli sforzi eccezionali per non far sentire soli tutti voi, che siete costretti in casa, cercando di capire quando questa emergenza finalmente finirà.

Ecco, in questo clima, anziché dare una medaglia a Messora e ai suoi collaboratori che stanno facendo questo lavoro egregio, c’è chi invece si permette non solo di criticare (questo sarebbe legittimo e perfino auspicabile, in democrazia), ma si permette persino di chiedere l’oscuramento di un canale che ha la colpa, evidentemente molto grave, di offrire un punto di vista non allineato, non controllato, non funzionale alla sedimentazione e al mantenimento del potere nelle mani della stessa gente, delle stesse oligarchie, delle stesse persone che hanno ridotto questo Paese nelle condizioni difficili in cui noi oggi lo viviamo.

Mi riferisco – e l’avrete capito subito, e non è un mistero visto che ne stanno parlando in tanti, e fortunatamente in tanti hanno espresso e ancora esprimono solidarietà a Messora e a Byoblu per quello che è accaduto – mi riferisco alla richiesta del Patto Trasversale per la Scienza (una cosa del genere), cioè un’associazione di medici tra cui il nome più altisonante, più famoso, è probabilmente Burioni, che ha chiesto con un esposto ad alcune Procure, che il canale Byoblu finisca nel recinto di quelli che non devono più parlare, non devono avere voce, non devono più lavorare perché hanno osato dare voce anche a chi esprime un punto di vista, contestabile, criticabile, magari anche “molto” criticabile, però non dovevano neppure permettere che certe idee, certe analisi circolassero.

Ora, io sono certo che, nonostante il clima oggettivamente pesante che si respire in questo Paese, nessuno avrà per davvero il coraggio di arrivare al punto da cancellare la libertà di espressione del pensiero e di manifestazione. Sono certo che questo esposto non troverà voci pronte a darne seguito e a prenderlo troppo sul serio, ma nonostante questo io credo che il segnale che è stato mandato non va comunque sottovalutato, perché testimonia un’indole totalitaria, un’idea che si fa breccia presso le élite o presunte tali che ancora controllano le leve informative, politiche, finanziarie del nostro Paese, e che è una tentazione che noi dobbiamo respingere, demistificare innazitutto, respingere al mittente fin da subito.

Voi sapete cari amici che le élite possono governare sostanzialmente attraverso due canali. Uno è quello della capacità di carpire un consenso per mezzo della manipolazione mediatica. Cioè vengono raccontate al popolo delle frottole, però vengono raccontate di continuo, vengono raccontate a rete unificate, si dà una parvenza di legittimità ad un racconto fasullo che però è ben architettato, e questo racconto fasullo diventa pensiero condiviso, accettato e quindi prevalente.

Facciamo qualche esempio: voi sapete che noi da vent’anni tagliamo gli ospedali, non assumiamo medici, non assumiamo personale paramedico perché “abbiamo vissuto al di sopra delle nostre possibiltà”, perché “l’Europa ce lo chiede”, perché “il nostro debito pubblico non lo consente”. Adesso siamo stati improvvisamente investiti da un’emergenza terribile, e ci troviamo nudi contro un nemico pericoloso, senza la possibilità di rispondere adeguatamente, proprio perché abbiamo attuato quelle politiche miopi, insensate, che prima venivano spacciate come verità di fede.

Allo stesso modo, oggi, quelli che pretendono che passi soltanto un punto di vista, non lo fanno perché hanno a cuore gli interessi del popolo che non dev’essere deviato – diciamo – da pensatori che possono metterne in pericolo nientemeno che la salute pubblica. Lo fanno perché stanno perdendo, e hanno perduto il controllo sulle masse. Questi signori, che mentono di continuo, che hanno costruito un equilibrio di potere che ha determinato lo svuotamento del welfare, la fine dei diritti sul lavoro, vogliono continuare a fare quello che hanno sempre fatto, cioè vogliono continuare ad imporre idee prevalenti che non devono vincere – badate bene – all’interno di un pubblico dibattito dove ognuno è libero di esprimere il proprio parere, no: vogliono esprimere un pensiero prevalente in quanto espressione della classe dominante. E siccome questo pensiero prevalente, cari amici, non riescono più ad imporlo con i mezzi classici della manipolazione per mezzo di media che sembrano plurali ma rispondono tutti alle stesse centrali, agli stessi uomini, alle stesse oligarchie, adesso vogliono tacitare le voci scomode che si sono fatte strada sul web, faticosamente, conquistandosi giorno dopo giorno la fiducia dei singoli cittadini che hanno potuto comparare un’informazione libera sul web con quella pilolotata e a beneficio dei soliti noti, che i grandi media ogni giorno veicolano. È questo che non sopportano! E siccome queste élite non riescono più a comandare con il consenso, hanno deciso che è arrivato il momento di provare a comandare prima con la minaccia e – non vorrei – domani anche con la violenza.

Per cui noi non dobbiamo sottovalutare questo messaggio, che è un messaggio molto pericoloso. Ed è molto infido, anche, perché è ammantato di uno scientismo che pretende di trasfigurarsi in verità assoluta, proprio perché accompagnato da questa aura di legittimità.

Vorrei dire a Burioni che ancora ai primi di febbraio Burioni stesso spiegava pubblicamente – mi pare da Fazio o anche con degli scritti di sua spontanea volontà – che in Italia il pericolo dell’emergenza Coronavirus era pressocché inesistente. Ora, se qualcuno dovesse valutare – diciamo – con gli occhi suoi, di Burioni, questa affermaione, dovrebbe chiedere… non so cosa… che tipo di risarcimento danni dovrebbe chiedere a Burioni, e a quelli che come Burioni si sono avventurati in previsioni che sembravano più di natura astrologica che non scientifica. Per cui il mio invito è quello a voi, scienziati o presunti tali, a non prendervi troppo sul serio, a sapere che le verità scientifiche di oggi saranno confutate da nuovi scienziati domani, a relativizzare il vostro punto di vista e a scendere da questo piedistallo sul quale vi siete messi da soli, ad accettare che vengano proposte anche voci differenti, ad accettare gli inviti di chi non ha nessuna intenzione di costruire una controchiesa che ribalti in radice le verità che voi – diciamo – professate. Andate a parlare non soltanto nei mezzi televisivi ovattati dove nessuno vi fa mai una domanda scomoda, ma provate a confrontarvi anche con un pubblico più libero, che ha una capacità critica differente. Andate da Messora a spiegare perché Montanari sbaglia. Provate con la forza del vostro pensiero e del vostro ragionamento, se ne avete, a fare capire al pubblico perché le vostre impostazioni sono corrette e le sue sono sbagliate, magari non solo sbagliate: anche pericolose! Io, per esempio, non condivido quasi per nulla il ragionamento di Montanari, ma non c’è bisogno di richiamare Voltaire per dire che credo che Montanari abbia tutto il diritto di esprimere il suo pensiero e di esprimere le sue idee.

Vi lascio, cari amici, con un’ultima considerazione. Sappiate che questo Paese, per quanto in difficoltà, per quanto tormentato da una crisi sanitaria che è già diventata una crisi economica e che rischia di diventare una crisi di ordine pubblico, sta vivendo un tornante storico molto pericoloso, ma esistono delle persone che non hanno intenzione di cedere di un millimetro rispetto al rispetto e alla salvaguardia di alcuni diritti fondamentali di libertà, che non vanno immolati mai, nemmeno sull’altare della sicurezza. Noi da questo non ci muoveremo di un millimetro. Vox Italia, che è il partito di cui sono Presidente, vigilerà con estrema attenzione affinché alcune tentazioni liberticide non passino. Sappiate che da questa emergenza dovremo uscire fuori vivendo dentro un Paese più libero, più prospero, più giusto. Non vorrei che qualcuno pensasse di utilizzare questa emergenza per provare ad imporre un nuovo equilibrio di potere, che assomigli più alle dittature novecentesche, che non alle democrazie che noi abbiamo conosciuto e rispettato, specie quelle del dopoguerra fino agli inizi degli anni ’90, quando siamo caduti dentro una dittatura diversa e dissimulata, che è quella dell’Unione Europea, che oggi ci impedisce persino di aiutare i nostri malati e di spendere, come stanno facendo tutti al mondo, per dare sicurezza a quegli uomini e a quelle donne che sono costretti a casa, per ragioni che tutti voi conoscete e che non dipendono dalla loro volontà. Per cui teniamo tutti gli occhi aperti; difendiamo tutti, come un sol uomo, la libertà di informazione.

Caro Claudio, cari amici, continuate a fare il lavoro che state egregiamente facendo. Non siete soli: c’è tutto un popolo con voi, di intellettuali, di pensatori, di politici… Noi nel nostro piccolo, come forza politica, faremo di tutto, anche in Parlamento – se del caso – per interrogare chi di dovere, affinché nessuno pensi di superare il segno. Restiamo uniti, restiamo insieme, perché possiamo… stiamo imponendo un nuovo e migliore paradigma. Questo le élite non lo sopportano, sono nervose. Ma il loro nervosismo ci dice una sola cosa: che stiamo facendo bene e che il loro tempo è quasi scaduto.


Finanzia Byoblu24 per tutto aprile

€47.606 of €40.000 raised

Grazie a voi stiamo producendo tante trasmissioni ogni giorno. Abbiamo un Tg, un TgTalk, facciamo tante interviste e riusciamo anche a riprendere i convegni che dovreste proprio vedere. Stiamo lavorando a una tv che sia dei cittadini. Avrà un palinsesto, andrà tutta in diretta, si potranno rivedere i programmi, andrà anche sul digitale terrestre. Sarà di tutti e per tutti.

Adesso bisogna raccogliere questa sfida: dimostrare che la Tv dei Cittadini sta in piedi da sola, ogni mese, senza l’aiuto di gruppi di potere organizzato, di interessi di parte o della politica. In televisione, per fare una sola puntata alla settimana ci vogliono decine di giornalisti e decine tra tecnici e registi. Ogni mese, per una sola trasmissione spendono centinaia di migliaia, se non milioni di euro. Noi invece siamo in undici, poi ci sono gli affitti, i servizi, le utenze, i materiali che si consumano, quelli ancora da comprare… ma Byoblu costa solo 40 mila euro al mese. Come ci riusciamo? Lavoriamo con passione, dalla mattina alla sera, e non sprechiamo nulla.

Siamo in centinaia di migliaia di persone a guardare ogni giorno Byoblu. Già così è un’impresa storica: quattrocentomila iscritti su Youtube, quasi centomila in più ogni mese, centinaia di migliaia sugli altri social network, centotrenta milioni di video visti, ma nessuno ne parla: questa è la dimostrazione che siamo veramente liberi. E adesso stiamo costruendo le App: potrai vedere Byoblu (e non solo) sul tuo smartphone, sui computer, sui tablet e sulle smartTv. Manca poco ormai!

Non ti basta per deciderti ad essere dei nostri? Aiuta la nuova televisione dei cittadini a trasmettere anche questo mese. La tua generosità sarà ricompensata.

Grazie!
Claudio Messora

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €15,00 One Time

Utente anonimo

Anonimo

€15,00 31 Maggio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 31 Maggio 2020
V

Valter

€10,00 31 Maggio 2020
DR

Daniele Rizzo

€15,00 31 Maggio 2020

Abbiamo bisogno del contributo di tutti per rendere libero questo pianeta.
Byoblu fa una parte importante nella divulgazione dell'informazione, nella libertà di espressione e così deve continuare ad essere. Siamo sempre di più, stanchi della falsità e della corruzione… leggi tutto

Abbiamo bisogno del contributo di tutti per rendere libero questo pianeta.
Byoblu fa una parte importante nella divulgazione dell'informazione, nella libertà di espressione e così deve continuare ad essere. Siamo sempre di più, stanchi della falsità e della corruzione. Vogliamo un Paese libero, giusto, volto al Bene di tutti. Un Paese della reciprocità, della fratellanza, amico dell'ambiente, della creatività, del benessere, della pace e della cooperazione. Uniti possiamo realizzarlo. L'informazione VERA serve per mantenere: le coscienze vigili, la fiducia del popolo e la capacità di discriminazione.
Forza Byoblu! Continuate così!

Utente anonimo

Anonimo

€15,00 31 Maggio 2020
MV

Mirella Valle

€10,00 31 Maggio 2020

Non lavoro, ma voglio fare questa piccola donazione (di più non mi è possibile) perchè il vostro lavoro è molto importante e credo lo facciate con molta serietà. Grazie

Utente anonimo

Anonimo

€5,00 31 Maggio 2020
EB

Erika BARANI

€10,00 31 Maggio 2020
RS

Roberta Anna Stornaiuolo

€100,00 31 Maggio 2020

Complimenti e grazie per il vostro impegno ed il vostro coraggio.
Siete diventanti fondamentali e avete diritto a diventare più ...digitali e diffusi.
Che la Forza sia con Voi nell'osservanza della ricerca della Verità.
Grazie!

Utente anonimo

Anonimo

€15,00 30 Maggio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€15,00 30 Maggio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€50,00 30 Maggio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€15,00 30 Maggio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 30 Maggio 2020
GL

Giovanni Leggeri

€15,00 30 Maggio 2020

Uniti vinceremo
Claudio Messora il più grande giornalista Italiano

NF

Nicola Finotello

€10,00 30 Maggio 2020

L'informazione SANA e LIBERA è fondamentale in un paese civile.
Grazie.

Utente anonimo

Anonimo

€15,00 30 Maggio 2020
A

Alberto

€10,00 30 Maggio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 30 Maggio 2020
DB

Davide Ballotta

€15,00 30 Maggio 2020
sB

sandro Bonomi

€15,00 30 Maggio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€5,00 30 Maggio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 30 Maggio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€15,00 30 Maggio 2020
AV

Anselmina Vergine

€15,00 30 Maggio 2020

Grazie

7 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Uehhhla! Toscano, chi si rivede?! Potevi salutarci quando hai lasciato Byoblu?! Ero un po’ preoccupato per la tua salute in tempi non sospetti.
    Allora lavorerai a stretto contatto di gomito con Fusaro.?!
    Bene, bene!
    Cercherete di “impedire che non si passi il segno”, cioè sarebbe forse meglio dire che cercherete di “riportare il segno” al valore che non doveva essere superato.
    Questo è già più complicato, ma ci si potrebbe arrivare.
    Ciao

  • Un invito a byoblu.
    Se si considera l’articolo 21 e 24 della costituzione avete il pieno diritto alla difesa e a chiedere i danni morali per questo esposto. Loro sosterranno che questo loro esposto è legittimo perchè le vostre informazioni minacciano la sicurezza nazionale o cose del genere. Questa è la scusa per chiudere la bocca a chi la si vuole chiudere di questi tempi; la mia è un ipotesi ed è un ipotesi basata sulla mia percezione. In una trasmissione in cui si parlava di un farmaco in giappone, ho sentito un giornalista e un altra persona sostenere piu o meno l’idea che dubbi o ipotesi di falsita sui dati non si dovrebbero dire o comunicare come opinione; non era esattamente cosi ma piu o meno. Ora questa è il dolo, sotenere e intimidire qualcuno affinche non puo palesare dubbi, questo è VIOLAZIONE DELL’ARTICOLO 21 DELLA COSTITUZIONE. Uno non puo calunniare ovvero dire una cosa del tipo “il signor X è un ladro”, ma se dico “ipotizzo che il signor x sian un ladro” vuol dire che considero la possibilita che lo sia, considero cioè che esista una probabilità maggiore di zero e minore di uno che il signor x sia un ladro. Non ho detto che è un ladro e se la parola corrisponde al pensiero, non penso nemmeno che lo sia. Sto semplicemente ipotizzandolo e manifestando questa ipotesi e se argomento questo ipotesi o dichiaro come faccio questa ipotesi, credo che questo rientri nella legittima espressione dell’articolo 21 della costituzione. Idee, ipotesi e dubbi sono espressione legittima della liberta di pensiero e opinione dell’articolo 21. Se io ipotizzo che certi numeri del coronavirus vengano dati in modo non veritiero, questa ipotesi ho per l’articolo 21 della costituzione, il pieno diritto di farla, in quanto legittima liberta di pensiero. Non ho detto che i numeri che vengono dati sul coronavirus siano falsi, sto facendo l’ipotesi che lo siano e che qualcuno legato a interessi globali possa avere l’interesse a dare numeri falsi sul cornavirus e che questi possa influenzare la parola di scienziati legati ad esso; è un ipotesi potrebbe essere vera o potrebbe essere falsa. Il reato è affermare che NON POSSO FARE QUESTA IPOTESI E CHE SICCOME LO FACCIO VENGO INTIMIDITO DI PERSECUZIONI GIUDIZIARIE. Il reato è questo, perchè VIOLA L’ARTICOLO 21 DELLA COSTITUZIONE. E non esiste cercare di dire che lo fai per la sicurezza nazionale, perchè è come dire che i cittadini non devono avere informazioni diverse da un pensiero unico perche se no sarebbe un pericolo per loro. Questo è oscurantismo, le persone sono in grado di liberamente scegliere cosa pensare di fronte a una pluralità di pensieri diversi che vengono loro offerti; chi dice sciocchezze sulla sicurezza nazionale e sulla necessita di oscurare pensieri diversi o definiti “complottistici” o “cospirazionisti” DEVE LUI DIMOSTRARE CHE QUESTA DIFFUSIONE DI PENSIERI DIVERSI E’ IN QUALCHE MODO PERICOLOSA. E ANCHE SE LO DIMOSTRASSE, PARADOSSALMENTE, NON ANDREBBE ACCETTATA PERCHE SI DOVREBBE RICONOSCERE ALLE PERSONE LA LORO LEGITTIMA CAPACITA DI LIBERA SCELTA DI COSA PENSARE DI FRONTE UNA PLURALITA DI PENSIERI DIVERSI. SE PENSI CHE UN CERTO PENSIERO SIA PERICOLOSO E PENSI CHE SIA VERAMENTE COSI, SE SEI UNA PERSONA VERAMENTE ILLUMINATA, NON CERCHI DI SOFFOCARLO CON LA FORZA PER QUESTO O QUEL MOTIVO NAZIONALE, MA TI ATTIVI PER FARE DIFFUSIONE DI CULTURA E IDEE ALTERNATIVE A QUEL PENSIERO CHE VALUTI “PERICOLOSO” E LO FAI CON ARGOMENTAZIONI, PORTANDO LE PROVE DI QUELLO CHE DICI, SVILUPANDO E DIFFONDENDO IL TUO PENSIERO COME PROPOSTA ALTERNATIVA ALLE PERSONE. NON SI SOPPRIME MAI LA LIBERTA DI PENSIERO IN NOME DELLA SICUREZZA, MA SI CERCA DI FARE LA FATICA DI SVILUPPARE LE PROPRIE IDEE E DI PROPORLE RISPETTANDO IL PENSIERO ALTRUI. IL PRINCIPIO INVIOLABILE E’ QUESTO “NON SONO DACCORDO CON LE TUE IDEE MA MORIRO AFFINCHE TU LE POSSA ESPRIMERE”.
    CHI VUOLE SOPPRIMERE LA LIBERTA DI PENSIERO O OPINIONE PER LA SICUREZZA NAZIONALE E’ SEMPLICEMENTE UNA PERSONA DI CUI NON HO NESSUNA FIDUCIA E PROPONGO CHE NESSUNO ABBIA FIDUCIA IN ESSO.

  • Bravissimi Toscano e Messora difendete tutti i cittadini di questo paese , tutti i popoli di tutti i Continenti che vivono qui che fanno parte del nostro paese, difendete i principi della Costituzione delle libertà di pensiero di tutti , del rispetto dei pensieri , delle culture , dei popoli , i diritti al lavoro di ciascun lavoratore , difendete i diritti alle libertà , perché dopo l’emergenza ci si trovi in un luogo migliore di prima dove ci sia ancora il rispetto delle libertà di tutti , il rispetto al lavoro di tutti , il rispetto dei popoli , di tutti i popoli , il rispetto della Costituzione , dei principi Costituzionali , perché restino e prevalgano i principi democratici , e si esca più umani , più accoglienti , più sensibili , più rispettosi di tutti , più empatici , migliori in 1 parola , perché cosi deve essere un mondo migliore e più civile .

  • “Imparate finalmente a combattere per la Vita nello stesso modo in cui finora avete combattuto per gli imperatori, i principi, i Fuhrer, le idee, gli onori, la ricchezza, e il concetto evanescente di madrepatria. Cominciate finalmente a lottare per la Vita! E: imparate a distinguere l’espressione di un volto onesto e aperto da quella di un mentitore subdolo per struttura del carattere” Wilhelm Reich.
    Vedi anche: https://www.valdovaccaro.com/coronavirus-super-intelligente-contagioso-a-comando/

Share via
Top