ABBONATI SOSTIENI

MONTANARI II – LA RIVINCITA #Byoblu24

ATTENZIONE: Questo video, come la precedente intervista a Montanari e altre due, è stato oscurato da Youtube quando aveva 400 mila visualizzazioni, 32mila “mi piace” (e solo 500 “non mi piace”) e migliaia di commenti. Il giornalismo libero non piace alla parte profonda di questo Paese. Qualche anno fa c’era qualcuno che diceva che “la rete e l’informazione libera non si possono fermare“: in fondo a questo post avevamo messo il link ai 6Gb di dati dell’intervista originale. Chiunque ‘ha scaricata l’ha potuta conservare e diffondere. Il servizio di Data Trasnfer è stato veloce ed affidabile, ma ci è costato 2000 euro. Sempre in fondo al post, potete aiutarci a sostenere i costi dell’infrastruttura. Grazie.

La sua ultima intervista aveva totalizzato 2 milioni e mezzo di visualizzazioni. E chissà quante altre persone avrebbe raggiunto se non fosse stata oscurata. Torna su #Byoblu24 il nanopatologo Stefano Montanari che, a due mesi di distanza, commenta e approfondisce le dichiarazioni fatte nell’intervista che ha messo in fibrillazione tutta la comunità scientifica e la politica italiana, ripresa anche da Report.

 Cosa si è avverato e cosa no? Cosa era sbagliato e cosa no? Le sue affermazioni erano davvero così distanti da quelle di altri medici, virologi, scienziati, e perfino da quelle di chi ha in carico la gestione dell’emergenza per conto delle istituzioni? A quanto pare no, o non del tutto:  ve lo dimostriamo in questa nuova intervista. Coraggiosa, ostinatamente controtendenza, come piace a noi. Perché per vedere cosa c’è sul lato oscuro della Luna, bisogna andarci.

In ossequio alla libertà della rete, che per noi di Byoblu non è una vuota asserzione di maniera ma un dato costitutivo del nostro DNA, vi abbiamo messo a disposizione il file integrale, perché poteste prenderlo e diffonderlo in ogni dove. L’avete scaricato in migliaia di copie. Il Data Transfer ci è costato duemila euro. Se vorranno oscurare di nuovo l’intervista, dovranno essere disposti a oscurare tutta la rete.


  1. Iscriviti al nuovo social network di Byoblu: libero, open source e decentrato http://social.byoblu.com
  2. Restiamo in contatto qualsiasi cosa succeda, iscriviti alla mailing list di Byoblu: https://go.byoblu.com/Newsletter
  3. Segui tutti gli aggiornamenti di Byoblu24: https://go.byoblu.com/24

Facciamo il salto… tutti insieme!

37% raccolto

Non so come siamo arrivati fino a qui. Abbiamo attraversato ogni sorta di difficoltà. Hanno fatto esposti contro Byoblu. Ci hanno oscurato ben quattro video. Ci hanno attaccato perfino dagli Stati Uniti (NewsGuard). C’è stato il coronavirus. Eppure siamo ancora qui, siamo ancora in piedi. In questi mesi incredibilmente duri abbiamo sempre continuato a lavorare per informarvi, perché era la cosa giusta da fare. E non è stata l’informazione a senso unico di tv e giornali: vi abbiamo davvero portati sull’altra faccia della luna. Quaranta milioni di video visti e centoquaranticinquemila nuovi iscritti tra febbraio e maggio lo testimoniano come una bandiera piantata nella pietra. Oggi siamo quasi a mezzo milione di iscritti al canale Youtube. Più ci attaccano e più ci rendono forti. Ma è solo la forza della verità. La verità non ha bisogno di niente, se non di essere mostrata.

La Tv dei Cittadini è un successo spettacolare, e il fatto che nessuno ne parli se non per tentare di chiuderla è la vostra migliore garanzia. Così come la forma di finanziamento che abbiamo scelto: niente pubblicità, niente fondi pubblici, niente erogazioni da Soros o da Bill Gates. Solo microdonazioni diffuse! Il perché è semplice: se siete in tanti a donare o a fare l’abbonamento, nessuno potrà mai fare una chiamata e dirci cosa possiamo dire e cosa no. Ma perché siate in tanti, serve infondere fiducia: serve essere credibili, onesti, altrimenti non funziona. Spiegatelo agli altri, a quelli che hanno bisogno di milioni di euro provenienti da grandi finanziatori, per partorire un topolino. A quelli che per tentare di rendere credibili le loro balle hanno bisogno di istituire task force di Governo, perché altrimenti non riuscirebbero a convincere nessuno. A quelli che per farsi ascoltare hanno bisogno di mettere a tacere ogni altra voce, perché hanno idee deboli, e allora fanno oscurare i video dei cittadini. Con loro il finanziamento popolare non funzionerà mai, perché non sono credibili.

Ma non è finita, perché questa è una gara che non finisce mai: non si può mai smettere di correre. Adesso, cari Cittadini (con la C maiuscola), dobbiamo gettare il cuore oltre l’ostacolo, fare un altro grande salto in avanti. Dobbiamo aumentare l’organico, dobbiamo diventare una testata editoriale (così da essere protetti dalle leggi sulla stampa), dobbiamo lanciare le App su tutti i dispositivi, che permetteranno di vedere in un unico posto tutta l’informazione seria di cui avete bisogno, e dobbiamo arrivare sul digitale terrestre. Non esiste una scorciatoia: non c’è una via di uscita. Abbiamo sfidato il mondo e adesso dobbiamo affrontarlo, a testa alta: la Tv dei cittadini deve diventare l’ottava televisione italiana.

Già oltre 80 mila persone hanno firmato il Manifesto del Patto per la libertà di espressione (e presto tutti riceverete istruzioni). Sosteneteci in questo sprint finale. Con un euro a testa a settembre trasmetteremo sulle vostre televisioni.

E sapete… forse non è neppure tanto importante vincere in sé e per sé, né come usciremo da questo scontro frontale contro poteri tanto forti. Quello che davvero conta, per tutti, è resistere. Nessuno è mai riuscito a resistere contro il potere. Ma se questa volta tutti noi, insieme, riusciremo a tenergli testa… E se alla fine di ogni trasmissione noi saremo ancora lì, e nessuno sarà riuscito ad impedirci di andare in onda, noi sapremo per la prima volta che i cittadini, insieme, non sono sempre e solo destinati a subire. Noi sapremo che esistiamo, e che non possiamo essere cancellati. E, quel che più conta, lo sapranno anche loro.

Vieni con noi.

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €15,00 One Time

R

Roger

€150,00 26 Maggio 2020

Una donazione per l'informazione libera. Se tutte le televisioni fossero come byoblu, tornerei ad accenderla subito. Grazie mille ragazzi!!!

MC

Martina Colma

€25,00 26 Maggio 2020
SB

Stefano Bartoccioni

€10,00 26 Maggio 2020

Per farti un'idea devi conoscere tutti i punti di vista e poi rifletterci su parecchio.

LF

Laura Frigieri

€10,00 26 Maggio 2020

Fate un lavoro egregio,continuate cosi

DF

Daniela Franceschelli

€15,00 26 Maggio 2020

Grazie per il vostro lavoro!

RF

Rino Fenzi

€100,00 26 Maggio 2020

Libertà, sopra di tutto

PS

Pietro Sonzogni

€10,00 26 Maggio 2020
EL

Eleonora Lamberti

€10,00 26 Maggio 2020

Finalmente ci fate capire!!!!grazie!

Utente anonimo

Anonimo

€15,00 25 Maggio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 25 Maggio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 25 Maggio 2020
FV

Francesca Vestita

€10,00 25 Maggio 2020

Grazie!

MC

Massimo Cappello

€15,00 25 Maggio 2020

Siete : Fantastici , Preparati e Coraggiosi: Continuate così. Devo dirVi la Verità: non mi piace più, da anni, seguire l' Informazione… Leggi tutto

Siete : Fantastici , Preparati e Coraggiosi: Continuate così. Devo dirVi la Verità: non mi piace più, da anni, seguire l' Informazione del Mainstream ( che spesso è Disinformazione ); invece mi piace seguire Canali on-line Indipendenti, come siete voi, Pandora Tv e qualcun' altro ( mi piace molto anche Massimo Mazzucco ). La " ControInformazione " a questo punto è una Scelta per me molto utile e saggia. Grazie di Cuore. Massimo.

MP

Maurizio Pimponi

€15,00 25 Maggio 2020
ab

alessandro maria bisetti

€15,00 25 Maggio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€15,00 25 Maggio 2020
SB

Silvia Bazzan

€10,00 25 Maggio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€50,00 25 Maggio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€50,00 25 Maggio 2020
MC

Massimo Carere

€15,00 25 Maggio 2020

83 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Grazie Messora di tutto quello che fate con grande coraggio per la libertà di informazione e per la libertà in generale. Grazie anche al dottore che dice cose con competenza e buon senso.
    In mondo e l’umanità sono in un brutto momento.

  • Ci sono alcune cose che non mi tornano:
    1) La mortalità è bassa, ma il virus non è così diffuso come dice Montanari, soprattutto al sud e, laddove si è diffuso molto come in Lombardia e soprattutto a Bergamo, i morti in percentuale sono stati molti (letalità elevata). Non sembra esserci una correlazione troppo elevata con l’inquinamento, perché le polveri sottili col lock down sono calate al livello di altre regioni meno colpite.
    2) Lo sanno tutti che le mascherine servono solo a chi è infetto, ma il problema è che a causa gli asintomatici contagiosi, non sappiamo quasi mai chi è infetto e chi no ed è per questo che tutti devono portare le mascherine!
    3) Non è affatto obbligatorio portare la mascherina quando si corre in luoghi isolati.
    4) C’è secondo lui uno 0,8% di morti che non avevano particolari patologie, quindi di cosa sono morti se non di Covid? E nelle residenze per anziani a che cosa sono dovute quelle stragi se non all’epidemia?

    • credo che la “terapia d urto” italiana cosi’
      restrittiva abbia nascosto la incapacita’ di circoscrivere una protezione specifica x i soggetti a rischio (anziani con parologie)+ la grande limitata capacita’ dei nostri ospedali di gestire una gran quantita’ di polmoniti.
      Ricordiamoci che dietro la Medicina si nascondono grossi interessi economici ma anche altri…e la Politica_pilis..pluralita’..!ha una grande responsabilita’ anzi! ha La rensondabilita’_deve rispondere!_’ di creare
      equilibrii tra le parti!

    • Gli asintomatici se non ti parlano sputacchiandoti addosso sono esattamente come i sani perché essendo asintomatici NON TOSSISCONO!

  • Aggiungo che accusare i medici di mezzo mondo di aver sbagliato terapia per una patologia nota fin dall’ottocento, non è il massimo della modestia…

    • Non sono stati accusati i medici,è xò evidente che le terapie sono state sbagliate,sicuramente anche perchè prima nn si facevano autopsie, Poi scoperti i trombi le terapie sono cambiate e in rianimazione o in condizioni gravi ormai nn si riscontrano più pazienti

  • Mettere i link per far scaricare i video, sarebbe la vostra garanzia per tutto il lavoro che fate! Wikileaks docet!

      • Seguo e sostengo Byoblu da anni. Ritengo giusto che debba essere dato soazio alle voci “scomode”, anche rischiando talvolta di diffondere stupidaggini. Come nel caso di Montanari, che ne dice davvero tante. Purtroppo l’atteggiamento di Byoblu nei suoi confronti tende a legittimarle, peraltro senza contraddittorio. Sono uno dei medici che ha visto morire centinaia di persone, molte giovani (tanti tra i 50 e 70 anni) e sane (l’unica malattia era l’ipertensione arteriosa). Ho studiato molto ed ho raccolto molti dati, oltre a lavorare tantissimo accanto ai malati. È veramente stupefacente e profondamente antiscientifica la certezza (oseri dire l’arroganza) con cui Montanari spaccia le proprie, discutibilissime opinioni personali, opinioni di chi certamente non ha mai visto un malato grave con COVID 19. Sono da sempre infastidito dai Burioni di turno (fin dai tempi dei vaccini), ma Montanari in questo caso arriva a superarne la saccenza acritica: non un dubbio, solo certezze, su argomento su cui c’è ancora tantissimo da scoprire ed imparare. E con la disonestà intellettuale (magari inconsapevole) di avere delle idee in testa e di strumentalizzare tutto ciò che si legge e si sente per supportarle. Mi piacerebbe che il grande Messora (che ringrazio davvero per tutto quello che fa), avesse più equilibrio ed almeno il beneficio del dubbio nei confronti delle ipotesi ampiamente discutibili espresse da una persona, a mio parere, davvero poco informata dei fatti.

        • Purtroppo chi dovrebbe fare il contraddittorio non accetta mai. Quindi io me ne dorrei (e me ne dolgo) con loro, più che con Messora o con Montanari. Anzi, facciamo così: se sei un medico in prima linea, perché non vieni tu a fare un confronto con Montanari?

  • Grazie a tutto lo staff di Byoblu vi seguo con attenzione e costanza e devo ammettere che siete stati la mia migliore compagnia nel periodo folle del lockdown. Credo che un disegno dei cosi detti illuminati stia prendendo sempre più forma ma sono fiducioso che le popolazioni prima dell’irreparabile si ribelleranno. Stando in Italia sarà di sicuro felice l’INPS che ha perso decine di migliaia di clienti: credo sia l’unico ente esistente che si rallegra quando i suoi clienti diminuiscono e soprattutto concludo che sarebbe tanto giusto quanto vero che venissero arrestati tutti coloro che scientemente hanno contribuito e stanno contribuendo a privare i cittadini italiani (e non) della propria sacrosanta libertà. Continuate così vi prego. Carlo

  • Altro classico video di “disinformazione”.

    Non si possono prendere singole frasi all’interno di una più ampia spiegazione ed attribuirgli il valore di verità assoluta (si tratta delle cosiddette “mezze verità”).

    Analogo discorso vale per le pubblicazioni, anche su importanti riviste scientifiche, che studiano “giustamente” un singolo aspetto, senza per questo volergli attribuire una importanza assoluta rispetto ad altri aspetti.

    Mi permetto di rammentare al dott. Montanari che molte persone sono morte “con” o “per” COVID-19 senza alcuna embolia polmonare (pertanto l’eparina sarebbe stata assolutamente inutile a tale scopo) e che, in caso di mancata ossigenazione del sangue per embolia polmonare, nei reparti di Rianimazione è prevista anche la “ossigenazione extracorporea” del sangue.
    Pertanto affermare che le persone sono morte perché i medici hanno “sbagliato” la terapia è solo una grandissima fesseria.

    Non mi soffermo sulle tante altre fesserie che sono state dette, però mi preme chiarire che le persone decedute “con” o “per” COVID-19 non sarebbero ugualmente decedute, come si ritiene, dopo poche settimane o dopo pochi mesi, bensì sarebbero decedute, in media, dopo 10 anni, e questo non è un particolare trascurabile per comprendere la pericolosità del SARS- COV-2.

    “Coronavirus, la pandemia ha cancellato 10 anni di vita alle vittime italiane del Covid – Lo studio”
    https://www.open.online/2020/04/24/coronavirus-pandemia-cancellato-10-anni-vita-vittime-italiane-covid/

    • c e’ da dire che non possiamo pensare che i medici siano degli Dei che danno o conservano la vita! in quei reparti hanno fatto del loro meglio certo! ma come
      in tutti gli ambiti professionali c e’ chi sbaglia!!
      Nell ambito medico c e’ cosi tanta presunzione che ammettere l
      errore e’ davvero difficile!
      Non possiamo controllare tutto!!!!!

    • Video di disinformazione? Una opinione che lei è liberissimo giustamente di esprimere ma che non condivido. È importante chiarire l’aspetto causa di morte. Montanari non ha spiegato le cause di morte ma ha fatto un discorso comprensibile sull’importanza dell’ identificazione reale ed autentica, senza errori, aggiungo io senza interpretazioni disoneste, della causa di morte. Se hai la patologia X1, la patologia X2, ………., la patologia Xn, che sono causa del processo degenerativo verso la morte, l’evento Xn+1 ( presenza del coronavirus ad esempio), non è detto che sia causa di morte o entri a far parte della causa di morte. E che la presa del coronavirus sia responsabile dell”accelerazione di un processo di morte in corso, è da DIMOSTRARE. Tutto questo soprattutto dopo le tante e diverse informazioni che sostengono che di virus coronavirus c’è me sono tanti e tanto diffusi. Avere il coronavirus non vuol dire malattia, dipende dalla reazione dell’organismo.
      Queste e altre riflessioni inducono a CHIEDERE UNA MAGGIORE, MOLTO MAGGIORE GARANZIA SUI NUMERI CHE IDENTIFICANO I MORTI PER CORONAVIRUS NEL MONDO.

    • Sono d’accordo su quello che dici. Ci sarebbe poi la questione dell’immunità: Di Donno in un’intervista ha detto che chi è immunizzato può comunque trasmettere la malattia. Ha fatto l’esempio dei bambini che vanno a giocare nei parchi e poi infettano i nonni. Sarà vero? Mio figlio (medico) mi ha sempre detto il contrario e quando gli ho fatto ascoltare l’intervista (decisamente catastrofica) di Di Donno, è rimasto perplesso. In conclusione tutto è il contrario di tutto e ogni giorno siamo bombardati di notizie che, almeno per quanto mi riguarda, creano confusione e incertezze.

    • E’ la seconda volta che postate il link ad un alrticolo come se fosse lo studio. Lo studio non è stato ancora pubblicato. Come direbbe Montanari: “Ma di cosa parliamo”

    • – Se le autopsie ai deceduti sono state fatte per iniziativa di alcuni medici, non tutti, e solo nell’ultimo mese all’incirca, come fa a dire con certezza che “sono morte “con” o “per” COVID-19 senza alcuna embolia polmonare (pertanto l’eparina sarebbe stata assolutamente inutile a tale scopo) e che, in caso di mancata ossigenazione del sangue per embolia polmonare, nei reparti di Rianimazione è prevista anche la “ossigenazione extracorporea” del sangue.” ? Per stessa ammissione degli stessi medici all’inizio erano sorpresi e costernati dal decorso letale dei pazienti anche dopo l’intubazione. Da lì è venuta l’intuizione delle autopsie (fra l’altro sconsigliate dal Min. sanità) che hanno dimostrato che la stragrande maggioranza dei decessi era dovuta a tromboembolite diffusa e quindi l’uso di anticoagulanti. Un caso, una combinazione astrale che da allora ricoveri in t.i. e decessi siano calati drasticamente?
      – Appunto, se i medici hanno “sbagliato” è stato perché all’inizio nessuno aveva un’idea precisa sul decorso della malattia, tantomeno i virologi di stato che hanno pontificato, e continuano a farlo, dalla tv. Onore a loro e la loro lavoro.
      – L’inquinamento forse non è una causa principale. Milano è più inquinata di Bergamo e gli effetti sono stati molto diversi. Non solo, l’altro focolaio “bergamoide” è stata la zona della Spagna centrale dove il clima è secco, l’altitudine media elevata, e non esiste quell’umidità stagnante che è la condizione principe dell’inquinamento in padania

    • Fonte istat, i decessi in Italia nel 2019 sono stati 647000, quasi 54000 al mese. Decessi Covid 30000. Dov’è la pandemia?

  • Ritengo che il dottor Montanari abbia detto la sua e penso i buona fede; e questa è una mia percezione della persona. Penso sarebbe importante, a questo punto, che il parlamento si attivasse per un indagine seria. E non numeri sparati a reti unificate senza garanzie di verita. Propongo a byoblu e al dottor montanari, diciamo a tutti quelli che hanno firmato la lettera al presidente della repubblica la seguente AZIONE POLTICA.
    Chiedere un indagine parlamentare attraverso diverse commissioni scientifiche indipendenti tra loro, il piu possibile che coinvolgono diversi esperti, dottori di ospedali e virologi. Essi dovranno fornire dati e analisi di dati al parlamento ed esposti in sede pubblica utilizzando i canali rai essendo servizio pubblico. La modalita in cui devono essere fornite queste analisi e interpretazioni di dati sul coronavirus o su qualunque ipotetica pandemia dovrebbe essere la seguente:
    una o piu comunicazioni televisive attraverso la rai delle suddette commissioni scientifiche collegati TUTTI A UNA MACCHINA DELLA VERITA TESTATA DA UN ORGANO INDIPENDENTE DA QUALUNQUE INTERESSE DI PARTE. Sarebbe meglio che chi testa tale macchina della verita si sottoponesse anche esso a domande scomode per provare l’autenticita della macchina. Tutti i verbali d’analisi delle commissioni scientifoche suddette devono essere pubblici. Queste commissioni dovrebbero includere tutti i punti di vista; non si puo escludere qualcuno che si ritenga dia informazioni false da parte di qualcuno. Ovviamente le commissioni devono essere fatte di esperti. Il discorso che ho impostato, attuarlo, SERVE A DARE GARANZIE DI ONESTÀ E VERITA ALLA POPOLAZIONE SU CUI SI PRENDONO DECISIONI. AL MOMENTO LA COMUNICAZIONE UFFICIALE NON DA NESSUNA GARANZIA IN QUESTO SENSO. I numeri dati come morti da coronavirus, a mio avviso, sono numeri senza nessuna garanzia di verita e di oggettivita. Dire “dovete fidarvi” in un mondo dove si percepisce con chiarezza la forte corruzzione possibile, questa frase SUONA COME UNA COLOSSALE IPOCRISIA

  • Grazie Claudio Messora la costituzione e Sacra art. 21 non si tocca sai il Dott. Stefano Montanari la Dott. ssa Gatti e altri sono Pericolosi perché LIBERI come anche BYOBLU Pericoloso perché LIBERO.

  • Scusate, un commento non relativo al video con il Dott. Montanari, ma relativo a tutta questa faccenda, libertà, famiglia, democrazia….
    Questo video lo dovete vedere, è straziante: madre arrestata (in Australia) perché non osserva il “distanziamento sociale” dal figlio di 5 anni. 6-7 poliziotti le strappano il figlio dalle braccia, e portano via la donna. Il bambino piange disperato, urla disperatamente ripetendo per tutto il video “Mummy is not going!”. Quel bambino rimarrà traumatizzato per tutta la vita. E’ questo il mondo che verrà?

    https://www.youtube.com/watch?v=q0U0HsIfV2I&feature=youtu.be

    • accade gia’ in italia, te l assicuro, magari in maniera meno…teatrale….nelle aule di tribunali.di giudici.che guardando velocemente l ultima pagina di una relazione di CTU…imprimono lo Stigma.alla madre……………………….e l effetto.e’ esattamente lo stesso.!

  • Buongiorno vi seguo siete molto bravi ! Ma mi domando noi cittadini adesso che la verità sta venendo fuori , dobbiamo ancora subire senza poter reagire è davvero assurdo ! A voi vogliono chiudere la bocca ,a noi paralizzare in casa con la paura ,ma BASTA davvero BASTA! Roberta ,mi

  • Sottolineando il vostro fondamentale apporto per una informazione libera e concordando quasi integralmente con il parere espresso dal dott. Montanari nelle sue interessanti esternazioni (che dovrebbe stimolare gli illustri “scienziati” televisivi mainstream a ripassare le prime pagine dei vecchi libri di testo di biologia e medicina: vedi discorso su mascherine, guanti, antifebbrili, esposizione solare in bambini e anziani….), mi permetto alcune osservazioni che spero possano arricchire il dibattito. L’importanza della vitamina C in generale e nello specifico nella protezione da infezioni è indubbia, ma sarei più cauto nel proporre l’assunzione di megadosi, per varie ragioni; innanzitutto , come si legge nelle prime pagine dei suddetti libri, le varie sostanze utili, nell’organismo, interagiscono attraverso delicati equilibri, con interazioni multiple di cui siamo solo parzialmente a conoscenza. Non bisogna confondere il fatto che se la CARENZA di un elemento è dannosa, il suo eccesso sia necessariamente proporzionalmente vantaggioso. Ebbene, nonostante le case farmaceutiche abbiano fatto di tutto per dimostrare che la somministrazione di vit. C IN ECCESSO ai fabbisogni sia utile a quasi tutto, il risultato è tutt’altro che chiaro. Il principio deve essere quello della prudenza. Come per il 5G. Se ha effetti biologici e le dosi non sono state previste nell’evoluzione dell’uomo ci vuole prudenza. La vit. C, in realtà qualche problemino a dosi elevate si sa già che lo può dare. Al di là della diarrea, può favorire la calcolosi renale, interferire con l’assorbimento del rame, interagire con farmaci e, nei soggetti allergici, dare luogo a reazioni più o meno avverse in relazione alla dose. Ragione per cui è assolutamente necessario che un’eventuale somministrazione di megadosi di Vit. C debba essere supervisionata da un medico !
    Per quanto riguarda il virus farei 2 considerazioni:
    – c’è un pò di confusione sugli effetti ma quello che risulta attualmente può essere riassunto con la metafora della goccia che fa traboccare il vaso. Il virus si comporta un pò come i cugini del raffreddore e influenza e un pò come altri (HIV?), per cui pur non essendo letale può far precipitare una condizione patologica ai limiti. L’orientamento futuro deve concentrarsi molto più di prima nel diminuire il numero dei soggetti a rischio (es. evitare fumo, alcool, droghe, malalimentazione, sedentarietà….). In breve: vita sana. Faccio notare che il lockdown prolungato ( a tabaccai aperti e porte di casa chiuse) va nella direzione opposta.
    – Attualmente la sterilizzazione intorno a noi è molto importante, ma ricordo che nel lungo periodo non possiamo eliminare costantemente tutta la popolazione di microrganismi che ci circonda e che (prime pagine del libro di biologia ) consente la nostra sopravvivenza. Il solo DNA umano non è sufficiente a consentire la vita.

  • Montanari, sei un grande, la tua esposizione e sempre perfettamente capibile, un informazione scientifica e perfetta

    • Se non c’è la scienza, lo usi per farsi quattro risate. Anche quelle sono un servizio di pubblica utilità, di questi tempi…

  • Io adoro Montanari, sarebbe interessante anche una trasmissione per un confronto tra il metodo scientifico come cura delle malattie, e la biopsicosomatica come altra metodologia per la prevenzione e guarigione dalle malattie. Ho fatto di proposito la distinzione tra cura e guarigione. Conosco personalmente Marcello Pamio e il dott. Paolo Rossaro, come anche il dott. Claudio Trupiano (autore del libro “Grazie Dott. Hamer) persone autorevoli, che da anni portano avanti questo tipo di pensiero. Sarebbe bello aprire anche quella porta…. Grazie !

  • Montanari è un personaggio inattendibile e dà indicazioni “potenzialmente” pericolose.
    Di tutte le persone che possono “rappresentare” l’informazione alternativa perché chiamare lui?
    Capisco che abbiate la testa dura e vogliate ormai giocarvi tutto (ho visto il video sui 3 video censurati e sono solidale con voi), ma Montanari no, dai.
    Ma l’avete visto il sul sito?
    Avete letto la sua ricerca sui vaccini?
    Io sì, entrambe le cose.
    Peraltro con la mia compagna (biotecnologa che avrebbe piacere a rispondere a Montanari, ma in modo assolutamente civile perché i flame non piacciono a nessuno, solo a Burioni) avevamo mandato una mail per richiedere un confronto per alimentare un po’ di sano contraddittorio civile, ma non abbiamo mai ricevuto risposta.
    Perché? Perché è una perfetta sconosciuta e quindi darebbe poca visibilità?
    È così che intendete fare l’informazione a tutto tondo?
    Un abbonato deluso (ma pur sempre ancora abbonato, per ora…)
    Matteo

    P.S.
    Messora afferma di avere le mail in cui Burioni rifiuta gli inviti, sarebbe corretto mostrare queste mail.

    • Caro Bimbonanni, le email non si possono mostrare perché sarebbe una violazione della privacy: forse lei non conosce bene la legge. Si possono mostrare con l’autorizzazione dell’interessato, quindi magari potrebbe chiedere a Burioni direttamente. Volendo risparmiarle la fatica, le dico che è perfino inutile, perché su Twitter – ad esempio – in passato l’ho invitato alcune volte, e lui si è sempre rifiutato pubblicamente. Quindi con qualche ricerca, potrà trovare le risposte che cerca.
      Per quanto riguarda le email che ci ha inviato, purtroppo ne arrivano a centinaia tutti i giorni e dovrei avere un call center per leggere e rispondere a tutti. Magari arriverà, quando ci espanderemo.
      Per quanto riguarda sua moglie, capisco la frustrazione, ma come lei ben comprende, uno per farsi intervistare dovrebbe prima dimostrare di avere un ruolo nel dibattito pubblico già consolidato (e Montanari lo ha da lungo tempo), altrimenti per ogni intervista che facciamo dovremmo concedere la parola a decine di persone, delle quali non discuto le competenze, ma la cosa diventa poco fattibile. I confronti si fanno tra persone che possono dimostrare di avere alle spalle una storia, anche recente, di posizioni riprese sui media o largamente discusse. Sua moglie fa conferenze? Ha blog con un certo seguito? Ha posizioni riprese da media di qualunque tipo? Se sì, parliamone. Se no, sarebbe una potenziale mancanza di rispetto anche per il pubblico di Byoblu, che si aspetta queste caratteristiche. Le sto dicendo delle banalità, ma visto che me le chiede, le rispondo.

      • Capisco il suo punto di vista e grazie per le precisazioni sulla vicenda Burioni.
        Per quanto riguarda i contraddittori, assodato che sia poco fattibile invitare i piccoli rappresentanti perché se no sarebbero troppi, comunque è evidente che di rappresentanti la scienza “mainstream” ce ne siano pochi (comunque in minoranza rispetto alla controparte).
        Mettiamo che la maggior parte ha la coda di paglia, ma possibile che siano quasi 0?
        Quindi: meglio nessuno o qualcuno meno in vista?
        Per me personalmente, preferirei sentire qualcuno meno in vista piuttosto che nessuno.
        Per esempio, il filosofo Gabriele Vietti che era venuto a parlare di fact checking, da dove è uscito? L’ha portato Fusaro, ok, ma non mi sembra che il suo curriculum trabordi di conferenze, pubblicazioni, blog e canali youtube.
        Allora si fanno preferenze perché Vietti veniva grazie a Fusaro.
        Ad ogni modo, la mia compagna, benché lavori da circa quindici anni nella scienza, ha iniziato circa tre mesi fa la sua attività di divulgazione (gratis) e da pochissimo sta riempiendo il canale youtube e la pagina L’Infoscienza (che alcuni seguaci “distorti” di ByoBlu ritengono pagata da Big Pharma…va bene…) con più di 6000 followers racimolati nel giro di poco più di 3 mesi.
        Inoltre cura una rubrica su una radio, è passata in TV, sui giornali (per ora locali) e su un’altra radio con cui inizierà delle interviste domani sera.
        Poiché la sua attività è iniziata da poco, sappiamo bene che Roma non è stata costruita in un giorno e può darsi che tra qualche mese (6, 12 non lo so) avrà più audience.
        Grazie comunque del tempo che mi ha dedicato.
        Cordialmente,
        Matteo

        • Io non è che sia un tifoso di Montanari. Non ritengo nemmeno che esista un unica verità scientifica. A mio parere la verità è strettamente legata alla consapevolezza e coscienza dell’osservatore che la esprime. Lei chiede pluralismo a byoblu? Bene, giusto. Pero lo chieda anche ai media mainstream cortesemente.

          Non vedo l’ora di vedere diverse commissioni scientifche indipendenti tra loro, esprimenti anche punti di vista diversi, DICHIARANDO I LORO PRINCIPI CHE DEFINISCONO I LORO PUNTI DI VISTA ALLE FONDAMENTA, attaccati a una bella macchina della verita in una serie di trasmissioni televisive rai. E la macchina della verita testata da piu organi indipendenti tra loro. La macchina della verita non dice se dici la verita o no, ma rileva quegli impercettibili sussulti interni al corpo (come la variazione del battito cardiaco), nel momento in cui dici qualcosa sapendo di mentire. Un bel insieme di giornalisti indipendenti a queste trasmissioni televisive e DOMANDE MOLTO SCOMODE DEL TIPO: “stai facendo scienza che punta a comprendere la verita oggettiva di cio che studi o vuoi costruire processi scientifici che puntano a stabilire verita scientifiche che avvantaggiano gli interessi di qualcuno?” Oppure “persegui una verita oggettiva scientifica o sei una persona che lavora per il potere di qualcuno?”. E cosi via………
          Sarebbero interessanti i risultati……….
          Che bel servizio pubblico sarebbe……….

          • Sono totalmente d’accordo con lei sulla seconda parte (che comunque non c’entra col mio discorso, non facciamo il gioco dei debunker), ma sull’introduzione no.
            .
            Torniamo al punto della situazione.
            Non chiedo pluralismo al mainstream perché so che non potrò mai averlo.
            L’informazione di sistema è pilotata, fa gli interessi di qualcuno e non mi aspetto nulla da loro.
            Da ByoBlu, che sbandiera ai 4 venti la pluralità e l’indipendenza, mi aspetto esattamente quello che predica, tanto più che per continuare a farlo chiede soldi.
            Quando mi viene detto “Sua moglie fa conferenze? Ha blog con un certo seguito? Ha posizioni riprese da media di qualunque tipo? Se sì, parliamone.”, mi viene da credere che il signor Messora chiami solo chi è in grado di portare altra visibilità, quindi, di riflesso, soldi. Insomma, a chi non fanno comodo 40.000€ al mese?
            Ripeto la domanda: Gabriele Vietti, STUDENTE, che rilevanza mediatica ha, a parte essere stato invitato da Fusaro?
            Non sto a discutere se sia giusto o sbagliato, tanto più che l’intervento di Vietti io l’ho apprezzato moltissimo, ma pensare che una scienziata sia credibile solo perché ha il blog o va in tv mi sembra una grandissima fesseria.
            L’esperienza scientifica si fa sul campo, in laboratorio, negli ospedali, queste richieste sono del tutto fuori luogo.
            ByoBlu non è più in grado di rispondere alle mie richieste in merito all’informazione trasparente, quindi per me finisce qui.

  • Chiedo al dott. Montanari (che ringrazio per il suo lavoro e la sua opera di divulgazione coraggiosa), perché non si riesca a ipotizzare come concausa la vaccinazione antinfluenzale fatta lo scorso autunno a malati gravi, anziani e sanitari (che, poi, sono le 3 categorie che stanno morendo di più?). Mi aspetterei di vedere che chiediamo compatti di incrociare i dati (quanti deceduti avevano fatto la vaccinazione e quali marche di vaccini sono state usate. La cartella del ricovero questi dati li chiede). Niente. La parola vaccinazione non si può usare da nessuna parte. Sarà per gli interessi stellari che ci sono in gioco… Anche perché se vogliono vaccinare a tappeto, avremmo il diritto di conoscere gli esiti delle campagne vaccinali precedenti? O no?!).
    A proposito di Lombardia, le cito alcuni documenti, certamente a lei noti. A questo proposito, nel bresciano e nella bergamasca in gennaio hanno vaccinato significativamente contro il meningococco…
    Chissà se almeno lei trova il modo…
    Grazie.

    • Campagna vaccinale antinfluenzale Regione Lombardia: https://www.wikivaccini.regione.lombardia.it/wps/portal/site/wikivaccini/DettaglioRedazionale/le-vaccinazioni-quali/influenza-campagna/vaccinazione-antinfluenzale/!ut/p/z1/lVJNc4IwEP0tPXCMCSQC9kbVjlUZrdoKuTgRI2SEQDHU0V_fqJ1OP1Smue3uy-7b9xZSGEAq2buImRK5ZKmOQ2ovRl7T7lnE7I_Ggw56HrUGQ2yP8ZA04fwEaLndJ2Qiq-92vEfkTabjrm22LXuGIL39_xVSSCOpCpXAMBNSbIUSUS4Vl5USC6EMtBMb8c6iSBcNVPIVO5y46SDl4Fw4pQR4q05pIddpxeWBgYhlBYslM9A3HAdMqi9Myo8MikisYNjiJkF4TYDjmA4ghDCwXBETEEwsB7OWzXn0uTG68rzajed1ktLb7edHvjWa1_Wgv0gScuTgu34Pzx6mMwJDTdK5SrJtwuk_VevXyaIvzSr9th_rtkwlQBuUw-CiwzD46zAMbjmsp8dpvjwftCeX2NVjSr7mJS8bVanTiVLF9t5A-tx2u0ac53HKG1GeGejSlyTfKhj8RMIie8lcvBdgM3ERbqYxoMv9zrv7AD8fxPQ!/dz/d5/L2dBISEvZ0FBIS9nQSEh/
    • Campagna vaccinale antinfluenzale Regione Lombardia. Video dell’Assessore regionale alla sanità, Giulio Gallera: https://www.youtube.com/watch?v=6qSmeI5nB7I
    • Meningite, effettuate 20mila vaccinazioni. «Azione di prevenzione senza precedenti». (in tutto, 185.000 vaccinazioni
    antinfluenzali e 80.000 antimeningococco). L’Eco di Bergamo dell’11/1/2020: https://www.ecodibergamo.it/stories/Cronaca/meningite-effettuate-20mila-vaccinazioniazione-di-prevenzione-senza-precedenti_1336161_11/
    • Vaccino gratis anche agli over 60. Meningite, gli orari degli ambulatori. L’Eco di Bergamo del 3/2/2020: https://www.ecodibergamo.it/stories/val-calepio-e-sebino/vaccino-gratis-over-60-nel-basso-sebinomeningite-ecco-dove-sono-gli-ambulatori_1339299_11/
    • 1.100.000 vaccini nella provincia di Bergamo. Campagna vaccinale 2019 a Bergamo, come procede? Ne parla il direttore sanitario Ats Carlo Alberto Tersalvi . Più chiaro di così!
    https://www.facebook.com/Bergamonews/videos/490774498208757/UzpfSTE1NDE1NTcwNDM6MTAyMjE5ODQ2MTA0MzQ2MzI/

  • Mi permetta di esprimere la mia opinione. Non condivido affatto che la causa delle morti da COvid-19 sia una tromboembolia. Non ho potuto leggere le autopsie, ma ho trovato in rete questa descrizione autoptica di un caso di Covid-19:
    “Già macroscopicamente i polmoni appaiono “spotty”, con aree iperemico/emorragiche alternate ad aree rosee. Istologicamente, alcune aree sono gravemente enfisematose, con vasi sanguigni enormemente dilatati (fino a 20 volte la norma) spesso repleti di microtrombi. In molti casi è evidente un danno alveolare diffuso (DAD), ….. Appare come una sindrome ad alta portata, con epatomegalia e vasi portali dilatati con trombosi diffuse a tutti i livelli. …… una marcata ipertrofia ventricolare sx (ma sono quasi sempre pazienti ipertesi in anamnesi). In un caso hanno osservato un trombo quasi completamente ostruente la vena cava superiore e l’atrio dx. …….. In questo scenario, parte dell’insufficienza respiratoria potrebbe essere causata dal danno diretto del virus sui nuclei del tronco dell’encefalo (nucleo ambiguo, del tratto solitario…).”
    Questa descrizione a mio parere non porta affatto ad una diagnosi di tromboembolia polmonare (ricordo che questa è dovuta alla formazione di un trombo in una vena periferica da cui si stacca un embolo che si incunea nell’arteria polmonare, o in uno dei suoi rami, e ne provoca l’ostruzione).
    La descrizione riportata invece riguarda la cosiddetta CID (coagulazione intravascolare disseminata) che è ben altro ed è caratterizzata dalla formazione in molti distretti vascolari di coaguli ( –> trombi). La differenza è sostanziale, pur interessando ambedue il sistema coagulativo. Nella CID non vi è una chiara indicazione alla terapia con eparina. Quest’ultima è invece indicata nella insufficienza respiratoria.
    Esiste inoltre una cosiddetta CID che non rappresenta altro che lo stato finale delle alterazioni che si manifestano in occasione della morte.

  • Penso che le indicazioni di Montanari sull’uso delle mascherine siano pericolosamente sbagliate; sicuramente sono basate su argomentazioni fasulle.

    1) Montagnani non fa distinzioni fra tipi di mascherine, come se fossero tutte uguali. Una mascherina di garza (come quella a cui allude l’intervistato dell’OMS) è probabile che filtri pochissimo e che sia praticamente inutile, ma una mascherina chirurgica, o anche una mascherina artigianale fatta sovrapponendo qualche strato di tessuto-non-tessuto, hanno una capacità filtrante notevole. E’ chiaro che in un reparto ospedaliero di infettati ci vogliono barriere ancora più efficienti per garantire l’incolumità di chi ci lavora una giornata, ma buone mascherine possono essere importanti per abbattere significativamente la diffusione del virus nella vita normale. Il paragone col preservativo fatto all’uncinetto è sbagliato; nel caso della fecondazione basta 1 solo spermatozoo, mentre nell’infezione la risposta dipende dalla entità della carica virale, che è bene quindi sia sempre più bassa possibile. Portando mascherine chirurgiche, evitando di parlare, e respirando col naso, forse sarebbe stato possibile anche continuare a viaggire coi nostri mezzi pubblici affollati, senza con questo contribuire molto alla diffusione del virus.

    2) Che le mascherine siano pericolose perché vi si accumula carica infetta è un’altra cosa inconcepibile. Le mascherine servono esattamente a questo: in primo luogo a intercettare le goccioline di saliva infetta che uno emetterebbe contaminando l’ambiente (se è malato) e, secondariamente, a intercettare quelle che uno assumerebbe stando in un ambiente contaminato (se è sano). L’efficienza dipende dal tipo di mascherina, ma come si fa a dire che le mascherine sono controindicate? E’ chiaro che con una mascherina uno non ci può passare tutta la stagione e la deve cambiare. Valgono le regole dell’igiene. Le mascherine si possono igienizzare si devono cambiare .

    3) Altra stupidaggine, secondo me, è che le mascherine provochino il soffocamento, come se fossero sacchetti di plastica. La quantità di fiato che rimane nella mascherina è virtualmente nulla, se la mascherina segue bene il contorno del viso, sicché l’aria inspitata è aria fresca, non aria viziata. Diverso è il caso se la mascherina si occlude perché ha assorbito un carico eccessivo di polvere, ma in questo caso chi la porta se ne accorge ben prima di stramazzare a terra soffocato, e se ne libera. Che i due bambini cinesi siano morti con la mascherina è molto triste; forse la mascherina si era occlusa e, messa troppo stretta, si è trasformata in un bavaglio soffocante mortale; usando ogni strumento, occorre consapevolezza e prontezza, cose mancate purtroppo ai due bambini. Ma che una mascherina efficiente provochi asfissia e acidosi in chi svolge attività fisica è un’idea ridicola. Posso essere daccordo che la mascherina sia initile correndo solitari in un parco,

    Suggerirei a Montagnani di spiegare un po’ meglio la sua posizione sulle mascherine (che è diversa da quella di Montagner e di Tarro), visto che i suoi video hanno così tanto seguito.

      • Chiedo scusa: una contaminazione fra Montanari e Montagner. Mi piacerebbe correggere, se questo errore risalta a tal punto da impedire di prendere sul serio tutto il resto del commento.

        • Si, Elio, dovresti correggerlo, io quando ho letto Montagnani sono andato in banana e non ci ho capito piú niente :))

    • La cosa importante è essere consapevoli dei “limiti” delle mascherine:
      1- un conto è la capacità filtrante in entrata del virus (che essendo 600 volte più sottile di un capello passa agevolmente attraverso tutte le mascherine, eccettuate le più performanti FFP2 e FFP3 con un potere filtrante per quelle dimensioni del 92 e 98%), un’ altra è la capacità di trattenere in uscita le goccioline di saliva che contengono il virus. In questo caso le mascherine artigianali ben fatte e quelle chirurgiche sono utili ed hanno una capacità filtrante del 95%.
      Le mascherine con la valvola impediscono poco la dispersione all’esterno del virus (20%) e non dovrebbero essere usate.
      2- se la mascherina intercetta il virus, rimane ovviamente via via intrappolato nel tessuto in quantità sempre maggiore (insieme ad altri microrganismi) ad una temperatura ed umidità che diventano abbastanza presto ideali alla moltiplicazione.
      3- la mascherina comporta comunque un ambiente respiratorio ad elevato contenuto di anidride carbonica ( scartata dai polmoni che non viene dispersa adeguatamente nell’ambiente). Inoltre aumenta le resistenze respiratorie, il che può dare problemi a soggetti con patologia polmonare. Per diminuire le resistenze, si respira con la bocca, che ha capacità difensive antivirali nettamente inferiori alla respirazione nasale.

      La mascherina va usata in ambiente ospedaliero, in presenza di malati, in ambiente chiuso, stretto e affollato e, fino a che dura lo stato di emergenza, nelle situazioni indicate dall’autorità sanitaria, tenendo presente le considerazioni fatte sopra.

  • In April 2003, the United States Food and Drug Administration (FDA) prohibited all medical uses of ozone.
    Risulta ciò al Dr Montanari e cosa ne pensa?

  • Buonasera a tutti e grazie sempre!
    Solo una persona nel suo piccolo, e senza lauree nell’ars medica (perchè non si tratta di scienza pura), ha detto le stesse cose molto umilmente “prima” del mitico prof. Montanari… il sottoscritto!!
    Sono quindi contento di avervi trovato.
    Piccola notazione: Brusaferro è il presidente dell’ISS e non della protezione civile, che annovera ai suoi vertici personaggi che non sanno nemmeno parlare in italiano.
    Questo vi dovevo.
    Hasta Siempre!
    Luca Indizio

  • Mi raccomando, usate la vitamina C quotidianamente. Io la uso da anni, ho iniziato con dosi basse (500mg) non sapendone molto, ora sono a 3g al giorno. Da quando la prendo non ho avuto più nemmeno un raffreddore. Io vi consiglio la polvere pura da sciogliere in acqua.

    Tra l’altro io soffro di extrasistole (benigne e non legate a patologie cardiache): ebbene da quando prendo la vitamina C sono quasi del tutto scomparse (per il 90/95%)! Chi le ha sa quanto fastidiose siano.

  • Vorrei salvare il video perché ovviamente su fb me l’hanno bannato! Ma vorrei pubblicarlo fino allo sfinimento! Non sono riuscita a però a capire come fare. Mi aiutate?

  • In risposta a Pier Marco che scrive:

    “E’ la seconda volta che postate il link ad un articolo come se fosse lo studio. Lo studio non è stato ancora pubblicato. Come direbbe Montanari: “Ma di cosa parliamo”

    Poiché non funziona il tasto “rispondi” le riporto qui lo studio che le interessa:

    “COVID-19 – exploring the implications of long-term condition type and extent of multimorbidity on years of life lost: a modelling study [version 1; peer review: awaiting peer review]”
    https://wellcomeopenresearch.org/articles/5-75

  • Per Carlo che scrive:

    “Fonte istat, i decessi in Italia nel 2019 sono stati 647000, quasi 54000 al mese. Decessi Covid 30000. Dov’è la pandemia?”

    A cui non riesco a rispondere perché non funziona il tasto “rispondi”, riporto gli ultimi dati ISTAT in cui si evidenzia che i decessi “con” o “per” COVID-19 sono “in più” rispetto alla media.

    “Mortalità. I primi dati Istat-Iss post Covid: “Dal 20 febbraio al 31 marzo 25.354 morti in più rispetto alla media, di questi 13.710 per Covid. Ma ci sono altri 11.600 morti forse correlati all’emergenza. Bergamo shock: decessi +598%”
    https://www.quotidianosanita.it/studi-e-analisi/articolo.php?articolo_id=84823

  • bravissimi, coraggiosi, continuate in questo modo affinché la nostra esistenza su questa TERRA abbia uno scopo

  • Io mi ritrovo in tutto quello che dice il prof. Montanari. Vorrei fare una domanda rispetto a quello che ho letto: in Svezia che non ha praticato il confinamento ha avuto un numero quasi triplo di morti di Coronavirus. Come si spiega?

  • Scusate una domanda, ma Montanari ad un certo punto del video non dice che gli anticorpi per il coronavirus non esistono, perché come non ci sono per il raffreddore, che sempre dai coronavirus viene, così non ci sono per questo covid19? Poi più avanti invece parla della terapia iperimmune a ammette che è possibile anche se secondo lui ci sono ei dubbi in merito?. Non vi sembra che si contraddica? dice che gli anticorpi non esistono, ma nello stesso tempo accetta la terapia del plasma ottenuta delle persone che sono immuni perché hanno sviluppato gli anticorpi? Sono io che ho capito male?

  • Ho guardato con attenzione tutto il video e ritengo Montanari un medico preparato e un bravo divulgatore, molte critiche all’operato dei medici sono comprensibili e costruttive. Per rendere questo video utile alla popolazione e non solo un esercizio di sensazionalismo avrei gradito che Montanari ci spiegasse come avrebbe gestito l’emergenza.
    Tutti criticano il lockdown, ma senza, il virus non avrebbe rallentato il contagio e prima di capire che i pazienti morivano a causa di trombi ai polmoni i morti sarebbero stati 100000. Ritengo molto più costruttivo il video “4 chiacchiere con Ilaria Capua” https://www.youtube.com/watch?v=z9WsX3hdCyU

  • Per Fiorella sull’apparente contraddizione degli anticorpi.
    Credo che Montanari ritenga che l’organismo non produca sufficientemente gli anticorpi che mantengono memoria dell’infezione (IgG) e proteggono nel tempo da una successiva infezione (ne produce pochi, o poco neutralizzanti o durano poco o più probabilmente non saranno efficaci perchè il virus sarà già mutato). Questo scenario rende complicata la produzione di un vaccino efficace e sicuro.
    Nel periodo immediatamente successivo all’infezione ci sono un altro tipo di anticorpi (IgM), che hanno contribuito a debellare il virus (ma che poi scompaiono) e, a seconda del momento del prelievo, eventualmente anche una certa quantità di IgG. Questi anticorpi prelevati dai guariti con varie tecniche hanno dimostrato di essere efficaci, in determinate fasi cliniche, nei pazienti degli ospedali che ne hanno fatto uso.

  • Ciao Claudio, alcuni giorni fa ho caricato sul mio modestissimo canale YouTube la tua intervista al Dott.Montanari, questa mattina ho ricevuto la notifica della rimozione a causa della solita “manina segnalatrice”
    In poche parole censurato!

  • Anche questo video censurato! Stamattina ho sottoscritto l’abbonamento per aiutarvi. Ve lo meritate. Siete dei grandi! Continuate così! Avanti tutta. Forza Claudio, forza Virginia! E tutto lo staff!

  • Pero’ sulla questione delle mascherine vi dimenticate un dettaglio: il periodo di incubazione e i cosiddetti asintomatici. Anche se stabiliamo che le mascherine sono utili solo per i malati non potendo sapere chi e’ lo e’ potrebbe avere senso, statisticamente, per cautela, farle indossare a tutti. Non sto dicendo che sia cosi’, dico solo che questo aspetto non e’ stato discusso. Un’altro aspetto che non viene approfondito con nessun ospite e’ questo: in molte citta’ la mortalita’ media e’ aumentata, dal 15% al 100% (e questo senza nemmeno tenere conto ad esempio della riduzione di incidenti stradali). Se e’ vero che quasi tutti i pazienti avevano patologie pregresse non e’ detto che fossero tutti terminali. L’ipertensione arteriosa e’ una patologia che hanno un terzo degli italiani e possono vivere tranquilli per anni. La sensazione e’ che questo virus abbia accelerato/aggravato di molto queste situazioni (forse come conseguenza di diagnosi e terapie sbagliate). In pratica, se diciamo che il virus fa poco nulla, come mai queste persone sono morte tutte in questo momento? Credo sia una domanda che dovreste porre agli esperti.

    • ma l’abbiamo posta, anche nella prima intervista (oscurata, come la seconda). In ogni caso saremmo lieti di realizzare dei dibattiti con esperti di segno contrapposto. Il problema è che in questo paese i dibattiti non vanno di moda: chi è convinto di sedere dalla parte della ragione non accetta confronti con gli altri. Questo è un problema enorme, e i cittadini dovrebbero PRETENDERE di assistere a liberi confronti televisivi e non. Noi non chiediamo di meglio.

  • Riguardo ai dubbi di Lorenzo.
    Nei commenti al video “il vero mostro deve ancora arrivare” (sarebbe opportuno, per chi è interessato, dare un occhiata per capire il senso di quello che dirò), ho provato a dare una spiegazione con l’analogia di ciò che succede quando un soggetto con varie patologie (evidenti o latenti) va incontro un evento particolarmente stressante (ossia impone all’organismo una particolare attivazione dei sistemi di “emergenza”). L’esempio riguarda lo sforzo fisico intenso, che è in grado di provocare la morte in soggetti con alcuni tipi di patologia in cui tale attivazione può portare al collasso cardiocircolatorio o a perdita del coordinamento elettrico del cuore. Oggi succede raramente perché i soggetti a rischio, tendenzialmente, non vanno a correre la maratona, ma se lo facessero tutti insieme nello stesso periodo, ne morirebbero parecchi, sia direttamente sia in seguito all’intasamento delle strutture ospedaliere. Il covid19 potrebbe portare uno stress organico tale che molti anziani e malati non riescono a sopportare: come se li facessimo correre forzatamente una maratona tutti insieme nello stesso momento e, giunti in ospedale, non si abbia la minima idea di quello che sta accadendo.
    Il problema è: li ha uccisi la maratona ? Dobbiamo impedire a tutti di correre la maratona ? Su questo occorre discutere.
    E’ un analogia forse grossolana, ma credo che intuitivamente può servire a inquadrare il problema. Ovviamente vi sono diversi punti oscuri, come ad esempio perché questo virus ha un effetto che gli altri coronavirus non hanno, ma, a pensarci bene, in realtà succede anche per l’influenza comune, anche se in modalità spalmata nel tempo ed in misura minore in quanto quella famiglia di virus (anche se mutati) è già nota al sistema immunitario della popolazione. D’altronde picchi di elevata da mortalità da influenza, in passato, ve ne sono stati parecchi.
    Paradossalmente dobbiamo sperare che sia un virus parzialmente “artificiale”, che perda presto parte della sua virulenza anomala e torni a comportarsi da “coronavirus”.

  • FREDDI NUMERI E “CALDE” DOMANDE

    Il 4 maggio scorso mi sono preso la briga di calcolare i decessi del primo quadrimestre degli anni scorsi a partire dal 2012.
    I dati dal 2012 al 2019 sono ricavati dal sito Istat
    http://demo.istat.it
    mentre quelli relativi al 2020 sono ricavati da Il Sole 24 Ore
    https://www.infodata.ilsole24ore.com/…/italia-coronavirus-…/
    Questo il risultato.

    Anno Decessi Fonte
    2012 227.840 Istat
    2013 217.437 Istat
    2014 214.251 Istat
    2015 242.350 Istat
    2016 217.132 Istat
    2017 239.864 Istat
    2018 235.021 Istat
    2019 237.994 Istat
    2020 243.280 Infodata Il Sole 24 Ore

    Come si può notare la differenza tra il 2015 e il 2020 è di 930 decessi.

    E la cosa mi ha stupito perchè, considerando il macello criminale effettuato in Lombardia, dove hanno prelevato dagli ospedali dei contagiati e li hanno portati nelle RSA (vedi caso Trivulzio) ed altre analoghe amenità, i morti in più sono stati davvero pochi.

    Oltre a stupirmi mi son posto queste domande:
    1 – Perchè in tv, sui giornali e in rete tutti si sono affannati a drammatizzare la situazione, trasmettendo immagini di palestre ricoperte di bare (questa tra l’altro conclamata fake-news) e quant’altro, creando panico e ansia in tutta la popolazione?
    2 – A fronte di una media dei decessi tutto sommato in linea con gli anni scorsi, perchè il Governo ha deciso di prendere decisioni così drastiche?
    3 – Perchè nessun giornalista si è preso la briga di fare un paio di verifiche e porre delle domande pertinenti a chi, di fatto, ci ha messo agli arresti domiciliari per due mesi?

    Già che ci sono ne aggiungo una quarta:
    qualcuno risponderà mai a queste domande?

    Messora, forse solo qualcuno dei tuoi ospiti potrà farlo, prima o poi.

    Qui il diagramma dei dati che ho riportato sopra.
    https://scontent-ams4-1.xx.fbcdn.net/v/t1.0-9/97076372_3006801802699540_5888956030368350208_n.jpg?_nc_cat=109&_nc_sid=8024bb&_nc_ohc=E0_5ExLq2K4AX_-_qIj&_nc_ht=scontent-ams4-1.xx&oh=f46ad6cd0dcddd3e342dc9849224af46&oe=5EF0EDEFhttps://scontent-ams4-1.xx.fbcdn.net/v/t1.0-9/97076372_3006801802699540_5888956030368350208_n.jpg?_nc_cat=109&_nc_sid=8024bb&_nc_ohc=E0_5ExLq2K4AX_-_qIj&_nc_ht=scontent-ams4-1.xx&oh=f46ad6cd0dcddd3e342dc9849224af46&oe=5EF0EDEF

Share via
Top