ABBONATI SOSTIENI

IL CORAGGIO DI ABBANDONARE UNA VITA DA ZOMBIE – Mauro Scardovelli #Byoblu24

“In un mondo in cui l’egoismo è diventato ipertrofico e il narcisismo ha separato le persone, soltanto un lavoro onesto e di gruppo può farci ritrovare l’unità con gli altri e noi stessi” lo dice Mauro Scardovelli, giurista, psicoterapeuta e musicoterapeuta a #Byoblu24. Per questo motivo nasce il Comitato di liberazione costituzionale, organismo all’interno del Gruppo di lavoro di Mauro Scardovelli, animato da Attuare la Costituzione, UniAleph, Darsi pace e Centro studi bhakti vedanta. L’obiettivo è il superamento della ragione tecnocratica che ha ridotto gli intellettuali e le persone ad esperti totalmente incapaci di vedere il “tutto” e non solo la parte. “La società di oggi è indubbiamente tecnologicamente avanzata, ma non possiamo negare che al progresso tecnologico è corrisposta una caduta dell’individuo, in particolare negli ultimi 40 anni” spiega Scardovelli. Vi è la necessità di una trasmissione del sapere che sia semplice, alla portata di tutti e basata sui valori della Costituzione. “Per fare questo canali liberi come Byoblu fanno informazione, per i cittadini, attuando la Costituzione e formando il popolo risvegliato” continua Scardovelli. Qui poi entra in gioco il lavoro di chi trasmette il sapere, che riprende i temi trattati dall’informazione e li rielabora, li ridiscute per farli entrare in un concetto di formazione sistematica. 
  1. Iscriviti al nuovo social network di Byoblu: libero, open source e decentrato http://social.byoblu.com
  2. Restiamo in contatto qualsiasi cosa succeda, iscriviti alla mailing list di Byoblu: https://go.byoblu.com/Newsletter
  3. Segui tutti gli aggiornamenti di Byoblu24: https://go.byoblu.com/24

LA TUA GRANDE SCOMMESSA PER CAMBIARE LA STORIA

€20.193 of €100.000 raised

Fermati e rifletti: che tu sia giovane o che abbia alle spalle ormai diverse primavere, quante volte ti è capitato di vedere una televisione che nascesse per l’esclusiva volontà dei cittadini? Sta avvenendo oggi, e sta accadendo in Italia. Per la prima volta abbiamo la possibilità di finanziare non un giornale, non un semplice canale youtube, ma un’informazione diversa, al vertice della piramide dell’informazione, che possa raggiungere milioni di italiani e che sia davvero libera.

In questo video Claudio Messora e Virginia Camerieri vi raccontano la magia che sta avvenendo sotto ai vostri occhi, e vi chiedono di crederci. Non è mai bastato così poco per ottenere così tanto, perché Democrazia è Confronto, e già solo offrire un punto di vista diverso a milioni di cittadini, nell’era della censura social e del pensiero unico dominante, è un atto rivoluzionario.

Non è più il momento di essere nichilisti né quello di dividersi: sarà una televisione di tutti, e per averla ti chiediamo solo di partecipare con il tuo piccolo atto di fiducia mensile. Riusciresti a sopportare, quando un giorno ogni spazio dovesse chiudersi – come già avvenuto in passato – il rimorso o il rimpianto di non averci provato quando sarebbe bastato così poco per far accadere il miracolo?

Diventa un editore della nuova televisione. Fai una donazione mensile ricorrente, o sottoscrivi un piccolo abbonamento. Potrebbe essere l’ultimo spiraglio aperto, nel quale infilarsi prima che la pesante paratia stagna del controllo sociale si chiuda del tutto.

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €10,00 One Time

Utente anonimo

Anonimo

€10,00 24 Ottobre 2020
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 24 Ottobre 2020
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 24 Ottobre 2020
MS

Milko Scaglione

€10,00 24 Ottobre 2020
Utente anonimo

Anonimo

€5,00 24 Ottobre 2020
NP

Nicola Padula

€5,00 24 Ottobre 2020

Per la libertà

AI

Antonella Izzo

€10,00 24 Ottobre 2020
Utente anonimo

Anonimo

€5,00 24 Ottobre 2020
MB

Marinella Boggia

€10,00 24 Ottobre 2020
Utente anonimo

Anonimo

€5,00 24 Ottobre 2020
FV

Franco Vitagliani

€10,00 23 Ottobre 2020

Per la libertà e la verità!

Utente anonimo

Anonimo

€5,00 23 Ottobre 2020
AP

Andrea Pasini

€50,00 23 Ottobre 2020
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 23 Ottobre 2020
FB

Franco Brocchi

€10,00 23 Ottobre 2020

Aiutiamoci a liberarci dal NWO!

Utente anonimo

Anonimo

€5,00 23 Ottobre 2020
AP

Antonella Puri

€25,00 23 Ottobre 2020
Utente anonimo

Anonimo

€15,00 23 Ottobre 2020
MC

MARCELLO COLACICCHI

€5,00 23 Ottobre 2020
AV

Anna Visconti

€50,00 23 Ottobre 2020

Lunga Vita a Byoblu

12 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Ho appena terminato di visionare il video del dottor Mauro Scardovelli… molto interessante. Che bisogna trovare un modo di vita migliore credo che non sia più in discussione ma, dobbiamo lavorarci bene perché questa volta non possiamo permetterci di sbagliare e dobbiamo stare attenti a non portarci dietro il cancro di questo stile di vita che ci apprestiamo ad abbandonare. Dobbiamo abbandonare in modo categorico ogni forma di economia altrimenti non sarà valso a nulla. Il dottore Scardovelli insiste nel riformare le università e fin qui tutto lecito ma il lato egoico di ogni essere umano lo si educa in età infantile e solo allora potrà incontrare le università che lo forgeranno per la sua intera esistenza. L’egoismo è innato e va educato da personale competente non solo nelle scuole ma anche in tutte le famiglie che disconoscono di principi basilari dell’individuo. Insegnando loro avremo un modo di pensare collettivo. Voi tutti farete il giornalismo perché vi piace questo è il vostro contributo noi faremo qualche altra cosa per voi e così si arriverà ad essere competitivi per dare il miglior contributo. Non siamo più capaci di ascoltare. Lasciate cadere ogni forma di economia. Mancano i fondi e non si può andare avanti? Viviamo nell’assurdo. INSEGNIAMO A DARE E INSEGNIAMO A RICEVERE. LO STATO DEVE ESSERE GUIDATO DALLA SCIENZA COSCIENZA LONTANA DA OGNI FORMA DI CONTROLLO. SE SAPPIAMO QUALCOSA DI QUESTO MONDO E GRAZIE ALLA SCIENZA. NON SERVONO I FONDI SERVIAMO SOLO NOI. Un bel canale tv ci aiuterà. Si.

    Gli alieni non hanno valuta.

  • Informazione omogenea e guidata non mi sta bene, ma vi prego neanche il complottismo a tutti i costi…. Dio ci salvi! Lasciate sulla loro strada alcuni personaggi e raccogliete gente seria e illuminata come Scardovelli. In quel caso vi seguirò e appoggerò. Non voglio far parte di un gruppo dove circolano informazioni antiscientifiche, ufologi e no-vax. Mi raccomando, siete una speranza….. ma serietà negli intenti, responsabilità nelle parole e niente sensazionalismo.

    • informazioni antiscientifiche? Quali? Ufologi? Quando mai? No vax? No: solo genitori responsabili che con preoccupazioni motivate che esigono la libertà di scelta. Sofia, credo che tu debba andare un po’ più a fondo di così, se vuoi evitare luoghi comuni e banalizzazioni, e allargare le tue prospettive.

  • Penso sia anche necessario abbandonare la posizione antropocentrica dell’uomo e porsi accanto al mondo non umano, deponendo per sempre lo sfruttamento di chi non ha voce, rifiutandoci di essere partecipi, diretti o indiretti,verso miliardi di esseri innocenti, di dolore e morte, laddove nel nostro mondo possiamo scegliere una diversa cornice di vita.
    Un differente approccio al nostro relazionarci concerne non solo la relazione tra simili, ma un ripensare il nostro sguardo verso chi non può difendersi, fatto nascere in condizioni aberranti per essere ucciso dopo una vita di torture fisiche e psicologiche, o braccato nel suo mondo naturale solo per il gusto di uccidere, o violentato nel fisico e nella mente per indurlo al divertimento sadico di nostri simili.
    Non credo si possa uscire dalla condizione di morti viventi se non sveliamo in noi la compassione e l’empatia, la vicinanza con la natura ed i suoi abitanti tutti. Lsciandoli ancora una volta indietro, non incrociando i loro sguardi atterriti, non ascoltando le loro grida di dolore.

  • Cosa dire al Sig.Messora ed al Sig. Scardovelli…per fortuna Esistete.
    Ma siete veri sul serio o sto sognando ?
    Un Grazie da cittadino e dal mio piccolo Spirito che al sentire queste Parole si sente confortato…mi fate sentire meno pazzo e utopico.
    Continuate cosi’…non fermatevi per favore…date Speranza alle persone ritenute folli per il solo fatto di pensare ad un mondo diverso.
    Ancora Grazie.piccolo paolo

  • Grazie a Scardovelli e Messora di questo intervento , mi avete super commosso che non ho potuto non piangere. Un po’ di guida ottimistica ci voleva in questo scenario da fantascienza. Un grande abbraccio .

  • Fantastico!
    In questo periodo, da micro-imprenditore, mi sono trovato ad affrontare l’aspetto etico delle attività lavorative e sono emerse diverse convinzioni che si allineano a quanto espresso in questo video dal Mauro Scardovelli.
    Claudio la ringrazio per ciò che stai portando alla conoscenza di molti, la mia stima nei suoi confronti è ogni giorno maggiore.

    Un saluto.

    • nessuna censura, Anna. Ci vuole un po’ perché i commenti appaiano. Si tratta di evitare quelli strumentali di chi vuole solo distruggere il blog causandogli grane legali.

  • DIMEZZARE LA PRESSIONE FISCALE SI PUO’ ? E COME ? E COSA SUCCEDE ?

    Cosa succederebbe se dovessimo dimezzare la nostra pressione fiscale, che attualmente è il doppio del necessario, con la fiscalità attuale a fondo perduto e tre volte il necessario se dovessimo aottare la “fiscalità a scambio” ?

    COSA SUCCEDEREBBE ALLE ALIQUOTE DELLE 5 TASSE PRINCIPALI CHE PAGHIAMO ?

    Oggi abbiamo una pressione fiscale generale, complessiva, su reddito e consumi del 88%, che è una follia, schiaccia economia, occupazine e gettito fiscale, dimezzando o riducendo sensibilmente le aliquote potremmo raggiungere una pressione fiscale generale complessiva del 42%, che è sempre alta, ma darebbe parecchio ossigeno all’economia.

    Ma analizziamo bene nel dettaglio :

    Reddito di un impiegato
    Irpef : dal 23% al 5%
    Inps : dal 33% al 20% (dopo la riforma Inps)

    Consumi
    Indirette : dal 64,8% al 15% (tasse totali imprese dentro i prezzi imponibili al consumo)
    Iva : dal 22% al 5%
    Locali dal 3% al 1%

    Pressione complessiva dal 88% al 42%

    COSA SUCCEDEREBBE AI CITTADINI CON LA RIDUZIONE DRASTICA DELLA PRESSIONE FISCALE ?

    Se dovessimo dimezzare la pressione fiscale, degli 870 MLD di eu che ogni anno vanno allo stato, verrebbero rimessi in tasca ai cittadini 400 MLD di eu l’anno in maniera permanente, sono 555 Euro al mese a cittadini in più.

    In pratica un salario di un operaio o impiegato passerebbe da :

    1.200 Eu mese a 1.824 Eu al mese, 624 euro in più

    E il carrello delle spesa, il caffè, i prezzi al consumo passerebbero da :
    120 Eu il carrello, 1 Eu il caffè, 71% le tasse sui consumi a
    75 Eu il carrello, 0,70 Eu il caffè, 20% le tasse sui consumi

    In pratica se ora viviamo col 14% del nostro reddito lordo, domani vivremmo col 61% del nostro reddito lordo, 4,35 volte in più del potere di acquisto attuale.

    COSA SUCCEDEREBBE ALLA SPESA PUBBLICA DELLO STATO ?

    Non tutti sanno che anche lo Stato paga le tasse sulla spesa pubblica, come quelle che paghimao noi, ovvero, paga il 64,8% di tasse indirette sui consumi e il 22% di iva su tutte le fatture dei fornitori di beni e servizi per lo Stato. Inoltre paga il 23%+ di Irpef e il 33% di Inps quando eroga i salari dei dipendenti pubblici, dove paga le tasse utilizzando i soldi delle nostre tasse. A differenza delle tasse pagate dai privati che spostano soldi dalla circolazione alle casse dello Stato, lo Stato fa una operazione fittizia con le tasse dei dipendenti pubblici, sono scritture contabili che vanno a zero, zero soldi allo stato con le tasse dei dipendenti pubblici, che le tasse non le pagano, almeno quelle sui redditi. L’ammontare complessivo delle tasse pagate dallo Stato a se stesso, tra fatture fornitori e salari pubblici è di 384 MLD di eu circa, su una spesa complessiva di 870 MLD di eu anno.

    Ma cosa succede alla spesa pubblica se tagliamo le tasse del 50% ?

    Spesa pubblica attuale = 486 MLD (+384 MLD di tasse) = 870 MLD
    Spesa pubblica successiva = 486 MLD (+192 MLD di tasse) = 678 MLD

    Quindi avremo una spesa pubblica, a parità di beni e servizi erogati, ridotta, per via delle tasse da 870 MLD a 678 MLD, quindi le nuove tasse dovranno andare a “coprire” una spesa pubblica più economica, più bassa.

    MA COSA SUCCEDE ALL’ECONOMIA ALLE IMPRESE SE ABBASSIAMO LE TASSE DEL 50% ?

    Succedono molte cose all’economia se riduciamo drasticamente le tasse, come abbiamo potuto vedere aumentano i salari, a parità di costi dell’impresa, diminuiscono i prezzi al consumo.

    Quindi aumenta la domanda interna, aumentano i consumi, aumenta il PIL, quindi aumentano le tasse pagate sui consumi.

    Aumenta la produttività, quindi aumentano le tasse pagate dalle imprese, aumenta l’occupazine, quindi aumentano le tasse pagate sui nuovi redditi, ma anche sui nuovi consumi determinati dai nuovi redditi.

    Migliora la qualità dei prodotti, a parità di prezzo, migliora la qualità e la sicurezza sul lavoro, migliora la sostenibilità dei prodotti, della produzione e migliora anche l’impatto ambientale generale, meno inquinamento, meno rifiuti.

    Migliora la competitività delle nostre imprese all’estero, quindi aumenta l’export, aumentano le attività produttive nuove e anche quelle che dall’estero si spostano in Italia, per convenienza produttiva ed alta domanda interna.

    E’ stimato per difetto, che l’immissione di 400 MLD di eu l’anno nelle tasche dei cittadini, produce almeno 168 MLD di nuovo gettito fiscale, sui consumi, con le nuove aliquote, solo il primo anno.

    Quindi per “coprire” la nuova spesa pubblica resa più economica dal taglio fiscale, come si procede ?

    870 MLD (vecchia spesa) – 400 MLD (taglio tasse) = 470 MLD + 168 MLD (nuovo gettito) = 638 MLD

    Per andare a copertura mancano 40 MLD, che è il 2,3% di deficit sul PIL che normalmente facciamo, quindi :

    638 MLD + 40 MLD (deficit) = 678 MLD nuova spesa pubblica

    Questo il primo anno, negli anni successivi l’economia continuerà a crescere e si andrà in avanzo primario, col quale si pagherà il vecchio deficit, avanzo primario che si potrà investire nella Pensione di Base Fiscale di 1.000 Eu mese, a copertura di tutta l’assistenza, oggi gestita da Inps, ed a compensazione del ricalcolo generale di tutte le pensioni Inps dal retributivo al contributivo. Cosi che i pensionati prenderanno due pensioni, quella di Base Fiscale più quella Inps ricalcolata al contributivo.

    Inoltre si potrà investire l’avanzo primario nel Reddito di Disoccupazione di 500 Eu mese per tutti i senza lavoro, che si spera che con questa riforma, e in aggiunta con le altre riforme, ricollochino dei 12 milioni di disoccupati reali almeno 10 milioni.

    Con la riforma scolastica, 2,5 milioni di giovani oggi disoccupati a Scuola, portando l’età scolare a 18 anni, con la riforma dell’Esercito e della Protezione civile, 500mila giovani alla leva civile e militare, con la riforma Inps, 3 milioni di lavoratori anziani over 60, in pensione, e almeno 4 milioni di nuovi posti di lavoro generati dalla Riforma Fiscale.

    Marco Cristofoli Moneta Pubblica

Marcia Della Liberazione

UNISCITI AI 10.600 ABBONATI CHE GIA’ ACCEDONO AI CONTENUTI RISERVATI DI BYOBLU

Sostieni l’Informazione Libera

Share via
Top