ABBONATI SOSTIENI

ARRIVANO LE RONDE ANTIVIRUS, I BIO SCERIFFI DELLA MASCHERINA #Byoblu24

Saranno 60mila gli “assistenti civici” che il governo si appresta a reclutare tra i beneficiari del reddito di cittadinanza e degli ammortizzatori sociali. Queste figure, sparse sul territorio italiano, dovranno occuparsi di controllare che vengano rispettate le regole della Fase 2. A dare l’annuncio il ministro per gli Affari regionali e le autonomie Francesco Boccia e il sindaco di Bari in qualità di presidente dell’Associazione nazionale dei Comuni italiani (Anci) Antonio Decaro. Avremo a che fare con dei biosceriffi della mascherina? Questa e altre notizie nella rassegna di #Byoblu24

Link allo studio citato nella rassegna: https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/32405162/?fbclid=IwAR0ZoTcLVYbIM_m2Rw8k-jnptW1-YR5mymAos8fZZAnGN2KlUi4o4b0BVaY


  1. Iscriviti al nuovo social network di Byoblu: libero, open source e decentrato http://social.byoblu.com
  2. Restiamo in contatto qualsiasi cosa succeda, iscriviti alla mailing list di Byoblu: https://go.byoblu.com/Newsletter
  3. Segui tutti gli aggiornamenti di Byoblu24: https://go.byoblu.com/24

Andiamo sul Digitale Terrestre!

46% raccolto

Non so come siamo arrivati fino a qui. Abbiamo attraversato ogni sorta di difficoltà. Hanno fatto esposti contro Byoblu. Ci hanno oscurato ben sette video. Ci hanno attaccato perfino dagli Stati Uniti (NewsGuard). C’è stato il coronavirus. Eppure siamo ancora qui, siamo ancora in piedi. In questi mesi incredibilmente duri abbiamo sempre continuato a lavorare per informarvi, perché era la cosa giusta da fare. E non è stata l’informazione a senso unico di tv e giornali: vi abbiamo davvero portati sull’altra faccia della luna. Quaranta milioni di video visti e centoquaranticinquemila nuovi iscritti tra febbraio e maggio lo testimoniano come una bandiera piantata nella pietra. Oggi siamo quasi a mezzo milione di iscritti. Più ci attaccano e più ci rendono forti. Ma è solo la forza della verità. La verità non ha bisogno di niente, se non di essere mostrata.

La Tv dei Cittadini è un successo spettacolare, e il fatto che nessuno ne parli se non per tentare di chiuderla è la vostra migliore garanzia. Così come la forma di finanziamento che abbiamo scelto: niente pubblicità, niente fondi pubblici, niente erogazioni da Soros o da Bill Gates. Solo microdonazioni diffuse! Il perché è semplice: se siete in tanti a donare o a fare l’abbonamento, nessuno potrà mai fare una chiamata e dirci cosa possiamo dire e cosa no. Ma perché siate in tanti, serve infondere fiducia: serve essere credibili, onesti, altrimenti non funziona. Spiegatelo agli altri, a quelli che hanno bisogno di milioni di euro provenienti da grandi finanziatori, per partorire un topolino. A quelli che per tentare di rendere credibili le loro balle hanno bisogno di istituire task force di Governo, perché altrimenti non riuscirebbero a convincere nessuno. A quelli che per farsi ascoltare hanno bisogno di mettere a tacere ogni altra voce, perché hanno idee deboli, e allora fanno oscurare i video dei cittadini. Con loro il finanziamento popolare non funzionerà mai, perché non sono credibili.

Ma non è finita, perché questa è una gara che non finisce mai: non si può mai smettere di correre. Adesso, cari Cittadini (con la C maiuscola), dobbiamo gettare il cuore oltre l’ostacolo, fare un altro grande salto in avanti. Siamo appena diventati una Testata Editoriale, e a giorni avremo le App tanto attese, ma dobbiamo aumentare l’organico, e dobbiamo arrivare sul digitale terrestre. Subito, non si può più attendere: già da settembre. Non esiste una scorciatoia: non c’è una via di uscita. Abbiamo sfidato il mondo e adesso dobbiamo affrontarlo, a testa alta: la Tv dei cittadini deve diventare l’ottava televisione italiana.

Già 90 mila persone hanno firmato il Manifesto del Patto per la libertà di espressione (e presto tutti riceverete istruzioni). Sosteneteci in questo sprint finale. Con un euro a testa a settembre trasmetteremo sulle vostre televisioni.

Aggiungiamo una cosa: forse non è neppure tanto importante vincere in sé e per sé, né come usciremo da questo scontro frontale contro poteri tanto forti. Quello che davvero conta, per tutti, è resistere. Nessuno è mai riuscito a resistere contro il potere. Ma se questa volta tutti noi, insieme, riusciremo a tenergli testa… E se alla fine di ogni trasmissione noi saremo ancora lì, e nessuno sarà riuscito ad impedirci di andare in onda, noi sapremo per la prima volta che i cittadini, insieme, non sono sempre e solo destinati a subire. Noi sapremo che esistiamo, e che non possiamo essere cancellati. E, quel che più conta, lo sapranno anche loro.

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €15,00 One Time

Utente anonimo

Anonimo

€15,00 9 Luglio 2020
GC

Gianfranco Caragnano

€25,00 9 Luglio 2020

li meritate tutti...bravi

CG

Cadelli Gian Piero

€5,00 9 Luglio 2020
JD

Jurij Di Carlo

€25,00 9 Luglio 2020

Libertà di espressione. Sempre.

Utente anonimo

Anonimo

€50,00 9 Luglio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€25,00 9 Luglio 2020
CS

Claudio Scudeller

€35,00 9 Luglio 2020

Forza ragazzi

AM

Arde Menozzi

€100,00 9 Luglio 2020

Grazie per fare infornazione vera

Utente anonimo

Anonimo

€10,00 9 Luglio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€50,00 9 Luglio 2020
R

Rita

€25,00 9 Luglio 2020
AD

Antonio Diblasio

€10,00 8 Luglio 2020
DF

David FEROCI

€10,00 8 Luglio 2020

W l'informazione libera, e non quella chi ci vogliono far vedere...

F

Fred

€5,00 8 Luglio 2020
pc

paolo cenci

€5,00 8 Luglio 2020
MB

MASSIMO BARRA

€15,00 8 Luglio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€15,00 8 Luglio 2020
am

antonia maria muresu

€25,00 8 Luglio 2020
AF

ANDREA FALLANI

€10,00 8 Luglio 2020

Finalmente possiamo sapere quello che i soliti non ci direbbero
mai!

gd

giorgio di paola

€10,00 8 Luglio 2020

9 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • l’uso della mascherina a scuola è demenziale e mette i bambini a rischio di altre gravi malattie, esistono studi che ne definiscono la grande pericolosità per un uso prolungato e non corretto.
    Gli “assistenti civici” anderebbero chiamati più appropriatamente “MILIZIA” della nuova dittatura sanitaria.

  • Leggo nell’ordinanza della Lombardia:
    “Per coloro che svolgono intensa attività motoria o intensa attività sportiva
    non è obbligatorio l’uso di mascherina o di altra protezione individuale
    durante la predetta attività fisica, salvo l’OBBLIGO di utilizzo ALLA FINE
    dell’attività stessa ed il mantenimento del distanziamento sociale”.
    Cosa vuol dire “alla fine” ?
    Ricordo ai cosiddetti “esperti” della task force, che il momento a maggior rischio di evento aritmico fatale e collasso cardiocircolatorio nell’attività sportiva avviene proprio nei minuti seguenti l’intenso sforzo fisico. E’ per questo che i servizi di emergenza sono distribuiti prevalentemente all’arrivo delle competizioni sportive. Inoltre, poiché si scoraggia l’attività nelle strutture sportive (dove per legge deve essere presente un defibrillatore), come si salveranno tutti gli sportivi improvvisati, che non hanno potuto fare la visita di idoneità a causa del lockdown, ma che devono far scendere la “pancetta”? Questi, alla fine dell’attività, già in acidosi da sforzo e affanno respiratorio , si troveranno, mettendo la mascherina, a respirare aria ad elevata resistenza e ricca di anidride carbonica proprio nel momento in cui si riducono i livelli di catecolamine (che hanno sostenuto lo sforzo e protetto l’organismo durante l’attività).
    Geniale !
    Se prima dell’emergenza un cardiologo avesse messo una mascherina ad un paziente alla fine di un test da sforzo gli si sarebbe impedito di continuare ad esercitare. Oggi ci saranno i “vigilantes” che decideranno il nostro futuro.
    Ma qualcuno renderà conto dei morti da stupidità della task force ?

  • La scuola svizzera è ripartita l’11 maggio e sconsiglia l’uso delle mascherine, i professori che lo desiderano la possono usare su base volontaria.
    https://www.youtube.com/watch?v=C38Ez2kPm0E&feature=youtu.be.
    Qui in Italia ci sarà un Assistente Civico (Delegato Politico del Partito) a pattugliare le classi e a sorvegliare che i nostri figli soffochino nel loro stesso fiato, evitando che troppo ossigeno al cervello li faccia crescere istruiti e intelligenti?

  • Ho letto, sul blog di Sara Cunial, e ne sono estremamente felice, che moltissime persone non manderanno i loro figli a scuola, se ci sarà l’obbligo di indossare la mascherina e molti si stanno già organizzando per formare gruppi di insegnamento tra famiglie che abitano nella stessa area.

Share via
Top