ABBONATI SOSTIENI

L’UNICA NOSTRA SPERANZA È IL POPOLO – Antonio Pappalardo a #Byoblu24

Il Generale Antonio Pappalardo, Presidente del Movimento Gilet Arancioni, è tra i promotori di alcune manifestazioni che, attraversando il Paese dal nord al sud, riempiranno 27 piazze, trovando il loro culmine nell’appuntamento di martedì 2 giugno, in Piazza del Popolo a Roma, dalle ore 14. E non è un caso che in Piazza del Popolo sarà proprio il popolo a tenere “libere elezioni”, per dire a un Governo di non eletti (e alle sue Task Force) che non rappresenta nessuno.

Pappalardo ripercorre la nascita del Movimento dei Gilet Arancioni, nato da una discussione con il Generale francese Didier Tauzin con l’intento di creare un asse Italia – Francia in grado di sostituirsi a quello che Parigi ha con Berlino. Una federazione, cioè, di movimenti spontanei popolari dove nessuno comanda, se non i territori. “Il popolo viene preso in giro, gli danno una scheda ma il voto è truccato, non vota per il suo candidato, fanno le liste truccate… Per la prima volta, invece, il popolo italiano, chiamato da noi, vota. Vota nelle piazze, per alzata di mano, e il voto lo vedranno tutti. Lo vedranno i commissari di polizia, i carabinieri, i magistrati. Vedranno che il popolo non verrà ingannato ma sarà libero di votare. In nessuna parte del mondo è mai avvenuta una cosa del genere. Altrove il popolo, quando si ribella, taglia le teste. Noi no, siamo figli di Borsellino che diceva ‘la potenza del popolo sta nella matita: con un segno cambiamo un regime’. Il mio progetto politico prevede un’Italia della pace, dove l’esercito viene ridotto ai minimi termini e noi diverremo un grande giardino ecologico”.


  1. Iscriviti al nuovo social network di Byoblu: libero, open source e decentrato http://social.byoblu.com
  2. Restiamo in contatto qualsiasi cosa succeda, iscriviti alla mailing list di Byoblu: https://go.byoblu.com/Newsletter
  3. Segui tutti gli aggiornamenti di Byoblu24: https://go.byoblu.com/24

Andiamo sul Digitale Terrestre!

46% raccolto

Non so come siamo arrivati fino a qui. Abbiamo attraversato ogni sorta di difficoltà. Hanno fatto esposti contro Byoblu. Ci hanno oscurato ben sette video. Ci hanno attaccato perfino dagli Stati Uniti (NewsGuard). C’è stato il coronavirus. Eppure siamo ancora qui, siamo ancora in piedi. In questi mesi incredibilmente duri abbiamo sempre continuato a lavorare per informarvi, perché era la cosa giusta da fare. E non è stata l’informazione a senso unico di tv e giornali: vi abbiamo davvero portati sull’altra faccia della luna. Quaranta milioni di video visti e centoquaranticinquemila nuovi iscritti tra febbraio e maggio lo testimoniano come una bandiera piantata nella pietra. Oggi siamo quasi a mezzo milione di iscritti. Più ci attaccano e più ci rendono forti. Ma è solo la forza della verità. La verità non ha bisogno di niente, se non di essere mostrata.

La Tv dei Cittadini è un successo spettacolare, e il fatto che nessuno ne parli se non per tentare di chiuderla è la vostra migliore garanzia. Così come la forma di finanziamento che abbiamo scelto: niente pubblicità, niente fondi pubblici, niente erogazioni da Soros o da Bill Gates. Solo microdonazioni diffuse! Il perché è semplice: se siete in tanti a donare o a fare l’abbonamento, nessuno potrà mai fare una chiamata e dirci cosa possiamo dire e cosa no. Ma perché siate in tanti, serve infondere fiducia: serve essere credibili, onesti, altrimenti non funziona. Spiegatelo agli altri, a quelli che hanno bisogno di milioni di euro provenienti da grandi finanziatori, per partorire un topolino. A quelli che per tentare di rendere credibili le loro balle hanno bisogno di istituire task force di Governo, perché altrimenti non riuscirebbero a convincere nessuno. A quelli che per farsi ascoltare hanno bisogno di mettere a tacere ogni altra voce, perché hanno idee deboli, e allora fanno oscurare i video dei cittadini. Con loro il finanziamento popolare non funzionerà mai, perché non sono credibili.

Ma non è finita, perché questa è una gara che non finisce mai: non si può mai smettere di correre. Adesso, cari Cittadini (con la C maiuscola), dobbiamo gettare il cuore oltre l’ostacolo, fare un altro grande salto in avanti. Siamo appena diventati una Testata Editoriale, e a giorni avremo le App tanto attese, ma dobbiamo aumentare l’organico, e dobbiamo arrivare sul digitale terrestre. Subito, non si può più attendere: già da settembre. Non esiste una scorciatoia: non c’è una via di uscita. Abbiamo sfidato il mondo e adesso dobbiamo affrontarlo, a testa alta: la Tv dei cittadini deve diventare l’ottava televisione italiana.

Già 90 mila persone hanno firmato il Manifesto del Patto per la libertà di espressione (e presto tutti riceverete istruzioni). Sosteneteci in questo sprint finale. Con un euro a testa a settembre trasmetteremo sulle vostre televisioni.

Aggiungiamo una cosa: forse non è neppure tanto importante vincere in sé e per sé, né come usciremo da questo scontro frontale contro poteri tanto forti. Quello che davvero conta, per tutti, è resistere. Nessuno è mai riuscito a resistere contro il potere. Ma se questa volta tutti noi, insieme, riusciremo a tenergli testa… E se alla fine di ogni trasmissione noi saremo ancora lì, e nessuno sarà riuscito ad impedirci di andare in onda, noi sapremo per la prima volta che i cittadini, insieme, non sono sempre e solo destinati a subire. Noi sapremo che esistiamo, e che non possiamo essere cancellati. E, quel che più conta, lo sapranno anche loro.

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €15,00 One Time

Utente anonimo

Anonimo

€15,00 9 Luglio 2020
GC

Gianfranco Caragnano

€25,00 9 Luglio 2020

li meritate tutti...bravi

CG

Cadelli Gian Piero

€5,00 9 Luglio 2020
JD

Jurij Di Carlo

€25,00 9 Luglio 2020

Libertà di espressione. Sempre.

Utente anonimo

Anonimo

€50,00 9 Luglio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€25,00 9 Luglio 2020
CS

Claudio Scudeller

€35,00 9 Luglio 2020

Forza ragazzi

AM

Arde Menozzi

€100,00 9 Luglio 2020

Grazie per fare infornazione vera

Utente anonimo

Anonimo

€10,00 9 Luglio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€50,00 9 Luglio 2020
R

Rita

€25,00 9 Luglio 2020
AD

Antonio Diblasio

€10,00 8 Luglio 2020
DF

David FEROCI

€10,00 8 Luglio 2020

W l'informazione libera, e non quella chi ci vogliono far vedere...

F

Fred

€5,00 8 Luglio 2020
pc

paolo cenci

€5,00 8 Luglio 2020
MB

MASSIMO BARRA

€15,00 8 Luglio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€15,00 8 Luglio 2020
am

antonia maria muresu

€25,00 8 Luglio 2020
AF

ANDREA FALLANI

€10,00 8 Luglio 2020

Finalmente possiamo sapere quello che i soliti non ci direbbero
mai!

gd

giorgio di paola

€10,00 8 Luglio 2020

17 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • La teoria delle “federazioni” professata da Pappalardo ovvero l’assunto di compiere l”aggregazione di microcosmi politici non è altro che una grande illusione, per non utilizzare altro termine. L’effetto che produce un’aggregazione i questo tipo non può essere altro che implosivo, oltretutto nel momento in cui permetti a tutti questi microcosmi politici di apportare il proprio pensiero, ovvero la propria linea politica. Si presenteranno pertanto sin da subito due problematiche: la prima di una federazione in cui tutti voglio emergere ed avere la loro leadership (generando il caos assoluto) e la seconda ancor più grave quella di definire un programma politico condiviso da attualizzare, il famoso contratto tra lega e m5s ne è l’esempio, in quel caso erano due sole forze politiche, immaginiamo il marasma di parecchi microcosmi politici che si dibattono su temi quali: Europa, vaccini, vitalizi ecc. ecc. Altro aspetto scendere nelle piazze è inutile, crea caos e disordine, aspetto questo che sempre si è verificato, causa anche le infiltrazioni di correnti estremiste. Il rinnovamento deve attualizzarsi attraverso un partito organizzato che ha in seno uno statuto chiaro, e soprattutto una struttura politica verticistica, questo Pappalardo dovrebbe ben saperlo essendo lui stesso un Generale dei Carabinieri. La “federazione” teorizzata da Pappalardo non è altro che la fotocopia del m5s dove la mancanza di una leadership chiara e ferma nel mantenere fede ai temi di programma ha generato una volta preso lo scranno il caos assoluto e dove tutte le diversità sono emerse. Condividiamo appieno le riflessioni di Francesco Amodeo sull’agire su ogni singola categoria, categoria alla quale una organizzazione calata dall’alto deve porre la sua attenzione.

  • …continui cosi Generale Pappalardo…sperando che riesca a Risvegliare I suoi colleghi Funzionari dell Apparato. Fiat Lux.pp

  • Bravissimi ! siete la fine del mondo! Pappalrdo un grande

    bravo.. assolutamente spero di salvi
    bravo tutti dati veri sulle bufale del Covid

  • …forse sono il solito guastafeste o magari sono io che non seguo il flusso ma oramai non credo più a babbo natale. E questo sedicente Garibaldi, color arancione sbiadito, potrà essere tutto ciò che si vuole, eccetto colui il quale riuscirà a RISVEGLIARE la coscienza del popolo. Ve lo dico in sardo: seu spantau. Chi sigheusu aicci, seusu a salvai crasi.
    …Pappalardo, “lameloni”, Salvini, sarebbero queste le forze rivoluzionarie che dovrebbero guidarci alla riscossa?
    Ceaușescu, Gheddafi, Macron, una signora che mi chiama e si mette a piangere: questo monologo è più esilarante dell’editoriale di Scalfari.
    Tutti (o quasi)concetti teoricamente nobili e giusti, l’unico neo, a mio avviso, è rappresentato proprio da colui che li promuove, ragion per cui tutto il movimento non è credibile. M5S docet!!!!!!!!!ATTENTI LA STORIA SI RIPETE!!!!!! Approvo la libertà d’espressione, sostengo il diritto ad esprimere la propria opinione, ma se vogliamo realmente cambiare le cose dobbiamo, in primis, RISVEGLIARE noi stessi.
    Grazie Byoblu e grazie a tutti coloro che la sostengono.

  • Spero che la gente capisca che ci troviamo in una dittatua e che il covid 19 e una scusa per chiuderci in casa per istallare il 5 g dopo piano piano diventeremo una colonia degli amici dei 5 stelle dei Cinesi

  • Condivido… Vista la sua storia è davvero poco credibile al pari dei 1000 parlamentari. Non mi fido della Cunial figuriamoci di lui.
    Il popolo ha un’arma se vuole, ma deve giocarsela senza personaggi che hanno mangisto nel piatto di chi ci governa

  • ecco: delusione: avete lavorato proprio come lavorano tutti i canali istituzionali e di mainstream che dite di combattere: questa cosa di pappalardo proprio non me la aspettavo o meglio: sono andata vedere chi fosse questo sig generale (ah perdonatemi l ignoranza): ebbene in qualche video l ho sentito parlare sul battere moneta italica:e mi sn cadute le braccia: ecco perche’ tempo fa avevate scritto di un esperimento simile a guardiagrele in abruzzo……
    tutto torna: ci avwete fatto montare la rabbia…cosi come quegli altri ci hanno inculcato la paura del covid ma entrambe state usando questo delirio che parte in alto…tanto piu’ in alto di tutti noi per usare il “popolo”: eh no! io non ci sto.e non voglio fare citazioni ma esprimere questo disappunto! per usare un eufemismo perche’ non credevo che la storia potesse tornare cosi’ indietro!!
    delusa.
    vi saluto

  • Peccato che a quanto evidenziato nell’intervista non corrisponda un altrettanto programma politico.
    Mi auguro che le persone approfondiscano i contenuti del Generale leggendo attentamente il manifesto che illustra i capisaldi della loro strategia.

  • Se in tal caso il piano A. di Antonio Pappalardo non dovesse funzionare esiste il piano B. Riferite questo al Generale usare come arma l’elemento sorpresa.1trovare volontari militari carabinieri disponibili per il pianoB.2armi.3un furgone.4manette.5il mandato di arresto per tutti coloro che ostacolano la cattura di Conte Mattarella.Ciao Generale e fammi sapere buon lavoro.

Share via
Top