ABBONATI SOSTIENI

YOUTUBE CHIUDE RADIO RADIO: LA DENUNCIA DI FABIO DURANTI A #Byoblu24

In questo video Fabio Duranti spiega, con tanto di email come prova, la decisione di YouTube, arrivata oggi, di sospendere il canale di Radio Radio.  Dall’incomprensibile motivo dato dalla piattaforma video, alle strane richieste di avvertimento avute già qualche settimana fa.  “Per motivi di libertà questa vicenda non finisce qui” ha promesso Duranti. Su #Byoblu24

Oltre 80mila firme per il Manifesto del Patto per la Libertà di Espressione. Manca la tua? Mettila qui: https://go.byoblu.com/Patto


  1. Iscriviti al nuovo social network di Byoblu: libero, open source e decentrato http://social.byoblu.com
  2. Restiamo in contatto qualsiasi cosa succeda, iscriviti alla mailing list di Byoblu: https://go.byoblu.com/Newsletter
  3. Segui tutti gli aggiornamenti di Byoblu24: https://go.byoblu.com/24

Andiamo sul Digitale Terrestre!

48% raccolto

Non so come siamo arrivati fino a qui. Abbiamo attraversato ogni sorta di difficoltà. Hanno fatto esposti contro Byoblu. Ci hanno oscurato ben sette video. Ci hanno attaccato perfino dagli Stati Uniti (NewsGuard). C’è stato il coronavirus. Eppure siamo ancora qui, siamo ancora in piedi. In questi mesi incredibilmente duri abbiamo sempre continuato a lavorare per informarvi, perché era la cosa giusta da fare. E non è stata l’informazione a senso unico di tv e giornali: vi abbiamo davvero portati sull’altra faccia della luna. Quaranta milioni di video visti e centoquaranticinquemila nuovi iscritti tra febbraio e maggio lo testimoniano come una bandiera piantata nella pietra. Oggi siamo quasi a mezzo milione di iscritti. Più ci attaccano e più ci rendono forti. Ma è solo la forza della verità. La verità non ha bisogno di niente, se non di essere mostrata.

La Tv dei Cittadini è un successo spettacolare, e il fatto che nessuno ne parli se non per tentare di chiuderla è la vostra migliore garanzia. Così come la forma di finanziamento che abbiamo scelto: niente pubblicità, niente fondi pubblici, niente erogazioni da Soros o da Bill Gates. Solo microdonazioni diffuse! Il perché è semplice: se siete in tanti a donare o a fare l’abbonamento, nessuno potrà mai fare una chiamata e dirci cosa possiamo dire e cosa no. Ma perché siate in tanti, serve infondere fiducia: serve essere credibili, onesti, altrimenti non funziona. Spiegatelo agli altri, a quelli che hanno bisogno di milioni di euro provenienti da grandi finanziatori, per partorire un topolino. A quelli che per tentare di rendere credibili le loro balle hanno bisogno di istituire task force di Governo, perché altrimenti non riuscirebbero a convincere nessuno. A quelli che per farsi ascoltare hanno bisogno di mettere a tacere ogni altra voce, perché hanno idee deboli, e allora fanno oscurare i video dei cittadini. Con loro il finanziamento popolare non funzionerà mai, perché non sono credibili.

Ma non è finita, perché questa è una gara che non finisce mai: non si può mai smettere di correre. Adesso, cari Cittadini (con la C maiuscola), dobbiamo gettare il cuore oltre l’ostacolo, fare un altro grande salto in avanti. Siamo appena diventati una Testata Editoriale, e a giorni avremo le App tanto attese, ma dobbiamo aumentare l’organico, e dobbiamo arrivare sul digitale terrestre. Subito, non si può più attendere: già da settembre. Non esiste una scorciatoia: non c’è una via di uscita. Abbiamo sfidato il mondo e adesso dobbiamo affrontarlo, a testa alta: la Tv dei cittadini deve diventare l’ottava televisione italiana.

Già 90 mila persone hanno firmato il Manifesto del Patto per la libertà di espressione (e presto tutti riceverete istruzioni). Sosteneteci in questo sprint finale. Con un euro a testa a settembre trasmetteremo sulle vostre televisioni.

Aggiungiamo una cosa: forse non è neppure tanto importante vincere in sé e per sé, né come usciremo da questo scontro frontale contro poteri tanto forti. Quello che davvero conta, per tutti, è resistere. Nessuno è mai riuscito a resistere contro il potere. Ma se questa volta tutti noi, insieme, riusciremo a tenergli testa… E se alla fine di ogni trasmissione noi saremo ancora lì, e nessuno sarà riuscito ad impedirci di andare in onda, noi sapremo per la prima volta che i cittadini, insieme, non sono sempre e solo destinati a subire. Noi sapremo che esistiamo, e che non possiamo essere cancellati. E, quel che più conta, lo sapranno anche loro.

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €15,00 One Time

Utente anonimo

Anonimo

€15,00 13 Luglio 2020
az

alessandro zagolin

€10,00 13 Luglio 2020
W

Walter

€10,00 13 Luglio 2020

Bisogna risvegliare il popolo italiano.

DD

Donato De Pasquale

€10,00 13 Luglio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€15,00 13 Luglio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 13 Luglio 2020
MC

Marco Curione

€15,00 13 Luglio 2020

Così come vi elogio e contribuisco a promuovervi per i temi che diffondete, allo stesso modo sarò severamente critico nel caso di un… Leggi tutto

Così come vi elogio e contribuisco a promuovervi per i temi che diffondete, allo stesso modo sarò severamente critico nel caso di un cambio di rotta. Dopo la solenne delusione 5s mi aspetto di tutto (purtroppo). Ma per ora posso solo ringraziarvi.
Forza
Marco

Utente anonimo

Anonimo

€10,00 13 Luglio 2020
C

Costantino

€10,00 13 Luglio 2020

Bravi.

Utente anonimo

Anonimo

€15,00 13 Luglio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€5,00 13 Luglio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 12 Luglio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€5,00 12 Luglio 2020
sl

sara luperini

€50,00 12 Luglio 2020
LC

Leonilde Casciani

€15,00 12 Luglio 2020

Andate avanti a testa alta

GD

Giulio Dickmann

€10,00 12 Luglio 2020

Mi piacerebbe esservi utile anche in altro modo, grazie.

Utente anonimo

Anonimo

€10,00 12 Luglio 2020
AB

Antonio Brighittini

€15,00 12 Luglio 2020
MB

Mario Bagini

€10,00 12 Luglio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€5,00 12 Luglio 2020

13 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Questo avvenimento è di una gravità impressionante!Lasciare a YT la libertà di decidere o meno quali sono i contenuti (leciti e legali) che un individuo,o peggio ancora, come in questo caso, un editore voglia pubblicare è allarmante! Allora significa che anche YT è un editore, quindi deve perdere tutte le agevolazioni che lo status di ”social network” gli da!!! E’ assurdo!!! Ci deve essere una risposta di massa contro questa prevaricazione, perchè questo è solo il primo passo per oscurare poi tutte le ”voci dissonanti” rispetto al coro del main stream!

  • sono segnalazioni fatte da persone a cui voi non state bene , la vostra informazione da fastidio a persone che non la pensano come voi , you tube raccoglie le informazioni non verifica e di fatto chiude

  • E’ piuttosto evidente che, avendo capito come funzionano gli algoritmi di segnalazione, qualcuno organizza campagne per colpire chi gli dà fastidio.
    In questo caso sarebbe interesse reciproco, degli editori e di YT, trovare modi per correggere questa anomalia colpendo a loro volta coloro che fanno false segnalazioni.
    Al di là della denuncia penale, probabilmente necessaria per farsi ascoltare, sarebbe opportuno cercare una controparte lato Google per affrontare questo problema.
    Sarebbe anche interessante se il buon Claudio Messora trovasse qualcuno da intervistare su questo aspetto.

  • mi dispiace molto per quello che è accaduto a radio radio tv, se posso dire una cosa a favore del lockdown è di aver conosciuto delle realtà positive su youtube, come radio radio tv e byoblu, a me sembra davvero pretestuoso la scusante e le risposte che danno queste persone (???), armi da fuoco? pedofilia e addescamento? ma che video vedono? fate la vostra strada per arrivare alla verità Fabio, è una battaglia anche per noi e il nostro futuro.

  • A me è successo in un post in cui facevo la recensione positiva di un romanzo di fantasy. L’accusa era di spam. In quel caso, credo che sia stato un autore malevolo e invidioso. Basta la segnalazione ripetuta di una o più persone (se si mettono di punta) con le motivazioni più fantasiose per spingere FB a bloccare l’account. Nel mio caso, ho respinto le accuse e non è successo nulla. Nel caso di RadioRadio è possibile che sia stata messa in atto un’azione da più parti per creare disturbo. Di sicuro, credo (e spero) che con l’intervento di un avvocato la cosa si risolva, perché le accuse sono infondate. Sono con voi.

  • E’ uno scandalo! Siamo piombati in una vera dittatura digitale! Piano, piano abbiamo consegnato a loro la nostra vita!
    E ci hanno incaprettato!
    Gli strumenti per tutto questo sono microsoft , google, apple ed altri!
    La democrazia è in agonia, dobbiamo alzare la testa!
    Andiamo avanti fino in fondo se non per noi, per i nostri figli!
    E’ sempre più necessaria la crescita della vera informazione che non è certo il main stream!
    Sono con voi!

  • Mi pare chiaro che la chiusura dell’account di RadioRadio è stato ottenuto grazie a pressioni della Task force di sorveglianza sulle Fake news. È altrettanto chiaro che non ci sono motivazioni valide. È ancora più chiaro che in Italia non esiste più democrazia.
    Siamo in una dittatura dove l’informazione unica è quella che ci dice che gli anziani devono stare in casa mentre sarebbe molto più salutare farli stare all’aperto per ossigenarsi meglio; quella che ha seminato il terrore per far accettare agli italiani le misure più restrittive delle libertà individuali (sempre per il loro bene!!); quella che ordina milioni di dosi di vaccino che poi resteranno in gradissima parte inutilizzate (sempre per il nostro bene!! ma soprattutto per il bene delle case farmaceutiche, che ormai badano solo al profitto, fregandosene della salute).

  • Andate su Dailymotion. E’ la seconda piattaforma video più grande al mondo. È di proprietà di un’azienda Francese , ma dato che in Italia non ce n’è ancora una… Almeno è europea.

    • Dailymotion ha bannato Byoblu mesi fa. Senza motivazione (e senza che peraltro caricassi nuovi video da un po’). Secondo loro avrei maneggiato per influenzare gli algoritmi di monetizzazione. Alle mie proteste, hanno risposto che è così e basta.
      Vacci tu, su Dailymotion. Cento volte meglio Youtube.

  • stupirsi dell’algoritmo e’ un po’ imbarazzante da parte vostra.non avete capito che le mascherine sono l’arma?che la guerra e’ biologica?e che il Golem difende se stesso da qualsiasi attacco?il presidente del Burundi e’ morto improvvisamente dopo aver cacciato OMS,di cosa si stava occupando Laura Siani?c’era un film di qualche anno fa’ Nemico Pubblico,era gia’ potente allora il sistema algoritmico,figuriamoci ora.chiudete da soli i vostri canali e rimanete nell’etere,e’ piu’ difficile essere individuati come informazione sgradita,e google perdera’ contatti,mentre voi acquisirete meriti.non e’ il protagonismo che fa’ l’informazione,ne’ lo stupore,e’ la volonta’ di raccontare le cose per quello che sono.chiudere in massa tutti i contatti via web e’ una rivoluzione inattesa per l’algoritmo.bisognera’ pure capirla questa cosa!

  • É proprio vero questi sono i seri rischi a cui s’incorre nel voler impiegare mezzi digitali per svolgere importanti funzioni, non ci sono leggi e diritti degli utenti che possono essere tutelati, non c’è interesse a organizzare una legislazione dei sistemi, le norme sono fatte da chi li detiene, vedi Facebook con Zuckemberg… Siamo nel caos totale, e più é così e più fa comodo ai poteri forti… Andate avanti voi che potete aprile la strada in sede legale per creare precedenti che forse possono modificare le sorti di queste nefandezze.

Share via
Top