ABBONATI SOSTIENI

CHI PAGA? Il conflitto di interessi sui vaccini – TG #Byoblu24

In questa edizione del Tg di #Byoblu24 affrontiamo il tema dei vaccini e dei conflitti di interesse che molti medici noti al pubblico televisivo avrebbero con diversi colossi farmaceutici. Quanto sono credibili degli esperti che propongono come unica soluzione all’emergenza un vaccino, laddove ricevono finanziamenti e sponsorizzazioni proprio da multinazionali farmaceutiche che hanno come loro principale business la produzione di vaccini? Il Codacons, l’associazione a difesa dei consumatori, non avrebbe dubbi al riguardo e ha presentato vari esposti contro il professor Roberto Burioni, aventi ad oggetto i suoi presunti conflitti di interesse con aziende farmaceutiche. Abbiamo ricostruito i più importanti di questi esposti con l’aiuto dell’ufficio legale dell’associazione a difesa dei consumatori.

In politica interna ci occupiamo della delicata questione dell’attivazione del MES. In un primo momento sembrava che la senatrice di +Europa, Emma Bonino, avrebbe dovuto presentare una risoluzione per chiedere l’accelerazione del ricorso al cosiddetto Fondo salva Stati, ma il Governo ha deciso di derubricare l’iniziativa politica. Sul tema Byoblu ha sentito l’economista ed europarlamentare della Lega, Antonio Maria Rinaldi, il segretario di +Europa, Benedetto Della Vedova e l’economista, nonché deputato della Lega, Claudio Borghi.

A questo link potete firmare la Petizione per nazionalizzare il debito pubblico con i BTP Italia: https://go.byoblu.com/LiberiamociDalDebito

In seguito parliamo della sostituzione del pubblico ministero di Bergamo Maria Cristina Rota che, pochi giorni fa, aveva interrogato il presidente del Consiglio Giuseppe Conte sulla mancata istituzione della zona rossa ad Alzano Lombardo e Nembro. Il pm Rota lascerà il suo posto al collega Angelo Antonio Chiappini, il cui nome è finito all’interno dell’inchiesta che coinvolge l’ex componente del CSM Luca Palamara, accusato dalla Procura della Repubblica di Perugia di corruzione.

Infine parliamo delle nuove sanzioni contro il governo di Bashar Al Assad contenute nel Caesar Act, promosso dall’amministrazione Trump, e che entrerà in vigore dal 17 giugno. Secondo un’analisi del Washington Institute il governo degli Stati Uniti vorrebbe utilizzare in maniera decisa l’arma delle sanzioni per portare al definitivo collasso il governo di Assad e costringerlo alla resa o al negoziato.

Ricordatevi di abbonarvi, perché tutto questo senza di voi non esisterebbe! https://go.byoblu.com/abbonati


  1. Iscriviti al nuovo social network di Byoblu: libero, open source e decentrato http://social.byoblu.com
  2. Restiamo in contatto qualsiasi cosa succeda, iscriviti alla mailing list di Byoblu: https://go.byoblu.com/Newsletter
  3. Segui tutti gli aggiornamenti di Byoblu24: https://go.byoblu.com/24

Andiamo sul Digitale Terrestre!

48% raccolto

Non so come siamo arrivati fino a qui. Abbiamo attraversato ogni sorta di difficoltà. Hanno fatto esposti contro Byoblu. Ci hanno oscurato ben sette video. Ci hanno attaccato perfino dagli Stati Uniti (NewsGuard). C’è stato il coronavirus. Eppure siamo ancora qui, siamo ancora in piedi. In questi mesi incredibilmente duri abbiamo sempre continuato a lavorare per informarvi, perché era la cosa giusta da fare. E non è stata l’informazione a senso unico di tv e giornali: vi abbiamo davvero portati sull’altra faccia della luna. Quaranta milioni di video visti e centoquaranticinquemila nuovi iscritti tra febbraio e maggio lo testimoniano come una bandiera piantata nella pietra. Oggi siamo quasi a mezzo milione di iscritti. Più ci attaccano e più ci rendono forti. Ma è solo la forza della verità. La verità non ha bisogno di niente, se non di essere mostrata.

La Tv dei Cittadini è un successo spettacolare, e il fatto che nessuno ne parli se non per tentare di chiuderla è la vostra migliore garanzia. Così come la forma di finanziamento che abbiamo scelto: niente pubblicità, niente fondi pubblici, niente erogazioni da Soros o da Bill Gates. Solo microdonazioni diffuse! Il perché è semplice: se siete in tanti a donare o a fare l’abbonamento, nessuno potrà mai fare una chiamata e dirci cosa possiamo dire e cosa no. Ma perché siate in tanti, serve infondere fiducia: serve essere credibili, onesti, altrimenti non funziona. Spiegatelo agli altri, a quelli che hanno bisogno di milioni di euro provenienti da grandi finanziatori, per partorire un topolino. A quelli che per tentare di rendere credibili le loro balle hanno bisogno di istituire task force di Governo, perché altrimenti non riuscirebbero a convincere nessuno. A quelli che per farsi ascoltare hanno bisogno di mettere a tacere ogni altra voce, perché hanno idee deboli, e allora fanno oscurare i video dei cittadini. Con loro il finanziamento popolare non funzionerà mai, perché non sono credibili.

Ma non è finita, perché questa è una gara che non finisce mai: non si può mai smettere di correre. Adesso, cari Cittadini (con la C maiuscola), dobbiamo gettare il cuore oltre l’ostacolo, fare un altro grande salto in avanti. Siamo appena diventati una Testata Editoriale, e a giorni avremo le App tanto attese, ma dobbiamo aumentare l’organico, e dobbiamo arrivare sul digitale terrestre. Subito, non si può più attendere: già da settembre. Non esiste una scorciatoia: non c’è una via di uscita. Abbiamo sfidato il mondo e adesso dobbiamo affrontarlo, a testa alta: la Tv dei cittadini deve diventare l’ottava televisione italiana.

Già 90 mila persone hanno firmato il Manifesto del Patto per la libertà di espressione (e presto tutti riceverete istruzioni). Sosteneteci in questo sprint finale. Con un euro a testa a settembre trasmetteremo sulle vostre televisioni.

Aggiungiamo una cosa: forse non è neppure tanto importante vincere in sé e per sé, né come usciremo da questo scontro frontale contro poteri tanto forti. Quello che davvero conta, per tutti, è resistere. Nessuno è mai riuscito a resistere contro il potere. Ma se questa volta tutti noi, insieme, riusciremo a tenergli testa… E se alla fine di ogni trasmissione noi saremo ancora lì, e nessuno sarà riuscito ad impedirci di andare in onda, noi sapremo per la prima volta che i cittadini, insieme, non sono sempre e solo destinati a subire. Noi sapremo che esistiamo, e che non possiamo essere cancellati. E, quel che più conta, lo sapranno anche loro.

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €15,00 One Time

Utente anonimo

Anonimo

€15,00 13 Luglio 2020
az

alessandro zagolin

€10,00 13 Luglio 2020
W

Walter

€10,00 13 Luglio 2020

Bisogna risvegliare il popolo italiano.

DD

Donato De Pasquale

€10,00 13 Luglio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€15,00 13 Luglio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 13 Luglio 2020
MC

Marco Curione

€15,00 13 Luglio 2020

Così come vi elogio e contribuisco a promuovervi per i temi che diffondete, allo stesso modo sarò severamente critico nel caso di un… Leggi tutto

Così come vi elogio e contribuisco a promuovervi per i temi che diffondete, allo stesso modo sarò severamente critico nel caso di un cambio di rotta. Dopo la solenne delusione 5s mi aspetto di tutto (purtroppo). Ma per ora posso solo ringraziarvi.
Forza
Marco

Utente anonimo

Anonimo

€10,00 13 Luglio 2020
C

Costantino

€10,00 13 Luglio 2020

Bravi.

Utente anonimo

Anonimo

€15,00 13 Luglio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€5,00 13 Luglio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 12 Luglio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€5,00 12 Luglio 2020
sl

sara luperini

€50,00 12 Luglio 2020
LC

Leonilde Casciani

€15,00 12 Luglio 2020

Andate avanti a testa alta

GD

Giulio Dickmann

€10,00 12 Luglio 2020

Mi piacerebbe esservi utile anche in altro modo, grazie.

Utente anonimo

Anonimo

€10,00 12 Luglio 2020
AB

Antonio Brighittini

€15,00 12 Luglio 2020
MB

Mario Bagini

€10,00 12 Luglio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€5,00 12 Luglio 2020

7 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • I soldi in Italia ci sono, bisogna usare i bot Italia per gli Italiani, avremmo soldi per fare tutto quello che serve, i vece di prendere soldi a prestito.
    Basta con questi economisti della domenica.

  • Premetto che sono un vostro estimatore e sto valutando se sostenervi contribuendo al servizio di libera informazione che svolgete, tuttavia devo chiedervi di fare chiarezza sulla notizia dove nel servizio avete parlato di test effettuati su 260000 lombardi fatti da Gallera ecc. Gallera parla del 25% della popolazione delle RSA.

    Forse ho capito male io e sarei felice che mi confutate in tal senso citandone le fonti. Non trovo riscontro della notizia nel web.

    Vi ringrazio anticipatamente.

  • Claudio buongiorno,
    Rimango incantato sempre dalla chiarezza e onestà che hai nel tuo lavoro!
    Complimenti per il vostro lavoro!

Share via
Top