ABBONATI SOSTIENI

LA CINA CONTEMPORANEA TRA CAPITALISMO, SOCIALISMO E NAZIONALISMO Guido Samarani #Byoblu24

La Cina contemporanea è un paese capitalista, comunista, oppure nazionalista? “La Cina è un mondo complesso, un paese difficile da classificare dal punto di vista ideologico” spiega a #Byoblu24 Guido Samarani, docente di Storia della Cina e Storia delle istituzioni dell’Asia orientale presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia. “Senza dubbio il socialismo cinese oggi è profondamente diverso da quello degli anni ’60 e ’70, quando lo Stato controllava tutti i settori economici” continua Samarani “tuttavia non lo si può classificare come capitalista, in quanto il Partito comunista mantiene un ruolo fondamentale nella società”. Proprio il perdurare del Partito comunista e la guida di Deng Xiaoping ha permesso al paese di passare indenne il crollo del comunismo sovietico nel 1991. “Deng Xiaoping è stato il leader cinese più importante dopo Mao: il suo programma di riforme ha portato 800 milioni di cinesi fuori dalla povertà” conclude Samarani. Su #Byoblu24


  1. Iscriviti al nuovo social network di Byoblu: libero, open source e decentrato http://social.byoblu.com
  2. Restiamo in contatto qualsiasi cosa succeda, iscriviti alla mailing list di Byoblu: https://go.byoblu.com/Newsletter
  3. Segui tutti gli aggiornamenti di Byoblu24: https://go.byoblu.com/24

LA TUA GRANDE SCOMMESSA PER CAMBIARE LA STORIA

€8.807 of €100.000 raised

Fermati e rifletti: che tu sia giovane o che abbia alle spalle ormai diverse primavere, quante volte ti è capitato di vedere una televisione che nascesse per l’esclusiva volontà dei cittadini? Sta avvenendo oggi, e sta accadendo in Italia. Per la prima volta abbiamo la possibilità di finanziare non un giornale, non un semplice canale youtube, ma un’informazione diversa, al vertice della piramide dell’informazione, che possa raggiungere milioni di italiani e che sia davvero libera.

In questo video Claudio Messora e Virginia Camerieri vi raccontano la magia che sta avvenendo sotto ai vostri occhi, e vi chiedono di crederci. Non è mai bastato così poco per ottenere così tanto, perché Democrazia è Confronto, e già solo offrire un punto di vista diverso a milioni di cittadini, nell’era della censura social e del pensiero unico dominante, è un atto rivoluzionario.

Non è più il momento di essere nichilisti né quello di dividersi: sarà una televisione di tutti, e per averla ti chiediamo solo di partecipare con il tuo piccolo atto di fiducia mensile. Riusciresti a sopportare, quando un giorno ogni spazio dovesse chiudersi – come già avvenuto in passato – il rimorso o il rimpianto di non averci provato quando sarebbe bastato così poco per far accadere il miracolo?

Diventa un editore della nuova televisione. Fai una donazione mensile ricorrente, o sottoscrivi un piccolo abbonamento. Potrebbe essere l’ultimo spiraglio aperto, nel quale infilarsi prima che la pesante paratia stagna del controllo sociale si chiuda del tutto.

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €10,00 One Time

Ma

Massimo ansaloni

€5,00 29 Settembre 2020
M

Marinella

€25,00 29 Settembre 2020
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 28 Settembre 2020
Utente anonimo

Anonimo

€5,00 28 Settembre 2020
Utente anonimo

Anonimo

€30,00 28 Settembre 2020
AG

Aldo Gardin

€10,00 28 Settembre 2020

grazie per tutto quello che fate

MS

Massimiliano Seggio

€10,00 28 Settembre 2020
Utente anonimo

Anonimo

€15,00 28 Settembre 2020
AM

Alberto Monaco

€10,00 28 Settembre 2020
UM

Umberto Maffei

€10,00 28 Settembre 2020
cf

cinzia finotello

€30,00 28 Settembre 2020
MU

Mauro Uscidda

€1,50 28 Settembre 2020

Buon lavoro Claudio nn mollate!!!

SC

Susanna Casaroli

€25,00 28 Settembre 2020

Grazie di tutto!!!

LZ

Luca Zanetti

€2,00 28 Settembre 2020

grazie

Utente anonimo

Anonimo

€10,00 28 Settembre 2020
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 28 Settembre 2020
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 28 Settembre 2020
Utente anonimo

Anonimo

€15,00 28 Settembre 2020
mb

marina bonis

€10,00 28 Settembre 2020

Sostengo l'informazione libera

MM

Marco Milita

€100,00 28 Settembre 2020

Forza ragazzi e ragazze

2 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Come per l’argomento “Marx” evete scelto l’interlocutore sbagliato, un professore universitario, che non ha affrontato nessuno dei temi fondamentali per capire il sistema e il progetto della Repubblica Popolare Cinese, entità politica col Parlamento più grande del Mondo in termini di rappresentanti popolari eletti dalla base popolare e con la più grande partecipazione democratica di base dove le leggi originano dal basso grazie a un sistema simil-sovietico. Confondere questo sistema complesso col solo organo di Governo cinese alimenta altra confusione. “La Cina” è di fatto più un’espressione geografica. Ci voleva invece un economista ed esperto del Partito Comunista cinese per cercare di chiarire qualcosa a un pubblico occidentale. Nella teoria politico-economica cinese la visione a lungo termine, chiara già a Mao, prevedeva il ricorso temporaneo alle tecniche capitalistiche (come fu per la NEP in Unione Sovietica). Questa fase iniziata da Deng Xiaoping e tuttora in corso, dal 2050, come recentemente ha ribadito Xi Jinping si trasformerà in trasnizione al Socialismo e quindi al Comunismo.

Share via
Top