ABBONATI SOSTIENI

PIENI POTERI A GUALTIERI: il Ministro gestirà da solo 80 miliardi di euro – TG #Byoblu24

Il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, potrà decidere e riorganizzare la spesa di quasi 80 miliardi di euro, lo ha stabilito un recente decreto legge. I dettagli nel servizio di Edoardo Gagliardi.

Sono stati molti i dietro front dell’Organizzazione Mondiale della Sanità nella gestione dell’emergenza: dalle mascherine, ai guanti, fino alle nuove linee guida sui tamponi. A tal riguardo raccontiamo la storia di una bambina siciliana costretta a un isolamento di circa sessanta giorni. L’avvocato Edoardo Polacco, legale dei genitori, spiega quanto accaduto ai microfoni di Byoblu.   

“Farò i nomi di tutti gli altri”, è quanto ha dichiarato Luca Palamara, dopo l’espulsione dall’Associazione Nazionale Magistrati. L’ex presidente del sindacato dei giudici è indagato a Perugia per corruzione. Emanuele Canta ha sentito per questa edizione del tg il giornalista Fabio Amendolara, esperto di tutta la vicenda.

L’Università di Oxford ha scoperto che il desametasone, un antinfiammatorio steroideo, ha ridotto fino a un terzo il rischio di morte nei pazienti covid gravi. Ora i ricercatori inglesi ricevono grandi elogi per la scoperta, ma già due mesi fa, un gruppo di cinquanta medici italiani aveva scritto al ministro della Salute Roberto Speranza per informarlo dell’importanza di questo medicinale, senza però ricevere risposta. Fra i firmatari della lettera c’era anche il dottore Stefano Manera, intervenuto su Byoblu per ricostruire l’accaduto. 

Firma anche tu la Petizione per nazionalizzare il debito pubblico con i BTP Italia: https://go.byoblu.com/LiberiamociDalDebito


  1. Iscriviti al nuovo social network di Byoblu: libero, open source e decentrato http://social.byoblu.com
  2. Restiamo in contatto qualsiasi cosa succeda, iscriviti alla mailing list di Byoblu: https://go.byoblu.com/Newsletter
  3. Segui tutti gli aggiornamenti di Byoblu24: https://go.byoblu.com/24

Andiamo sul Digitale Terrestre!

48% raccolto

Non so come siamo arrivati fino a qui. Abbiamo attraversato ogni sorta di difficoltà. Hanno fatto esposti contro Byoblu. Ci hanno oscurato ben sette video. Ci hanno attaccato perfino dagli Stati Uniti (NewsGuard). C’è stato il coronavirus. Eppure siamo ancora qui, siamo ancora in piedi. In questi mesi incredibilmente duri abbiamo sempre continuato a lavorare per informarvi, perché era la cosa giusta da fare. E non è stata l’informazione a senso unico di tv e giornali: vi abbiamo davvero portati sull’altra faccia della luna. Quaranta milioni di video visti e centoquaranticinquemila nuovi iscritti tra febbraio e maggio lo testimoniano come una bandiera piantata nella pietra. Oggi siamo quasi a mezzo milione di iscritti. Più ci attaccano e più ci rendono forti. Ma è solo la forza della verità. La verità non ha bisogno di niente, se non di essere mostrata.

La Tv dei Cittadini è un successo spettacolare, e il fatto che nessuno ne parli se non per tentare di chiuderla è la vostra migliore garanzia. Così come la forma di finanziamento che abbiamo scelto: niente pubblicità, niente fondi pubblici, niente erogazioni da Soros o da Bill Gates. Solo microdonazioni diffuse! Il perché è semplice: se siete in tanti a donare o a fare l’abbonamento, nessuno potrà mai fare una chiamata e dirci cosa possiamo dire e cosa no. Ma perché siate in tanti, serve infondere fiducia: serve essere credibili, onesti, altrimenti non funziona. Spiegatelo agli altri, a quelli che hanno bisogno di milioni di euro provenienti da grandi finanziatori, per partorire un topolino. A quelli che per tentare di rendere credibili le loro balle hanno bisogno di istituire task force di Governo, perché altrimenti non riuscirebbero a convincere nessuno. A quelli che per farsi ascoltare hanno bisogno di mettere a tacere ogni altra voce, perché hanno idee deboli, e allora fanno oscurare i video dei cittadini. Con loro il finanziamento popolare non funzionerà mai, perché non sono credibili.

Ma non è finita, perché questa è una gara che non finisce mai: non si può mai smettere di correre. Adesso, cari Cittadini (con la C maiuscola), dobbiamo gettare il cuore oltre l’ostacolo, fare un altro grande salto in avanti. Siamo appena diventati una Testata Editoriale, e a giorni avremo le App tanto attese, ma dobbiamo aumentare l’organico, e dobbiamo arrivare sul digitale terrestre. Subito, non si può più attendere: già da settembre. Non esiste una scorciatoia: non c’è una via di uscita. Abbiamo sfidato il mondo e adesso dobbiamo affrontarlo, a testa alta: la Tv dei cittadini deve diventare l’ottava televisione italiana.

Già 90 mila persone hanno firmato il Manifesto del Patto per la libertà di espressione (e presto tutti riceverete istruzioni). Sosteneteci in questo sprint finale. Con un euro a testa a settembre trasmetteremo sulle vostre televisioni.

Aggiungiamo una cosa: forse non è neppure tanto importante vincere in sé e per sé, né come usciremo da questo scontro frontale contro poteri tanto forti. Quello che davvero conta, per tutti, è resistere. Nessuno è mai riuscito a resistere contro il potere. Ma se questa volta tutti noi, insieme, riusciremo a tenergli testa… E se alla fine di ogni trasmissione noi saremo ancora lì, e nessuno sarà riuscito ad impedirci di andare in onda, noi sapremo per la prima volta che i cittadini, insieme, non sono sempre e solo destinati a subire. Noi sapremo che esistiamo, e che non possiamo essere cancellati. E, quel che più conta, lo sapranno anche loro.

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €15,00 One Time

Utente anonimo

Anonimo

€100,00 13 Luglio 2020
MB

Maurizio Bailo

€15,00 13 Luglio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€15,00 13 Luglio 2020
az

alessandro zagolin

€10,00 13 Luglio 2020
W

Walter

€10,00 13 Luglio 2020

Bisogna risvegliare il popolo italiano.

DD

Donato De Pasquale

€10,00 13 Luglio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€15,00 13 Luglio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 13 Luglio 2020
MC

Marco Curione

€15,00 13 Luglio 2020

Così come vi elogio e contribuisco a promuovervi per i temi che diffondete, allo stesso modo sarò severamente critico nel caso di un… Leggi tutto

Così come vi elogio e contribuisco a promuovervi per i temi che diffondete, allo stesso modo sarò severamente critico nel caso di un cambio di rotta. Dopo la solenne delusione 5s mi aspetto di tutto (purtroppo). Ma per ora posso solo ringraziarvi.
Forza
Marco

Utente anonimo

Anonimo

€10,00 13 Luglio 2020
C

Costantino

€10,00 13 Luglio 2020

Bravi.

Utente anonimo

Anonimo

€15,00 13 Luglio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€5,00 13 Luglio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 12 Luglio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€5,00 12 Luglio 2020
sl

sara luperini

€50,00 12 Luglio 2020
LC

Leonilde Casciani

€15,00 12 Luglio 2020

Andate avanti a testa alta

GD

Giulio Dickmann

€10,00 12 Luglio 2020

Mi piacerebbe esservi utile anche in altro modo, grazie.

Utente anonimo

Anonimo

€10,00 12 Luglio 2020
AB

Antonio Brighittini

€15,00 12 Luglio 2020

3 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Riguardo alla notizia del treno bloccato per un colpo di tosse, faccio notare che la tosse è un comunissimo sintomo respiratorio e , nella maggior parte dei casi, dovuto a cause non infettive, quali asma, allergie , secrezione nasale delle coane, fumo, smog, reflusso gastroesofageo. Vi sono poi le bronchiti croniche e le cause infettive acute da vari microrganismi e infine tante altre cause non infettive più rare. In diverse linee guida del Ministero per la riapertura è previsto l’isolamento e l’allontanamento dai luoghi pubblici dei soggetti presentanti anche solo un sintomo riferibile al COVID19, come, appunto, la tosse. Cosa farà, con la “nuova normalità”, chi soffre delle suddette patologie? “#Loro restano a casa”? Devono reprimere il riflesso difensivo fisiologico dell’organismo? Devono abituarsi allo sguardo “dagli all’untore”?

Share via
Top