ABBONATI SOSTIENI

COVI-PASS, ARRIVA IL CONTROLLO A TATUAGGI QUANTICI: L’ITALIA IN PRIMA FILA – TG #Byoblu24

Una società inglese di cybersecurity e una società specializzata in sistemi sanitari hi-tech hanno creato il Covi-pass, il nuovo passaporto digitale che, stando a quanto si legge nel sito ufficiale, ha anche ricevuto il certificato di eccellenza dalla Commissione europea ed è già utilizzato in diversi progetti delle Nazioni Unite. Con Francesco Capo cerchiamo di capire di cosa si tratta.

A seguito dei numerosi ripensamenti più o meno clamorosi su decisioni importanti, in molti oggi si chiedono se l’istituto specializzato dell’Onu per la salute, l’OMS, sia veramente attendibile e quante colpe possono essergli attribuite rispetto alla gestione del Covid. Intanto l’Organizzazione tira dritto e chiede agli Stati di unirsi e raccogliere 31 miliardi di dollari. Il servizio di Virginia Camerieri.

A Rimini si è tenuto il primo Congresso nazionale dei Movimenti spontanei indetto dai Gilet arancioni del generale Antonio Pappalardo. A seguire l’evento per noi c’erano Nick Franick e Anouchka Lazarev. 

Le conseguenze del virus si fanno sentire soprattutto per gli operatori dello spettacolo. Una situazione davvero delicata e per questo motivo molti artisti lanciano il loro grido di protesta. Noi di Byoblu abbiamo sentito l’attrice e regista Elena Arvigo.

Julian Assange, il fondatore di Wikileaks, si trova ormai da oltre un anno rinchiuso in un carcere di massima sicurezza a Londra. Secondo una associazione di più di 200 medici, Assange avrebbe subìto anche torture e le condizioni di salute generali non sarebbero buone. Il tutto mentre si attende la decisione sulla sua estradizione negli Stati Uniti, pronti a incriminarlo anche per un altro reato. Ce ne parla Emanuele Canta.

Nella giornata di ieri si è svolto il primo turno delle elezioni presidenziali in Polonia. Il presidente uscente Andrzej Duda si è attestato al 43,6%, mentre al secondo posto il sindaco di Varsavia Trzaskowski con il 30,3%. Servirà il secondo turno per decretare chi sarà il prossimo presidente. Le elezioni in Polonia sono un banco di prova molto importante per le politiche filoamericane del presidente uscente. Il servizio di Edoardo Gagliardi.

Ascolta #Byoblu anche in podcast su Spotify https://go.byoblu.com/podcast


  1. Iscriviti al nuovo social network di Byoblu: libero, open source e decentrato http://social.byoblu.com
  2. Restiamo in contatto qualsiasi cosa succeda, iscriviti alla mailing list di Byoblu: https://go.byoblu.com/Newsletter
  3. Segui tutti gli aggiornamenti di Byoblu24: https://go.byoblu.com/24

Andiamo sul Digitale Terrestre!

48% raccolto

Non so come siamo arrivati fino a qui. Abbiamo attraversato ogni sorta di difficoltà. Hanno fatto esposti contro Byoblu. Ci hanno oscurato ben sette video. Ci hanno attaccato perfino dagli Stati Uniti (NewsGuard). C’è stato il coronavirus. Eppure siamo ancora qui, siamo ancora in piedi. In questi mesi incredibilmente duri abbiamo sempre continuato a lavorare per informarvi, perché era la cosa giusta da fare. E non è stata l’informazione a senso unico di tv e giornali: vi abbiamo davvero portati sull’altra faccia della luna. Quaranta milioni di video visti e centoquaranticinquemila nuovi iscritti tra febbraio e maggio lo testimoniano come una bandiera piantata nella pietra. Oggi siamo quasi a mezzo milione di iscritti. Più ci attaccano e più ci rendono forti. Ma è solo la forza della verità. La verità non ha bisogno di niente, se non di essere mostrata.

La Tv dei Cittadini è un successo spettacolare, e il fatto che nessuno ne parli se non per tentare di chiuderla è la vostra migliore garanzia. Così come la forma di finanziamento che abbiamo scelto: niente pubblicità, niente fondi pubblici, niente erogazioni da Soros o da Bill Gates. Solo microdonazioni diffuse! Il perché è semplice: se siete in tanti a donare o a fare l’abbonamento, nessuno potrà mai fare una chiamata e dirci cosa possiamo dire e cosa no. Ma perché siate in tanti, serve infondere fiducia: serve essere credibili, onesti, altrimenti non funziona. Spiegatelo agli altri, a quelli che hanno bisogno di milioni di euro provenienti da grandi finanziatori, per partorire un topolino. A quelli che per tentare di rendere credibili le loro balle hanno bisogno di istituire task force di Governo, perché altrimenti non riuscirebbero a convincere nessuno. A quelli che per farsi ascoltare hanno bisogno di mettere a tacere ogni altra voce, perché hanno idee deboli, e allora fanno oscurare i video dei cittadini. Con loro il finanziamento popolare non funzionerà mai, perché non sono credibili.

Ma non è finita, perché questa è una gara che non finisce mai: non si può mai smettere di correre. Adesso, cari Cittadini (con la C maiuscola), dobbiamo gettare il cuore oltre l’ostacolo, fare un altro grande salto in avanti. Siamo appena diventati una Testata Editoriale, e a giorni avremo le App tanto attese, ma dobbiamo aumentare l’organico, e dobbiamo arrivare sul digitale terrestre. Subito, non si può più attendere: già da settembre. Non esiste una scorciatoia: non c’è una via di uscita. Abbiamo sfidato il mondo e adesso dobbiamo affrontarlo, a testa alta: la Tv dei cittadini deve diventare l’ottava televisione italiana.

Già 90 mila persone hanno firmato il Manifesto del Patto per la libertà di espressione (e presto tutti riceverete istruzioni). Sosteneteci in questo sprint finale. Con un euro a testa a settembre trasmetteremo sulle vostre televisioni.

Aggiungiamo una cosa: forse non è neppure tanto importante vincere in sé e per sé, né come usciremo da questo scontro frontale contro poteri tanto forti. Quello che davvero conta, per tutti, è resistere. Nessuno è mai riuscito a resistere contro il potere. Ma se questa volta tutti noi, insieme, riusciremo a tenergli testa… E se alla fine di ogni trasmissione noi saremo ancora lì, e nessuno sarà riuscito ad impedirci di andare in onda, noi sapremo per la prima volta che i cittadini, insieme, non sono sempre e solo destinati a subire. Noi sapremo che esistiamo, e che non possiamo essere cancellati. E, quel che più conta, lo sapranno anche loro.

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €15,00 One Time

MB

Maurizio Bailo

€15,00 13 Luglio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€15,00 13 Luglio 2020
az

alessandro zagolin

€10,00 13 Luglio 2020
W

Walter

€10,00 13 Luglio 2020

Bisogna risvegliare il popolo italiano.

DD

Donato De Pasquale

€10,00 13 Luglio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€15,00 13 Luglio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 13 Luglio 2020
MC

Marco Curione

€15,00 13 Luglio 2020

Così come vi elogio e contribuisco a promuovervi per i temi che diffondete, allo stesso modo sarò severamente critico nel caso di un… Leggi tutto

Così come vi elogio e contribuisco a promuovervi per i temi che diffondete, allo stesso modo sarò severamente critico nel caso di un cambio di rotta. Dopo la solenne delusione 5s mi aspetto di tutto (purtroppo). Ma per ora posso solo ringraziarvi.
Forza
Marco

Utente anonimo

Anonimo

€10,00 13 Luglio 2020
C

Costantino

€10,00 13 Luglio 2020

Bravi.

Utente anonimo

Anonimo

€15,00 13 Luglio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€5,00 13 Luglio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 12 Luglio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€5,00 12 Luglio 2020
sl

sara luperini

€50,00 12 Luglio 2020
LC

Leonilde Casciani

€15,00 12 Luglio 2020

Andate avanti a testa alta

GD

Giulio Dickmann

€10,00 12 Luglio 2020

Mi piacerebbe esservi utile anche in altro modo, grazie.

Utente anonimo

Anonimo

€10,00 12 Luglio 2020
AB

Antonio Brighittini

€15,00 12 Luglio 2020
MB

Mario Bagini

€10,00 12 Luglio 2020

3 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Il Governatore della Lombardia, nella fretta di togliersela, si è dimenticato di sottolineare che, oltre al fastidio, la mascherina riduce la possibilità di dispersione del calore con la respirazione e quindi provoca un maggior impegno cardiovascolare con possibile collasso nei soggetti più sensibili al calore (cardiopatici, anziani e bambini) Il Comitato Tecnico Scientifico avrà, sicuramente, fatto presente al Governatore che, ad esempio, nell’estate del 2003, in Italia, un’ ondata particolare di calore provocò 18.000 (diciottomila) morti IN PIU’ rispetto all’anno precedente, ma avranno, anche, gli esperti, sicuramente escluso che la mascherina possa, di fatto, simulare una situazione simile. Al CTS non sarà neanche sfuggito, che la “risposta da stress di calore” [risposta infiammatoria sistemica, in seguito al rilascio di citochine (IL-1 ,TNFβ, IL-6) da parte delle cellule epiteliali, endoteliali e dei leucociti, e, nei casi gravi, a coagulazione intravasale disseminata] è curiosamente simile alla pato-fisiologia letale nel COVID19 (la cosiddetta “tempesta infiammatoria”) . Presumo, ancora sicuramente, che, gli stessi esperti, escludano una possibile maggior suscettibilità ad un’ evoluzione nefasta in caso di infezione, in quanto il virus non ha più l’aggressività clinica precedente. Ma, allora, perché continuare a portare la mascherina ? Questi 14 giorni farebbero respirare meglio non solo la gente, ma anche le attività commerciali in fin di vita, soffocate dal ginocchio del terrore ingiustificato.

Share via
Top