ABBONATI SOSTIENI

R2020, LE POLEMICHE NON CI HANNO FERMATO – Sara Cunial #Byoblu24

Sara Cunial descrive la nascita di R2020 ai microfoni di Byoblu: “Le polemiche non bastano a fermarci: la gente ha voglia di agire, siamo qui e ci dedichiamo una giornata per partire insieme”. Su #Byoblu24

Oltre 80mila firme per il Manifesto del Patto per la Libertà di Espressione. Manca la tua? Mettila qui: https://go.byoblu.com/Patto


  1. Iscriviti al nuovo social network di Byoblu: libero, open source e decentrato http://social.byoblu.com
  2. Restiamo in contatto qualsiasi cosa succeda, iscriviti alla mailing list di Byoblu: https://go.byoblu.com/Newsletter
  3. Segui tutti gli aggiornamenti di Byoblu24: https://go.byoblu.com/24

Andiamo sul Digitale Terrestre!

48% raccolto

Non so come siamo arrivati fino a qui. Abbiamo attraversato ogni sorta di difficoltà. Hanno fatto esposti contro Byoblu. Ci hanno oscurato ben sette video. Ci hanno attaccato perfino dagli Stati Uniti (NewsGuard). C’è stato il coronavirus. Eppure siamo ancora qui, siamo ancora in piedi. In questi mesi incredibilmente duri abbiamo sempre continuato a lavorare per informarvi, perché era la cosa giusta da fare. E non è stata l’informazione a senso unico di tv e giornali: vi abbiamo davvero portati sull’altra faccia della luna. Quaranta milioni di video visti e centoquaranticinquemila nuovi iscritti tra febbraio e maggio lo testimoniano come una bandiera piantata nella pietra. Oggi siamo quasi a mezzo milione di iscritti. Più ci attaccano e più ci rendono forti. Ma è solo la forza della verità. La verità non ha bisogno di niente, se non di essere mostrata.

La Tv dei Cittadini è un successo spettacolare, e il fatto che nessuno ne parli se non per tentare di chiuderla è la vostra migliore garanzia. Così come la forma di finanziamento che abbiamo scelto: niente pubblicità, niente fondi pubblici, niente erogazioni da Soros o da Bill Gates. Solo microdonazioni diffuse! Il perché è semplice: se siete in tanti a donare o a fare l’abbonamento, nessuno potrà mai fare una chiamata e dirci cosa possiamo dire e cosa no. Ma perché siate in tanti, serve infondere fiducia: serve essere credibili, onesti, altrimenti non funziona. Spiegatelo agli altri, a quelli che hanno bisogno di milioni di euro provenienti da grandi finanziatori, per partorire un topolino. A quelli che per tentare di rendere credibili le loro balle hanno bisogno di istituire task force di Governo, perché altrimenti non riuscirebbero a convincere nessuno. A quelli che per farsi ascoltare hanno bisogno di mettere a tacere ogni altra voce, perché hanno idee deboli, e allora fanno oscurare i video dei cittadini. Con loro il finanziamento popolare non funzionerà mai, perché non sono credibili.

Ma non è finita, perché questa è una gara che non finisce mai: non si può mai smettere di correre. Adesso, cari Cittadini (con la C maiuscola), dobbiamo gettare il cuore oltre l’ostacolo, fare un altro grande salto in avanti. Siamo appena diventati una Testata Editoriale, e a giorni avremo le App tanto attese, ma dobbiamo aumentare l’organico, e dobbiamo arrivare sul digitale terrestre. Subito, non si può più attendere: già da settembre. Non esiste una scorciatoia: non c’è una via di uscita. Abbiamo sfidato il mondo e adesso dobbiamo affrontarlo, a testa alta: la Tv dei cittadini deve diventare l’ottava televisione italiana.

Già 90 mila persone hanno firmato il Manifesto del Patto per la libertà di espressione (e presto tutti riceverete istruzioni). Sosteneteci in questo sprint finale. Con un euro a testa a settembre trasmetteremo sulle vostre televisioni.

Aggiungiamo una cosa: forse non è neppure tanto importante vincere in sé e per sé, né come usciremo da questo scontro frontale contro poteri tanto forti. Quello che davvero conta, per tutti, è resistere. Nessuno è mai riuscito a resistere contro il potere. Ma se questa volta tutti noi, insieme, riusciremo a tenergli testa… E se alla fine di ogni trasmissione noi saremo ancora lì, e nessuno sarà riuscito ad impedirci di andare in onda, noi sapremo per la prima volta che i cittadini, insieme, non sono sempre e solo destinati a subire. Noi sapremo che esistiamo, e che non possiamo essere cancellati. E, quel che più conta, lo sapranno anche loro.

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €15,00 One Time

DD

Donato De Pasquale

€10,00 13 Luglio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€15,00 13 Luglio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 13 Luglio 2020
MC

Marco Curione

€15,00 13 Luglio 2020

Così come vi elogio e contribuisco a promuovervi per i temi che diffondete, allo stesso modo sarò severamente critico nel caso di un… Leggi tutto

Così come vi elogio e contribuisco a promuovervi per i temi che diffondete, allo stesso modo sarò severamente critico nel caso di un cambio di rotta. Dopo la solenne delusione 5s mi aspetto di tutto (purtroppo). Ma per ora posso solo ringraziarvi.
Forza
Marco

Utente anonimo

Anonimo

€10,00 13 Luglio 2020
C

Costantino

€10,00 13 Luglio 2020

Bravi.

Utente anonimo

Anonimo

€15,00 13 Luglio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€5,00 13 Luglio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 12 Luglio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€5,00 12 Luglio 2020
sl

sara luperini

€50,00 12 Luglio 2020
LC

Leonilde Casciani

€15,00 12 Luglio 2020

Andate avanti a testa alta

GD

Giulio Dickmann

€10,00 12 Luglio 2020

Mi piacerebbe esservi utile anche in altro modo, grazie.

Utente anonimo

Anonimo

€10,00 12 Luglio 2020
AB

Antonio Brighittini

€15,00 12 Luglio 2020
MB

Mario Bagini

€10,00 12 Luglio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€5,00 12 Luglio 2020
MR

Massimo Righetto

€10,00 12 Luglio 2020

pochi ma buoni

Utente anonimo

Anonimo

€5,00 12 Luglio 2020
LB

Lucia Bevilacqua

€50,00 12 Luglio 2020

Grazie x continuare a darci voce!

1 commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Seguo con grande interesse la nascita di questo movimento promosso da Sara Cunial, mi fa piacere apprendere che i primi passi sono stati molto positivi, con l’adesione di migliaia di cittadini in tutta Italia, compresi numerosi intellettuali, solitamente sempre molto snob davanti a nuovi fenomeni culturali politici e sociali. Facio i migliori auguri ai fondatori di R2020 affinchè possa diventare prestissimo una nuova vera realtà di questo Paese. La Cunial sa perfettamente, per esperienza diretta, che non si va da nessuna parte e non si cambiano le cose se non si entra in Parlamento con le persone giuste e con i numeri giusti. Credo che tutto dovrà essere finalizzato non solo a proporre una nuova visione dell’Italia e della sua societtà civile, ma a realizzarla concretamente, senza mai compromettersi con il potere e il suo sistema, per non finire come il M5S, altrimenti il vero cambiamento rimarrà sempre lettera morta. Proprio in virtù di queste considerazioni, ritengo essere stato un clamoroso errore della Cunial non avere risposto all’invito del Generale Antonio Pappalardo per partecipare alla prima Assemblea Nazionale dei Movimenti Popolari Spontanei, fra i quali I Gilet Arancioni che l’hanno proposta e promossa. R2020 non si è presentata. Bisogna capire che se ogni nuovo aspirante leader vuole fondarsi il proprio partitino del 1-2-3% nessuno andrà mai in Parlamento e l’Italia continuerà ad essere S-governata dai soliti partiti che l’hanno ridotta in macerie negli ultimi 30-40 anni. Se nemmeno il M5S con il 33% dei voti è riuscito nell’impresa di cambiare il Paese, finendo invece per essere assorbito totalmente dal quel Sistema che voleva annientare, cosa possono sperare questi neonati movimenti anonimi che vanno ognuno per conto proprio??? Il generale Pappalardo l’ha ben capito, solo l’unione fa la forza, infatti ha proposto a tutti i movimenti spontanei nati sul territorio di federarsi in un unico grande movimento popolare, con il quale candidarsi tutti uniti alle prossime elezioni, per cercare di avere quel consenso politico e i voti necessari per aspirare a governare il Paese. Se si vuole il popolo al governo per cambiare realmente l’Italia bisogna avere almeno il 51% dei voti, altrimenti per fare il governo bisognerà fare sempre alleanze con PD LEGA FI F.LLI D’ITALIA, ovvero con quelli che hanno sempre remato contro l’Italia e il suo popolo, e certamente si farebbe la stessa triste fine del M5S.

Share via
Top