ABBONATI SOSTIENI

SPECIALE TGBYOBLU24 R2020 ROMA #Byoblu24

In questa edizione speciale del TG di Byoblu24, dopo aver trasmesso in esclusiva la diretta della manifestazione del movimento R2020 organizzata a Roma, approfondiamo alcuni aspetti e temi emersi dalla giornata con interviste ed analisi realizzate con gli ospiti intervenuti alla manifestazione.

Tra questi Sara Cunial, deputata del Gruppo misto e fondatrice del movimento R2020; Maria Fida Moro, figlia di Aldo Moro e giornalista; Mauro Scardovelli, psicoterapeuta e giurista; Alberto Micalizzi, economista; Alicia Erazo, ambasciatrice CIDHU (Commissione internazionale per i diritti umani); Enrica Perucchietti, giornalista e scrittrice.

Non sono mancati momenti di tensione quando gli avvocati Lillo Massimiliano Musso ed Edoardo Polacco stavano per entrare alla manifestazione e sarebbero stati fermati all’ingresso. Vi facciamo sentire la ricostruzione dei fatti dall’avvocato Musso. Nello speciale abbiamo ospite in collegamento lo psichiatra Alessandro Meluzzi. #Byoblu24

Ascolta #Byoblu anche in podcast su Spotify https://go.byoblu.com/podcast


  1. Iscriviti al nuovo social network di Byoblu: libero, open source e decentrato http://social.byoblu.com
  2. Restiamo in contatto qualsiasi cosa succeda, iscriviti alla mailing list di Byoblu: https://go.byoblu.com/Newsletter
  3. Segui tutti gli aggiornamenti di Byoblu24: https://go.byoblu.com/24

Andiamo sul Digitale Terrestre!

48% raccolto

Non so come siamo arrivati fino a qui. Abbiamo attraversato ogni sorta di difficoltà. Hanno fatto esposti contro Byoblu. Ci hanno oscurato ben sette video. Ci hanno attaccato perfino dagli Stati Uniti (NewsGuard). C’è stato il coronavirus. Eppure siamo ancora qui, siamo ancora in piedi. In questi mesi incredibilmente duri abbiamo sempre continuato a lavorare per informarvi, perché era la cosa giusta da fare. E non è stata l’informazione a senso unico di tv e giornali: vi abbiamo davvero portati sull’altra faccia della luna. Quaranta milioni di video visti e centoquaranticinquemila nuovi iscritti tra febbraio e maggio lo testimoniano come una bandiera piantata nella pietra. Oggi siamo quasi a mezzo milione di iscritti. Più ci attaccano e più ci rendono forti. Ma è solo la forza della verità. La verità non ha bisogno di niente, se non di essere mostrata.

La Tv dei Cittadini è un successo spettacolare, e il fatto che nessuno ne parli se non per tentare di chiuderla è la vostra migliore garanzia. Così come la forma di finanziamento che abbiamo scelto: niente pubblicità, niente fondi pubblici, niente erogazioni da Soros o da Bill Gates. Solo microdonazioni diffuse! Il perché è semplice: se siete in tanti a donare o a fare l’abbonamento, nessuno potrà mai fare una chiamata e dirci cosa possiamo dire e cosa no. Ma perché siate in tanti, serve infondere fiducia: serve essere credibili, onesti, altrimenti non funziona. Spiegatelo agli altri, a quelli che hanno bisogno di milioni di euro provenienti da grandi finanziatori, per partorire un topolino. A quelli che per tentare di rendere credibili le loro balle hanno bisogno di istituire task force di Governo, perché altrimenti non riuscirebbero a convincere nessuno. A quelli che per farsi ascoltare hanno bisogno di mettere a tacere ogni altra voce, perché hanno idee deboli, e allora fanno oscurare i video dei cittadini. Con loro il finanziamento popolare non funzionerà mai, perché non sono credibili.

Ma non è finita, perché questa è una gara che non finisce mai: non si può mai smettere di correre. Adesso, cari Cittadini (con la C maiuscola), dobbiamo gettare il cuore oltre l’ostacolo, fare un altro grande salto in avanti. Siamo appena diventati una Testata Editoriale, e a giorni avremo le App tanto attese, ma dobbiamo aumentare l’organico, e dobbiamo arrivare sul digitale terrestre. Subito, non si può più attendere: già da settembre. Non esiste una scorciatoia: non c’è una via di uscita. Abbiamo sfidato il mondo e adesso dobbiamo affrontarlo, a testa alta: la Tv dei cittadini deve diventare l’ottava televisione italiana.

Già 90 mila persone hanno firmato il Manifesto del Patto per la libertà di espressione (e presto tutti riceverete istruzioni). Sosteneteci in questo sprint finale. Con un euro a testa a settembre trasmetteremo sulle vostre televisioni.

Aggiungiamo una cosa: forse non è neppure tanto importante vincere in sé e per sé, né come usciremo da questo scontro frontale contro poteri tanto forti. Quello che davvero conta, per tutti, è resistere. Nessuno è mai riuscito a resistere contro il potere. Ma se questa volta tutti noi, insieme, riusciremo a tenergli testa… E se alla fine di ogni trasmissione noi saremo ancora lì, e nessuno sarà riuscito ad impedirci di andare in onda, noi sapremo per la prima volta che i cittadini, insieme, non sono sempre e solo destinati a subire. Noi sapremo che esistiamo, e che non possiamo essere cancellati. E, quel che più conta, lo sapranno anche loro.

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €15,00 One Time

Utente anonimo

Anonimo

€15,00 13 Luglio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€100,00 13 Luglio 2020
MB

Maurizio Bailo

€15,00 13 Luglio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€15,00 13 Luglio 2020
az

alessandro zagolin

€10,00 13 Luglio 2020
W

Walter

€10,00 13 Luglio 2020

Bisogna risvegliare il popolo italiano.

DD

Donato De Pasquale

€10,00 13 Luglio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€15,00 13 Luglio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 13 Luglio 2020
MC

Marco Curione

€15,00 13 Luglio 2020

Così come vi elogio e contribuisco a promuovervi per i temi che diffondete, allo stesso modo sarò severamente critico nel caso di un… Leggi tutto

Così come vi elogio e contribuisco a promuovervi per i temi che diffondete, allo stesso modo sarò severamente critico nel caso di un cambio di rotta. Dopo la solenne delusione 5s mi aspetto di tutto (purtroppo). Ma per ora posso solo ringraziarvi.
Forza
Marco

Utente anonimo

Anonimo

€10,00 13 Luglio 2020
C

Costantino

€10,00 13 Luglio 2020

Bravi.

Utente anonimo

Anonimo

€15,00 13 Luglio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€5,00 13 Luglio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 12 Luglio 2020
Utente anonimo

Anonimo

€5,00 12 Luglio 2020
sl

sara luperini

€50,00 12 Luglio 2020
LC

Leonilde Casciani

€15,00 12 Luglio 2020

Andate avanti a testa alta

GD

Giulio Dickmann

€10,00 12 Luglio 2020

Mi piacerebbe esservi utile anche in altro modo, grazie.

Utente anonimo

Anonimo

€10,00 12 Luglio 2020

6 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • A riguardo delle polemiche sulla compagnia artistica, aimè, hanno dimostrato un’ingenuità davvero disarmante. Dico questo dopo aver parlato direttamente anche alla Cunial ed una sua assistente nell’organizzazione. Hanno completamente sottovalutato il rischio di quello che poi è successo: molte persone hanno rinunciato a venire x questo motivo.
    Se si vuole attribuire l’incidente soltanto a quello che secondo loro è un malinteso e una volontà di minare l’iniziativa, si dimostra di sottovalutare la difficile situazione in cui siamo: persone stressate, che ne hanno sentite di tutti i colori. Era necessario correre un tale rischio, tra l’altro per un’arte di (consentitemi) dubbia qualità?!
    E’ stato uno scivilone si una buccia di banana.
    Diciamo che non ci voleva.
    Tralasciamo i commenti sulla “struttura” orgazzativa e modalità svolgimneto lavori.
    Speriamo vada meglio man mano che si va avanti…..

  • E’ vero che non bisogna solo stare a guardare, ma non si può neanche partire e “scivolare” ancora prima di uscire dai blocchi di partenza. Se sai che ti renderanno la strada scivolosa non corri con le “ballerine” per poi lamentarti che ti vogliono far cadere; devi mettere i chiodi. Non basta il coraggio, ci vuole anche l’intelligenza per battere un “sistema” in grado di padroneggiare le scienze cognitive e la psicologia applicata e che “conosce l’individuo comune meglio di quanto si conosca egli stesso” (Chomsky). Troppi errori: dalla “location” ad ospiti che senza avere nulla a che fare con la sostanza dell’iniziativa ne avrebbero prevedibilmente rappresentato l’immagine. L’informazione (e la politica) “controcorrente” non deve offrire gratuiti spunti di “attrito” all’avversario, ma scivolare come in un tunnel del vento con il ragionamento e il buon senso .

  • “https://www.youtube.com/watch?v=sBQ5yPw-1X0 in questo video però simboli ritualistici sono chiari, e possono essere ricondotti a tipici simbolismi satanici (la maschera del caprone ad esempio)”.

    Aggiungo che miti Orfici, Eleusini, dio Pan, occhio di Osiris etc. sono base culturale da cui i più grandi esponenti del satanismo hanno attinto (Aleister Crowley, Antons Szandor Lavey etc.), per cui fare arte andando a pescare da quella simbologia quanto meno presuppone comprendere il rischio di essere poi confusi con un certo filone culturale.

    Molto probabilmente su 100 persone coinvolte in attività di questo tipo, 90, non lo fanno con doppi significati, 10 invece portano contenuti simbolici con cognizione di causa.

    Occorre applicare un azione ermeneutica con dovizia per risalire al significato sotteso. E per fare questo occorre prendere informazioni e conoscere i principi e i valori satanisti per comprendere che molti attivisti della chiesa di Satana sono già in opera nelle società di tutto il mondo per divulgare i loro valori e diffondere i loro simbolismi.

    Stranamente non condivido, questa volta, quanto afferma il Dott. Mieluzzi cioé che non occorre nominare “il nome di Satana invano” (parafrasando), come se si esagerasse vedendo qualcosa oltre in certe rappresentazioni artistiche.

    In USA esistono attività sociali organizzate da attivisti satanisti, come dopo scuola per bambini. L’impianto culturale del movimento satanista, si voglia o non si voglia vedere, (anzi si abbiano o meno gli strumenti culturali per notarli), sono ormai introdotti nel tessuto sociale in modo sempre più esteso.

    Per evitare di confondere in maniera naive contenuti simbolici con espressioni d’arte occorre conoscerli i contenuti simbolici. Occorre studiare e rendere edotta la maggioranza di certe culture di minoranza, anziché allontanare le prime facendo leva sulla loro paura o ignoranza.

    Che la deputata Cunial giustamente si indigni e gridi al “sabotaggio” – ironia della sorte” in quanto la sua reazione ricorda molto quel modo di procedere fin’ora subito da certe narrazioni, di cui lei stessa sembra essere la più legittima rappresentante ad oggi – è comprensibile.

    Mi sorprende invece che un erudito come Mieluzzi, ex appartenente alla massoneria, congedi ogni accostamento con i simboli satanici come “no fly zone” intellettuale.

    Vien da dire: chi di complottismo ferisce, di complottismo perisce.

    Kaan Reed

Share via
Top