ABBONATI SOSTIENI

SI SONO DIMENTICATI DELLE VITTIME, PONTE DI GENOVA DI NUOVO AI BENETTON – TG #Byoblu24

Con l’ultima delibera del Governo si è deciso di affidare la gestione del nuovo ponte di Genova ad Autostrade per l’Italia (Aspi).  A quasi due anni dalla tragedia restano minacce e attacchi da tutto l’arco politico che si è avvicendato al Governo, ma nessuno si è assunto le proprie responsabilità. Sulle cause del crollo del ponte, su cui da oltre un anno è calato il silenzio, è intervenuto su Byoblu Enzo Siviero, ingegnere e Rettore di E – Campus. 

Sono stati subito ribattezzati come “mafia bond”, dei Bond della ‘ndrangheta che sarebbero stati venduti a investitori internazionali. A rivelarlo è il Financial Times che ha avuto accesso ad alcuni documenti finanziari e legali riservati. 

La crisi causata dalle misure di lockdown è sempre più forte. Due studi, uno della Banca d’Italia e uno dell’Istat, delineano un quadro preoccupante per le famiglie e le imprese italiane.

Ritorniamo a parlare di test sierologici e tamponi. Ad opporsi è “La Scuola che accoglie”, un movimento spontaneo composto da circa 2000 lavoratori della scuola, che ha scritto una lettera al Ministro dell’Istruzione per chiedere la libertà di scelta sui test sierologici e i vaccini.  Abbiamo sentito il professore Matteo De Angelis, rappresentante del movimento. 

Si tratta di una tecnologia utilizzata, per adesso, per attività come l’accesso al proprio smartphone, l’apertura della porta di casa o l’attivazione di un allarme. Ma il suo scopo futuro sembra essere un altro. Stiamo parlando dei microchip sottocutanei. 

Scarica la App “DavveroTV” per il tuo dispositivo https://www.davvero.tv

Ascolta #Byoblu anche in podcast su Spotify https://go.byoblu.com/podcast


  1. Iscriviti al nuovo social network di Byoblu: libero, open source e decentrato http://social.byoblu.com
  2. Restiamo in contatto qualsiasi cosa succeda, iscriviti alla mailing list di Byoblu: https://go.byoblu.com/Newsletter
  3. Segui tutti gli aggiornamenti di Byoblu24: https://go.byoblu.com/24

Andiamo sul Digitale Terrestre!

63% raccolto

Non so come siamo arrivati fino a qui. Abbiamo attraversato ogni sorta di difficoltà. Hanno fatto esposti contro Byoblu. Ci hanno oscurato ben sette video. Ci hanno attaccato perfino dagli Stati Uniti (NewsGuard). C’è stato il coronavirus. Eppure siamo ancora qui, siamo ancora in piedi. In questi mesi incredibilmente duri abbiamo sempre continuato a lavorare per informarvi, perché era la cosa giusta da fare. E non è stata l’informazione a senso unico di tv e giornali: vi abbiamo davvero portati sull’altra faccia della luna. Quaranta milioni di video visti e centoquaranticinquemila nuovi iscritti tra febbraio e maggio lo testimoniano come una bandiera piantata nella pietra. Oggi siamo quasi a mezzo milione di iscritti. Più ci attaccano e più ci rendono forti. Ma è solo la forza della verità. La verità non ha bisogno di niente, se non di essere mostrata.

La Tv dei Cittadini è un successo spettacolare, e il fatto che nessuno ne parli se non per tentare di chiuderla è la vostra migliore garanzia. Così come la forma di finanziamento che abbiamo scelto: niente pubblicità, niente fondi pubblici, niente erogazioni da Soros o da Bill Gates. Solo microdonazioni diffuse! Il perché è semplice: se siete in tanti a donare o a fare l’abbonamento, nessuno potrà mai fare una chiamata e dirci cosa possiamo dire e cosa no. Ma perché siate in tanti, serve infondere fiducia: serve essere credibili, onesti, altrimenti non funziona. Spiegatelo agli altri, a quelli che hanno bisogno di milioni di euro provenienti da grandi finanziatori, per partorire un topolino. A quelli che per tentare di rendere credibili le loro balle hanno bisogno di istituire task force di Governo, perché altrimenti non riuscirebbero a convincere nessuno. A quelli che per farsi ascoltare hanno bisogno di mettere a tacere ogni altra voce, perché hanno idee deboli, e allora fanno oscurare i video dei cittadini. Con loro il finanziamento popolare non funzionerà mai, perché non sono credibili.

Ma non è finita, perché questa è una gara che non finisce mai: non si può mai smettere di correre. Adesso, cari Cittadini (con la C maiuscola), dobbiamo gettare il cuore oltre l’ostacolo, fare un altro grande salto in avanti. Siamo appena diventati una Testata Editoriale, e a giorni avremo le App tanto attese, ma dobbiamo aumentare l’organico, e dobbiamo arrivare sul digitale terrestre. Subito, non si può più attendere: già da settembre. Non esiste una scorciatoia: non c’è una via di uscita. Abbiamo sfidato il mondo e adesso dobbiamo affrontarlo, a testa alta: la Tv dei cittadini deve diventare l’ottava televisione italiana.

Già 90 mila persone hanno firmato il Manifesto del Patto per la libertà di espressione (e presto tutti riceverete istruzioni). Sosteneteci in questo sprint finale. Con un euro a testa a settembre trasmetteremo sulle vostre televisioni.

Aggiungiamo una cosa: forse non è neppure tanto importante vincere in sé e per sé, né come usciremo da questo scontro frontale contro poteri tanto forti. Quello che davvero conta, per tutti, è resistere. Nessuno è mai riuscito a resistere contro il potere. Ma se questa volta tutti noi, insieme, riusciremo a tenergli testa… E se alla fine di ogni trasmissione noi saremo ancora lì, e nessuno sarà riuscito ad impedirci di andare in onda, noi sapremo per la prima volta che i cittadini, insieme, non sono sempre e solo destinati a subire. Noi sapremo che esistiamo, e che non possiamo essere cancellati. E, quel che più conta, lo sapranno anche loro.

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €15,00 One Time

mm

m.loredana meloni

€10,00 12 Agosto 2020
AC

Anna Maria Cividin

€15,00 12 Agosto 2020
Utente anonimo

Anonimo

€150,00 11 Agosto 2020
Utente anonimo

Anonimo

€15,00 11 Agosto 2020
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 11 Agosto 2020
SG

Sandra Gualtieri

€10,00 11 Agosto 2020

Grazie per il Vs supporto nell'Informazione LIBERA e aggiungo SERIA e pacifica, sempre pronti a farsi domande e tenere aperto il confronto… Leggi tutto

Grazie per il Vs supporto nell'Informazione LIBERA e aggiungo SERIA e pacifica, sempre pronti a farsi domande e tenere aperto il confronto, grazie grazie grazie.

Vi seguo ormai da un po' e il mio piccolo contributo mi auguro che sia una goccia che forma un vasto Oceano limpido e imponente.

CC

Carmela Carbonere

€10,00 11 Agosto 2020
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 11 Agosto 2020
GC

Giovanni Cavallieri

€10,00 11 Agosto 2020

Ciao byoblu, grazie per la vostra luce.

SM

Stefania Maltoni

€35,00 11 Agosto 2020

Grazie!!!

D

Demetrio

€15,00 11 Agosto 2020

La piccola informazione viene soffocata dai Grandi, la Grande informazione non può essere ignorata da nessuno... Contribuisco come posso… Leggi tutto

La piccola informazione viene soffocata dai Grandi, la Grande informazione non può essere ignorata da nessuno... Contribuisco come posso per farvi diventare Grandi

CM

Cesare Mancinelli

€15,00 10 Agosto 2020

Con grande piacere

ob

osvaldo benvenuti

€10,00 10 Agosto 2020

In momento in cui l'oscurantismo ostenta senza riserve il suo potere, c'e bisogno di gente che sia capace di portare, con l'informazione… Leggi tutto

In momento in cui l'oscurantismo ostenta senza riserve il suo potere, c'e bisogno di gente che sia capace di portare, con l'informazione, luce nelle nostre menti.
Grazie per il lavoro che fate.

F

Fausto

€5,00 10 Agosto 2020

Grazie, non cambiate mi raccomando: non scendete a patti con le "forze dell'oscurità"

Utente anonimo

Anonimo

€10,00 10 Agosto 2020
Utente anonimo

Anonimo

€15,00 10 Agosto 2020
SR

Stefano Restani

€10,00 10 Agosto 2020

Per una Vera Libertà

Utente anonimo

Anonimo

€15,00 10 Agosto 2020
FC

Francesco Cervellera

€5,00 10 Agosto 2020
Utente anonimo

Anonimo

€5,00 10 Agosto 2020

2 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Carissimi amici di Byoblu vi seguo e supporto da sempre e per questo mi permetto di avanzare una critica spero costruttiva.
    Io, come presumo molti altri, ho scelto di seguire voi invece del mainstream perché ero stanco di “notizie” in scatola. Per fare un parallelo è come se, stufo di prodotti industriali che spendono più per le scatole da mettere in bella mostra sugli scaffali del supermercato, fossi passato a comprare direttamente dal contadino. E il prodotto del contadino mi piace in tutto e per per tutto, anche per il modo casareccio e autentico con il quale me lo vende. Anche quello per me è sinonimo di genuinità.
    Ora che voi siete passati a questo format da telegiornale mainstream mi ritrovo spiazzato, è un po come se entrando nell’emporio del contadino mi ritrovassi tutte le “bellissime” scatole del supermercato. Che c’entrano? Ma non eravamo contro?! Ma che il contadino si è messo a spendere più per la scatola che per il prodotto?
    Io penso che una nuova forma di comunicazione debba affrancarsi in tutto e per tutto dai produttori di fake news seriali professionali del mainstream, ed avere uno stile proprio ed indipendente che lo identifica subito come informazione indipendente. Per tornare al parallelo del contadino ho la sensazione che il contadino per allargare la distribuzione si sia messo ad usare gli strumenti della grande distribuzione. E lo ritengo un grande errore, primo perché è un primo passo verso il baratro. Secondo perché attira nuovi clienti abituati al prodotto in scatola e quindi non attiva nessun processo di cambiamento, se non passare dal supermercato A al supermercato B.
    Spero possa essere di qualche aiuto questo mio punto di vista, un caro saluto.

  • Ciao a tutti. Riguardo alla veste da “telegiornale mainstream” del Tg di Byoblu di cui parlava Francesco qui sotto, credo sia importante distinguere il contenitore dai contenuti.
    Che i contenuti di Byoblu siano di qualità credo sia fuor di dubbio, questo é ciò che conta.
    Il fatto di presentarsi con una veste più “accattivante”, soprattutto nell’ottica dello sbarco sul digitale terrestre, la trovo una scelta corretta, utile per potersi presentare in maniera professionale anche a coloro che sono abituati a ingurgitare notizie spazzatura così ben impacchettate da sembrare credibili.
    È fondamentale che le corrette informazioni arrivino anche a quelle persone che per pigrizia, incapacità, abitudine… hanno sempre preso per buono tutto ciò che arrivava dalla televisione, perché un cambiamento vero può solo partire da una presa di coscienza da parte di sempre più persone. Siamo nell’era dell’informazione e non possiamo sperare in un cambiamento se ci chiudiamo in piccoli gruppi che si incontrano in qualche oscuro pertugio del web, anche se ci sentiamo (e magari siamo) più intelligenti e consapevoli di altri: se non raggiungiamo quella famosa “massa critica” di persone necessaria per innescare un grande cambiamento, saremo sempre nel ghetto, vessati e derisi da chi si sente forte perché fa parte di quella casta che, per ora, sta al potere.

Share via
Top