ABBONATI SOSTIENI

TRASFERIMENTO COATTO, LE ORDINANZE DEI GOVERNATORI SCERIFFO – TG #Byoblu24

La nuova ordinanza del presidente della Regione Veneto Luca Zaia prevede l’obbligo del trasferimento in una struttura diversa dalla propria abitazione per i soggetti che stanno svolgendo la quarantena, ma che convivono con altre persone in spazi ristretti e non riescono a garantire l’isolamento. E anche in Toscana il Presidente dà facoltà ai sindaci di firmare l’ordinanza di trasferimento coatto per le medesime condizioni.

Capitolo allarmismo. Adesso il calcolo dei positivi si fa anche con le proiezioni. Analizziamo il caso dell’aereo arrivato dal Bangladesh.  

A Pozzuoli un progetto di geotrivellazione ha causato la fuoriuscita di una nube di anidride carbonica e gas vulcanici alta decine di metri. Si potevano fare queste attività? L’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia spiega che sarebbero state fatte senza il suo consenso. 

In un articolo pubblicato sulla Frankfurter Allgemaine Zaitung l’ex ministro delle finanze tedesco Wolfgang Schäuble spiega la sua visione sul Recovery Fund e sull’Europa del futuro. Byoblu ha chiesto un commento sulle dichiarazioni del politico tedesco al giornalista Fabio Dragoni e all’economista Alberto Micalizzi. 

Ritorniamo poi a parlare delle proteste davanti al Parlamento in Serbia dopo la decisione del Governo di ripristinare il lockdown.  

Scarica la App “DavveroTV” per il tuo dispositivo https://www.davvero.tv

Ascolta #Byoblu anche in podcast su Spotify https://go.byoblu.com/podcast


  1. Iscriviti al nuovo social network di Byoblu: libero, open source e decentrato http://social.byoblu.com
  2. Restiamo in contatto qualsiasi cosa succeda, iscriviti alla mailing list di Byoblu: https://go.byoblu.com/Newsletter
  3. Segui tutti gli aggiornamenti di Byoblu24: https://go.byoblu.com/24

LA TUA GRANDE SCOMMESSA PER CAMBIARE LA STORIA

€19.573 of €100.000 raised

Fermati e rifletti: che tu sia giovane o che abbia alle spalle ormai diverse primavere, quante volte ti è capitato di vedere una televisione che nascesse per l’esclusiva volontà dei cittadini? Sta avvenendo oggi, e sta accadendo in Italia. Per la prima volta abbiamo la possibilità di finanziare non un giornale, non un semplice canale youtube, ma un’informazione diversa, al vertice della piramide dell’informazione, che possa raggiungere milioni di italiani e che sia davvero libera.

In questo video Claudio Messora e Virginia Camerieri vi raccontano la magia che sta avvenendo sotto ai vostri occhi, e vi chiedono di crederci. Non è mai bastato così poco per ottenere così tanto, perché Democrazia è Confronto, e già solo offrire un punto di vista diverso a milioni di cittadini, nell’era della censura social e del pensiero unico dominante, è un atto rivoluzionario.

Non è più il momento di essere nichilisti né quello di dividersi: sarà una televisione di tutti, e per averla ti chiediamo solo di partecipare con il tuo piccolo atto di fiducia mensile. Riusciresti a sopportare, quando un giorno ogni spazio dovesse chiudersi – come già avvenuto in passato – il rimorso o il rimpianto di non averci provato quando sarebbe bastato così poco per far accadere il miracolo?

Diventa un editore della nuova televisione. Fai una donazione mensile ricorrente, o sottoscrivi un piccolo abbonamento. Potrebbe essere l’ultimo spiraglio aperto, nel quale infilarsi prima che la pesante paratia stagna del controllo sociale si chiuda del tutto.

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €10,00 One Time

CC

Carmelo Alessandro Cottone

€5,00 22 Ottobre 2020
BM

Beniamino Mastursi

€20,00 22 Ottobre 2020
MZ

MICHELE ZANOR

€10,00 21 Ottobre 2020

GRAZIE PER IL VOSTRO LAVORO

RB

Rodolfo Benini

€25,00 21 Ottobre 2020
Utente anonimo

Anonimo

€9,00 21 Ottobre 2020
SP

Stefano Pegorari

€25,00 21 Ottobre 2020

Ottimo lavoro grazie mille!

ss

sergio spada

€5,00 21 Ottobre 2020

BRAVI

Utente anonimo

Anonimo

€5,00 21 Ottobre 2020
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 21 Ottobre 2020
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 21 Ottobre 2020
A

Alessandro

€25,00 21 Ottobre 2020

Grazie e complimenti per il servizio. Continuate ad essere il nostro punto di riferimento per un'informazione vera ed indipendente.

Utente anonimo

Anonimo

€20,00 21 Ottobre 2020
L

Luca

€5,00 21 Ottobre 2020
GP

Giovanna Pretto

€10,00 21 Ottobre 2020

Forza!

Utente anonimo

Anonimo

€50,00 21 Ottobre 2020
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 20 Ottobre 2020
MP

Maura Petrucci

€20,00 20 Ottobre 2020

Grazie per il vostro servizio. Avere un servizio indipendente è alla base della democrazia e del rispetto.

Utente anonimo

Anonimo

€200,00 20 Ottobre 2020
cn

carlotta naldi

€10,00 20 Ottobre 2020
Utente anonimo

Anonimo

€25,00 20 Ottobre 2020

2 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Bisogna imparare a riconoscere le tecniche di manipolazione dell’informazione.
    Un esempio recente riguardo al covid:
    Nei recenti resoconti sulla pubblicazione dello studio su Vo’, viene amplificata la conclusione che la carica virale degli asintomatici è simile a quella dei sintomatici, e quindi “sarebbero” diffusori della malattia, ma viene taciuto un dato di fatto molto importante, ossia che nessun bambino tra 0-10 anni è risultato positivo al test (e men che meno sintomatico). Tra i pochi che non se la sentono di ignorare completamente il risultato, l’autore dell’articolo
    https://www.infodata.ilsole24ore.com/2020/04/26/covid-19-43-dei-positivi-asintomatico-lo-studio-vo/
    dal titolo: “Covid19, il 43% dei positivi era asintomatico. Lo studio di Vo’ spiegato bene” (spiegato bene!), il quale, accennando al dato sui bambini ritiene di modificare il testo originale:
    …none of the children under 10 years of age who took part in the study tested positive for SARS-CoV-2 infection at either survey, DESPITE AT LEAST 13 of them living together with infected family members.
    Quindi DESPITE = nonostante, a dispetto di; AT LEAST = almeno (quindi potrebbero essere di più!).
    L’autore dell’articolo traduce:
    “Sono stati testati 234 bambini da 0 a 10 anni e nessuno di essi è risultato positivo al virus ANCHE SE SOLO 13 di loro vivevano in famiglie con persone positive”.
    Ora, chiunque comprende , e tanto più un giornalista, la differenza tra “NONOSTANTE ALMENO” e “ANCHE SE SOLO”, nel primo caso si enfatizza il presupposto, nel secondo caso si attenua, nel primo caso si accende la speranza, nel secondo caso si spegne.
    Tra l’altro tutta la letteratura scientifica, in effetti, mette in risalto, giustamente, il dato, come per esempio un recentissimo articolo (un “viewpoint” sulla rivista Archives of Disease in Childhood) dal titolo (correttamente) indicativo: “ I bambini non sono superdiffusori del Covid19: è tempo di tornare a scuola”
    https://adc.bmj.com/content/105/7/618?utm_source=adestra&utm_medium=email&utm_campaign=usage&utm_content=coronavirus_outbreak&utm_term=children_not_super_spreaders

    Tornando al nostro articolista. Il ribaltamento del senso della frase indica incompetenza, superficialità o malizia? In ogni caso, come minimo, si è persa una buona occasione per tranquillizzare la popolazione (particolarmente sensibile quando si tratta di bambini piccoli).

Marcia Della Liberazione

UNISCITI AI 10.600 ABBONATI CHE GIA’ ACCEDONO AI CONTENUTI RISERVATI DI BYOBLU

Sostieni l’Informazione Libera

Share via
Top