ABBONATI SOSTIENI

CONTRO L’ORDINE MONDIALE CHE IMPONE LA MONETA A DEBITO – C. Massaro, Roma 5/09 #NonToccateIBambini

Libertà, libertà, libertà’ si sente, in sottofondo, intonare dai partecipanti alla manifestazione in piazza Bocca della Verità. A parlare dal palco c’era anche Cosimo Massaro, scrittore esperto di politiche economiche e monetarie.

Per Massaro le manifestazioni di Berlino, Londra e adesso quella di Roma sono tutte legate fra di loro: “Sono venti di libertà e di verità che si stanno manifestando nell’intero pianeta.” – e prosegue citando il discorso fatto a Berlino da Robert Kennedy Junior– “C’è un nuovo ordine mondiale che impone la sua dittatura attraverso la moneta a debito, la moneta con il segno meno davanti: la moneta di Satana. Ma come contraltare esiste la forza dei popoli che non si può fermare”.

Secondo lo scrittore, è fondamentale anche il ruolo della Storia capace di insegnare perché ciclica: “In passato erano nati i giubilei per azzerare il debito, perché l’élite finanziaria lo sa bene che un’economia basata sul debito non può reggere in eterno: ad un certo punto la si deve ‘resettare‘. Per effettuare questo reset, dopo i giubilei è stata adottata la tecnica della guerra. Anche oggi c’è una guerra in corso, che però ha un’altra forma, quella batteriologica e mass mediatica” – ha spiegato ai microfoni di #Byoblu24

LA TUA GRANDE SCOMMESSA PER CAMBIARE LA STORIA

€8.904 of €100.000 raised

Fermati e rifletti: che tu sia giovane o che abbia alle spalle ormai diverse primavere, quante volte ti è capitato di vedere una televisione che nascesse per l’esclusiva volontà dei cittadini? Sta avvenendo oggi, e sta accadendo in Italia. Per la prima volta abbiamo la possibilità di finanziare non un giornale, non un semplice canale youtube, ma un’informazione diversa, al vertice della piramide dell’informazione, che possa raggiungere milioni di italiani e che sia davvero libera.

In questo video Claudio Messora e Virginia Camerieri vi raccontano la magia che sta avvenendo sotto ai vostri occhi, e vi chiedono di crederci. Non è mai bastato così poco per ottenere così tanto, perché Democrazia è Confronto, e già solo offrire un punto di vista diverso a milioni di cittadini, nell’era della censura social e del pensiero unico dominante, è un atto rivoluzionario.

Non è più il momento di essere nichilisti né quello di dividersi: sarà una televisione di tutti, e per averla ti chiediamo solo di partecipare con il tuo piccolo atto di fiducia mensile. Riusciresti a sopportare, quando un giorno ogni spazio dovesse chiudersi – come già avvenuto in passato – il rimorso o il rimpianto di non averci provato quando sarebbe bastato così poco per far accadere il miracolo?

Diventa un editore della nuova televisione. Fai una donazione mensile ricorrente, o sottoscrivi un piccolo abbonamento. Potrebbe essere l’ultimo spiraglio aperto, nel quale infilarsi prima che la pesante paratia stagna del controllo sociale si chiuda del tutto.

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €10,00 One Time

LD

Lamberto Dallari

€5,00 30 Settembre 2020
Utente anonimo

Anonimo

€5,00 29 Settembre 2020
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 29 Settembre 2020
Utente anonimo

Anonimo

€2,00 29 Settembre 2020
ML

Massimiliano Livieri

€15,00 29 Settembre 2020

grazie Claudio per le informazioni preziose, un abbraccio Manuel Livieri

L

Lorenzo

€10,00 29 Settembre 2020

Camerieri sei brava, ma la "S"... LOL!

RM

Rocco Minniti

€20,00 29 Settembre 2020
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 29 Settembre 2020
Utente anonimo

Anonimo

€5,00 29 Settembre 2020
tg

tirabassi giotto

€5,00 29 Settembre 2020
SA

Sergio Anzalone

€10,00 29 Settembre 2020

Grazie

Ma

Massimo ansaloni

€5,00 29 Settembre 2020
M

Marinella

€25,00 29 Settembre 2020
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 28 Settembre 2020
Utente anonimo

Anonimo

€5,00 28 Settembre 2020
Utente anonimo

Anonimo

€30,00 28 Settembre 2020
AG

Aldo Gardin

€10,00 28 Settembre 2020

grazie per tutto quello che fate

MS

Massimiliano Seggio

€10,00 28 Settembre 2020
Utente anonimo

Anonimo

€15,00 28 Settembre 2020
AM

Alberto Monaco

€10,00 28 Settembre 2020

2 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • 1) La illeicità delle tasse a fondo perduto, cessione senza scambio
    2) La truffa fiscale, quali e quante tasse paghiamo e quali e quante invece ne dovrenmmo pagare
    3) La “Fiscalità a Scambio”, cessione con scambio
    4) La Riforma fiscale ed il taglio del 50% (dal 88% al 42%) e poi del 70% (dal 42% al 28%) delle tasse a 360°
    5) Le tasse che paga lo stato sulla spesa pubblica, 388 MLD
    6) Le tasse all’interno del Pil, 70%
    7) La circolazione monetaria interna con Moneta Pubblica senza debito e Fiscalità a Scambio
    8) La Riforma Inps, separazione assistenza/previdenza (-64 MLD), ricalcolo di tutte le pensioni dal retributivo al contributivo (-70 MLD) il pensionamento di 3 milioni di lavoratori over 60, la riduzione del contributo dal 33% al 20%
    9) La Pensione di Base Fiscale, di 1.000 Eu mese per l’assistenza ed a compensazione del ricalcolo al contributivo
    10) La riforma della Scuola e i 2,5 milioni di studenti a studiare fino a 18 anni
    11) La Riforma dell’esercito, della protezione civile e la Leva civile e militare
    12) La Statalizzazione di tutti i servizi pubblici +150 MLD di utili allo Stato
    13) La statalizzazione delle imprese strategiche, Banche, Assicurazioni comprese +50 MLD di utili per lo Stato
    14) La statalizzazione del 3° settore della finta soldiarietà associazionistica privata e criminosa +50 MLD di utili per lo Stato
    15) La statalizzazione parziale delle imprese ad alta automazione industriale, e il Reddito da Utili di Stato
    16) La Moneta Pubblica solo interna, solo elettronica, parallela all’Euro, senza speculazioni valutarie e non contemplata dai trattati
    17) Il reddito di disoccupazione di 500 Eu mese, per tutti i senza lavoro, 1mil/600 mila, dopo la ricollocazione dei 12 milioni di disoccupati reali, 2,5 mil di giovani a scuola, 500mila alla leva civile e militare, 3 milioni di over 60 in pensione, 4 milioni nei nuovi posti di lavoro.
    18) I CRS Centri di Ricollocazione Sociale e il reato di vagabondaggio

    Marco Cristofoli Moneta Pubblica

  • Scusi ma non penso che i giubilei del cattolicesimo siano stati “inventati” per cancellare il debito pubblico.
    Mi può’ citare un esempio?
    Inoltre, non mi risulta che la nostra moneta, l’euro , sia una moneta “a debito”, come dice lei.
    Il debito pubblico, accumulato dallo stato italiano in tanti anni, e’ il risultato della gestione di tanti governi, soprattutto di destra.
    Agli inizi del ‘900 il debito pubblico italiano era a zero.
    Nessuna entità’ divina ce lo ha creato.
    Il debito pubblico, come tale, deve essere pagato, per rispetto delle istituzioni che lo hanno concesso.
    L’azzeramento del debito, come lei sostiene, non e’ proponibile.
    Se uno stato, non solo l’Italia, decidesse di non pagare il debito pubblico, determinando il fallimento delle banche, italiane e straniere, che lo hanno concesso, provocherebbe lo scoppio di una guerra.
    Ma in Italia, per fortuna, sono molto pochi a volere la guerra: basta andare a studiare le pagine di storia per sapere che la seconda guerra mondiale, voluta da Mussolini, ha portato all’Italia solo disastri.

Share via
Top