ABBONATI SOSTIENI

Lo studio in esclusiva su Byoblu: “Virus mai isolato: una dittatura basata su tamponi non convalidati” – Stefano Scoglio, candidato Premio Nobel per la medicina nel 2018.

Candidato al premio Nobel per la medicina nel 2018, Stefano Scoglio pubblica su Byoblu il suo ultimo studio dal titolo “La pandemia inventata, la nuova patologia dell’asintomaticità e la non validità del test per il Covid19”. Il ricercatore scientifico e Direttore del Centro di Ricerche Nutriterapiche di Urbino arriva ad affermare con certezza che: “Il SarsCov2 non è mai stato isolato”. 

Sintesi-scientifico-epidemiologica-Covid-19

In una lunga intervista su Byoblu il professore, con dati e carte alla mano, spiega che sebbene ci siano degli studi che affermino il contrario, il processo di separazione del virus non sarebbe mai stato realizzato:

“Ho esaminato gli studi che affermano di aver isolato e persino testato il virus, ma tutti hanno fatto qualcosa di molto diverso: hanno preso il liquido faringeo o bronco-alveolare dei pazienti, lo hanno centrifugato per separare le molecole più grandi dalle molecole più piccole, come appunto i presunti virus; hanno poi preso il surnatante (la parte superiore del materiale centrifugato) e hanno chiamato quella matrice estremamente complessa ‘virus isolato’”.

Il fatto che il SarsCov2 non sia stato separato dall’organismo da cui proviene pone ulteriori dubbi sulla veridicità-efficacia dei tamponi e dei test sierologici, spiega Scoglio, rivelando un altro fatto estremamente grave:

“Esistono 78 tipologie di tamponi, alcune delle quali importate dalla Cina; nessuna di queste è mai stata controllata o ispezionata né convalidata, è la Commissione europea ad affermalo” nel Working Document del 16 aprile scorso. 

Ma proprio su questa molteplicità di test non controllati né convalidati si è deciso di chiudere un intero Paese come afferma Stefano Scoglio nelle pagine del suo lavoro:

“Qui non si tratta di un prodotto voluttuario lasciato alla gestione del libero mercato, ma di uno strumento che è stato essenziale per giustificare il potere dei governi di imporre la peggiore chiusura dittatoriale dei diritti civili ed economici che si possa ricordare a memoria d’uomo!”

Niente e nessuno potrà più manipolarti, con i suoi trucchi per convincerti che la guerra è pace, la libertà è schiavitù, l’ignoranza è forza. Manuale di Autodifesa per Sovranisti: il primo libro edito da Byoblu. Scritto da Francesco Carraro.

LA TUA GRANDE SCOMMESSA PER CAMBIARE LA STORIA

€8.904 of €100.000 raised

Fermati e rifletti: che tu sia giovane o che abbia alle spalle ormai diverse primavere, quante volte ti è capitato di vedere una televisione che nascesse per l’esclusiva volontà dei cittadini? Sta avvenendo oggi, e sta accadendo in Italia. Per la prima volta abbiamo la possibilità di finanziare non un giornale, non un semplice canale youtube, ma un’informazione diversa, al vertice della piramide dell’informazione, che possa raggiungere milioni di italiani e che sia davvero libera.

In questo video Claudio Messora e Virginia Camerieri vi raccontano la magia che sta avvenendo sotto ai vostri occhi, e vi chiedono di crederci. Non è mai bastato così poco per ottenere così tanto, perché Democrazia è Confronto, e già solo offrire un punto di vista diverso a milioni di cittadini, nell’era della censura social e del pensiero unico dominante, è un atto rivoluzionario.

Non è più il momento di essere nichilisti né quello di dividersi: sarà una televisione di tutti, e per averla ti chiediamo solo di partecipare con il tuo piccolo atto di fiducia mensile. Riusciresti a sopportare, quando un giorno ogni spazio dovesse chiudersi – come già avvenuto in passato – il rimorso o il rimpianto di non averci provato quando sarebbe bastato così poco per far accadere il miracolo?

Diventa un editore della nuova televisione. Fai una donazione mensile ricorrente, o sottoscrivi un piccolo abbonamento. Potrebbe essere l’ultimo spiraglio aperto, nel quale infilarsi prima che la pesante paratia stagna del controllo sociale si chiuda del tutto.

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €10,00 One Time

LD

Lamberto Dallari

€5,00 30 Settembre 2020
Utente anonimo

Anonimo

€5,00 29 Settembre 2020
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 29 Settembre 2020
Utente anonimo

Anonimo

€2,00 29 Settembre 2020
ML

Massimiliano Livieri

€15,00 29 Settembre 2020

grazie Claudio per le informazioni preziose, un abbraccio Manuel Livieri

L

Lorenzo

€10,00 29 Settembre 2020

Camerieri sei brava, ma la "S"... LOL!

RM

Rocco Minniti

€20,00 29 Settembre 2020
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 29 Settembre 2020
Utente anonimo

Anonimo

€5,00 29 Settembre 2020
tg

tirabassi giotto

€5,00 29 Settembre 2020
SA

Sergio Anzalone

€10,00 29 Settembre 2020

Grazie

Ma

Massimo ansaloni

€5,00 29 Settembre 2020
M

Marinella

€25,00 29 Settembre 2020
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 28 Settembre 2020
Utente anonimo

Anonimo

€5,00 28 Settembre 2020
Utente anonimo

Anonimo

€30,00 28 Settembre 2020
AG

Aldo Gardin

€10,00 28 Settembre 2020

grazie per tutto quello che fate

MS

Massimiliano Seggio

€10,00 28 Settembre 2020
Utente anonimo

Anonimo

€15,00 28 Settembre 2020
AM

Alberto Monaco

€10,00 28 Settembre 2020

11 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Ma la vogliamo finire con queste fesserie?

    “Coronavirus. Allo Spallanzani isolato il virus SARS-CoV-2 nelle lacrime di una paziente”
    https://www.quotidianosanita.it/scienza-e-farmaci/articolo.php?articolo_id=84372

    “L’isolamento del virus SARS-Cov-2 in colture cellulari”
    https://www.youtube.com/watch?v=oiWiK4WO4i4

    Adesso ho capito perché è stato solo “candidato” al Premio Nobel per la Medicina che, giustamente, non gli è stato assegnato!

  • L’autore dell’intervista non nega che vi siano stati isolamenti del virus. Anzi, sottolinea che ce ne sono stati fin troppi, con risultati sempre diversi (che quindi, se affidabili, indicherebbero una “mutevolezza” del virus che renderebbe ogni successiva ricerca col tampone automaticamente obsoleta), ma spiega molto bene come la fallacia dell’accertamento sia nella casualità della preparazione del primer (“random examer primer”) che consente la retro-trascrizione a partire dalla molecola di RNA del virus per formare una molecola di DNA (cDNA) che può essere utilizzata direttamente nella reazione di real-time PCR. Così è (e in questi termini ne riferiva l’ideatore della tecnica Kary Mullis, che non ne prevedeva l’uso medico diagnostico), a meno che qualcuno conosca già perfettamente la sequenza del SARS-Cov2, ma questo è un altro discorso. I riferimenti indicati da qualche commento critico all’intervista non dirimono la questione.
    Comunque, anche accettando l’ambiguità del risultato, sarebbe , per lo meno ovvio che i il risultato del tampone fosse riferito con la carica virale (o più correttamente il numero di amplificazioni con cui si arriva a identificare l’RNA- i “cicli soglia”) , in quanto oltre un determinato valore non è chiaramente possibile infettare nessuno, e attualmente moltissime persone sono confinate in lunghe quarantene che possono comprometterne la salute fisica e mentale, nonché le possibilità finanziarie, senza una valida ragione.

  • A me, che non sono un medico, sembrava plausibile tutto quello che diceva, finché non si è auto attribuito una candidatura al Nobel per la Medicina, che non è verificabile in nessun modo. E’ un comportamento accademicamente e professionalmente inaccettabile. In ambito scientifico non si fanno affermazioni non verificabili, se lo fai perdi qualunque credibilità a vita.

  • Ho letto il documento interessantissimo del dott. Scoglio, ma vedo che a pagina 9 il grafico da 3,9 milioni di morti per malattie respiratorie mentre l’articolo dice “quasi sette milioni”.
    Mi sfugge qualcosa?
    Saluti
    Valter Bulanti

  • 1) Essendo artificiale, la seuenza è conosciuta da coloro che l’hanno prodotto!
    2) Luc Montaigner l’ha isolato… chiedetegli come ha fatto… magari perchè è venuto in possesso della sequenza da coloro a cui è scappato di mano?

  • Ho ascoltato l’intervento di Stefano Scoglio sul virus mai isolato, intervento abbastanza tecnico anche se chiaro e quindi comprensibile. Sarebbe molto più efficace proporre lo stesso tema col Dott. Scoglio, però in contraddittorio con altro ricercatore e studioso degli argomenti affrontati. Questo per sgombrare il campo da dubbi che sorgono nelle persone meno informate, ma non solo, il contraddittorio ritengo sia alla base dell’informazione equa e sgombra dalle accuse di essere di parte. Spero che il suggerimento sia utile al vostro lavoro ed alla nostra comprensione in un momento di estrema confusione. Buon lavoro.

  • In un documento del 13 luglio 2020, a pagina 40,
    IL CDC DICHIARA CHE IL COVID-19 NON È ANCORA STATO ISOLATO !!!!!!!!!
    E per prepare i TEST-TRUFFA
    si sono inventati una fantomatica mistura di vari elementi (x-files!)
    per “IMITARE IL CAMPIONE CLINICO”.

    Qui il link al documento CDC: https://www.fda.gov/media/134922/download

    Questa notizia del Cdc non è una novità, perché
    già in aprile 2020 il Dott.Fabio Franchi aveva scritto un documento di 48 pagine sulla NON IDENTIFICAZIONE del covid-19 !!!
    Per una LETTURA VELOCISSIMA del documento basta leggere le ultime 4 righe della conclusione:
    https://drive.google.com/file/d/17GNf6HA9_EW8jtnDmiuwl0ngephhITCV/view?fbclid=IwAR2liGOo1IkB860Ex6QvMIpmIA6MrB3VQmFIFtmtcQQjeKEaM5usXZLBirw

  • Tra le chicche che leggo sullo studio del dr Scoglio leggo infine: ”Alla fine di Luglio 2020, secondo EuroMoMo, l’agenzia ufficiale che
    supervisiona la mortalità all’interno dell’UE, in tutta Europa, ad eccezione di un
    leggero aumento in Spagna e Portogallo, e compresi i paesi in teoria molto
    duramente colpiti dalla pandemia, come l’Italia e il Regno Unito, non c’è stato
    nessun aumento della mortalità. Tutto bene, quindi, se non fosse per le devastanti
    e dittatoriali decisioni politico-economiche.”

    Assolutamente NO.

    Scoglio ha solo fatto la foto alla ‘settimana 30 (TRENTA)’ del 2020. Chiaro o no? A quel punto non c’era alcuna emergenza in atto in termini di eccesso di mortalità.

    Mentre nelle settimane tra marzo e giugno ce n’erano eccome. Basterebbe andare a vedere i report delle settimane precedenti!

    Non solo: Euromomo cita adesso uno studio di Eurosourveillance che afferma come l’eccesso di mortalità nei vari paesi europei sia quantificabile in circa 185.000 persone decedute più del valore atteso. E questo, notare bene, solo considerando le settimane 1-18, ovvero includendo anche le prime 8 settimane in cui non c’era alcun eccesso. Il tutto è facilmente verificabile e non dovrei essere io a notificarlo, ma la redazione di Byoblu. Invece abbiamo il sedicente ‘candidato Nobel’ libero di sparare questo tipo di cifre e affermazioni che non hanno riscontri reali e quella su Euromomo è chiaramente fatta in maniera non corretta (per usare un termine blando). E’ come dire che il giorno dopo il terremoto de l’Aquila, la % di mortalità nella provincia era nei livelli normali e allora non c’era nessuna emergenza in atto. Ecco dove sta l’inghippo. E non è l’unico.

  • Il servizio apre così:
    “Isolamento del virus, virus Covid-19”

    Non mi sembra una buona partenza….

    Per il resto l’analisi del prof. Scoglio è interessante, grazie.

Share via
Top