ABBONATI SOSTIENI

LA BCE LANCIA IL NUOVO EURO DIGITALE: UN ALTRO PASSO VERSO L’ELIMINAZIONE DEL CONTANTE

La BCE sta preparando l’immissione di una nuova moneta digitale.

Dobbiamo essere pronti a questa nuova sfida.

Ha dichiarato la Presidente della Banca Centrale Europea Christine Lagarde. Stiamo parlando di una moneta, sempre denominata in euro, che circolerebbe unicamente in formato digitale, affiancando, per il momento, le banconote cartacee.

La BCE vuole sfidare la criptovaluta di Zuckerberg

L’obiettivo della BCE è in particolare quello di correre ai ripari rispetto alla diffusione delle criptomonete fuori dal controllo delle banche centrali. Tra tutte, quella che desta maggiore preoccupazione è Libra, il progetto di criptovaluta presentato nel 2019 dal fondatore di Facebook, Mark Zuckerberg.

“La moneta di Zuckerberg renderà superflue le banche”, così gli esperti commentavano la presentazione di questa nuova criptomoneta. E a distanza di un anno la BCE ha deciso di rispondere pubblicando un rapporto dettagliato sulla moneta immateriale europea. Il prossimo passaggio avverrà poi a partire dal 12 ottobre con una serie di consultazioni pubbliche tra la BCE, cittadini, il mondo accademico, il settore finanziario e le autorità pubbliche.

Il contante è destinato a scomparire

La realizzazione del nuovo euro digitale sembra però ormai fuori discussione, ma cosa potrà cambiare per i cittadini? Secondo i vertici delle istituzioni europee la nuova moneta digitale avrebbe solo vantaggi: maggiore velocità e facilità per i pagamenti oltre ad una più efficace tracciabilità degli stessi che, nelle intenzioni, potrebbe ridurre anche alcuni traffici illeciti.

La moneta digitale potrebbe quindi effettivamente essere una minaccia per tutti i pagamenti sommersi. C’è però un punto che merita riflessione. Ed è stato il Presidente della Consob, nonché Ministro dell’Economia mancato, Paolo Savona, a sollevarlo, sostenendo che:

L’euro cartaceo, quello che usiamo tutti i giorni, è destinato a scomparire e le tecniche usate per usare i nostri depositi bancari cambieranno.

Nonostante quindi le rassicurazioni della BCE, il destino della nuova moneta digitale sarà quello di soppiantare definitivamente il denaro contante.

Privacy e controllo di spesa in cambio della velocità dei pagamenti

Eppure era stata la stessa Banca Centrale Europea, nel 2019, ad elencare alcuni vantaggi dell’uso del contante tra cui: l’importanza per alcuni gruppi sociali, le classi medie in particolare, perché è una forma di pagamento ampiamente accettata, rapida e agevole al controllo della spesa per chi paga e costituisce un mezzo di pagamento che consente di regolare e senza costi le transazioni.

L’introduzione di una moneta digitale potrebbe quindi colpire con maggior forza i ceti medio bassi, quelli già maggiormente colpiti dalle misure di restrizioni adottate contro il Covid 19. D’altronde il principio “Crisi più acuta e progressi più sensibili” era stato già enunciato dal Senatore Mario Monti.

Ma progressi per chi?

L’euro digitale consegnerebbe alla BCE un enorme potere di controllo sulla vita dei cittadini europei, i cui consumi e risparmi sarebbero completamente soggetti al potere di imperio di un organo non democraticamente eletto. Infine, la moneta digitale gestita esclusivamente dalla BCE rappresenterebbe un’ulteriore cessione di sovranità monetaria all’istituto di Francoforte.

Il parere di Eugenio Benetazzo

Sul tema del nuovo euro digitale, noi di Byoblu abbiamo deciso di ascoltare il parere dell’economista Eugenio Benetazzo, che ci ha spiegato quali potrebbero essere i possibili scenari nel sistema monetario internazionale. Da una parte ci sono infatti le banche centrali che intendono rivendicare il proprio ruolo di governance sulla circolazione monetaria. Dall’altra ci sono le nuove realtà private delle emergenti criptomonete.

Benetazzo sostiene inoltre che nei prossimi cinque anni tutte le transazioni economiche saranno gestite a livello digitale e il contante sarà quindi destinato all’estinzione. L’economista elenca alcuni vantaggi di questa transizione, tra cui una maggiore velocità negli scambi. Tuttavia anche Benetazzo sottolinea come la moneta digitale potrebbe causare una progressiva erosione della privacy dei cittadini, i cui consumi saranno sempre tracciati.

LA TUA GRANDE SCOMMESSA PER CAMBIARE LA STORIA

€22.133 of €100.000 raised

Fermati e rifletti: che tu sia giovane o che abbia alle spalle ormai diverse primavere, quante volte ti è capitato di vedere una televisione che nascesse per l’esclusiva volontà dei cittadini? Sta avvenendo oggi, e sta accadendo in Italia. Per la prima volta abbiamo la possibilità di finanziare non un giornale, non un semplice canale youtube, ma un’informazione diversa, al vertice della piramide dell’informazione, che possa raggiungere milioni di italiani e che sia davvero libera.

In questo video Claudio Messora e Virginia Camerieri vi raccontano la magia che sta avvenendo sotto ai vostri occhi, e vi chiedono di crederci. Non è mai bastato così poco per ottenere così tanto, perché Democrazia è Confronto, e già solo offrire un punto di vista diverso a milioni di cittadini, nell’era della censura social e del pensiero unico dominante, è un atto rivoluzionario.

Non è più il momento di essere nichilisti né quello di dividersi: sarà una televisione di tutti, e per averla ti chiediamo solo di partecipare con il tuo piccolo atto di fiducia mensile. Riusciresti a sopportare, quando un giorno ogni spazio dovesse chiudersi – come già avvenuto in passato – il rimorso o il rimpianto di non averci provato quando sarebbe bastato così poco per far accadere il miracolo?

Diventa un editore della nuova televisione. Fai una donazione mensile ricorrente, o sottoscrivi un piccolo abbonamento. Potrebbe essere l’ultimo spiraglio aperto, nel quale infilarsi prima che la pesante paratia stagna del controllo sociale si chiuda del tutto.

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €10,00 One Time

Niente e nessuno potrà più manipolarti, con i suoi trucchi per convincerti che la guerra è pace, la libertà è schiavitù, l’ignoranza è forza. Manuale di Autodifesa per Sovranisti: il primo libro edito da Byoblu. Scritto da Francesco Carraro.

ID

Ilaria De Lucia

€5,00 28 Ottobre 2020

Grazie

Utente anonimo

Anonimo

€5,00 28 Ottobre 2020
Utente anonimo

Anonimo

€2,00 28 Ottobre 2020
Utente anonimo

Anonimo

€2,00 28 Ottobre 2020
ac

agnese carpitelli

€5,00 28 Ottobre 2020

La soluzione: il cambiamento! Buon lavoro!

Utente anonimo

Anonimo

€50,00 27 Ottobre 2020
SD

SIMONE DINI

€2,00 27 Ottobre 2020

Poco ma spero appreziate

Utente anonimo

Anonimo

€10,00 27 Ottobre 2020
LB

Luca Bulgarelli

€25,00 27 Ottobre 2020

Soltanto chi non ha bisogno di comandare ne di ubbidire capisce cos'è la libertà.

NG

Neus Garcia

€1,50 27 Ottobre 2020

poco ma mi aggiungo grazie

Utente anonimo

Anonimo

€10,00 27 Ottobre 2020
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 27 Ottobre 2020
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 27 Ottobre 2020
Ml

Maurizio leone

€10,00 27 Ottobre 2020
Utente anonimo

Anonimo

€33,00 27 Ottobre 2020
Utente anonimo

Anonimo

€50,00 27 Ottobre 2020
ZG

Zeljka Grubac

€10,00 27 Ottobre 2020

Buon lavoro

FR

Francesco Rovito

€25,00 27 Ottobre 2020

ho conosciuto byoblu a marzo, in questa diabolica situazione, e sono convinto che la realizzazione di un polo TV di informazione libera sarà un contributo per le future generazioni, di un rilievo non scontato da riuscire facilmente a valutare..

AG

Aldo Gardin

€10,00 27 Ottobre 2020
FS

FRANCESCO SCAGLIA

€10,00 27 Ottobre 2020

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Marcia Della Liberazione

UNISCITI AI 10.600 ABBONATI CHE GIA’ ACCEDONO AI CONTENUTI RISERVATI DI BYOBLU

Sostieni l’Informazione Libera

Share via
Top