ABBONATI SOSTIENI

SCONTRO BAGNAI CGIL: PERCHÉ I SINDACATI VOGLIONO FARCI INDEBITARE CON IL MES?

In audizione al Senato la Vicesegretaria generale della CGIL Gianna Fracassi ha esposto il pensiero del sindacato in merito agli strumenti messi a disposizione a livello europeo per fronteggiare l’attuale crisi economica.

In particolare, la rappresentante della CGIL ha espresso parere più che favorevole all’accesso al MES da parte dell’Italia.

La dura replica di Bagnai

Il responsabile economico nonché Senatore della Lega Alberto Bagnai ha evidenziato nel suo intervento la contraddizione evidente di questa richiesta:

La CGIL ha fatto una riflessione rispetto ad un eventuale indebitamento con il MES e sulle conseguenze di questo passo, in particolare in termini di rischio di ulteriori politiche di austerità e se questo risponda agli interessi di classe che la CGIL, almeno in teoria, dovrebbe difendere?

La seguente replica di Gianna Fracassi sembra però ribadire la posizione favorevole del sindacato rispetto al Meccanismo Europeo di Stabilità, sostenendo che il cosiddetto “MES sanitario” non preveda alcuna condizionalità se non quella di utilizzare il credito, circa 30 miliardi, solamente per le spese sanitarie legate al Covid 19.

Tuttavia la presunta assenza delle condizionalità è frutto di un’interpretazione più che discutibile di una lettera a firma Gentiloni e Dombrovskis indirizzata al Direttore del MES. Tuttavia tale documento non avrebbe alcun valore giuridico e rimarrebbe quindi valido quanto scritto nero su bianco nelle pagine del trattato istitutivo del Meccanismo Europeo di Stabilità.

Occorre poi ricordare che sul tema dell’accesso al MES, Alberto Bagnai si era già esposto in prima persona contro le parole di apertura del Governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco

2021: AIUTACI A PORTARE BYOBLU SULLE TELEVISIONI DI TUTTA ITALIA

€74.024 of €100.000 raised

Hai guardato il video che racconta tutte le cose che abbiamo fatto, insieme, nel 2020? Bene: quest’anno dev’essere l’anno della svolta. Insieme, dobbiamo arrivare nelle case di tutti gli italiani.

Conosci il vecchio detto “l’unione fa la forza“? Oggi è più attuale che mai: è il solo modo che abbiamo di reagire a un mondo che sappiamo istintivamente essere sbagliato e che vogliamo cambiare, prima che lui cambi noi.

Spegniamo la televisione del dolore e della paura. Accendiamone una nuova, che smetta di trattarci come telespettatori o clienti di una televendita. Una televisione dei cittadini, per i cittadini. Nel 2020, con il vostro aiuto, l’abbiamo fatta nascere, e oggi ci sono App su tutti i dispositivi e ben tre regioni sul digitale terrestre, Lazio, Lombardia e Piemonte. Nel 2021 dobbiamo completare l’opera e coprire l’intero territorio nazionale. Dobbiamo! Non c’è alternativa, lo sai anche tu.

Non importa quanto sembri difficile: nessuno credeva che saremmo arrivati fin qui, senza i soldi delle multinazionali, delle banche, dei governi, dei grandi “filantropi”. E invece… Quindi, dimmi: adesso cosa ci impedisce di compiere anche il prossimo passo? L’unico limite è la nostra volontà. L’unico ostacolo è la nostra convinzione. Con li tuo aiuto possiamo farcela, possiamo arrivare ovunque. Perché tutti insieme siamo un’onda gigantesca. Un’onda che travolge tutto.

Coraggio: metti la tua goccia nel vaso, e facciamolo traboccare!
Claudio Messora

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €10,00 One Time

mm

mauro malfa

€20,00 20 Gennaio 2021

siete il nostro respiro libero! non mollate !

Utente anonimo

Anonimo

€100,00 20 Gennaio 2021
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 20 Gennaio 2021
AP

Anna Pastore

€50,00 20 Gennaio 2021

Grazie per il lavoro che svolgete 🙏

AG

Arturo Gabbi

€10,00 20 Gennaio 2021
LF

Laura Fortuna

€10,00 20 Gennaio 2021
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 20 Gennaio 2021
GG

Gino Gennarelli

€5,00 20 Gennaio 2021

Ciao,staff di Byoblu,questo è quanto posso fare,da disoccupato,almeno per il lungo termine,cambierà ancora il tempo e saremo liberi anche da questo fardello.Un abbraccio.

Utente anonimo

Anonimo

€100,00 19 Gennaio 2021
Utente anonimo

Anonimo

€50,00 19 Gennaio 2021
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 19 Gennaio 2021
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 19 Gennaio 2021
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 19 Gennaio 2021
Utente anonimo

Anonimo

€5,00 19 Gennaio 2021
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 19 Gennaio 2021
ic

irene costanzo

€25,00 19 Gennaio 2021

la ricerca della verità è sempre giusta!

FT

Fabio Tempesta

€10,00 19 Gennaio 2021
AM

Antonella Masucci

€50,00 19 Gennaio 2021
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 19 Gennaio 2021
FD

Filippo Della Santa

€10,00 19 Gennaio 2021

1 commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • La Fracassi dice tutto e niente. Quante parole che non hanno ne capo ne coda. Un tempo nella CGIL c’erano operai che studiavano come aiutare i propri lavoratori anche presentandosi in maniera molto grossolana, ma efficace. ora sono solo teorici e incapaci di dare risposte ai propri iscritti. Basta vedere come la stessa “lecca” i rapresentanti del governo, un tempo non era così. Si battevano i pugni per fare lavori e interventi sul lavoro. Il MES, lo vogliono per essere utilizzato per altre cose, come pagare gli stipendi dei politici, dei cassaintegrati, dei pensionati ecc. alla faccia della sanità, Infatti i soldi mancano e i governanti lo sanno e mettono in campo anche i sindacati per i propri interessi e loro rispondono. Tnto chi se ne frega. Pagheranno come al solito gli italiani. Dove sono i politici con le palle che avevamo un tempo? Siamo proprio arrivati ad essere dei servi? Doce sono gli italiani che hanno fatto il mondo? Che qualcuno risponda alle mie domande, e dia un segnale. Grazie.

Marcia Della Liberazione

UNISCITI AI 10.600 ABBONATI CHE GIA’ ACCEDONO AI CONTENUTI RISERVATI DI BYOBLU

Sostieni l’Informazione Libera

Share via