SOSTIENI DONA SOTTOSCRIVI UN PIANO

GRANDE RESET ECONOMICO: LA BATTAGLIA PER IL NUOVO ORDINE MONDIALE

È arrivato il momento di un grande reset del capitalismo globale.

Con queste enigmatiche parole Klaus Schwab, il fondatore del World Economic Forum, ha inaugurato la riunione virtuale di Davos, il gotha dove si incontra l’establishment della finanza internazionale, lo scorso giugno.

Un reset per imporre un “capitalismo moderato”

Ma cosa intende dire Schwab con “grande reset”? Nel suo intervento si delineano i due assi su cui si baserebbe questo punto di non ritorno. Deindustrializzazione e digitalizzazione. L’opera di propaganda di Greta Thunberg ha da tempo posto le basi per il primo asse e cioè l’eliminazione delle industrie del carbone e del petrolio e la conseguente riconversione ecologica dell’intero sistema produttivo per arrivare a quello che viene descritto come capitalismo sostenibile.

Questo cambiamento dovrà essere supportato da un processo di digitalizzazione mondiale. Le nuove infrastrutture 5G serviranno proprio a questo: a facilitare la gestione di un enorme traffico di dati, che diventeranno il petrolio del 21esimo secolo.

La maggior parte degli aspetti della vita quotidiana saranno controllati digitalmente, compresi tutti i pagamenti. Il sistema economico e finanziario verrà quindi trasferito nell’etere e sarà gestito con un sistema ibrido composto dalle banche centrali e da quelle aziende private in grado di coniare le proprie criptomonete, come il progetto Libra annunciato da Mark Zuckerberg.

Il reset dell’establishment non risolverà le ingiustizie sociali del capitalismo

Appare evidente che da questo scenario emerga una massa di sconfitti, tutti coloro che perderanno la propria occupazione dopo lo smantellamento del sistema industriale e la digitalizzazione dei servizi. Il grande reset proposto a Davos non sembra quindi essere una risposta alla portata di tutti, ma appare come una soluzione imposta dall’alto, atta semplicemente a tutelare gli interessi di chi la propone.

È curioso notare che la cosiddetta presunta “pandemia” di coronavirus, con le sue draconiane politiche di lockdown, curiosamente facilita e favorisce questo grande reset, imponendo un drastico cambiamento nei processi del lavoro, permettendo l’avanzata del digitale e – attraverso il blocco della mobilità – indebolendo l’industria dei combustibili fossili. Insomma, ad uno sguardo meno distratto e più attento, il coronavirus appare come una curiosa coincidenza, nella quale il caso potrebbe centrare molto poco.

L’altro reset: una moneta non più a debito ma a credito

Sembra però esserci un altro scenario possibile, un altro tipo di reset dell’attuale sistema capitalista. Non una soluzione moderata per rendere il capitalismo più “green“,”eco friendly” e “digital“, mantenendo però intatte le ingiustizie sociali di fondo. Si tratterebbe invece di un reset che intende rivoluzionare il sistema economico e finanziario moderno, partendo dalla sua base principale: la moneta.

Moneta che non dovrebbe essere più intesa come risorsa scarsa e a debito, ma come bene pubblico illimitato emesso a credito dalle banche centrali. Un cambio di paradigma totale che modificherebbe le gerarchie finora date per certe nel sistema che conosciamo: non più l’uomo come pedina all’interno di un’economia dominante, ma l’economia al servizio dell’uomo.

Secondo i rumors questa rivoluzione potrebbe essere fatta solo attraverso il superamento del sistema SWIFT, il provider globale più sicuro dei servizi finanziari. Questo dovrebbe essere rimpiazzato da un nuovo sistema gestito da computer quantistici.

Fantascienza? Alcuni esperti sostengono che il progetto sia già in stadio avanzato e che la nuova moneta sarà agganciata alle riserve auree di ogni Paese. E in quel caso chi si ritroverà con più soldi? La banca centrale dello Zimbabwe, un Paese attualmente al 115esimo posto nella classifica mondiale per prodotto interno lordo. Insomma una vera e propria rivoluzione copernicana.

Sempre secondo alcuni esperti, questo reset sarebbe sponsorizzato dal Presidente americano Donald Trump e le prossime elezioni americane sarebbero quindi uno spartiacque decisivo in questo senso.

Un reset temperato per cambiare tutto per non cambiare nulla, oppure una nuova rinascita, finalmente definitiva?

Il parere di Cosimo Massaro

A questo proposito abbiamo sentito il parere dello scrittore Cosimo Massaro, nonché studioso del sistema economia internazionale. Massaro effettua un’analisi storica dell’origine del moderno sistema economico internazionale, basato sull’emissione a debito della moneta da parte delle banche centrali. Lo scrittore conferma poi l’esistenza di una battaglia in corso tra l’establishment internazionale e alcuni personaggi dissidenti, tra cui lo stesso Presidente americano Trump e il Presidente russo Putin. Insieme starebbero mettendo a punto un sistema di pagamenti alternativo al circuito SWIFT.

UN CANALE TELEVISIVO UNICO NAZIONALE PER I CITTADINI. LA SFIDA, ENTRO IL 10 APRILE.

€313.889 of €150.000 raised

Youtube ha oscurato il canale di Byoblu. La giustificazione? Le riprese di una manifestazione di piazza di 7 mesi. Per i cittadini, niente diritto di cronaca! Oltre mezzo milione di iscritti costruiti in 14 anni di sacrifici andati in fumo. Duemila interviste a giudici della Corte Costituzionale, politici, economisti, magistrati, avvocati, giornalisti, intellettuali, duecento milioni di visualizzazioni video, tutti i vostri commenti, tutte le vostre condivisioni… tutto andato in fumo!
Abbiamo la possibilità di acquistare un canale nazionale sul digitale terrestre, in una buona numerazione, a un prezzo molto al di sotto del valore di mercato. Servono poco meno di 150 mila euro, e poi Byoblu e DavveroTV entreranno nelle case di tutti gli italiani, dalla Sicilia alla Valle d’Aosta. Bisogna raggiungere questa cifra entro il 10 aprile. Se ci state, se accettate la sfida, fate la vostra donazione ed entriamo, tutti insieme, nella storia, dalla porta principale.

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €10,00 One Time

Utente anonimo

Anonimo

€20,00 23 Aprile 2021
CF

Cinzia Fattorini

€10,00 23 Aprile 2021

Non sempre le Vs opinioni incontrano il mio consenso, però c'è chiaramente bisogno di una voce libera, nella panoramica del mainstream genuflessa ai poteri forti.

sb

stefano bisiacchi

€15,00 23 Aprile 2021

resistere resistere resistere

LG

Laura Giacometti

€10,00 23 Aprile 2021

Sempre più a rischio le nostre libertà!

AP

Anna Pustohina

€5,00 23 Aprile 2021

Vi seguo da anni. Non riesco a vedervi sul canale 622, ci sono gli orari precisi?

ip

ivo prucker

€10,00 23 Aprile 2021

OMS finanziata al 80% da privati
EMA 84%
AIFA 90%
e questi dovrebbero fare l'interesse
dei pazienti?

G

Giovanni

€5,00 23 Aprile 2021

Uniti si può

Utente anonimo

Anonimo

€10,00 23 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 23 Aprile 2021
CN

Claudiu Niculie

€10,00 23 Aprile 2021

Grazie, di quello che state faccendo! La verità prima di tutto! Ho chiuso le tivu nazionali da tempo. La mia informazione avviene da byoblu, report, 100 giorni da leoni, stefano montanari,... ecc. Sono infermiere: un grande NO all'obbligo vaccinale… Leggi tutto

Grazie, di quello che state faccendo! La verità prima di tutto! Ho chiuso le tivu nazionali da tempo. La mia informazione avviene da byoblu, report, 100 giorni da leoni, stefano montanari,... ecc. Sono infermiere: un grande NO all'obbligo vaccinale. Pronto alla sospensione. Dov'è l'emergenza sanitaria se possono sospendere personale sanitario? Perché il governo ha stanziato soltanto 15,6 miliardi alla sanità se c'è l'emergenza sanitaria??? GRAZIE!!!

Utente anonimo

Anonimo

€10,00 23 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€25,00 23 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€5,00 22 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€5,00 22 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 22 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€5,00 22 Aprile 2021
EC

Enid Cukon

€10,00 22 Aprile 2021
SS

Simona Sighieri

€10,00 22 Aprile 2021

Auspichiamo un cambiamento a livello umanitario e spirituale, vediamo in voi la possibilità , attraverso il vostro canale di poter attuare una vera e propria rivoluzione in questo senso! Siamo Spiriti Liberi! Vi prego continuate a rimanere Liberi!

Utente anonimo

Anonimo

€5,00 22 Aprile 2021
WC

Werner Clement

€25,00 22 Aprile 2021

2 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Vinz De Carlo

    Come è stato ed è, una scelta esclusivamente POLITICA, la “seconda ondata”( sanitariamente inesistente), lo sarà anche un secondo lookdown.
    La presenza dell esercito è appunto atta a contenere le insurrezioni popolari.
    L obbligatorietà della mascherina anche all aperto è propedeutica alla nuova chiusura
    La decisione non sarà un esclusiva del governo italiano (è solo una pedina di uno scacchiere più ampio) ma gli “ ordini” arrivano da molto più in alto
    Le forze di opposizione lo sanno,ma non possono ne soprattutto VOGLIONO fare nulla per impedirlo.Al momento regna la connivenza politica
    La proroga dell emergenza sanitaria al 31 Gennaio 2021 è emblematica
    Un elemento,non meno importante,che ci viene celato e’ che la comunità scientifica italiana (e non solo) è al corrente che il coronavirus cinese è stato geneticamente modificato in laboratorio con l inserzione di geni del virus dell’HIV (motivo per cui erano preoccupati..giustamente aggiungererei) ma alle condizioni di oggi sembra essersi “adattato” all uomo tanto da generare quasi esclusivamente degli asintomatici.
    È comunque un dato da non sottovalutare perché il virus ha bisogno dell ospite per riprodursi,il contagio asintomatico rappresenta comunque un grosso problema in questo senso.Senza un vaccino (sicuro) il coronavirus non smetterà di esistere pur potendo adeguatamente curare il Covid-19.
    Ci vogliono fottere!
    Esiste ad oggi un UNICA via d uscita:le elezioni del 3 Novembre negli USA.Dipendera’dal loro esito
    Ma potrebbe essere in ogni caso troppo tardi
    Il contenuto di questo post è la confidenza che mi è stata fatta (a dire il vero e per certi versi gliel’ho “estorta”) da una personalità vicina al premier Conte.
    Vi pregherei di condividere più che potete ed inviterei chiunque a trarne le proprie conclusioni e ad agire come meglio crede

Share via