SOSTIENI DONA SOTTOSCRIVI UN PIANO

CHIEDONO DI SCARICARE L’APP IMMUNI MA POI NON TRASMETTONO I DATI

Il fallimento è stato decretato dai numeri: meno del 15% degli italiani con età maggiore di 14 anni ha scaricato l’app, solo 13 nuovi positivi individuati da quando l’applicazione è entrata a regime, dallo scorso 15 giugno. Immuni, il sistema di tracciamento dei contatti, prometteva di stanare subito i nuovi focolai ma per funzionare doveva essere installato sullo smartphone di almeno il 60% della popolazione, numeri che appaiono decisamente difficili da raggiungere. Ma c’è di più: le stesse autorità sanitarie, che tanto sponsorizzano questa applicazione intensificando anche la campagna pubblicitaria, nella stragrande maggioranza dei casi non trasmettono i dati! In Veneto molte aziende sanitarie non hanno mai inserito i codici delle persone risultate positive e, di fatto, Immuni non funziona. Stessa situazione in diverse altre regioni d’Italia.

I MEDICI: “È PIÚ UNA ROTTURA CHE UNA RISORSA”

La questione è che in pochi scommettono sulla sua reale utilità. Innanzitutto i medici stessi. Il direttore dell’Agenzia di Tutela della Salute di Milano Vittorio De Micheli ha spiegato che il sistema è farraginoso e va soltanto ad ingolfare il quotidiano lavoro di medici e personale sanitario: “Immuni si è rivelata più una rottura che una risorsa – ha detto – Gli operatori sono già oberati di lavoro e l’app richiede una serie di passaggi che sono una perdita di tempo”. Il Direttore dell’ATS ha poi giudicato insufficiente la formazione: “Gli ultimi arruolati non sono stati formati per nulla e quindi abbiamo dei sanitari che, quando devono sbloccare Immuni, aspettano che arrivi il collega che lo sappia fare”.
La questione non sembra per nulla limitata a Milano o alla Lombardia, le criticità medici e operatori sanitari le segnalano in ogni regione con uno scetticismo crescente. E così si scopre che in Sicilia meno dell’8% ha scaricato l’app, il 10% in Puglia, il 14% in Liguria. Con questi numeri non serve a nulla. E allora, non diteci che gli italiani sono irresponsabili, ammettete piuttosto che il sistema così com’è stato concepito non va bene per una serie di ragioni tecniche e pratiche.

UN CANALE TELEVISIVO UNICO NAZIONALE PER I CITTADINI. LA SFIDA, ENTRO IL 10 APRILE.

€308.632 of €150.000 raised

Youtube ha oscurato il canale di Byoblu. La giustificazione? Le riprese di una manifestazione di piazza di 7 mesi. Per i cittadini, niente diritto di cronaca! Oltre mezzo milione di iscritti costruiti in 14 anni di sacrifici andati in fumo. Duemila interviste a giudici della Corte Costituzionale, politici, economisti, magistrati, avvocati, giornalisti, intellettuali, duecento milioni di visualizzazioni video, tutti i vostri commenti, tutte le vostre condivisioni… tutto andato in fumo!
Abbiamo la possibilità di acquistare un canale nazionale sul digitale terrestre, in una buona numerazione, a un prezzo molto al di sotto del valore di mercato. Servono poco meno di 150 mila euro, e poi Byoblu e DavveroTV entreranno nelle case di tutti gli italiani, dalla Sicilia alla Valle d’Aosta. Bisogna raggiungere questa cifra entro il 10 aprile. Se ci state, se accettate la sfida, fate la vostra donazione ed entriamo, tutti insieme, nella storia, dalla porta principale.

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €10,00 One Time

MS

Massimiliano Sotgiu

€10,00 17 Aprile 2021

Grazie Byoblu!!! Forza!!!

DM

Duccio Maggiora

€5,00 17 Aprile 2021

Dalla Svizzera

Utente anonimo

Anonimo

€5,00 16 Aprile 2021
SD

Simone De Gobbi

€10,00 16 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€50,00 16 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 16 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€20,00 16 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€5,00 16 Aprile 2021
A

Alberto

€25,00 16 Aprile 2021
LM

Leonardo Maggi

€20,00 16 Aprile 2021

Spero possa servire a portare avanti il progetto del canale unico nazionale.
Attendo con il telecomando in mano.
Grazie per quello che… Leggi tutto

Spero possa servire a portare avanti il progetto del canale unico nazionale.
Attendo con il telecomando in mano.
Grazie per quello che avete fatto e che fate

Utente anonimo

Anonimo

€10,00 16 Aprile 2021
AS

Anita Sieff

€50,00 16 Aprile 2021

siete un luce nel buio

Utente anonimo

Anonimo

€10,00 16 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€5,00 16 Aprile 2021
SN

Stefano Niccoli

€25,00 16 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 16 Aprile 2021
C

Carla

€10,00 16 Aprile 2021

Grazie per il vostro impegno

Utente anonimo

Anonimo

€10,00 16 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 16 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€5,00 16 Aprile 2021

2 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Giorni fa in un vostro tg avete accennato ad una dichiarazione fatta da scienziati che sostengono che bisognerebbe tornare al solito modo di vita. Se possibile vi chiedo di fare una completa traduzione di quello che questi scienziati affermano ed anche un filmato sull’argomento sperando di non chiedere troppo. Mi sembra che la dichiarazione si chiami Great Barrington Declaration. Grazie, saluti

Share via