SOSTIENI DONA SOTTOSCRIVI UN PIANO

PAPA FRANCESCO: “PAGATE LE TASSE!”. INTANTO IL VATICANO PAGA I PROPRI DEBITI CON LE DONAZIONI DEI FEDELI

“Rendete dunque a Cesare quello che è di Cesare e a Dio quello che è di Dio”. Così parlò Gesù Cristo a chi gli chiedeva se si dovessero pagare i tributi a Cesare oppure no. E con questa Frase Papa Francesco, durante l’Angelus di domenica, ha invitato tutti a comportarsi da buoni cristiani, ovvero a pagare le tasse.

“Pagare le tasse è un dovere dei cittadini – esorta il pontefice – come anche l’osservanza delle leggi giuste dello Stato. Al tempo stesso, è necessario affermare il primato di Dio nella vita umana e nella storia, rispettando il diritto di Dio su ciò che gli appartiene”.

Facciamo alcune riflessioni sulle parole del Papa.

Francesco parla appunto di “leggi” e poi aggiunge “giuste”, perché la questione è proprio sulle leggi giuste dello Stato. Se uno Stato promulga leggi liberticide, troppo restrittive, lesive del benessere economico dei cittadini, è corretto seguire e rispettare queste leggi in-giuste?

I privilegi fiscali del Vaticano

E poi ancora, in materia di tasse, quando il Vaticano comincerà a pagarle tasse sugli immobili che possiede sul territorio italiano? Infatti, è noto a tutti che la Chiesa in Italia è esente dal pagamento dell’Imu sui suoi immobili e dal 2005 non paga le imposte anche sui beni utilizzati a fini commerciali.

Nel marzo 2020 il Papa aveva ammonito gli evasori fiscali, ricordando che “dare a Cesare ciò che è di Cesare” è un dovere di ogni cittadino. In tal senso la Chiesa potrebbe mostrare la propria vicinanza agli italiani – proprio ora che le difficoltà economiche si fanno più gravi – dando il buon esempio.

Infine, non ci si può non domandare perché il vicario di Cristo esorti così spesso gli italiani a pagare le tasse, non sarà forse che – in linea con la sua ultima enciclica ‘Fratelli tutti’ – le tasse dovranno servire a sostenere la visione di Papa Francesco, con l’inclusione dei migranti e la costruzione di un nuovo ordine mondiale post capitalista?

Le operazioni immobiliari di Angelo Becciu e le donazioni dei fedeli

Mentre Papa Francesco invita gli italiani a pagare le tasse, dalla Gran Bretagna arrivano notizie scottanti sulle finanze vaticane.

Secondo quanto riportato dal Financial Times, il Vaticano avrebbe deciso di cedere alcuni beni ricevuti in donazione dai fedeli per ripagare i debiti contratti con la banca svizzera Credit Suisse.
Il Vaticano avrebbe ricevuto un prestito di ben 242 milioni di euro dalla banca per effettuare acquisti di immobili a Londra, nel quartiere di Chelsea, su ordine di Giovanni Angelo Becciu, cardinale e prefetto della Congregazione delle cause dei santi fino al 24 settembre scorso.

Il cardinale avrebbe poi dato il via ad azzardate operazioni immobiliari nella capitale britannica, a quanto pare all’insaputa di Papa Francesco. Lo stesso pontefice ha chiesto a Becciu di dimettersi da prefetto della Congregazione delle cause dei santi ma non è stato formalmente incriminato.

La Santa Sede non è stata obbligata a vendere parte degli asset ma ha deciso di farlo in autonomia per iniziare a ridurre i suoi debiti.

Nel frattempo è uscito un audio, del dicembre 2018, in cui si sentono il broker Gianluigi Torzi, il dirigente della Segreteria di Stato Fabrizio Tirabassi e il gestore dei fondi del Vaticano Enrico Crasso che discutono di un affare legato al palazzo situato in Sloane Avenue a Londra. Da quell’affare si è originato lo scandalo che ha colpito le finanze del Vaticano.

 

UN CANALE TELEVISIVO UNICO NAZIONALE PER I CITTADINI. LA SFIDA, ENTRO IL 10 APRILE.

€313.889 of €150.000 raised

Youtube ha oscurato il canale di Byoblu. La giustificazione? Le riprese di una manifestazione di piazza di 7 mesi. Per i cittadini, niente diritto di cronaca! Oltre mezzo milione di iscritti costruiti in 14 anni di sacrifici andati in fumo. Duemila interviste a giudici della Corte Costituzionale, politici, economisti, magistrati, avvocati, giornalisti, intellettuali, duecento milioni di visualizzazioni video, tutti i vostri commenti, tutte le vostre condivisioni… tutto andato in fumo!
Abbiamo la possibilità di acquistare un canale nazionale sul digitale terrestre, in una buona numerazione, a un prezzo molto al di sotto del valore di mercato. Servono poco meno di 150 mila euro, e poi Byoblu e DavveroTV entreranno nelle case di tutti gli italiani, dalla Sicilia alla Valle d’Aosta. Bisogna raggiungere questa cifra entro il 10 aprile. Se ci state, se accettate la sfida, fate la vostra donazione ed entriamo, tutti insieme, nella storia, dalla porta principale.

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €10,00 One Time

Utente anonimo

Anonimo

€20,00 23 Aprile 2021
CF

Cinzia Fattorini

€10,00 23 Aprile 2021

Non sempre le Vs opinioni incontrano il mio consenso, però c'è chiaramente bisogno di una voce libera, nella panoramica del mainstream… Leggi tutto

Non sempre le Vs opinioni incontrano il mio consenso, però c'è chiaramente bisogno di una voce libera, nella panoramica del mainstream genuflessa ai poteri forti.

sb

stefano bisiacchi

€15,00 23 Aprile 2021

resistere resistere resistere

LG

Laura Giacometti

€10,00 23 Aprile 2021

Sempre più a rischio le nostre libertà!

AP

Anna Pustohina

€5,00 23 Aprile 2021

Vi seguo da anni. Non riesco a vedervi sul canale 622, ci sono gli orari precisi?

ip

ivo prucker

€10,00 23 Aprile 2021

OMS finanziata al 80% da privati
EMA 84%
AIFA 90%
e questi dovrebbero fare l'interesse
dei pazienti?

G

Giovanni

€5,00 23 Aprile 2021

Uniti si può

Utente anonimo

Anonimo

€10,00 23 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 23 Aprile 2021
CN

Claudiu Niculie

€10,00 23 Aprile 2021

Grazie, di quello che state faccendo! La verità prima di tutto! Ho chiuso le tivu nazionali da tempo. La mia informazione avviene da… Leggi tutto

Grazie, di quello che state faccendo! La verità prima di tutto! Ho chiuso le tivu nazionali da tempo. La mia informazione avviene da byoblu, report, 100 giorni da leoni, stefano montanari,... ecc. Sono infermiere: un grande NO all'obbligo vaccinale. Pronto alla sospensione. Dov'è l'emergenza sanitaria se possono sospendere personale sanitario? Perché il governo ha stanziato soltanto 15,6 miliardi alla sanità se c'è l'emergenza sanitaria??? GRAZIE!!!

Utente anonimo

Anonimo

€10,00 23 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€25,00 23 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€5,00 22 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€5,00 22 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 22 Aprile 2021
Utente anonimo

Anonimo

€5,00 22 Aprile 2021
EC

Enid Cukon

€10,00 22 Aprile 2021
SS

Simona Sighieri

€10,00 22 Aprile 2021

Auspichiamo un cambiamento a livello umanitario e spirituale, vediamo in voi la possibilità , attraverso il vostro canale di poter attuare… Leggi tutto

Auspichiamo un cambiamento a livello umanitario e spirituale, vediamo in voi la possibilità , attraverso il vostro canale di poter attuare una vera e propria rivoluzione in questo senso! Siamo Spiriti Liberi! Vi prego continuate a rimanere Liberi!

Utente anonimo

Anonimo

€5,00 22 Aprile 2021
WC

Werner Clement

€25,00 22 Aprile 2021

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share via