ABBONATI SOSTIENI

LA FOLLE IDEA: SEPARARE I GIOVANI DAGLI ANZIANI PER EVITARE IL LOCKDOWN

LA FOLLE IDEA: SEPARARE I GIOVANI DAGLI ANZIANI PER EVITARE IL LOCKDOWN

Sembra un po’ come durante i mondiali, quando tutti diventiamo allenatori, attaccanti, difensori e persino arbitri. Sarà la deformazione mentale, forse inevitabile, del vivere in maniera assoluta una certa dimensione, un bravo psicologo ci aiuterebbe a capirlo. Il fatto è che fin quando si esprime la propria opinione nulla di male, anzi, guai a limitare anche questo. Se però il medico vuole indirizzare la politica mentre intanto l’economista pensa di fare il presidente del Consiglio allora c’è qualcosa che non va, almeno fin quando dichiaratamente il nostro esecutivo non avrà deciso di aver abdicato ai propri poteri lasciando campo aperto ai tecnici.
Dopo il gruppo di “esperti”, il famoso comitato tecnico-scientifico, che ormai da mesi determina l’azione del governo praticamente senza alcuna mediazione politica, adesso tocca agli economisti. Preoccupati, giustamente, per le sorti del nostro Pil, e chi davvero non lo è, devoti alla teoria machiavellica del “fine giustifica i mezzi” propongono una ricetta alquanto sui generis.
Gli economisti Carlo Favero, Andrea Ichino e Aldo Rustichini hanno così spiegato la loro ricetta: “Bisogna dividere le fasce d’età più a rischio da quelle meno a rischio, separare i giovani dagli anziani. E bisogna evitare il sovraffollamento sui mezzi di trasporto, il governo – continuano – dovrebbe imporre corse differenziate di bus e metro per giovani e anziani mentre, per quanto riguarda l’accesso ai supermercati e negozi, dovrebbero essere rigidamente separati gli orari di ingresso per chi ha più o meno di 50 anni”.

Occorre sottolineare come questa discutibile strategia di dividere la popolazione in base all’età sia stata già adottata in Australia in particolare per quel che riguarda l’accesso ai supermercati. La prima ora d’apertura è stata infatti riservata ai pensionati.

Isolare chi ha più di 50 anni

A parte che le separazioni e i divieti di questo calibro ci riportano con la mente a periodi storici poco felici, questa ricetta appare davvero particolare anche perché i tre economisti si spingono oltre: “Il Governo – scrivono – potrebbe chiedere esplicitamente agli italiani di evitare il tradizionale pranzo domenicale che riunisce le generazioni delle nostre famiglie e potrebbe anche offrire dei vouchers che consentano ai giovani che vivono insieme agli anziani di trasferirsi, temporaneamente, nei numerosi alberghi vuoti e mangiare nei ristoranti attualmente senza clienti. In questo modo – concludono – oltre a ridurre il contagio degli anziani si sovvenzionerebbe il settore turistico”.
Una ricetta dettagliata, insomma, che forse non tiene conto di alcuni fattori, a cominciare dal fatto che bisognerebbe ragionare sui reali numeri e le reali conseguenze di questa malattia che nessuno vuole negare o minimizzare ma che non può essere analizzata guardando solo studi che vanno in una sola direzione.
E ci sarebbe poi da fare una importante differenziazione nelle fasce più anziane della popolazione perché non tutti coloro che hanno superato i 50 anni di età corrono lo stesso eventuale rischio, così come sarebbe opportuno pensare ai riflessi dal punto di vista psicologico e sociologico dei rapporti umani tra soggetti che vivono la solitudine e l’isolamento con conseguenze di non poco conto. La divisione della popolazione a partire dai 50 anni porterebbe quindi al paradosso di dividere in due la stragrande maggioranza dei nuclei familiari. Genitori separati dai figli. 
Ma un economista non è un medico, non è un sociologo, non è un politico. Un po’ come il semplice tifoso non è certamente un allenatore. A volte giova proprio ricordarlo.

2021: AIUTACI A PORTARE BYOBLU SULLE TELEVISIONI DI TUTTA ITALIA

€30.673 of €100.000 raised

Hai guardato il video che racconta tutte le cose che abbiamo fatto, insieme, nel 2020? Bene: quest’anno dev’essere l’anno della svolta. Insieme, dobbiamo arrivare nelle case di tutti gli italiani.

Conosci il vecchio detto “l’unione fa la forza“? Oggi è più attuale che mai: è il solo modo che abbiamo di reagire a un mondo che sappiamo istintivamente essere sbagliato e che vogliamo cambiare, prima che lui cambi noi.

Spegniamo la televisione del dolore e della paura. Accendiamone una nuova, che smetta di trattarci come telespettatori o clienti di una televendita. Una televisione dei cittadini, per i cittadini. Nel 2020, con il vostro aiuto, l’abbiamo fatta nascere, e oggi ci sono App su tutti i dispositivi e ben tre regioni sul digitale terrestre, Lazio, Lombardia e Piemonte. Nel 2021 dobbiamo completare l’opera e coprire l’intero territorio nazionale. Dobbiamo! Non c’è alternativa, lo sai anche tu.

Non importa quanto sembri difficile: nessuno credeva che saremmo arrivati fin qui, senza i soldi delle multinazionali, delle banche, dei governi, dei grandi “filantropi”. E invece… Quindi, dimmi: adesso cosa ci impedisce di compiere anche il prossimo passo? L’unico limite è la nostra volontà. L’unico ostacolo è la nostra convinzione. Con li tuo aiuto possiamo farcela, possiamo arrivare ovunque. Perché tutti insieme siamo un’onda gigantesca. Un’onda che travolge tutto.

Coraggio: metti la tua goccia nel vaso, e facciamolo traboccare!
Claudio Messora

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €10,00 One Time

Utente anonimo

Anonimo

€10,00 17 Gennaio 2021
Utente anonimo

Anonimo

€50,00 17 Gennaio 2021
nb

nicola ballis

€5,00 17 Gennaio 2021

Mi abbono poichè è merito di Byoblu se mi sono risvegliato guardando le vostre mitiche interviste! La mia consapevolezza è cresciuta in… Leggi tutto

Mi abbono poichè è merito di Byoblu se mi sono risvegliato guardando le vostre mitiche interviste! La mia consapevolezza è cresciuta in questi anni grazie a voi. 💟

Utente anonimo

Anonimo

€10,00 17 Gennaio 2021
GB

Guillaume Boulay

€25,00 17 Gennaio 2021
DM

Daniele Morotti

€20,00 17 Gennaio 2021
Utente anonimo

Anonimo

€50,00 17 Gennaio 2021
SM

Samuele Maiolino

€10,00 17 Gennaio 2021

Tanto per farsi sentire...

AC

Antonio Congedo

€5,00 17 Gennaio 2021
SD

Simone Dini

€5,00 17 Gennaio 2021

Forza Ragazzi
Avanti

FM

Francesca Mazzitelli

€10,00 17 Gennaio 2021

Grazie!

TM

Tonino Mazzoli

€10,00 17 Gennaio 2021

Buon lavoro

Utente anonimo

Anonimo

€50,00 17 Gennaio 2021
AM

Andrea Montesi

€10,00 17 Gennaio 2021
L

Luca

€25,00 17 Gennaio 2021

Auguri

Utente anonimo

Anonimo

€10,00 17 Gennaio 2021
Utente anonimo

Anonimo

€25,00 17 Gennaio 2021
Utente anonimo

Anonimo

€10,00 17 Gennaio 2021
VS

Vincenzo Spezzano

€10,00 17 Gennaio 2021
Utente anonimo

Anonimo

€5,00 17 Gennaio 2021

3 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Questi consiglieri facciano la prova con gli anziani che sono ai vertici delle istituzioni dello Stato ed economia e chiedano loro cosa ne pensano a pretore dall’ospite del Quirinale poi a seguire dai giudici della corte Costituzionale.

  • Che mondo triste è stato costruito col progresso. La perdita della speranza nella vita dopo la morte ha generato la paura di vivere. Perché la paura di vivere o di morire sono la stessa cosa. La tecnologia ci ha dato sistemi di informazione e cure mediche, ma invece di informarci e curarci queste tecnologie ci stanno rendendo schiavi delle nostre paure.

  • Le file di gente per fare il tampone mi ricordano quelle per comprare l’iphone. Il tampone è ormai un bisogno, un genere di consumo.

Marcia Della Liberazione

UNISCITI AI 10.600 ABBONATI CHE GIA’ ACCEDONO AI CONTENUTI RISERVATI DI BYOBLU

Sostieni l’Informazione Libera

Share via